Alcune persone contrarie all’aborto non erano pronte a vedere che una gravidanza a 6 settimane non ha un embrione in crescita ed è solo tessuto corporeo

Dopo che la Corte Suprema degli Stati Uniti ha ribaltato Roe v. Wade il 24 giugno 2022, garantendo il diritto di una donna di interrompere una gravidanza, gli stati sono stati lasciati a decidere da soli la legalità degli aborti. Alcuni stati hanno reso immediatamente illegali gli aborti, altri lo hanno proibito dopo poche settimane e ci sono alcuni stati in cui è ancora possibile eseguire la procedura legalmente.

Tuttavia, solleva la questione se i sostenitori della vita sappiano cosa stanno proteggendo. Dicono che sia una vita, un bambino, una persona. Ma le persone stanno scoprendo che all'inizio della gravidanza non c'è traccia di una persona ma in realtà solo un tessuto in preparazione.

Jessica Valenti, utente di TikTok e attivista per i diritti all'aborto, ha trovato foto fatte da MYA Network che mostrano cosa viene rimosso quando una donna abortisce prima della decima settimana di gravidanza e voleva spargere la voce su come questo tessuto corporeo abbia più diritti di un intero persona.

Maggiori informazioni: TikTok | Rete MYA

La donna che sostiene l'aborto ha rivelato che aspetto ha una gravidanza precoce ed è lontana dall'immagine che la maggior parte di noi ha in mente

Crediti immagine: ziakilljoy

Jessica Valenti è una scrittrice che esplora le donne e la politica da oltre 15 anni. Ha pubblicato 7 libri, ha scritto per The Guardian, The New York Times e ha tenuto discorsi o tenuto lezioni sugli argomenti che la interessano.

Ha un account Instagram Abortion, Every Day in cui pubblica nuove informazioni su eventuali eventi legati ai diritti riproduttivi delle donne. È anche attiva su TikTok e in uno dei suoi video recenti, Jessica ha attirato la nostra attenzione sulle foto rilasciate da MYA Network che mostrano come appare una gravidanza a 6 e 9 settimane.

La rete MYA è una "rete di medici, attivisti e pazienti che vogliono normalizzare la cura dell'aborto, dal punto di vista medico e culturale" che è stata creata durante la pandemia e ora sta aiutando le persone che vogliono interrompere la gravidanza nelle prime fasi.

Di recente hanno lanciato un progetto chiamato The Issue of Tissue per educare le persone su ciò che viene effettivamente rimosso quando una persona abortisce fino alla settimana 10 della gravidanza. Il co-fondatore della rete MYA, la dott.ssa Joan Fleischman, lo spiega in un video.

Le foto che ha mostrato provenivano dal MYA Network che ha lanciato un progetto chiamato The Issue Of Tissue

Crediti immagine: ziakilljoy

Crediti immagine: ziakilljoy

"Quando uno spermatozoo e un uovo si uniscono, il corpo crea tessuto per supportare la gravidanza in via di sviluppo". Circa una settimana dopo che una donna ha perso il ciclo, l'utero crea una piccola bolla di liquido, chiamata sacco gestazionale. Il sacco gestazionale è descritto come “la 'casa' per la gravidanza” sulla pagina di MYA Network. Spiegano inoltre che "All'interno di questa sacca ci sono cellule che hanno il potenziale per diventare un feto, ma in questa fase non c'è un embrione visibile".

La dottoressa Joan Fleischman procede quindi a mostrare le foto di come appare l'inizio della gravidanza. Risulta, a 5 settimane, il sacco gestazionale ha una dimensione di circa 5 millimetri e diventa più grande di 1 millimetro ogni giorno. E in nessuna di queste fasi tra le 5 e le 9 settimane è visibile un embrione.

Si scopre che durante le prime 9 settimane non c'è un embrione visibile e ciò che le persone vedono quando abortiscono o sperimentano un aborto spontaneo è un tessuto

Crediti immagine: ziakilljoy

Nella sezione delle domande frequenti, viene spiegato che quando una donna abortisce o subisce un aborto spontaneo, il tessuto non assomiglia a quello mostrato nelle foto perché “Abbiamo risciacquato il sangue e rimosso il rivestimento mestruale (decidua) in preparazione per queste foto. Quello che vedi qui è solo il sacco gestazionale. Se stai assumendo pillole abortive a casa o hai un aborto spontaneo, quello che vedrai apparirà diverso. La maggior parte delle persone sperimenterà un periodo pesante che può includere coaguli di sangue di varie dimensioni, quindi può essere difficile vedere il tessuto della gravidanza a meno che non lo cerchi di proposito. Se sei incinta da più di 9 settimane e scegli di guardare, potresti vedere un embrione precoce".

Questo tessuto è chiamato sacco gestazionale e si prepara a far crescere un embrione nelle fasi successive della gravidanza

Crediti immagine: ziakilljoy

Il progetto tocca anche il mito del battito cardiaco perché alcuni stati hanno proposto di vietare gli aborti dopo 6 settimane di gravidanza, poiché presumibilmente è quando il futuro bambino inizia ad avere il battito cardiaco. Questo è impreciso dal punto di vista medico poiché a 6 settimane non c'è cuore. Ci sono cellule che lo formeranno, ma ciò che in realtà “batte” sono impulsi elettrici.

