63 delle migliori foto oceaniche degli Ocean Photography Awards 2020 sono qui e sono letteralmente mozzafiato

Tutti voi Panda amanti della natura avrete una sorpresa. The Oceanographic Magazine ha appena annunciato i finalisti degli Ocean Photography Awards e sembrano assolutamente magnifici. Non vediamo l'ora di mostrarteli, quindi scorri verso il basso per immergerti nella gloria fotografica degli ecosistemi sottomarini e sopra l'acqua. Ricordati di dare un voto positivo alle tue foto preferite!

Ora che abbiamo visto i finalisti, non vediamo l'ora di sapere chi sono i vincitori della competizione. Per fortuna non dovremo aspettare molto: i vincitori degli Ocean Photography Awards verranno annunciati il ​​19 novembre durante una cerimonia virtuale degna dello stesso Poseidone. Puoi guardare la cerimonia di premiazione in diretta sul canale YouTube degli Ocean Photography Awards a partire dalle 19:00 GMT di giovedì. Quali foto pensi siano le migliori tra le migliori, cari lettori? (Abbiamo i nostri preferiti ma sono un segreto!) Faccelo sapere nella sezione commenti!

Il team degli Ocean Photography Awards ha dichiarato a Bored Panda che la competizione è una celebrazione dei fotografi "che catturano seriamente i nostri spazi oceanici, condividendoli con coloro che altrimenti non avrebbero mai avuto l'opportunità di vedere tali luoghi. Condividendo il loro rapporto con la natura, l'oceano i fotografi offrono spazio al loro pubblico per entrare in contatto con l'ambiente marino, il che si spera significhi che più persone si sentiranno spinte a proteggerlo ". Continua a leggere per la nostra intervista completa con il meraviglioso team OPA.

(h / t My Modern Met )

Maggiori informazioni: OceanographicMagazine.com | Facebook | Instagram

Candidato n. 1: Community Choice Award

Due pinguini vedovi sembrano confortarsi l'un l'altro mentre fissano le luci di Melbourne. "Inizialmente avevo intenzione di catturare un'immagine che mostra le pressioni che gli sviluppi umani possono avere sulle popolazioni di animali selvatici", afferma il fotografo Tobias Baumgaertner. “Questa immagine è molto di più. Comunica solidarietà e amore. "

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 2 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Due squali navigano su un'onda a Red Bluff, Quobba Station, nella remota Australia occidentale. "L'enorme palla da esca di cui si nutrivano gli squali si era spostata molto vicino alla costa", dice il fotografo Sean Scott, che era in una spedizione che attraversava l'intera costa dell'AW. “Ho tirato fuori l'obiettivo lungo e ho fatto uno scatto di prova delle onde, e l'onda successiva ci sono stati gli squali. Non l'ho visto accadere di nuovo nei due giorni successivi in ​​cui sono stato lì ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 3 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Un apneista esplora una grotta a Tonga. Nonostante avesse visitato questo sito più di 100 volte, il fotografo Karim Iliya non aveva mai visto la luce come in quel particolare giorno: “Sembrava che [il soggetto] stesse guardando in un altro mondo. Mi ha fatto pensare all'esplorazione di questo pianeta e a come puoi persino andare da qualche parte in cui sei già stato e vederlo in un modo nuovo ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

"La giuria ha trascorso molto tempo esaminando attentamente le immagini inviate e poi discutendo insieme i loro pensieri per scegliere i vincitori di quest'anno. È stato sicuramente un processo complicato, poiché abbiamo ricevuto una serie sorprendente di bellissime immagini da prendere in considerazione. Ciascuno di questi giudici lavora instancabilmente per proteggere l'oceano, utilizzando una narrazione e una fotografia straordinarie per catalizzare il cambiamento reale. Il loro tempo, energia e competenza sono una parte così importante e preziosa di questi premi ", ha detto un rappresentante del team degli Ocean Photography Awards.

"Abbiamo alcuni relatori davvero entusiasmanti per l'evento di giovedì e la cerimonia di premiazione sarà trasmessa da uno speciale palco di realtà estesa a Londra. Splendide immagini saranno condivise e mostrate durante tutto il corso, con i candidati che si uniranno tramite videochiamata per ascoltare i giudici "decisioni finali. I vincitori saranno inoltre invitati a raccontarci qualcosa in più sulle loro fotografie e sulle storie importanti che trasmettono".

