77 insegnanti che hanno tirato fuori le mosse totali del fratello o proprio il contrario che i loro studenti ricorderanno per sempre

Non tutti gli insegnanti erano uguali. Mentre alcuni hanno ispirato le nostre giovani anime che non avevano idea del mondo che li circonda a seguire i nostri sogni, altri hanno dovuto mettersi alla prova per ottenere il rispetto dei bambini.

In alcuni incidenti, anche gli insegnanti perdevano la nostra fiducia, cosa molto difficile da riguadagnare. Perché gli insegnanti fungono da modelli e, se non lo fanno, l'intera dinamica si sgretola dal basso verso l'alto.

Quindi questo interessante thread di Ask Reddit ci offre uno sguardo raro sui ricordi degli (ex) studenti sui loro insegnanti, sia buoni che cattivi. “ Cosa ti ha fatto quell'insegnante che non dimenticherai mai? " ha chiesto qualcuno e le storie hanno iniziato ad arrivare. Di seguito abbiamo selezionato alcune delle più interessanti.

# 1

Al mio liceo, facevamo un viaggio scientifico annuale di una settimana, interamente ripagato dalla raccolta fondi. Solo 4 persone sono state selezionate per andare ogni anno. Il mio secondo anno, sono stato scelto. Sapevo che in nessun modo mi sarebbe stato permesso di andare. Non ero mai stato fuori dallo stato, non ero mai stato in vacanza, non ero mai stato su un aereo e non ero mai stato lontano da casa per più di 24 ore. I miei genitori erano incredibilmente conservatori e hanno subito detto di no. Ho avuto un insegnante di scienze che semplicemente non ha accettato il no. Invece di arrendersi e selezionare qualcun altro, ha chiamato e ha cercato di convincere i miei genitori. Quando non ha funzionato, è venuto a casa mia e ha cenato con la mia famiglia per convincere mio padre che sarei stato una risorsa e che mi avrebbe reso un disservizio non lasciandomi andare. Si è seduto e ha mangiato la cucina terribile di mia madre e ha parlato con i miei genitori per oltre 2 ore finché non ha avuto un "ci penseremo". Poi ha continuato a seguirlo.

Non avevo mai avuto qualcuno nel mio angolo in quel modo prima, che fosse disposto a battersi per me in quel modo. Li ha consumati ed è stata la settimana migliore della mia vita da adolescente. Non avevo mai visto l'oceano. 20 anni dopo e posso ancora ricordare ogni dettaglio di quel viaggio. Per me è stato un punto di svolta importante.

Crediti immagine: chrissyv54

#2

Quando ero in quinta elementare nel 1975, i miei genitori stavano divorziando e vivevo con mio padre violento. Se non prendevo B+ o meglio in pagella, prendevo la cintura. Non poco, badate bene. Un completo pestaggio, e probabilmente la negazione dei pasti per un po'. Gli anni '70 con un genitore violento erano un'epoca molto diversa.

Mio padre aveva una buona reputazione nella piccola città della Pennsylvania in cui vivevo (McKean, Pennsylvania). Era conosciuto come una persona incredibilmente severa e tutti i nostri vicini lo odiavano. Ma questo era un periodo diverso e quel tipo di comportamento veniva ignorato in pubblico.

Il mio insegnante di matematica di quinta elementare, il signor Cunningham, mi ha spaventato. Assomigliava un po' a mio padre e non soffriva affatto di sciocchezze nella sua classe. Ho lottato con la matematica e non aveva senso per me.

Abbiamo la nostra prima pagella in quinta elementare. Erano i giorni in cui potevi portare con te una scheda per la giornata e l'insegnante scriveva il tuo voto sulla pagella. Dovresti quindi portarlo a casa e farlo firmare a un genitore per riconoscere di aver visto i tuoi voti.

Finora, nel corso della giornata, i voti erano buoni. A, per lo più, A-, ma tutto bene.

La matematica era la mia ultima lezione della giornata prima che dovessi prendere l'autobus.

Quando mi è tornata la pagella, mi sono congelato dal terrore. Ricordo questo momento come una fotografia. Il voto era una D, scritto a penna, proprio lì sulla pagella. Sapevo cosa stava arrivando. Il sangue è defluito dalla mia faccia.

Il signor Cunningham ha congedato la lezione e sono rimasto congelato sulla mia scrivania. Spaventato da quello che avrebbe fatto, e ancora più spaventato da quello che avrebbe fatto mio padre.

Tutti gli altri bambini avevano lasciato la classe e il mio mondo intorno a me era svanito – solo io, i miei libri e la D che mi fissava dicendomi che il mio io di 10 anni avrebbe sofferto. Male.

Ho sentito una mano sulla mia spalla, ho tremato e ho iniziato a piangere.

Il signor Cunningham mi ha guardato. Mi tolse di mano la pagella e si avvicinò alla sua scrivania. Mi ha chiamato lassù. Ero ancora terrorizzato, probabilmente tremando, cercando decisamente di nascondere il mio pianto e il mio fallimento.

Tirò fuori una penna nera e cambiò la D in una B+. Non ha detto niente, mi ha solo guardato. Lui sapeva. Poteva vedere i segni e sapeva quanto fossi terrorizzato e perché.

Non avevo idea che un adulto potesse essere così compassionevole e non avevo idea che fosse possibile cambiare qualcosa del genere.

Mi ha restituito la pagella e mi ha detto due parole che sono rimaste con me fino ad oggi. "Guadagna questo." Mi mise una mano sulla spalla e disse: "Lo so. Non è giusto e mi dispiace. Sei un ragazzo intelligente e puoi ottenerlo. Chiedimi aiuto".

Lui sapeva.

È stato un semplice atto di gentilezza e mi è rimasto impresso fino ad oggi. Il voto in matematica non aveva importanza: ho abbastanza successo nei miei 50 anni da non averlo nel mio record permanente. Ma il cambiamento permanente della mia impressione sul signor Cunningham è ancora molto con me.

Se hai potere sulle altre persone, devi esercitare quel potere con compassione. Devi adattare quel potere per soddisfare i bisogni dell'individuo. Questa è la lezione che ho imparato quel giorno dal signor Cunningham.

I prossimi termini ho ottenuto un B+ o meglio. Presumo sia perché ho lavorato molto duramente, e il signor Cunningham mi ha aiutato a pranzo, oppure è stato gentile perché lo sapeva.

Grazie, signor Cunningham. Sono passati 45 anni e ti ricordo ancora.

Crediti immagine: hmasing

#3

Una ragazza nel nostro liceo inglese lit. la classe parlava troppo, quindi l'insegnante l'ha spostata accanto a me perché ero tranquilla. Ho pensato che questo piccolo chiacchierone fosse carino, quindi le ho chiesto di uscire. Siamo sposati da 54 anni.

