Beyoncé spiega perché le piace mantenere privata la sua vita privata

Beyoncé è tornata ed è andata in campagna, voi tutti! Bene, tecnicamente è sempre stata country; lei è di Houston, Texas, dopotutto. Nello specifico, la linea di abbigliamento di Beyoncé, Ivy Park x Adidas, è andata in campagna . E per promuovere la linea, Beyoncé ha rilasciato una delle sue rare interviste, questa volta ad Harper's Bazaar . In esso, ha parlato del motivo per cui non la vedi spuntare su Instagram ogni tre secondi con una faccia piena di filtri, con un meraviglioso #annuncio di cui vorrebbe raccontarti tutto. Primo, perché lei è Beyoncé, e il mistero irraggiungibile è il suo marchio. Ma anche perché è Vergine.

Poco meno di un mese prima che Beyoncé compia 40 anni, si è seduta con Kaitlyn Greenidge di Harper's Bazaar per discutere della sua vita fino a quel momento. Beyoncé dice che era timida, silenziosa e riservata, ma tutto quel silenzio le ha dato il tempo di sognare in grande. Dice anche di aver trascorso la sua adolescenza concentrata sulle Destiny's Child per ottenere un contratto discografico, e per questo motivo, non ha mai avuto modo di uscire ed essere solo una bambina. In sostanza, ha trasformato Beyoncé nella persona impeccabile che vedi oggi:

“Ho sacrificato molte cose e sono scappato da ogni possibile distrazione. Mi sentivo come una giovane donna di colore che non potevo sbagliare. Ho sentito la pressione dall'esterno e i loro occhi che mi guardavano inciampare o fallire. Non potevo deludere la mia famiglia dopo tutti i sacrifici che hanno fatto per me e le ragazze. Ciò significava che ero l'adolescente più attento e professionale e sono cresciuto in fretta. Volevo rompere tutti gli stereotipi della superstar nera, che fosse vittima di droghe o alcol o dell'assurdo malinteso che le donne nere fossero arrabbiate. Sapevo che mi era stata data questa straordinaria opportunità e mi sentivo come se avessi una possibilità. Mi sono rifiutato di rovinare tutto, ma ho dovuto rinunciare a molto".

Aggiunge che i suoi 20 anni riguardavano il raggiungimento del successo commerciale, la vittoria di premi e la presa in carico della sua carriera (come creare la Parkwood Entertainment, la sua società di gestione multiuso. E i suoi 30 anni sono stati dedicati alla sua famiglia, alla guarigione dei traumi passati, al miglioramento di se stessa e a Beyoncé. competere contro nessuno tranne Beyoncé. In quanto tale, Beyoncé ha dovuto stabilire un sacco di limiti per mantenere una prospettiva sana sulla vita (quindi, probabilmente non la troverà in agguato tra le menzioni Twitter di Trick Daddy in un account alternativo chiamato @ NotBeyoncé ). Quei confini hanno reso Beyoncé una presenza misteriosa online, che sarebbe una scelta molto intenzionale da parte di Beyoncé.

“Viviamo in un mondo con pochi confini e molti accessi. Ci sono così tanti terapisti di Internet, critici di commenti ed esperti senza esperienza. La nostra realtà può essere deformata perché si basa su un algoritmo personalizzato. Ci mostra qualunque verità stiamo cercando, e questo è pericoloso. Possiamo creare la nostra falsa realtà quando non siamo nutriti con un equilibrio di ciò che sta realmente accadendo nel mondo. È facile dimenticare che c'è ancora così tanto da scoprire al di fuori dei nostri telefoni. Sono grato di avere la possibilità di scegliere ciò che voglio condividere. Un giorno ho deciso che volevo essere come Sade e Prince. Volevo che l'attenzione fosse sulla mia musica, perché se la mia arte non è abbastanza forte o abbastanza significativa da mantenere le persone interessate e ispirate, allora sono nel business sbagliato. La mia musica, i miei film, la mia arte, il mio messaggio, dovrebbero bastare".

Ed è anche il motivo per cui la Beyoncé che noi contadini conosciamo è la perfezionista che emana vibrazioni androidi inavvicinabili. Non vuole che conosciamo la vera Beyoncé, perché è Beyoncé la persona, non Beyoncé l'intrattenitrice ultra-famosa, magnate degli affari e stilista.

“Durante la mia carriera, ho voluto stabilire dei confini tra il mio personaggio sul palcoscenico e la mia vita personale. La mia famiglia e i miei amici spesso dimenticano il lato di me che è la bestia con i tacchi a spillo finché non mi guardano esibirmi. Può essere facile perdersi molto rapidamente in questo settore. Prende il tuo spirito e la tua luce, poi ti sputa fuori. L'ho visto innumerevoli volte, non solo con celebrità ma anche produttori, registi, dirigenti, ecc. Non è per tutti.

Prima di iniziare, ho deciso che avrei intrapreso questa carriera solo se la mia autostima dipendesse da qualcosa di più del successo delle celebrità. Mi sono circondato di persone oneste che ammiro, che hanno le loro vite ei loro sogni e non dipendono da me. Persone da cui posso crescere e da cui imparare e viceversa. In questo lavoro, gran parte della tua vita non ti appartiene a meno che non combatti per questo. Ho lottato per proteggere la mia sanità mentale e la mia privacy perché da questo dipendeva la qualità della mia vita. Molto di quello che sono è riservato alle persone che amo e di cui mi fido. Chi non mi conosce e non mi ha mai incontrato potrebbe interpretarlo come una chiusura. Fidati, la ragione per cui quelle persone non vedono certe cose su di me è perché il mio culo Vergine non vuole che le vedano… Non è perché non esiste!

La spiegazione di Beyoncé del motivo per cui la sua attività sui social media è limitata alle promozioni e alla modellazione di abiti costosi sfata anche il mito che Beyoncé soffra di ansia sociale . Non è nervosa nel mostrare il suo vero sé, semplicemente non vuole! È una Vergine, dannazione, con un sole nascente privato. Quindi Beyoncé si rilassa con le persone con cui è più vicina? Chissà! Non lo faremo. È la scelta di Beyoncé di essere misteriosa e riservata. Ogni celebrità che ha passato la scorsa settimana a blaterare delle proprie abitudini balneari dice: " Aspetta, abbiamo la possibilità di non dire niente? "

Ecco di più su Beyoncé per Harper's Bazaar:

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Beyoncé (@beyonce)

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Beyoncé (@beyonce)

Pic: Campbell Addy/Harper's Bazaar