# 4 Nominee: Community Choice Award

Un vitello megattera "balla" nelle calde acque di Tonga. Il fotografo Jono Allen ha catturato questo momento nell'ultimo giorno di un viaggio di tre settimane alla ricerca di un incontro intimo con un vitello. "Non abbiamo avuto fortuna durante l'intera stagione, e poi all'improvviso, l'ultimo giorno, ci siamo imbattuti in questo meraviglioso e gioioso vitello", dice Allen.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 5 Nominee: Adventure Photographer of the Year

I paddle boarder galleggiano sopra una barriera corallina al tramonto. "Questa immagine fa parte di una serie di immagini volte a dimostrare il legame innato che gli esseri umani hanno con l'oceano, sia che ci troviamo fisicamente in esso o che galleggiamo sulla superficie", afferma il fotografo Grant Thomas. “Nel creare questa immagine, il tempismo era tutto; Ho dovuto scattare esattamente con la bassa marea per essere abbastanza vicino alla barriera corallina, catturando allo stesso tempo il sole che colpisce l'orizzonte. "

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 6 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Henley Spires è un fotografo pluripremiato che è apparso regolarmente sulla stampa internazionale, tra cui The Sunday Times e Der Spiegel, oltre a numerose copertine di riviste. Nel 2019, è stato coautore di Black is the New Blue Vol. II, che mostra le immersioni in acque nere. Il suo ultimo libro, The Guide to Cebu, è stato scritto insieme a sua moglie e collaboratrice frequente, Jade. Ricercato come insegnante e guida, Henley conduce anche viaggi fotografici per vedere incredibili incontri con la fauna sottomarina in tutto il mondo.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

"Gli Ocean Photography Awards sono una celebrazione del nostro bellissimo pianeta blu, nonché una piattaforma per evidenziare le numerose difficoltà che sta affrontando", scrive l'Oceanographic Magazine sul suo sito web.

La giuria è composta da alcuni dei principali fotografi oceanici del mondo, quindi puoi aspettarti che vadano all-in quando si tratta di scegliere il meglio. Tra di loro ci sono i leader della spedizione e i vincitori di premi che hanno svolto un ruolo fondamentale nella conservazione delle specie e nell'aumento della consapevolezza del pubblico sui problemi che interessano gli oceani ei loro abitanti.

Il lavoro dei giudici è stato tutt'altro che facile. Hanno dovuto scegliere i 100 finalisti tra più di 3k bellissime voci. E il loro lavoro diventerà sempre più difficile man mano che la cerimonia si avvicina sempre di più.

# 7 Nominee: Community Choice Award

Predatore e preda, fotografato al largo della costa di Giove, in Florida. "Il sole stava tramontando e l'illuminazione era epica", afferma il fotografo Tanner Mansell. «I temporali serali si stavano formando, ma i raggi di luce filtravano ancora qua e là. Tutto è andato insieme. Quando gli squali toro attaccano, allungano le mascelle. È stato emozionante provare a riprendere quel momento con la telecamera. Questo è uno dei miei momenti preferiti di tutti i tempi e gli scatti preferiti di tutti i tempi. "

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 8 Nominee: Community Choice Award

Un leone marino di Steller scruta con curiosità il porto a cupola della fotografa Celia Kujala al largo della costa dell'isola di Hornby, nella Columbia Britannica. "I leoni marini di Steller sono elencati come quasi minacciati nella Lista Rossa IUCN", dice Kujala. "Spero che questa immagine induca le persone a voler proteggere loro e la loro dimora oceanica".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 9 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Grant Thomas è un pluripremiato fotografo subacqueo, scrittore e guida di spedizioni con un fascino per il mondo naturale. Originario del Regno Unito, si è trasferito in Asia per lavorare come istruttore di immersioni subacquee. Il suo lavoro lo ha portato in giro per il mondo, dalle calde acque tropicali dell'Indonesia al paesaggio ricoperto di ghiacciai dell'Artico.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

Ci sono 6 categorie di premi più il vincitore assoluto che condividerà il montepremi totale di oltre un enorme mezzo milione di sterline. Alcune delle categorie includono Ocean Adventure Photographer of the Year, il Community Choice Award e Ocean Conservation Photographer of the Year.

