Angelina Jolie: “Ti rompi così tanto e poi ti rialzi”

42nd Toronto International Film Festival - 'Breadwinner' - Premiere

Il film di fuoco e caos di Angelina Jolie, Who Wish Me Dead , uscirà nelle sale e HBO Max il 14 maggio. Continuo a sperare che Jolie abbia rilasciato alcune importanti interviste su riviste per promuovere il film, il suo primo ruolo da protagonista in camera. da Maleficent: Mistress of Evil nel 2019 (immagino che fosse davanti alla telecamera per Come Away l'anno scorso, ma nessuno ha visto quel film e penso che il suo ruolo sia stato più di supporto che di protagonista.) Anche se Angelina sembra orgogliosa di questo film, lo è anche essere onesta sul motivo per cui sta prendendo lavori di recitazione più semplici in questi giorni: perché vuole lavori più brevi e probabilmente ha bisogno di soldi. Ma, come spiega Jolie a Entertainment Tonight, non si limita a prendere un vecchio concerto di recitazione. Deve essere attratta dai personaggi e i personaggi devono essere spezzati.

Who Wish Me Dead segna il ritorno di Angelina Jolie alla vera azione sullo schermo in più di un decennio. Ma per l'attrice, il lato umano del film è ciò che l'ha attratta al progetto, come rivela in uno sguardo esclusivo dietro le quinte del thriller.

"Sono attratto da persone che hanno attraversato qualcosa e sono distrutte e poi trovano la loro strada e lo superano", dice Jolie sul set. “Come artista, è molto salutare interpretare persone così. È stata molto curativa per me, perché ti rompi così tanto e poi ti alzi. "

In Who Wish Me Dead, che proviene dallo sceneggiatore e regista Taylor Sheridan (Yellowstone), interpreta Hannah Faber, una saltatrice fumogena alle prese con PTSD dopo aver vissuto una tragedia sul lavoro di cui si ritiene personalmente responsabile. "È una persona molto distrutta che si porta dietro un sacco di sensi di colpa", dice Jolie.

Quando Hannah incontra uno sfortunato ragazzino di 12 anni (Finn Little) dopo che è stato inconsapevolmente testimone di un omicidio, decide di proteggerlo dagli inseguitori e dal fuoco che presto divampa intorno a loro. Jolie si è allenata quattro giorni a settimana per il ruolo e ha fatto molte delle sue acrobazie sul set, oltre ad apprendere le abilità richieste a un saltatore di fuoco nella vita reale.

"In superficie, sembra un grande thriller, una grande avventura attraverso un terreno insolito all'interno di un grande incendio", spiega. “Sotto c'è un film davvero emozionante. Si tratta di persone che hanno un grande impatto l'una sull'altra e si cambiano a vicenda. Emotivamente e praticamente, attraversano il fuoco. "

[Da ET]

Sì, in parte sta solo interpretando un film thriller d'azione-avventura piuttosto semplice con molte sequenze d'azione e pirotecnici. Ma capisco che anche con i film d'azione, Angelina sta cercando di connettersi con il suo personaggio, e quelle connessioni vengono forgiate attraverso i suoi traumi, sensi di colpa e dolore. Brad le ha davvero fatto passare delle stronzate e sembra che le ci sia voluto così tanto tempo, quasi cinque anni, per capire davvero chi è dopo Pitt, a seguito di tutta quella tossicità e abuso.

Angelina Jolie si gode il 4 luglio con Vivienne andando a fare la spesa

Foto per gentile concessione di Avalon Red.

Angelina Jolie si gode il 4 luglio con Vivienne andando a fare la spesa
42nd Toronto International Film Festival - 'Breadwinner' - Premiere
42nd Toronto International Film Festival - 'Breadwinner' - Premiere
42 ° Festival Internazionale del Cinema di Toronto
42 ° Festival Internazionale del Cinema di Toronto
Angelina Jolie ai ventunesimi premi annuali della pellicola di Hollywood a Beverly Hilton Hotel