Crediti immagine: ImA12GoHawks

Gli insegnanti sono probabilmente le persone più importanti della nostra infanzia, a parte i genitori o gli operatori sanitari. Tradizionalmente, l'insegnamento era una combinazione di erogazione di informazioni, assistenza all'infanzia affidata e separare gli studenti con inclinazioni accademiche dagli altri.

Ma ora quello che intendiamo come il ruolo di un insegnante sta cambiando rapidamente, poiché gli insegnanti ripensano a ogni parte del loro lavoro, dal loro rapporto con studenti, colleghi e comunità agli strumenti e alle tecniche che impiegano, nonché ai loro diritti e responsabilità . Gli insegnanti stanno reinventando se stessi e la loro occupazione per servire meglio scuole e studenti, sostiene Judith Taack Lanier, Distinguished Professor of Education alla Michigan State University.

#4

Aveva un insegnante d'arte del liceo che mi lasciava stare nella sua classe durante i pranzi. Mi dava sempre metà del suo panino e altro cibo extra perché sapeva che altrimenti non mangiavo molto.

Modifica: teneva anche un cassetto in classe pieno di snack in modo che potessi passare e prendere qualcosa tra le lezioni se ne avessi bisogno. No, non ha mai fatto niente di "discutibile", e no, non mi sono mai "addormentato" dopo aver mangiato i panini. Era solo una persona gentile 🙂

Crediti immagine: pseudonimo_limone

#5

In prima media a mio padre è stato diagnosticato un cancro. Sono stato sorpreso a copiare i compiti dei miei amici perché mio padre era stato curato la sera prima e io non ero in grado di farlo – è così che il mio insegnante ha scoperto di avere il cancro. Durante tutto l'anno è stata così di supporto e mi ha rassicurato che avrei potuto inviare incarichi in ritardo, se necessario. Circa un anno o due dopo l'ho vista di nuovo e mi ha chiesto di mio padre. Le ho detto che era tristemente morto e abbiamo pianto insieme. È stato così sincero e ho capito quanto le importasse.

Crediti immagine: twixandmix

#6

Ho falsificato la matematica di 4a e 5a elementare. Non ho mai capito come fare la divisione lunga, ma sono riuscito a nasconderlo agli insegnanti e a rispondere alle domande del test con la moltiplicazione inversa – in pratica indovina un numero e moltiplicalo e vedi quanto mi avvicinerei, e continua a farlo finché non ho ottenuto la risposta .

Il mio insegnante di matematica di prima media ha capito che stavo fingendo e non aveva idea di come dividere effettivamente qualcosa. Mi ha fatto venire in un pomeriggio per "aiutare a pulire le gomme" (tutti i bambini hanno combattuto per questo privilegio, quindi ero elettrizzato), mi ha fatto sedere e mi ha insegnato fino a quando non ho afferrato il concetto. La benedica, signora Gillespie!

Crediti immagine: SaltyAbility

Lanier sostiene che molti insegnanti oggi sono incoraggiati ad adattarsi e ad adottare nuove pratiche che riconoscono sia l'arte che la scienza dell'apprendimento. Capiscono che l'essenza dell'educazione è una stretta relazione tra un adulto competente e premuroso e un bambino sicuro e motivato. Capiscono che il loro ruolo più importante è conoscere ogni studente come individuo al fine di comprendere i suoi bisogni unici, lo stile di apprendimento, il background sociale e culturale, gli interessi e le capacità.

“Questa attenzione alle qualità personali è tanto più importante in quanto l'America continua a diventare la nazione più pluralista sulla Terra. Gli insegnanti devono impegnarsi a relazionarsi con i giovani di molte culture, compresi quei giovani che, con l'insegnamento tradizionale, avrebbero potuto abbandonare – o essere stati costretti ad abbandonare – il sistema educativo”, spiega il professore.

#7

L'ultimo anno sono stato inserito in una classe di dattilografia per matricola. Tutti gli altri erano loquaci e scioccamente, ma volevo imparare a digitare, quindi mi sono davvero impegnato molto. Avevo solo due lezioni al mattino e il resto della giornata facevo la cameriera, dato che ero praticamente da sola durante l'ultimo anno. Sono stato chiamato al lavoro il giorno della nostra finale di lezione, quindi sono andato al lavoro e ho saltato la finale. Quando mi sono presentato in classe il giorno successivo, mi sono scusato con l'insegnante per aver saltato la finale. Mi ha chiesto "vuoi sapere che voto hai?" Quando ho risposto di sì, ha detto "ti ho dato una A perché se fossi stato qui, è quello che avresti ottenuto". Non l'ho mai dimenticato. Grazie signor Wyatt.

Crediti immagine: ciao_specific_ocean

#8

Il mio insegnante di prima elementare mi ha comprato dei vestiti, ha chiesto al mio medico di riconoscere la mia epilessia e di diagnosticarla, e mi ha mandato in un'altra scuola per studenti altamente capaci. Ho vissuto in una brutta situazione, ma lei mi ha ridato la vita e ora sono stato accettato al college come studente atleta, con una borsa di studio quasi completa. La mia epilessia è ancora con me, ora faccio due lavori, ma ho un futuro grazie a lei. Grazie signora Trudeau per aver creduto in me.

Crediti immagine: JustADistanceRunner

#9

3a elementare, la signora Jones. Mio padre ci aveva appena abbandonato e all'improvviso eravamo indigenti. Ha comprato per noi le foto della mia scuola e ha pagato il conto del pranzo tutto l'anno. Non ha mai detto una parola a riguardo. Scoperto solo dopo. Benedicila

Crediti immagine: Ljmeeds1

Piuttosto che vedersi esclusivamente come maestri di materie come storia, matematica o scienze, gli insegnanti capiscono sempre più che devono anche ispirare l'amore per l'apprendimento nei bambini. Secondo Lanier, questo nuovo rapporto tra insegnanti e studenti prende la forma di un diverso concetto di istruzione. "Sintonizzarsi su come gli studenti imparano davvero spinge molti insegnanti a rifiutare l'insegnamento che è principalmente basato sulle lezioni a favore di un'istruzione che sfida gli studenti ad assumere un ruolo attivo nell'apprendimento".

La vera sfida degli insegnanti appassionati è rendere i loro studenti partecipanti appassionati nel processo didattico. Le attività di apprendimento non si basano esclusivamente sull'apprendimento di per sé, ma piuttosto sono viste come un'avventura coinvolgente, il curriculum che si relaziona ad esse e incoraggia la curiosità interiore.

# 10

In quinta elementare ho avuto questo insegnante che era molto… burbero. Alla maggior parte di noi non piaceva perché era una dura. Come lo stile militare con disciplina e completamento dei compiti. Non era cattiva, ma neanche simpatica.