Il concorso mira a rendere le categorie più ampie e inclusive possibile in modo che i "fotografi più coraggiosi e audaci" non esitino a condividere le loro incredibili fotografie con il mondo. Inoltre, le foto non devono necessariamente essere sott'acqua. I colpi possono essere dall'alto. Sulla costa. O da fuori nel mare. Quindi c'è molta flessibilità e il cielo è il limite (o in questo caso, il limite è probabilmente la Fossa delle Marianne).

# 10 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Nadia Aly è una pluripremiata fotografa naturalistica, con un focus sulla vita marina subacquea. Il suo obiettivo principale è educare le persone sulle diverse popolazioni di creature marine che esistono nell'oceano. Spera che la sua fotografia possa aumentare la consapevolezza e l'interesse nel sostenere gli sforzi per preservare l'oceano ei suoi abitanti.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 11 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Nadia Aly è una pluripremiata fotografa naturalistica, con un focus sulla vita marina subacquea. Il suo obiettivo principale è educare le persone sulle diverse popolazioni di creature marine che esistono nell'oceano. Spera che la sua fotografia possa aumentare la consapevolezza e l'interesse nel sostenere gli sforzi per preservare l'oceano ei suoi abitanti.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

Nominee # 12: Premio Portfolio Collettivo

Un wunderpuss ambientato fotografato di notte durante un'immersione in acque nere ad Anilao, Filippine. "Il novanta per cento della vita della barriera corallina inizia in questa zona pelagica", afferma il fotografo Henley Spires. “Durante il giorno rimane relativamente profondo e sicuro, salendo in superficie solo di notte per nutrirsi. Mi piace pensare che il matto stava inseguendo i gamberetti che vedi anche nella parte inferiore del fotogramma ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

Candidato # 13: giovane fotografo dell'anno

Un delfino comune, tra due regni. "Mentre ero sospeso sulla prua della barca della mia famiglia, con la macchina fotografica in mano, ho scelto un giovane delfino comune da seguire attraverso il mio obiettivo quando improvvisamente si rompe la superficie dell'acqua cristallina", dice la fotografa diciassettenne Kyla McLay. "Il becco del delfino penetra a malapena attraverso la superficie dell'acqua e un'onda di schiuma si trova sulla sua schiena."

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 14 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Henley Spires è un fotografo pluripremiato che è apparso regolarmente sulla stampa internazionale, tra cui The Sunday Times e Der Spiegel, oltre a numerose copertine di riviste. Nel 2019, è stato coautore di Black is the New Blue Vol. II, che mostra le immersioni in acque nere. Il suo ultimo libro, The Guide to Cebu, è stato scritto insieme a sua moglie e collaboratrice frequente, Jade. Ricercato come insegnante e guida, Henley conduce anche viaggi fotografici per vedere incredibili incontri con la fauna sottomarina in tutto il mondo.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 15 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Shane Gross è un fotoreporter canadese sulla conservazione marina e membro della Emerging League della International League of Conservation Photographers. Attualmente vive alle Bahamas e lavora per conservare gli habitat di conchiglie, cernie di Nassau, fanerogame marine e mangrovie, tra gli altri. Il lavoro di Shane è stato riconosciuto dal Wildlife Photographer of the Year, Underwater Photographer of the Year, Nature Photographer of the Year e molti altri. È ampiamente pubblicato in tutto il mondo e il suo primo libro, Bahamas Underwater, uscirà presto.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 16 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Grant Thomas è un pluripremiato fotografo subacqueo, scrittore e guida di spedizioni con un fascino per il mondo naturale. Originario del Regno Unito, si è trasferito in Asia per lavorare come istruttore di immersioni subacquee. Il suo lavoro lo ha portato in giro per il mondo, dalle calde acque tropicali dell'Indonesia al paesaggio ricoperto di ghiacciai dell'Artico.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 17 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Un istruttore di apnea attende il ritorno dello studente da un'immersione sotto la nuvola microbica di Cenote Angelita, una nuvola che separa l'acqua dolce piena di luce sopra e l'acqua salina scura sotto. "La nuvola microbica è così spessa che sembra essere un pavimento", afferma il fotografo Jason Gulley, "e la visibilità al suo interno è quasi zero. La visibilità migliora un po 'quando riemergi nell'acqua salina nera come la pece sottostante. "

