André Leon Talley afferma che la sua relazione con Anna Wintour è “In An Iceberg”

André Leon Talley, un uomo vestito per sempre come se si stesse tagliando un taglio di capelli, ha pubblicato oggi il suo libro di memorie, Le trincee di chiffon . ALT, 70 anni, ha fatto trapelare alcuni estratti alcune settimane fa e non hanno dipinto un ritratto molto lusinghiero della sua ex boss di Vogue, Anna Wintour. ALT scrive che lo ha costantemente svergognato (whaaa, l'editore di Vogue ?!), scambiato con i suoi vecchi amici per una folla più giovane e di prima categoria, lo ha scaricato senza tante cerimonie dall'ospitare il tappeto rosso Met Gala e il podcast di Vogue per essere troppo vecchio e, questo è il mio preferito, dice che non è "capace di semplice gentilezza umana".

ALT ha recentemente discusso del libro con Gayle King e, non sorprende, ha affermato che il suo rapporto con Anna era costituito da livelli di gelido iceberg (cambiamenti pre-climatici).

tramite la pagina sei:

Talley, 70 anni, ha sbattuto la doppietta di Vogue nel suo nuovo libro di memorie – che uscirà martedì – e lunedì ha detto a Gayle King durante un segmento di "CBS This Morning" che "Penso che la mia relazione sia in un iceberg con lei", aggiungendo, "I spero che non sarà così per sempre. "

Uhh, non so, ALT, se continui a sbattere Anna pubblicamente, la mia ipotesi è che l'iceberg crescerà in un ghiacciaio (in realtà il contrario della scienza, ma chi se ne frega, questo è FASHION, DAHLING). Inoltre, ho imparato una nuova parola oggi! "Doyenne: una donna che è la persona più rispettata o di spicco in un determinato campo". Chi lo sapeva? Tutti tranne me? Bene, merda.

Fonti vicine ad Anna pensano che sarà "estremamente ferita" dal libro, che ALT le ha chiamato una "lettera d'amore" . Gayle gli chiese di chiarire cosa intendesse dire:

Ho guardato André e ho detto "Lettera d'amore?" Se questa è la tua idea di una lettera d'amore, sto pensando che non voglio che ti piaccia affatto ”, ha detto King. “Come lo spieghi? Ho pensato che dovesse essere molto doloroso per lei leggere. Sul serio."

"In effetti, probabilmente è molto difficile per lei leggere", ha risposto Talley. "È stato doloroso per me scrivere questo."

“Ma è una lettera d'amore perché è una lettera d'amore sulle gioie e sui minimi della mia vita. E le gioie della mia vita sono state con Anna Wintour ", ha spiegato. “Devo a lei il ruolo pionieristico di un direttore creativo di Vogue. Sono stato il primo uomo nero ad essere mai stato chiamato così. Lo devo ad Anna Wintour. Le devo molto. E penso, a sua volta, penso che mi debba ".

Quando gli è stato chiesto di approfondire ciò che Wintour deve a Talley, ha risposto: "Mi deve gentilezza e grazia semplice ed essere decente quando le cose vanno a sud".

Ah, quindi ho capito il difetto nella logica di ALT. Dice che Anna gli deve gentilezza, ma anche che non è " capace di semplice gentilezza umana". Per citare Trudy Campbell di Mad Men , "non andare al pozzo, non c'è acqua lì".

Inoltre, più estratti e aneddoti vengono rilasciati, meno è probabile che questi due rimedino. Vulture ha raccolto le nove storie più "sconvolgenti" di Anna nella memoria di ALT. Loro includono:

  • Anna non ottiene il significato della copertina di Vogue di Beyonce 2018, in cui a Bey è stato dato il controllo editoriale totale sulle sue foto e interviste. ALT ha scritto un articolo del Washington Post su quanto questo fosse importante per la comunità nera, ma afferma che Anna e altri redattori di Vogue non hanno mai risposto, poiché "non erano in grado di capire".
  • Un "colpo razzista" fatto da Anna in risposta all'idea di ALT di includere una fotografia tribale africana in una moda diffusa. Ha presumibilmente risposto "Che cosa ho fatto per meritare questa influenza sotterranea ?", Poi gli ha detto di non preoccuparsi quando l'ha chiamata.
  • Anna lo tratta come un assistente quando ALT l'ha accompagnata a una grande cerimonia di premiazione della moda a Parigi nel 2011. Lo ha incolpato per aver perso il suo cellulare, lo ha costretto a dargli la caccia, prima che scoprisse che si era dimenticata nella sua camera d'albergo .

L'intera cosa del "cellulare" sembra la fine di The Devil Wears Prada. Avrebbe dovuto buttare quel telefono nella fontana come fece Anne Hathaway . Ma poi non avrebbe avuto quasi dieci anni in più di contenuti di merda su Anna da mettere in discussione nel nuovo libro! Soldi, piccola.

Pic: Wenn.com