Poi ho scoperto che i miei genitori stavano divorziando. Un giorno mi sono presentato a scuola visibilmente sconvolto, un po' traballante e ovviamente stavo piangendo. In pratica grugnì con voce stridula: “Decisamente-indeciso, corridoio. Adesso." Non ero dell'umore giusto per essere rimproverato e sapevo di essere un disastro… Sono uscito di corsa nel corridoio. Mi ha detto che sapeva cosa stava succedendo a casa, mi ha chiesto se stavo bene, poi mi ha ascoltato singhiozzare e crollare su come mi sentivo. Mi ha abbracciato e mi ha chiesto se volevo passare un'ora o giù di lì in biblioteca poiché sapeva che amavo i libri e quindi potevo radicarmi.

È stato così inaspettatamente gentile. Non lo dimenticherò mai. Più tardi ho scoperto che era così burbera e bassa con noi perché insegnava da molto tempo e i bambini sono cattivi. Aveva una sorta di condizione di salute che la faceva soffrire per la maggior parte del tempo e doveva usare un bastone che la faceva incurvare un po'. Nel corso degli anni tutta la meschinità dei bambini l'ha resa un po' fredda e dura. Ma le importava davvero dei suoi studenti.

Crediti immagine: Decisamente-indeciso

# 11

Ho chiamato mia madre mentre era al lavoro per dirle che avevo scritto una delle cose migliori che avesse mai visto come insegnante.

Crediti immagine: Zalanor1

# 12

Ho chiamato uno stupido una volta quando ha sbagliato una domanda e l'insegnante mi ha immediatamente fatto alzare in piedi e scrivere "stupido" al contrario. Ho sbagliato con la pressione e quel giorno ho imparato una lezione.

Crediti immagine: plathree

È importante notare che un gran numero di insegnanti americani ha bambini piccoli. La maggior parte degli insegnanti sono donne, che spesso hanno responsabilità sproporzionate di assistenza ai bambini e ad altri membri della famiglia. E sebbene molti dei grandi distretti del paese affermino che stanno tentando di essere flessibili con gli insegnanti, soprattutto in tempi di adozione della scuola a distanza come nuova norma, pochi o nessuno hanno politiche che accolgano esplicitamente chi si destreggia tra lavoro e assistenza a tempo pieno.

# 13

Il mio insegnante di fisica al liceo ha organizzato un viaggio annuale al Walt Disney World di Orlando per 15-20 bambini per oltre una settimana. Ero uno degli studenti migliori e più interessati della sua classe. Era un insegnante incredibile che ha trovato esempi in fisica ovunque. Ha anche lavorato per la Disney prima di insegnare.

Dal momento che la mia famiglia non era così benestante e non potevo permettermi il viaggio a Walt Disney World, ho rifiutato quando mi ha chiesto se mi sarei unito. Ha sondato un po' e in qualche modo ha trovato i fondi per farmi unire senza che io chiedessi. Non so se ha ritirato i soldi della scuola o c'era un surplus, ma in ogni caso, quello è stato uno dei miei ricordi più belli di quella scuola.

Sono ancora in contatto con lui 15 anni dopo.

Crediti immagine: marincho

# 14

Ero anoressica quando ero a scuola. Mi ha preso da parte dopo la lezione e mi ha detto che se non avessi smesso di fare quello che stavo facendo a me stesso sarei morto. Che il mio corpo avrebbe iniziato a spegnersi, che i miei organi avrebbero fallito, che non sarebbe stato bello e che sarei morto di una morte terribile e dolorosa.

A volte mi sorprendo ancora a scivolare di nuovo in quella mentalità dieci anni dopo. Ma non lo dimenticherò mai. Mi ha salvato la vita.

Crediti immagine: Gar_Eval

# 15

Grado 4, signora Campbell.

Fu alla fine dell'anno, alla laurea, che regalò a ogni bambino un libro della classe. Penso che l'abbia fatto di tasca sua. Quindi è stato come Natale per tutti noi, ricevere un regalo. Alla maggior parte dei bambini non piaceva ("libri, ugh, zoppo, ect") ma per me è stato un momento che ha cambiato la vita.

Mentre tutti gli altri hanno un bel pezzo di narrativa tascabile, io ho un grande libro con copertina rigida, dall'aspetto di un libro d'arte, con un drago sulla copertina che mi ha consumato per gli anni a venire.

Vedi, la mia infanzia è stata… insolita. Mio padre è morto quando ero giovane. Mia madre era un tipo, punk-rock, artista, criminale, e ci trasferivamo almeno una volta all'anno. Ho frequentato più scuole che anni di scuola da diversi.

Ma quel libro è diventato un'ancora e una costante fonte di gioia. Vedi, non era solo un libro d'arte. Mentre sono quasi 300 pagine, in effetti, erano piene di arte straordinaria. Tutta l'arte era sottotitolata. Paragrafi di testo. Descriveva eventi, persone, luoghi. Mappe, diagrammi di città e immagini di enormi battaglie. Tutto sottotitolato. Conteneva un intero universo di storie, la storia di un mondo non nostro strutturato *come non finzione*. Mi ha aperto gli occhi a tanta meraviglia che non c'è modo che io possa essere la stessa persona che sono ora senza la sua influenza.

Quel libro si chiamava "The Tolkien Illustrated Encyclopedia"

Ripensando a tutto. Deve aver visto qualcosa in me, perché quel libro mostrava davvero un favoritismo in quel momento. I tascabili commerciali ricevuti dal resto della classe erano probabilmente costosi quanto il libro che mi era stato regalato.

Ti amo signora Campbell. Grazie, ovunque tu sia.

Crediti immagine: Knytemare44

Secondo Judith Kafka , professoressa di politica educativa al Baruch College: "nel corso della storia dell'insegnamento, da quando abbiamo femminilizzato la professione, c'è stata questa enfasi sugli insegnanti [in quanto] in definitiva altruisti: amano i bambini". E anche se per la stragrande maggioranza degli insegnanti, questo è vero per loro, "di solito non viene chiesto loro di sacrificare l'attenzione ai propri figli nel processo".

#16

In prima elementare ho lottato molto con la lettura, ero molto indietro rispetto a dove mi aspettavo di essere comparativamente. Volevo disperatamente leggere questa serie di libri chiamata la casa sull'albero magica perché… magia. Mi ha detto che dovevo leggere dei libri più facili in quel momento e mi ha assegnato 3 libri di rane e rospi da leggere completamente, quando avrei finito il libro dovevo dirle cosa era successo e dovevo iniziare il prossimo. Ogni libro mi ha impiegato settimane per finire, ma alla fine ho finito tutti e 3. Alla fine, ho avuto modo di leggere i libri della casa sull'albero magico e alla fine dell'anno avevo letto il libro 5 ed ero incredibilmente orgoglioso di me stesso.

Dopo una settimana dalle vacanze estive suona il campanello, vengo chiamato alla porta e con mia sorpresa il mio insegnante è in piedi davanti alla porta. Ha detto che è passata per dirmi che era incredibilmente orgogliosa dei progressi che ho fatto con la lettura. Poi mi ha fatto un regalo, mi aveva comprato il 6° libro della serie! Ero incredibilmente felice ed entusiasta di continuare il viaggio che avevo iniziato.