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 18 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Marlin e leoni marini fanno una palla da esca. "Ogni anno in autunno, sgombri e sardine migrano verso sud lungo la costa della penisola californiana in Messico", afferma il fotografo Hannes Klostermann. “Sono seguiti da un'armata di predatori, il più magnifico dei quali è il marlin striato. I leoni marini della California, tuttavia, spesso competono con loro per le opportunità di alimentazione ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 19 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Due subacquei tecnici scendono nell'Abisso Blu, in Messico. Questo sito è accessibile con un giro in scooter subacqueo di un'ora e una nuotata di 20 minuti attraverso un sistema di grotte poco profonde. "Si apre un buco e improvvisamente il pavimento scende a circa 70 m", afferma il fotografo SJ Bennett. I due subacquei nella foto si trovano a una profondità di circa 15 me una profondità di 30 m.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 20 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Grant Thomas è un pluripremiato fotografo subacqueo, scrittore e guida di spedizioni con un fascino per il mondo naturale. Originario del Regno Unito, si è trasferito in Asia per lavorare come istruttore di immersioni subacquee. Il suo lavoro lo ha portato in giro per il mondo, dalle calde acque tropicali dell'Indonesia al paesaggio ricoperto di ghiacciai dell'Artico.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 21 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Sopravvissuto. Uno squalo blu mostra chiaramente due ganci che sporgono dalla sua bocca, due fughe fortunate. Fotografato al largo della costa del Rhode Island, il fotografo Ron Watkins dice: "Mi ero immerso con gli squali blu al largo della costa della California meridionale in condizioni simili, ma nessuno aveva mai ami come questo squalo".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 22 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Un orso polare affamato guarda il mare, aspettando che il ghiaccio ritorni. "Stavo esplorando la costa quando ho visto l'orso polare su una scogliera lontana", dice il fotografo Martin Berg. “L'estate era stata insolitamente calda e la banchisa era più a nord. Molti orsi polari, compreso questo, sono rimasti bloccati a terra ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 23 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Un paguro eremita striscia in cima a un mucchio di plastica in un guscio realizzato con rifiuti artificiali. Fotografato sulla piccola isola di Thanburudhoo alle Maldive, il fotografo Matt Sharp spera che la sua immagine comunichi l'impatto diretto che l'inquinamento da plastica sta avendo sul mondo naturale: “Siamo rimasti così scioccati dai rifiuti di plastica che sporcano l'isola. E poi ho visto questo paguro che strisciava attraverso la plastica fino alle ginocchia. Dimostra la portata del problema. "

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 24 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Nuotatore e attivista ambientale Lewis Pugh nuota al largo dell'Antartide. "Eravamo nelle profondità della penisola antartica per la nuotata a lunga distanza di Lewis", dice Olle Nordell, fotografo della spedizione per la Lewis Pugh Foundation. “Dopo aver esplorato la baia per un buon posto, mi sono posizionato in uno zodiaco. La mia finestra era piccola. Quando Lewis mi superò, lo incorniciai con la frangia blu del ghiacciaio ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 25 Nominee: Exploration Photographer of the Year

