A Jonathan Bailey è stato consigliato di non dire mai alla gente se era gay o alcolizzato

Ho visto la prima stagione di Bridgerton solo una volta. Mi è bastato, lol. No, mi è piaciuta la serie e non vedo l'ora che arrivi la seconda stagione, che comincerò questo fine settimana. Dato che l'ho visto solo una volta, dovrai perdonarmi per aver confuso i "fratelli" Bridgerton, che tendevano a confondersi con me. Voglio dire, è stato un bel casting: sembravano fratelli e si assomigliavano. La stagione 2 è fortemente incentrata sul personaggio "rastrello" di Jonathan Bailey, Anthony Bridgerton. È lui che ha avuto l'amante inappropriata, giusto? Beh, Jonathan Bailey è molto diverso. È un attore di formazione classica che sembra essere un uomo gay, ha trascorso gran parte della sua carriera in teatro e ama cantare e ballare. Alcuni punti salienti dell'intervista a GQ britannica di Bailey :

Nella seconda stagione: "L'idea che [Bridgerton] stia uscendo di nuovo è un po' una scocciatura. È abbastanza spaventoso".

Sull'essere un sex symbol: “Qualche attore che pensa di essere un sex symbol? Imbarazzante.".

Consigli che ha ricevuto da giovane attore: "All'epoca gli è stato detto, 'Ci sono due cose che non vogliamo sapere: se sei un alcolizzato o se sei gay'". Le parole sono rimaste con Bailey. “Tutto ciò che serve è che una di quelle persone in quella posizione di potere lo dica, e si diffonde. Quindi, sì, certo che lo pensavo. Ovviamente ho pensato che per essere felice dovevo essere etero".

Perché ci sono voluti anni per discutere della sua sessualità: "Sono arrivato a un punto in cui ho pensato, 'F-k questo', preferirei di gran lunga tenere la mano del mio ragazzo in pubblico o poter mettere la mia foto del viso su Tinder e non essere così preoccupato per questo, piuttosto che ottenere una parte.

Interpretare un libertino eterosessuale: Bailey, nel frattempo, dice che "ha iniziato a pensare al fascino [di Anthony]" e in particolare "cosa significa essere un libertino e come la sua ansia e il suo odio per se stessi giocano in questo". Anthony ha anche costretto Bailey, nelle sue parole, a "pensare molto all'amore… Metti le tue esperienze di vita nel [lavoro]. La cosa più interessante non è necessariamente dover parlare di ciò che è e mantenere un senso di privacy".

Bridgerton gli ha aperto molte opportunità: "Sì… voglio dire… sembra… posso dirlo ora, ma pensi sempre che andranno avanti – ed è solo per un momento", dice imbarazzato. Bridgerton è meraviglioso, aggiunge, “ma tra 20 anni non vorrai essere famoso. Vuoi una carriera sostenuta".

[Da GQ britannico]

Sembra che Bridgerton sia così grande e un tale colosso che dubito che i produttori e Netflix siano persino preoccupati o arrabbiati per il fatto che il loro "protagonista" per la seconda stagione stia parlando della sua sessualità in stampa per la serie. Le persone guarderanno lo spettacolo indipendentemente dal "marchio Bridgerton" e la maggior parte degli spettatori di Bridgerton probabilmente non segue nemmeno i pettegolezzi abbastanza per saperlo. E le persone che sanno che un uomo gay sta interpretando questo libertino immaginario applaudiranno la decisione di Netflix e Shonda Rimes di scegliere un attore queer. Win-win. Ad ogni modo, Bailey sembra molto ben adattato, ma chissà come la sua vita ora che la seconda stagione è caduta.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da British GQ (@britishgq)

Copertina e Instagram per gentile concessione di British GQ.