Questo semplice atto di gentilezza ha acceso un amore per la lettura per tutta la vita che ho trasmesso a mio figlio attraverso la stessa serie ed è qualcosa che apprezzerò per sempre e non dimenticherò mai.

Crediti immagine: InSaiyanRogue

#17

L'ultimo anno delle superiori. Facevo parte della squadra di wrestling e quell'anno avevo tagliato circa 30 libbre, da 170 a 140.

Mi è capitato di avere lo stesso insegnante di matematica per 3 anni di seguito, quindi ci siamo davvero conosciuti. Base del nome e tutto il resto. Sapeva quanto peso avrei tagliato per la stagione, gliel'ho detto ed era ovvio solo dalla mia faccia. Non ero nemmeno grasso prima del taglio, avevo un pacco da 6. Aveva una rigida politica di divieto di mangiare in classe. Sarà importante tra un minuto.

Il giorno dopo la fine della stagione di wrestling entro in classe di matematica e mi siedo. Si avvicina alla mia scrivania e mi mette un'intera torta di mele davanti a me (sapeva che era la mia preferita), mi porge una forchetta e dice che ignorerà la regola del non mangiare per 1 giorno. Ho finito quella torta intera in forse 30 minuti.

Linda, non lo dimenticherò mai. Mi hai assolutamente rallegrato la giornata.

Crediti immagine: reusethisname

#18

Stavo attraversando una crisi di fede.
Il mio insegnante di filosofia era un ex prete che ha lasciato la chiesa perché era piena di problemi e non credeva. Era aperto sul suo odio per la religione organizzata.
Ha avuto una chiacchierata con me nel suo ufficio e mi ha lavorato attraverso i miei sentimenti, le mie preoccupazioni e le mie domande senza mai cercare di convincermi su cosa pensare.
Quel momento mi ha insegnato come trattare tutti quelli con cui interagisco. Come rispettare, aiutare e rispondere a qualcuno anche se le mie convinzioni non corrispondevano perché non importa.
Aiutare o confortare qualcuno richiede che tu raggiunga il suo livello, non lo adatti alla tua mentalità.

Crediti immagine: fuckit517826371

Inoltre, circa la metà – il 48% – di tutti gli insegnanti delle scuole pubbliche negli Stati Uniti ha figli che vivono a casa, ha mostrato la ricerca di Michael Hansen e Diana Quintero della Brookings Institution. Ciò include i bambini piccoli, che hanno bisogno di una supervisione costante, così come gli adolescenti, che potrebbero non esserlo. Durante l'apice dell'insegnamento a distanza durante la pandemia, molti insegnanti hanno affrontato sfide senza precedenti nella navigazione dei loro figli, dei loro studenti e delle loro famiglie.

# 19

Il mio insegnante di inglese del liceo mi ha aiutato a ottenere un IEP per la mia dislessia. Sì, ho trovato molte capacità di coping, ma ho comunque avuto problemi.. Mi ha anche aiutato in molti altri modi, come mi ha fatto portare un giornale in ufficio ogni giorno solo per concedermi una pausa di 2 minuti. Mi chiederei se conoscessi tutte le parole per la corrispondenza nei miei test di ortografia. Mi ha procurato un fumetto del libro che stavamo leggendo in classe per aiutarmi. Avrebbe riletto le mie carte prima che fossero dovute anche per altre classi. Soprattutto mi ha aiutato con tutte le mie scartoffie per il mio grado di eagle scout e mi ha convinto ad andare al college perché potevo andare gratuitamente. Grazie a lei ho 2 lauree e ho guadagnato il mio grado di scout dell'aquila. Devo il mondo a questo maestro.

Crediti immagine: bigkmedic12

# 20

Il mio insegnante di inglese di prima media mi ha chiesto se potevo scrivere un racconto inquietante. L'ho fatto, gliel'ho dato, poi ha riscritto la prima pagina e l'ha inviata al suo insegnante nel programma del suo Master. L'ho scoperto perché quando le ho chiesto cosa ne pensasse, ha detto "oh, ha preso una A". Ho detto "cosa vuoi dire? L'hai valutato?" Ha detto "no, guarda". E me l'ha restituita con il suo nome come autrice e una A sopra. Ho detto: "L'hai trasformato nel tuo insegnante come se fosse il tuo lavoro?" Anche una sua amica era seduta in classe, e tra loro passò questo sguardo che disse: "Lei sa di plagio".

Prima di allora, era stata la mia insegnante preferita. Ha perso tutto il mio rispetto quel giorno.

Crediti immagine: Lady Onogaro

#21

In quinta elementare ho avuto un insegnante di matematica che avrebbe effettivamente spillato un'applicazione McDonalds al tuo test se avessi fallito. Per fortuna da allora è andata in pensione.

Crediti immagine: niesen

#22

"Accidentalmente" ho lasciato dei documenti sulla mia scrivania che mostravano le proiezioni del voto del governo basate sul reddito familiare, il che significava che avrei dovuto bocciare la classe sapendo benissimo che mi avrebbe indotto ad assicurarmi di ottenere il voto migliore durante l'intero anno scolastico.
Ogni altro insegnante mi ha detto quanto fossi intelligente e quanto avrei potuto fare se mi fossi applicato. Questo SOB sapeva che non era il modo di farmi lavorare ahah

Crediti immagine: SmartyMarty85

# 23

ci ha fatto realizzare gru di carta per i passaporti… 20 anni dopo posso ancora realizzare una gru di prim'ordine

Crediti immagine: beezus317

#24

Ho rotto con il mio ragazzo la notte prima della mia finale e mentre stavo andando a lezione per prenderlo, il mio insegnante vedendomi, mi ha detto che avrei potuto prenderlo il giorno seguente con la sua lezione pomeridiana senza che io dicessi nemmeno una parola. È stato davvero un grande insegnante!

Crediti immagine: sangresangria13

#25

Mi ha detto che ero intelligente e che potevo avere successo. Avevo trascorso gli ultimi due anni in una scuola privata, cercando così tanto di mettermi alla prova. Nonostante andasse bene a livello accademico, non mi adattavo al loro stampo per stampini per biscotti, quindi sono stato disprezzato dagli altri studenti e dall'amministrazione. Quando ho detto al consulente di orientamento che volevo essere premeditato e frequentare la facoltà di medicina dopo il college, lei ha praticamente detto di abbassare le mie aspettative perché non avrei avuto successo. Alla fine della mia lezione di matematica al college, l'ultimo anno delle superiori, sono finita nell'ufficio del mio professore per vedere cosa mi ero perso durante l'esame. Mi disse che avevo fatto bene e che avrei potuto fare il dottorato in matematica se avessi voluto. Non era quello che volevo fare, ma quando gli ho detto che volevo essere premeditato, mi ha guardato e ha detto che andrai bene. So che ci riuscirai. 6 anni dopo e sono a metà del mio secondo anno di facoltà di medicina, e le sue parole risuonano ancora nella mia mente.