I pinguini marciano attraverso abbondanti nevicate e forti venti nella baia di St Andrew, Georgia del Sud, Antartide. Il fotografo Ben Cranke ha trascorso un totale di 50 ore in cinque giorni in questo luogo, accessibile tramite uno zodiaco da un piccolo yacht. Ha catturato questa immagine l'ultimo giorno della sua spedizione.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 26 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Florian è un pluripremiato fotografo naturalista che lavora nelle regioni polari. Ha iniziato la sua carriera fotografica nella Marina francese come fotoreporter. La sua passione per la natura e successivamente per l'Artico lo ha portato a perseguire progetti personali e il suo sogno di utilizzare il suo amore per la natura per documentare le regioni polari. Utilizzando i droni, Florian aspira a dare vita a una nuova prospettiva in questi luoghi remoti.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 27 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Una remora cambia posizione su una megattera. Il fotografo Craig Parry sperava di catturare un ritratto ravvicinato dell'occhio della balena quando un pesce ventosa ha deciso di muoversi, offrendogli una rara opportunità per uno scatto comportamentale dinamico piccolo e grande. Ha visitato Vava'u, Tonga, per sei anni, trascorrendo più di 400 ore in acqua alla ricerca del perfetto contatto visivo.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 28 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Un surfista al remoto Shipstern Bluff in Tasmania. "Onde gigantesche hanno abbattuto le alte scogliere di Shipstern per millenni", afferma il fotografo Lance Morgan. “Le pareti di roccia fratturate hanno ceduto lentamente al vento e alle onde e, pezzo dopo pezzo, hanno creato una delle onde più pericolose del mondo. Questa parte del mondo è cruda, aspra e fredda e l'aiuto è molto lontano ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 29 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Le orche navigano in acque agitate in Norvegia. "Questo momento ha avuto luogo al di sopra del Circolo Polare Artico", afferma il fotografo Todd Thimios, "Una combinazione di circostanze impossibili e anni nell'Artico ha permesso a questo brevissimo momento di riunirsi – in condizioni meteorologiche pericolose e al limite della luce che cala".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 30 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Uno squalo setoso nella riserva marina dei Giardini della Regina di Cuba. "Stavo cercando di catturare l'azione folle delle immersioni con squali setosi in quest'area", afferma il fotografo Ron Watkins. "Ho impostato la velocità dell'otturatore su 1/10 di secondo e l'apertura su F / 16 e ho ruotato la fotocamera mentre lo squalo si avvicinava rapidamente per indicare il movimento nella fotografia."

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 31 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Un sommozzatore entra nel Little River Spring in Messico durante un'alluvione. "Durante la maggior parte delle inondazioni c'è un breve periodo, tipicamente alcuni giorni, in cui il livello dell'acqua nel fiume e nella falda acquifera sono quasi uguali e il flusso dell'acqua normalmente ruggente nella grotta rallenta fino a diventare un rivolo", afferma il fotografo Jason Gulley. "Man mano che il flusso primaverile diminuisce, nuvole ondeggianti di acqua di fiume arancione iniziano a strisciare lentamente nella grotta prima che la sorgente inverta completamente il flusso e le acque alluvionali si riversino nella falda acquifera."

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 32 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Coralli di Staghorn esposti con la bassa marea, la Via Lattea visibile in lontananza. Il fotografo Sirachai Arunrugstichai ha impiegato un anno per catturare l'immagine dal momento in cui l'ha visualizzata per la prima volta: “Mi sono imbattuto in questa barriera corallina incontaminata mentre lavoravo a una storia. Volevo catturare i coralli esposti durante la marea primaverile con la Via Lattea nella stessa cornice. Ho aspettato 10 mesi che la Via Lattea e i coralli entrassero nella stessa cornice ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 33 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Girini di rospi occidentali fotografati al largo dell'isola di Vancouver, British Columbia. "Avevo in mente questa particolare immagine, con la retroilluminazione ambientale, per diversi anni", dice il fotografo Maxwell Hohn, che ha catturato l'immagine durante una spedizione come parte di un progetto quadriennale sulla specie. "Questa particolare metà mattinata si è rivelata perfetta."

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 34 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Un orso polare esplora l'oceano in cerca di prede dal punto di vista di un iceberg. "Questo orso polare stava camminando lungo la cima di un grande iceberg davanti alla calotta glaciale di Austfonna, Svalbard", dice il fotografo Florian Ledoux. "Stava cacciando, cercando foche nell'acqua."