La dottoressa Sarah Prager , professoressa di ostetricia e ginecologia presso l'Università di Washington Medicine, dice che potresti chiamarla "attività cardiaca" e il dottor Ian Fraser Golding , cardiologo pediatrico e fetale al Rady Children's Hospital di San Diego, spiega che quello che sentire sulla macchina ad ultrasuoni sono impulsi elettrici.

Non assomiglia affatto a un bambino piccolo e semmai ricorda una muffa o un batuffolo di cotone

Crediti immagine: ziakilljoy

Crediti immagine: rete MYA

I medici di MYA Network ritengono che l'aborto sicuro sia un'assistenza medica essenziale ed è più sicuro che portare a termine una gravidanza. L'unica cosa che lo rende pericoloso sono i limiti di accesso.

La dottoressa Joan Fleischman ha detto al Guardian : "L'aborto è un'assistenza medica. Ogni singola persona che prende questa decisione è complessa. Ma queste informazioni, che mostrano i tessuti nelle prime 10 settimane, sono letteralmente assenti dalla nostra comprensione comune di ciò che sta accadendo e le persone meritano informazioni accurate".

Perché sembra che le persone non ce l'abbiano. Il medico ha condiviso ciò che le ha fatto pubblicare queste immagini in pubblico: “Sono stato motivato dai miei pazienti a creare questo progetto. A volte hanno scelto di guardare il loro fazzoletto di gravidanza nel mio ufficio. Quando l'hanno fatto, si sono sentiti sollevati, sorpresi o addirittura ingannati dal fatto che non assomiglia a nulla di quello che hanno visto su Internet. Vedendo le loro reazioni ho capito che era importante rendere pubbliche queste immagini. Credo che parlino da soli".

Jessica ha sottolineato nel suo video che questo pezzo di tessuto è ciò che ha più diritti umani di una donna che lo porta nella maggior parte dei luoghi degli Stati Uniti

Crediti immagine: rete MYA

Crediti immagine: rete MYA

La dottoressa Joan Fleischman ci ha fornito informazioni e scienza e Jessica Valenti ha tratto le sue conclusioni. Si è resa conto che un pezzo di tessuto corporeo ha più diritti di vita di una persona già viva solo perché ha il potenziale per esserlo.

Quel tessuto corporeo è più importante di ciò che prova la persona incinta, di come influenzerà la sua vita o la sua salute mentale e fisica. Il potenziale di una vita che sembra un batuffolo di cotone è ciò che viene difeso così appassionatamente da vari politici e persone che affermano di apprezzare la vita.

E in realtà, la maggior parte degli aborti avviene prima della decima settimana di gravidanza, "Più di quattro aborti su dieci (43%) si verificano entro sei settimane di gestazione, poco più di un terzo (36%) sono tra le sette e le nove settimane e il 13% a 10-13 settimane. Solo il 7% degli aborti avviene dopo il primo trimestre”.

E circa l'80 percento degli aborti si verifica esattamente in questo periodo di formazione di tessuti e un embrione che sta appena iniziando

Crediti immagine: rete MYA

Puoi guardare la spiegazione di Jessica nel video qui sotto

@ziaekilljoy #greenscreen hanno bisogno di mostrare queste immagini ad ogni dibattito politico sull'aborto #femminismo #abortion #fyp ♬ sound originale – Jessica Valenti

Le persone nei commenti di Jessica sono state per lo più sorprese di scoprire che aspetto avesse l'aborto in quella fase, ma alcuni di loro hanno sottolineato delle imprecisioni. Hanno pensato che fosse importante notare che in realtà c'è un embrione in quelle prime fasi, tuttavia, non è visibile e non è fino alla decima settimana che l'embrione è considerato un feto , che è quando "Tutti i principali sistemi di organi hanno formati, ma sono immaturi. Da questo momento in poi, il feto crescerà principalmente e i tessuti matureranno".

Alcune persone hanno condiviso che quando hanno avuto un aborto spontaneo o un aborto a 9 o 10 settimane, potevano vedere un embrione, mentre altri hanno confermato che non c'erano nient'altro che tessuto e coaguli di sangue. Tuttavia, la maggior parte di loro ha convenuto che anche se c'è un feto visibile, le persone devono avere il diritto di decidere se vogliono sottoporre il proprio corpo a ciò che la gravidanza può fare loro, se sono in grado di crescere una persona, se vogliono un nuova vita sono responsabili di portare in questo mondo.

Alcune persone nei commenti sono state sollevate nel conoscere queste informazioni, mentre altri hanno trovato difficile crederle poiché contraddicevano le loro esperienze

Il post Alcune persone anti-aborto non erano pronte a vedere che una gravidanza a 6 settimane non ha un embrione in crescita ed è solo tessuto corporeo è apparso per la prima volta su Bored Panda .

(Fonte: Bored Panda)