Crediti immagine: emmaline_grace97

#26

Al liceo uno dei miei insegnanti aveva questo fischietto a becco d'anatra (letteralmente a forma di becco d'anatra e faceva un ciarlatano). Lo ha usato per attirare l'attenzione della classe. Una volta immagino che fossimo molto turbolenti e lei ha fatto esplodere la merda eterna e la classe è diventata completamente silenziosa. Ha avuto questo sguardo scioccato sul viso, poi si è tolta la forcina e l'ha lasciata cadere e l'intera classe l'ha sentita cadere a terra e ha avuto questo grande sorriso sul viso e siamo tutti scoppiati a ridere.

Crediti immagine: Underbash

#27

Ero appena uscito da una relazione emotivamente violenta intorno ai 16 anni ed ero preoccupato per il fatto che la mia ex si facesse male (l'abuso ti fa davvero incazzare), quindi mi sono confidato con il mio insegnante di inglese. Ha ascoltato quello che avevo da dire ed esprimere, poi si è messo in contatto segretamente con i miei genitori, l'amministrazione scolastica e l'amministrazione della sua scuola per assicurarsi che stessimo entrambi bene. I miei genitori me ne hanno parlato circa un anno dopo la laurea. Sono stato davvero preso indietro dal fatto che ha fatto tutto questo per assicurarsi che stessimo bene.

Sono amico di Facebook dell'insegnante e voglio offrirgli una birra una volta che il COVID sarà sotto controllo.

Crediti immagine: TheMerk10

#28

Mi ha detto di smettere di uscire con il mio ragazzo quando avevamo 13 anni perché "Non è che lo sposerai". Siamo rimasti insieme e ci siamo sposati.

Crediti immagine: hai sentito parlare del

#29

Il signor Lyons è stato il mio insegnante di inglese per tutti e 4 gli anni del liceo. La mia matricola e il secondo anno ha lavorato al fianco di un altro insegnante di inglese nel programma di studio indipendente (IS) della mia scuola. L'ho incontrato in quel programma come un tredicenne profondamente depresso e suicida a cui è stata data la possibilità di entrare nell'IS, o essere messo in juvi, come criminale, per assenteismo (avevo smesso di andare a scuola).

Comunque, mi ha visto passare dall'IS, un semestre indietro in crediti (il che significa che ero in classe 2013, invece della classe con cui sono entrato, 2012), e quello stato mentale molto basso per entrare di nuovo nella scuola superiore regolare il mio anno da Junior . Dovevo diplomarmi in tempo (in pratica avevo svolto 1 anno e mezzo di lavoro per la scuola in 1 anno). Ero nella sua classe normale quell'anno e all'ultimo anno.

Arrivò la fine dell'ultimo anno, insieme all'acquisto di cappelli e toghe, annuari e riconoscimenti come borse di studio, albo d'onore, ecc. Avevo scoperto di aver fatto l'albo d'onore del preside a causa del mio GPA, il che significava che mi sarei laureato con Onori. Sapendo di aver avuto la lezione del signor Lyons più tardi nel corso della giornata, ho preso il mio annuario e ho fatto scivolare quel foglio di notifica sul retro dove avevo programmato di chiedere al signor Lyons di firmare.

Arrivata l'ora di lezione, mi sono avvicinato a lui e gli ho chiesto se poteva firmare il mio annuario. Ha accettato volentieri e ha aperto sul retro dove avevo avuto il foglio di notifica. Lo vide, lo fissò per un minuto e gli occhi gli si riempirono di lacrime. Mi guardò e disse: "Sapevo che tutto ciò di cui avevi bisogno era qualcuno che non si arrendesse con te". Sorrise, mi chiese se poteva abbracciarmi, poi firmò il mio annuario. Ha scritto: “Quello che ho detto quando ho messo in imbarazzo entrambi in classe. Sono così orgoglioso di te. So che farai grandi cose. Ci mancherai. Attento, signor Lyons”.

Sicuramente un momento che non dimenticherò mai. A volte, ne uso ancora la memoria per motivarmi.

Crediti immagine: geeangidk

#30

una volta mi sono imbattuto nella mia insegnante di inglese di quarta elementare in metropolitana e lei è andata avanti e indietro da me e mia madre su quanto fosse brava scrittrice. mi ha davvero ispirato a essere lo scrittore che sono oggi.

Crediti immagine: anon

#31

Mi ha fatto scrivere con la mano destra.

Crediti immagine: anon

#32

Ho sempre amato imparare e ho amato andare a scuola. Ero un bravo ragazzo e non mi sono mai messo davvero nei guai. Un anno i miei genitori sono stati chiamati per una conferenza genitori-insegnanti. Uno per uno, ciascuno dei miei insegnanti ha detto ai miei genitori che recitavo durante le lezioni, ero una distrazione, ecc. Questa è stata una sorpresa per i miei genitori perché non mi ero mai messo nei guai e i miei voti erano sempre buoni. Alla fine, la conversazione è arrivata al mio insegnante di storia e al mio insegnante di scienze. Erano senza parole. Il mio insegnante di storia ha detto ai miei genitori che avrebbe voluto avere un'aula piena di studenti con la passione per l'apprendimento come me e che se gli altri insegnanti si fossero impegnati tanto nell'insegnamento quanto io nell'apprendimento, allora non ci sarebbero stati problemi. Il mio insegnante di scienze ha acconsentito e si è scusato per aver fatto perdere tempo ai miei genitori. Il resto dell'anno scolastico è stato interessante. Potevo dire che c'era tensione tra alcuni gruppi dei miei insegnanti. Il mio insegnante di storia sarebbe poi diventato il preside di quella scuola, e non potevo pensare a nessuno più meritevole di quel ruolo.

Crediti immagine: Pod6ResearchAsst

#33

Quinto grado. L'insegnante tremava di rabbia perché ho messo i miei problemi di matematica in orizzontale invece che in verticale, o qualcosa di veramente stupido del genere. Mi ha preso in giro per non essere in grado di seguire "semplici indicazioni" e mi ha umiliato. Quando è andata a guardare il foglio del ragazzo accanto a me, lui ha detto: "L'ho fatto allo stesso modo". Sorrise con affetto e disse: "Oh, Robert" come se fosse divertita. Ca**o

Crediti immagine: Goldeverywhere

#34

Quando ero in terza elementare, l'insegnante della mia classe del programma di talento (classe extra che siamo stati ritirati dal mainstream per fare qualche ora alla settimana) ha iniziato a rimproverarmi per aver alzato la mano troppo velocemente per rispondere alle domande dicendo che dovevo pensare più a lungo e dare agli altri la possibilità di rispondere. Ha continuato a parlare di come avessi un atteggiamento. Mi sono arrabbiato e lei mi ha fatto stare di fronte alla classe quando ho iniziato a piangere. “So che stai piangendo e non mi interessa”. Era il mio compleanno.