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 35 Nominee: Community Choice Award

Una madre e un vitello di balena grigia vengono fotografati in acque poco profonde sulla costa del Pacifico della Baja California Sur. "Non volevo disturbare le balene", dice il fotografo Jacopo Brunetti, che ha catturato questa immagine mentre facevo l'apnea, "quindi ho fatto solo un passaggio e ho scattato una singola foto." Un certo numero di altre specie di balene, comprese le megattere, migrano attraverso le acque di Baja, spesso rimanendo vicino alla costa.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 36 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Nadia Aly è una pluripremiata fotografa naturalistica, con un focus sulla vita marina subacquea. Il suo obiettivo principale è educare le persone sulle diverse popolazioni di creature marine che esistono nell'oceano. Spera che la sua fotografia possa aumentare la consapevolezza e l'interesse nel sostenere gli sforzi per preservare l'oceano ei suoi abitanti.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 37 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Il supporto dell'erogatore di un subacqueo taglia la carne di una pinna bianca oceanica, danneggiandone le branchie. Fotografata nel Mar Rosso, in Egitto, l'immagine è una "rappresentazione visiva di ciò che stiamo facendo all'oceano", afferma il fotografo Joe Daniels. Questo squalo è stato catturato diverse settimane dopo che questa immagine è stata scattata e la plastica è stata rimossa.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 38 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Una rete fantasma copre completamente Kimud Shoal, Cebu, Filippine. "Abbiamo visitato questa zona nella speranza di vedere gli squali martello", afferma il fotografo Henley Spires. “Quella speranza è stata rapidamente delusa quando ci siamo imbattuti in una scena che era semplicemente orribile. Abbiamo nuotato per 60 minuti senza arrivare alla fine della rete fantasma. " Gli operatori subacquei di Malapascua hanno rimosso la rete poco dopo lo scatto di questa fotografia.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 39 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Un alberello di mangrovie si erge alto mentre il suo ecosistema viene abbattuto intorno ad esso. Fu sepolto il giorno successivo. "L'ironia di questo scatto", dice il fotografo Matt Potenski, "è che stavo portando un giornalista in questa zona per vedere alcune mangrovie incontaminate e come i giovani squali limone usano l'area come rifugio".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 40 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Un wunderpuss ambientato fotografato di notte durante un'immersione in acque nere ad Anilao, Filippine. "Il novanta per cento della vita della barriera corallina inizia in questa zona pelagica", afferma il fotografo Henley Spires. “Durante il giorno rimane relativamente profondo e sicuro, salendo in superficie solo di notte per nutrirsi. Mi piace pensare che il matto stava inseguendo i gamberetti che vedi anche nella parte inferiore del fotogramma ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 41 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Un'aggregazione di raggi di mobula in acque limpide al largo della Baja California Sur, Messico. "I raggi di Mobula sono incredibilmente sensibili al movimento e al suono", dice la fotografa Nadia Aly, "quindi ho scattato questa foto durante l'apnea. Abbiamo trovato questa aggregazione in un luogo discreto a metà mattinata e siamo rimasti con essa per quattro ore. Il sole splendeva e l'oceano faceva regali! "

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 42 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Un apneista nuota sotto un'onda che si infrange al largo dell'isola di Rurutu, Autrales, Polinesia francese. "In realtà avevamo passato nove ore alla ricerca di megattere e abbiamo deciso di dare una rapida occhiata alle onde che si infrangono", afferma il fotografo Fred Buyle. "Cerco di essere istintivo nel modo in cui scatto, prendendo il 90% delle mie immagini senza pianificarle."

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 43 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Henley Spires è un fotografo pluripremiato che è apparso regolarmente sulla stampa internazionale, tra cui The Sunday Times e Der Spiegel, oltre a numerose copertine di riviste. Nel 2019, è stato coautore di Black is the New Blue Vol. II, che mostra le immersioni in acque nere. Il suo ultimo libro, The Guide to Cebu, è stato scritto insieme a sua moglie e collaboratrice frequente, Jade. Ricercato come insegnante e guida, Henley conduce anche viaggi fotografici per vedere incredibili incontri con la fauna sottomarina in tutto il mondo.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 44 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Un orso polare sorveglia le gelide acque a nord delle Svalbard. "In un lavoro precedente ho mostrato, dall'alto, come un orso polare può usare il ghiaccio marino per vivere", afferma il fotografo Florian Ledoux. “Questa immagine mostra come un orso polare può usare un iceberg per cacciare. C'erano diverse foche nella zona e l'orso stava osservando attivamente l'acqua, aspettando di fare la sua mossa. "

