Angelina Jolie è “calda e gentile” con i bambini: “Chi sei per i bambini è tutto”

Angelina Jolie con il figlio Shiloh Pitt e la figlia Zahara Pitt durante la prima europea del film 'Maleficent: Mistress of evil', Roma, ITALIA-07-10-2019

Angelina Jolie sta promuovendo Who Wish Me Dead , un film che sembra un veicolo d'azione in qualche modo diretto per Jolie. Ad esempio, se cambiassero il genere del personaggio principale, potrei facilmente vedere Liam Neeson o Bruce Willis interpretare un "saltellatore di fuoco" e proteggere un bambino traumatizzato. Per promuovere il film, Jolie ha recentemente chiacchierato con la rivista Sunday Life del Sydney Morning Herald . Ha lavorato con un attore bambino australiano nel film, e gli è molto complimentata (e anche lui l'adorava). Parla anche di sua madre, della rappresentazione cinematografica e molto altro. Alcuni punti salienti:

Sull'interpretazione di donne toste sullo schermo: “Ci sono momenti in cui è la prima volta che qualcuno fa un passo e mostra che – che sia una donna, un uomo, qualcuno – può fare qualcosa di diverso. Qualcuno spinge il limite, poi dice che si può fare anche in questo modo, o anche questo genere può fare così. Poi spingi quei confini e racconti quelle storie, e cerchi altre storie da raccontare – non vuoi solo ripetere lo stesso messaggio”.

Sulla necessità di una più ampia rappresentanza delle donne toste: “È una domanda interessante. È una domanda profonda. In particolare per le donne: qual è la rappresentazione che non è ancora stata mostrata sullo schermo? Chi è una donna e di cosa è capace una donna? C'è molto da scoprire, c'è molto che deve ancora essere rappresentato, e c'è uno spazio che viene creato proprio ora che non c'è ancora. C'è molto trauma dietro le donne forti in molti di questi ruoli, e sarà bello arrivare a un punto in cui siamo anche nella nostra maternità, nella nostra femminilità, forti e intelligenti e non lottiamo per sopravvivere".

La sua defunta madre Marcheline Bertrand: “Mia madre era molto gentile. Posso essere molte cose nel mio lavoro e nella vita, ma sono molto cordiale e gentile con i miei figli. Quella gentilezza e quel calore sono una base che è incredibilmente importante. Mi ha dato molte altre cose e mi ha insegnato molte lezioni. Ma se non hai quella base, per sentirti apprezzato e al sicuro, allora è difficile che arrivino gli altri messaggi o lezioni. Spero di essere stato in grado di esserlo [per i miei figli], di essere quel posto caldo e sicuro. Perché – ed è forse una cosa divertente da dire – ma considerando quali sono i miei diversi lavori, o ciò che la gente pensa di sapere di te, o ciò che senti di dover essere al mondo, in verità nessuna di queste cose è ciò che veramente siamo. Chi sei per i bambini è tutto".

Il suo personaggio in Quelli che mi desiderano morto:
“È intenzionalmente spericolata e chiaramente non funziona bene. Se il percorso su cui questo film la porta non fosse avvenuto, non sono sicuro che si sarebbe ripresa da ciò che sta portando. E questo è molto. Non per appesantirmi, ma sono stato in posti dove ci sono diversi gruppi di persone che vengono curate… quelli che hanno avuto ferite fisiche o sono stati danneggiati, e quest'altro gruppo, quelli che hanno dovuto partecipare al danneggiamento degli altri come parte della loro tortura. Il danno era così evidente, ma il trauma mentale non si vede. Quelli che fanno quel tipo di lavoro, chiunque sia in prima linea, non sai mai cosa stanno passando quando li guardi. Quindi in questa storia, che non è così pesante e deprimente come sto facendo sembrare, queste persone le metti insieme e accendi un fuoco e vedi chi ce la fa".