Era una classe di circa 8 studenti. Un ragazzo mi ha detto al liceo che quel giorno era uno dei suoi ricordi più nitidi della scuola elementare.

Crediti immagine: Menu prestigioso

#35

Non io, fratello mio:

Aveva uno di quei tagli di capelli che andavano in voga a metà degli anni Novanta in cui hai la frangia lunga (forse 5"), ma il resto è skinhead. Era uno skateboarder.

Ad ogni modo, l'insegnante di falegnameria ha deciso che il taglio di capelli era un pericolo per la salute e la sicurezza e si è tagliato rapidamente i capelli davanti a tutta la classe rimproverandolo "bambini oggi" ecc. ecc.

Mio fratello aveva 12 anni ed è tornato a casa da scuola piangendo. Mio padre era tutt'altro che contento, e a quanto pare è andato a scuola e ha fatto un kerfuffle giusto, come avrebbe dovuto. Mia madre era molto imbarazzata da tutto questo. Non lo dimenticherò mai.

Crediti immagine: DarkPasta

#36

Mi vengono in mente tre cose che sono collegate. La prima è una brutta cosa che non dimenticherò mai.

L'insegnante di inglese di 7a elementare mi dice che l'anno prossimo dovrei andare nella classe di inglese di livello più basso (attualmente era nella classe più alta ed è sempre stata la mia materia preferita/più forte). Stavo prendendo B nella sua classe.

L'insegnante di inglese del 9° anno mi ha detto che dovevo continuare a scrivere e non arrendermi mai (mi stavo arrendendo a causa dell'insegnante del 7° anno)

L'insegnante di inglese dell'ultimo anno mi dà un premio di inglese davanti all'intera scuola dove era presente un insegnante di inglese di 7a elementare per vedere suo figlio ricevere un premio per la squadra di atletica.

Crediti immagine: laurenodonnellf

#37

Sono stato molto vittima di bullismo. Quindi non ero il tipo di ragazza che sorride molto. Mi ha detto che avrei dovuto sorridere di più. Ogni volta che entravo a scuola diceva semplicemente il mio nome e "Sorridi!!!"

So che sembra stupido. Ma il modo in cui l'ha detto. Non era per compassione o per essere d'aiuto. Aveva questo sottofondo meschino.

Ho ancora un caso di faccia da puttana a riposo. Ogni volta che una persona mi dice di sorridere, sento solo questo buco nello stomaco.

Crediti immagine: Suihime

#38

Non riesco a ricordare cosa ho fatto, ma in prima elementare la mia insegnante si è arrabbiata con me e ha detto "vuoi comportarti come un bambino? Bene, vieni qui". Mi ha fatto sedere in un angolo per terra e mi ha dato due piccoli giocattoli con cui giocare.

Crediti immagine: PinkSquidBear

#39

Ho avuto un insegnante che mi ha fatto un discorso "da uomo in su" dicendolo come: "la vita è l'insegnante più crudele perché prima fa la prova e poi la lezione". Una delle lezioni più importanti della mia vita da un maledetto corso di trigonometria.

Crediti immagine: NetiPotter72

#40

Questa insegnante era estremamente severa ODIATA dalla mia classe, ma mi amava perché ero uno dei pochi che la rispettava e andava bene nella sua classe.

Quando la scuola finì, mi regalò un orso di cristallo. Niente di troppo elegante o costoso, ma mi sentivo come se stessi brillando lasciando quell'aula con l'orso in mano. Ce l'ho ancora e ne farò tesoro per sempre.

Image credits: DragonHeart2006

#41

He knew my homelife wasnt the best. He saw a bright kid but someone who struggled with just…ya know. Following orders

He wrote home as I was Failing and spoke more kindly about me than most had ever done. It was very nice

Crediti immagine: anon

#42

She kicked me out of class because she told me and two other students to put our desks in a circle and I replied that three desks make a triangle, not a circle.

Crediti immagine: anon

#43

My band teacher drove me home several times after the 7pm Jazz Band practice. My Dad was supposed to pick me up, but several times he fell asleep and didn't answer the phone when I tried to call.

Image credits: JonesNate

#44

Had the police come to the school because he had “reason to believe” I was smoking cigarettes and using drugs in 7th grade. No… both of my parents smoked in the house. I didn't even know I smelled like cigarettes until the police told me why they were searching my backpack, desk and locker.

Image credits: sol-for-soul

#45

The professor I had for my calculus 100 class in university was awesome. He was a good teacher and funny and engaging. If it was a first year class with over 100 people in it. I was just a face in a big crowd. I was on campus after hours a couple years after I graduated (they run programs for kids in the evenings and was dropping off my oldest) and I saw him. He stopped, looked at me hard, and said “<first name> <last name>. Not a bad student. Not great. But definitely not bad.” And kept walking. This was a good 6 years after I graduated. Absolutely amazed he would have remembered me at all after teaching how many hundreds of students in between. That is just crazy.

Image credits: escher4096

#46

Got fired for setting up an illegal Guatemalan cattle market in the school basement.

Image credits: thermonuclearmuskrat

#47

It was in my high school. My chemistry teacher. I was a bright student especially in chemistry. When my grades went down, my parents only bashed me whereas my sir understood it was due to my mental health issues and literally talked to me and calmed me down. It felt so good. I felt like somebody legit cared and understood me then. My family only cared about my grades obviously!

Image credits: Sonal_D_J

#48

Freshman English teacher in college. He had a last name with 2 capital letters in it, so something like "McConnor". On the top of one of my first papers I wrote "Mcconnor" and he told me that I spelt his name incorrectly – Now obviously this confused me because the spelling was indeed correct and it took a few minutes of back and forth confusion before he told me what I did wrong, like a typical 18 year old I kind of just shrugged it off, like, "ehh who the f**k cares?". . .

His response was essentially, "If you don't care enough about your writing to get it correct, why the hell should somebody else care enough to read it?"

The response hit pretty close to home. Not initially of course because I was an 18 year old sh**head, but now, 15 years later, I still think about it from time to time and it does force me to put more effort into many of the things that I do.

Image credits: egnards

#49

2 things.

6th Grade – Math Teacher:

At the end of the year students were allowed to take a test to see if they could get into an advanced math class. I wasn't going to take the test because I didn't think I was good at math. (I was getting a B but due to family pressure this didn't feel like a good grade to me at the time) my teacher was surprised to find I didn't sign up since I was one of those teachers pet, in the front row, actually cares about school kids. She talked me into signing up and not only now am I still taking advanced classes in high school but it's also not just math anymore. I definitely wouldn't have done any of that had she not talked to me.

Oh and the second one – 8th grade, different math teacher.

There was a Math based competition and apparently getting out of 6th hour class wasn't enough of an incentive since only two people signed up so she told us she'd buy us a full size candy bar to anyone that signed up, didn't matter the score. 3 more people (myself included) signed up, a lot of students said that 'she was just trying to get people to sign up and she'd hope we'd forget' but she made good on her word. Even had us write down what candy we wanted.