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 45 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Il pesce anemone sembra guardare gli orrori di una rete da pesca fantasma che ha coperto l'intera barriera corallina. "In questa immagine, si vedono gli abitanti della barriera corallina osservare questa distruzione umana che soffocerebbe e distruggerebbe rapidamente la loro intera esistenza", afferma il fotografo Henley Spires. Una flotta di operatori subacquei ha rimosso la rete poco dopo l'acquisizione di questa immagine.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 46 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Una coppia di piccoli delfini maculati pantropicali cavalca l'onda di pressione creata da una balenottera azzurra pigmeo, una sottospecie dell'animale più grande mai vissuto sul nostro pianeta. "Questa immagine offre una prospettiva potente di tutte le creature grandi e piccole", afferma il fotografo Scott Wilson, "e illustra l'esperienza condivisa e i legami sociali tra di loro".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 47 Nominee: Adventure Photographer of the Year

Le onde si infrangono sulla riva presso la Diamond Beach, in Islanda, giustamente chiamata, creando un'immagine ricca di texture e tonalità vibranti. "La sfida", dice il fotografo Eric Wittkopf, "era correre verso la riva, utilizzando una lunga esposizione di un secondo e poi tornare al sicuro prima che le onde mi colpissero".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 48 Nominee: Adventure Photographer of the Year

I marlin a strisce si riuniscono in gran numero per nutrirsi. "In autunno, i marlin striati possono essere visti spesso in gran numero nell'area intorno alla baia di Magdalena, in Messico, dove si nutrono di sardine e sgombri", afferma il fotografo Hannes Klostermann. "Ho nuotato con questa particolare palla da esca per più di due ore, con marlin e leoni marini che cacciavano proprio davanti a me."

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 49 Candidato: giovane fotografo dell'anno

I tentacoli setosi di un Magnifico Anemone dai colori vivaci ondeggiano nell'acqua agitata, esponendo un pesce anemone delle Maldive, una specie endemica che si trova solo negli atolli delle Maldive. "Questa foto è stata scattata in tempo con l'ondata di onde che si infrangono in alto", dice il fotografo Cruz Erdmann, "proprio come i tentacoli dell'anemone hanno rivelato l'intero corpo del pesce anemone".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 50 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Nadia Aly è una pluripremiata fotografa naturalistica, con un focus sulla vita marina subacquea. Il suo obiettivo principale è educare le persone sulle diverse popolazioni di creature marine che esistono nell'oceano. Spera che la sua fotografia possa aumentare la consapevolezza e l'interesse nel sostenere gli sforzi per preservare l'oceano ei suoi abitanti.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 51 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Florian è un pluripremiato fotografo naturalista che lavora nelle regioni polari. Ha iniziato la sua carriera fotografica nella Marina francese come fotoreporter. La sua passione per la natura e successivamente per l'Artico lo ha portato a perseguire progetti personali e il suo sogno di utilizzare il suo amore per la natura per documentare le regioni polari. Utilizzando i droni, Florian aspira a dare vita a una nuova prospettiva in questi luoghi remoti.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 52 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Uno squalo è aggrovigliato nella rete da imbrocco di un peschereccio illegale catturato operando all'interno della Zona economica esclusiva della Liberia. La fotografa Melissa Romao è salita a bordo della barca come parte di un team di Sea Shepherd che lavorava con il governo liberiano e la guardia costiera. È stata incaricata di catturare prove fotografiche dell'attività illegale della nave.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 53 Nominee: Conservation Photographer of the Year

Un capodoglio spiaggiato sul banco di sabbia "Razende Bol", a sud-ovest dell'isola di Texel, Paesi Bassi, un comune punto di spiaggiamento per numerose specie di balene nella zona. "Cerco di visitare e fotografare ogni balena arenata nei Paesi Bassi", afferma il fotografo Jeroen Hoekendijk. “Questa posizione è molto inaccessibile. L'avevo visitata solo una volta, quando una megattera si era arenata sullo stesso banco di sabbia solo sei giorni prima ".