Lavorare con l'attore bambino australiano Finn Little: “Siamo entrambi attori molto seri sul set, ma abbiamo anche appuntamenti di recitazione nei fine settimana con i miei figli e usciamo tutto il tempo. Quindi parte del nostro lavoro, se vuoi, era solo giocare a paintball o nuotare. Quindi il nostro legame professionale è stato molto divertente, essere amici".

Rispetta sempre i lavoratori in prima linea: “Quando ci sono incendi, sembriamo onorare i vigili del fuoco e durante la pandemia siamo stati molto di supporto e ci siamo concentrati su quelli negli ospedali e su quella prima linea. Spereresti che queste cose continuino indipendentemente da ciò che sta accadendo nel mondo. Non dovrebbe essere necessario un grande incendio per rispettare un vigile del fuoco, o una pandemia per rispettare un'infermiera".

Non le dispiace una situazione pericolosa: “Sono una cattiva persona a cui chiedere. Forse è qualcosa che non va su di me, ma tendo a entrare in situazioni leggermente pericolose e ad essere l'ultimo a farmi prendere dal panico. Quindi non mi sentivo in pericolo durante le riprese. Non mi sembrava che fosse troppo. Ci sono stati certamente momenti in cui è diventato molto caldo, molto veloce, e abbiamo dovuto spostarci tutti dall'altra parte. Di nuovo, stare con Finn ha fatto qualcosa di diverso, perché quando sei accanto a un bambino, sei così iper-concentrato. Quindi, quando i proiettili e le schegge volavano, tutto ciò a cui riuscivo a pensare erano i suoi occhi e tenerli coperti. Quando siamo in situazioni vicino al fuoco, o nel fiume circondato dal fuoco, lo tenevo d'occhio. Ma dirò che è un australiano e un duro, quindi non c'era davvero bisogno che mi preoccupassi per lui. Non aveva paura di niente".

[Dal Sydney Morning Herald]

È ferma sul fatto che gli australiani siano duri da morire. Ho visto i ragni, i serpenti e le creature australiane con cui sembra che convivi quotidianamente. Finn probabilmente diceva "comunque, va bene, vedo più pericoli dai ragni in casa mia". Mi piace anche il fatto che Jolie lavori con più attori bambini man mano che cresce, e sembra così materna con loro. È praticamente pronta ad adottare tutti quei bambini. Per quanto riguarda quello che dice di sua madre e sperando che fornisca il tipo di spazio sicuro ai suoi figli che sua madre le ha fornito… penso che sia assolutamente così. È un po' strano pensare a chi era, tipo, 22 anni fa? La ragazza goth a cui non fregava un cazzo, la ribelle senza una causa. E ora è molto simile a sua madre.

Ecco alcune foto di Angelina & Vivienne in uscita ad aprile.

Angelina Jolie e sua figlia Vivienne vanno a comprare dei fiori insieme

Angelina Jolie e sua figlia Vivienne vanno a comprare dei fiori insieme

Foto per gentile concessione di Backgrid, Avalon Red.

Angelina Jolie arriva all'EE British Academy Film Awards, premi Bafta, alla Royal Albert Hall di Londra, Inghilterra, Gran Bretagna, il 18 febbraio 2018. - NESSUN SERVIZIO FILO - Foto: Hubert Boesl/Hubert Boesl/
Angelina Jolie trasuda glamour mentre emerge dal BFI Waterloo a Londra
42° Toronto International Film Festival - 'Breadwinner' - Premiere
Angelina Jolie con il figlio Shiloh Pitt e la figlia Zahara Pitt durante la prima europea del film 'Maleficent: Mistress of evil', Roma, ITALIA-07-10-2019
Angelina Jolie e sua figlia Vivienne vanno a comprare dei fiori insieme
Angelina Jolie e sua figlia Vivienne vanno a comprare dei fiori insieme
Angelina Jolie e sua figlia Vivienne vanno a comprare dei fiori insieme
Angelina Jolie e sua figlia Vivienne vanno a comprare dei fiori insieme