She also helped me work through my fear of failure and talked to my parents about the pressure I seemed to put myself under.

TL;DR : 6th grade: Math teacher convince me to push myself and now I'm taking advanced classes

8th grade: Math teacher helped me start to get over my fear of failure which was good as I was on the brink of snapping.

Image credits: badluck990

#50

This isn't a feel good story.

I was in the 8th grade and I was passing a note in the hallway to another student. The teacher intercepted it. I got worried, but also a little hopeful? The note discussed the abuse I dealt with at home. My alcoholic dad, my crazy mom. How the drinking led to hitting me, the hours of emotional abuse I dealt with every day while my dad drunkenly berated me because… that's just what he did…

She read it, the whole note. And I guess she felt like the recipient (another 8th grader) should have received it in lieu of her intercepting what she thought was a note about “which teen heartthrob was your fav?” She gave it to him and said “I intercepted this, and it was meant for you.” And handed it to him.

I wrote that note wanting to feel heard. She took that note and I felt worried, then hopeful I might find help in her inception. When she gave it back to him, she never spoke of its contents ever again. It was then that I felt defeat. She had diary-esque accounts of my life at home and she did…nothing.

Good, bad, or ugly I learned that I was on my own.

Image credits: DShoobz

#51

She took every phone call no matter the time of night while I was in rehab. If it wasn't for her being there in my lowest time, I probably would not be here today.

Image credits: poppa_smurf_killa

#52

My teacher told me she was proud of me and that i have my own opinions and that she hopes i succeed in the future.

Image credits: PizzaBuckets

#53

In my senior year, my english teacher asked me if i was manic depressive after turning in a personal essay, only for me to get diagnosed with bipolar disorder a week later

Image credits: laurynscrawford

#54

They believed in me. They gave af**k about me. Instead of telling me shut up for talking in class they ask me to explain how i did problems to them. They thank me for asking question. They treated me like an equal and not like child. They trusted me. Most teacher can't do this for every kid, there isn't enough time in day. Those teacher that went the extra mile for me change my life. I nearly failed 1st grade, I was 1 suspension away from expulsion in 6 grade, I had a 1.5 gpa my freshman year, I cheated on everything in high school. I finished my last two years with 4.0 gpa. The one class I never cheated In was human anatomy Mr Martinez inspired me to learn and treat me like an equal. I went through a tough first few year in college was 2.9 gpa student. This year I met a teacher who gave the same feeling as Mr. Martinez. She teaches chem 2 at my uni I failed her class last year with a 53% this year I made my mission that I would pass her class with an A. I went to every office hours, did every lecture problem three time, and got tutoring. I made it my mission for her to know my name in class of 75. Today is the first time I am not worried about a final. I have a 96% in a class that most people consider the hardest in college. I AM PROUD OF MYSELF AND MY ACHIEVEMENTS, but I couldn't have done it with out her. She picked me up when I was down she gave me advice that you can't put a price on, she is the prime example of the greater teacher ever.

Image credits: Fast-Tour3210

#55

He was AWESOME. Helped me out with my confidence in building stuff in wood shop, welding, metals, and when I was the TEACHERS ASSISTANT for all those classes too. He was my favorite teacher. ??mad respect for Mr. M??

Image credits: Danimal666

#56

My chem teacher ripped off my big toenail and it was one of the kindest things a teacher has done for me.

I'll explain.

In 12th grade I was on a humanitarian (*coughcough* missions) trip with school to the Dominican Republic. My Chem teacher was one of the team leaders. While planting palm trees, I stubbed my foot on a pick axe, causing the toe nail on my big foot to come off halfway. There was a lot of blood but the nail was still hanging on there.

Fast forward a few days and I managed to stub my foot on the side of a bed, causing the nail to split from my nail bed even more. It was causing me so much pain that my chem teacher and I determined that the best thing would be for the whole toe nail to come off. He asked if I wanted to rip it off myself or if I wanted him to do it. I couldn't stand the pain of doing it myself so I asked him to do it. I felt guilty for causing so much trouble (due to an upbringing that involved parental guilting when I got hurt) but he just seemed so unfazed by and good-humoured about the whole thing that it was a relief. I knew he was a passionate and funny teacher already, but his steadiness and kindness throughout my whole toenail saga made me appreciate him even more. He made the awkwardness funny (“This is the most I've ever touched a student's feet”) and while I was embarrassed by my clumsiness and feeling bad about causing such a fuss, he never made me feel like it was an inconvenience or that he was anxious tending to my injury.

Later I found out from my younger brother that my teacher told the story of my toenail saga to his other classes. I also asked him to write a letter of recommendation for a scholarship, which I ended up winning. We found out on the night of my graduation and his enthusiasm for me getting the scholarship is one of my favourite moments of that occasion.

Image credits: espereia

#57

When I was in kindergarten the assistant teacher told everyone that if you were bad your heart would stop beating and you would die. If she sees you acting up she would grab her chest and point at you making a mean face. I'm 43 now am I still remember that, but I can't remember her name.

Image credits: bigvanhorn

#58

When I was in middle school I was a scrawny dude that couldn't do one pull up. Every year we had to do pull ups for our exercise testing or w/e. So before I go up in front of the class my coach says "for every pull up you can do the Packers will win a game this year" (I'm a diehard fan and my coach was a vikings fan). Needless to say I couldn't do one so I was really disappointed. I decided to use that moment as motivation and started going to the gym. I had the same coach the following year and I reminded him of the comment he made the previous year. I knocked out 10+ pull ups and felt great about myself. If you're reading this Mr. Hanson I want to thank you for being a great coach (even though you're a dirty vikings fan).

Image credits: venommon

#59

There was the pretty old economy teacher who always talked about his fishing trips, who gave me an extra point for drawing a dead Kennedys logo on my test.

And the art teacher who was literally always pregnant (and still is according to my friends who still go to that school)

Image credits: gekkemarmot69

#60

Wasn't so much what she did to/for me as something she did with the entire class. 8th grade language arts class. She was a very cool person. Never looked at you with judgmental eyes. Treated everyone the same and with respect, and honestly, like equals to her.

Anyways, the one thing that sticks out more than any other was the very first day of school, she made us all listen to a song. Didn't tell us why. Seemed kinda pointless and lame at the time. Last day of school, played us the same song. Can't even describe how it felt. The school years always seemed to drag on and on. Could never wait for summer. But when she played the song at the end of the year, it kinda brought the whole year TOGETHER, and made it seemed like you had just walked in the door for the first time last week.

I wish I could remember what song it was.