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 54 Nominee: fotografo d'avventura dell'anno

Tre raggi del diavolo coda di spinoso si impegnano in un corteggiamento sessuale a Honda Bay. La specie è tipicamente timida e sfuggente, rendendo questa cattura particolarmente speciale. "È un'immagine che non avrei mai potuto sognare di catturare da così vicino, perché questo comportamento è stato osservato o fotografato così raramente", afferma il fotografo Duncan Murrell.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 55 Nominee: Exploration Photographer of the Year

Le foche di Crabeater riposano su lastre di ghiaccio marino nelle acque antartiche all'alba. "La notte prima che questa immagine venisse scattata stavamo procedendo lentamente attraverso il ghiaccio marino e abbiamo deciso di fermarci", afferma il fotografo Florian Ledoux. “Abbiamo visto le foche nutrirsi in un'area aperta sul bordo del ghiaccio rotto. Sapevo che avrei avuto l'opportunità di avere un'immagine delle foche che riposano dopo aver mangiato. "

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 56 Nominee: giovane fotografo dell'anno

Uno schiumatoio nero giovanile caccia la preda sulla superficie dell'acqua. "Avevo aspettato molte ore su un molo che uno skimmer nero si avvicinasse abbastanza per una foto decente", afferma il fotografo Ben Cammarata. "Quando questo uccello è apparso, ho scattato alcune foto con una bassa velocità dell'otturatore per mostrare la loro velocità ed eleganza durante la caccia."

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 57 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Shane Gross è un fotoreporter canadese sulla conservazione marina e membro della Emerging League della International League of Conservation Photographers. Attualmente vive alle Bahamas e lavora per conservare gli habitat di conchiglie, cernie di Nassau, fanerogame marine e mangrovie, tra gli altri. Il lavoro di Shane è stato riconosciuto dal Wildlife Photographer of the Year, Underwater Photographer of the Year, Nature Photographer of the Year e molti altri. È ampiamente pubblicato in tutto il mondo e il suo primo libro, Bahamas Underwater, uscirà presto.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 58 Nominee: Premio Portfolio Collettivo

Florian è un pluripremiato fotografo naturalista che lavora nelle regioni polari. Ha iniziato la sua carriera fotografica nella Marina francese come fotoreporter. La sua passione per la natura e successivamente per l'Artico lo ha portato a perseguire progetti personali e il suo sogno di utilizzare il suo amore per la natura per documentare le regioni polari. Utilizzando i droni, Florian aspira a dare vita a una nuova prospettiva in questi luoghi remoti.

Crediti immagine: Ocean Photography Awards

# 59 Nominee: Conservation Photographer of the Year

A plastic bottle lies amongst the nests of the world's largest colony of imperial cormorants, 100km south of Puerto Madryn, Argentina. “I was in this part of the world for research reasons,” says photographer Andrea Benvenuti. “I dreamt about this shot for days, but only had a few minutes to take it. The image was taken during a drone flight to create 3D models of the colony, to study its morphology.”

Image credits: Ocean Photography Awards

#60 Nominee: Conservation Photographer Of The Year

Walruses huddle on a small patch of land, northeast of Svalbard. With the continued loss of stable sea ice due to climate change, walrus populations are at risk. The species feeds in shallow water, where sea ice plays a critical role in sustaining a healthy food web. The species is listed as vulnerable on the IUCN Red List.

Image credits: Ocean Photography Awards

#61 Nominee: Exploration Photographer Of The Year

A diver poses beneath the ice of Lake Baikal, the coldest lake in the world. Photographer Alfred Minnaar was in Siberia, Russia to photograph members of a recreational dive club who hadn't missed a Saturday dive for 20 years. The average temperature of the lake was 1 degrees Celsius, with topside temperatures ranging from -5 degrees Celsius to -20 degrees Celsius.

Image credits: Ocean Photography Awards

#62 Nominee: Conservation Photographer Of The Year

Fisherman haul in a purse seine net full of tuna in North Sulawesi, Indonesia. “We were between recreational dives and saw the fisherman hauling in the day's catch,” says photographer Shane Gross. “I asked permission from our boat captain to get in the water. He asked the fisherman and we got the ok.” Gross eventually had to exit the water as the visibility disappeared due to the volume of blood and fish oil in the water.

Image credits: Ocean Photography Awards

#63 Nominee: Exploration Photographer Of The Year

A researcher operates a 360-degree camera and sound recording system as waves and fish move around him, photographed off Réunion Island in the Indian Ocean. The equipment was being tested for a cetacean communications research programme that hopes to decode the language of sonar and clicks.

Image credits: Ocean Photography Awards

(Fonte: Bored Panda)