Image credits: IXISeanIXI

#61

Oh boy,

Grade 3, I said "AW, C**P!" when I got tagged out, rounding second, during a game of soccer baseball (canadian term for kickball). A little girl covering the base screamed "TEACHER!!!!!!! NEGOTIATIONFAIR SAID THE C WORD!"….. so i got put on detention and yelled at for the rest of the day until i finally snapped on my teacher at the end of the day and said "listen teacher, I don't get it, all I said was "aw, c**p" when she caught the ball and i didn't even know that that was a swear word!" The teacher replied "oh, I'm so sorry, i thought you said the OTHER "C" word"….

I said "what is the other c word?"

She said "ask your mother".

At the end of the day i got into the van and told my mom what happened. She broke out laughing her a*s off and explained to me, when i asked, that the word the teacher thought i had said was "c**t"…

I went to school the next day and said to all my friends

"Hey guys, guess what word i just learned".

Crediti immagine: anon

#62

Have a seemingly intense hatred of me and kick me out of his class permanently.

This was high school in 2003. I literally had to go to the guidance counselor and ask for a new teacher because I had been kicked out.

I think his hatred was rooted in jealousy. He was openly gay and always talking about how hard growing up/life was in general was as a gay man. Meanwhile I was a perfectly well adjusted openly gay kid enjoying life and having a great time. It was a pretty small town, but no one ever gave me any issues and I had plenty of friends, even a boyfriend I took to prom. I think he just absolutely hated that.

Image credits: ClinkyDink

#63

Mrs. Leah in 8th grade. She caught me drawing in class, which made me start working on my math assignments again. I finished with about 20 minutes of class left and since the homework for my other classes was already done guess what I did. Yep, started drawing. She saw me and didn't even give me a chance to explain she just took my notebook. She gave it back the next day and the drawing I was working on was gone. She threw it away. I was so proud of that one too, which at the time didn't happen often.

Image credits: spazycazy

#64

Mr Brishaum. I had migraines and couldnt handle the lights so was sent to the alternative school filled with drop outs and GED program students. He took me under his wing and understood I wasnt unwilling to learn i just couldnt take the lights. Put me in my own dark room with books and answered every question i had. He also took me out on personal field trips and took the time to be my guidance counselor to help me through hard times. I went from no hope to having all my credits my first trimester senior year. We went on a camping trip to celebrate and he gave me a custom set of cooking tools and a tent. Killed himself a week later. You will be missed sir, but not forgotten

Image credits: frere91

#65

My reception teacher think kindergarten age (for non Brits) asked my mum if she could adopt me she was so sweet, my mum obviously said no but her husband also asked a few months later after visiting the class. She now has a son and I am happy for her I think she works as a Headmistress now She was brilliant and so nice to everyone.

Image credits: S_Draoidh

#66

During the time we had online lessons. My history teacher I went to Belgium with together with a group of other WW1 enthusiasts about a year ago, helped me massively during quarantine the past few months! I talked to him in a separate Google Meet about all the things that were going on with me and my family! He said after that talk: “Hang in there buddy” I saw that he cared for me and wanted to look out for me! Now that we have classes again at school, he asked me if i want to grab a coffee with him someday and walk in the park with him together with his 2 yr okd daughter! Probably soon! Furthermore, everytime we have History class, he looks to me whenever he explains about anything! And at the end of every lesson he says: “Take care, buddy!”

(btw, i have a furious passion for history that he is aware of and i always can laugh and chill with him in class and have good convo's)

Image credits: XTGENZ

#67

I have a negative and a positive-

negative is a jrotc teacher who made two lower-income students and I stand up in front of the class because we weren't donating to his stupid expensive chocolate fundraiser (one of them was 8 pieces for $10). This year he was trying to get us to sell crappy pizza. I'm leaving the program next year, just need my athletic credits.

Positive is a teacher who helped me get through a stress breakdown at my karate place. Thank you, Sempai.

Edit: I'm not a lower-income person, I wasn't selling the chocolate because I knew nobody I knew was going to buy it. One of my classmates who got called up wanted to sell stuff, but wasn't allowed.

Crediti immagine: anon

#68

Challenged me, when I was going to choose a workbook I knew I could handle, she was like, no you take the harder one because I know you can do it. The fact that she believed, made me believe. That was a really important lesson in believing in and testing your self.

Image credits: jaydoes

#69

My fifth grade teacher bullied me and encouraged other kids to bully me.

I was very interested in science and read obsessively, especially about astronomy. The subject came up in class. I raised my hand and shared a fact, except I had two nebulae confused and switched their names.
For some reason, that gave the teacher a green light to make fun of me for being wrong, and to encourage the other kids to mock me too.

They ironically nicknamed me “Einstein.” He participated in the name calling. The other kids taunted, bullied, and knocked me down on the playground. From that day forward, nothing I did at school was right. Everything was a reason to keep me in from recess writing hundreds of lines repetitively about whatever I had done wrong.

It changed me forever.

Image credits: Mad-farmer

#70

In my 5th grade art class, we were drawing self-portraits. The teacher laughed in my face when I handed mine to her because she thought it was so bad.

Uhhm sorry, weren't you supposed to teach me this?

Image credits: ahoy_butternuts

#71

During drawing session in kindergarten I drew a black jaguar that I had seen in a nature documentary the night before. My dumb b***h teacher insisted in front of the entire class that there was no such thing as a black jaguar.

Crediti immagine: anon

#72

Last year (9th grade) i was in a very good school, but then i decided to stop using ADD meds, and my grades dropped, most drasticly in math. From 100 in almost every test in 8th grade, to failing every test in math in 9th.
So a few days before the end of the year my math teacher called me, and said that to go to 4 units of math like i wanted i'd have to go to summer school and take a test, and i told him that i'm actually moving to a different school because i stopped taking my ADD, and he fully supported me and told me he was thinking its a good move. (I was very insecure about moving schools because my old school is one of these smart kids schools, and my new school isn't)

Thank you chen.

Image credits: DaAveragePoTaTo

#73

Teacher told my math class that she was glad that we were stupid so her daughter would have a better chance of getting a job later in life.

Image credits: master_grogu

#74

A professor of mine took me and a friend on vacation twice to the Virgin Islands. It was f*****g magical. Then there was a boat load of rumors he and I were sleeping together and I cut ties. I regret that immensely.

Image credits: americanplant

#75

Erase parts of my answers for multiple tests to give me a 4 instead of 2.

Image credits: Cenniii

#76

I would joke around quite a bit with my biology teacher, I loved to push boundaries and poke fun and he was a young teacher with a good sense of humor. Sometime in the year it became known that I have a fear of tape (the sound and feel of it is like nails on a chalkboard to me). I worked really hard in his class all year, it was not easy for me and I remember studying like mad for the final, which was timed down to the minute. So I'm scribbling away on the final when this guy walks up to me, stares me right in the eye and starts taping my left hand to the desk. I couldn't stop writing, just kept giving him angry glances and gagging. He was a great guy, moments from his class still make me smile.

The mitochondria is the power house of the cell!

Image credits: Itswithans

#77

Called my handwriting a "chicken s**t." I was never the same again.

Image credits: DudeFromSaudi

(Fonte: Bored Panda)