60 volte le persone si sono rese conto che non volevano ottenere il lavoro mentre venivano intervistati per la posizione, come condiviso online

Occupazione: lo ami o lo detesti, non te ne esci mai. Sebbene il processo sia in corso da migliaia di anni, la nostra società non riesce ancora a rendere le condizioni confortevoli. Molte organizzazioni sono vittime di culture tossiche; manager microaggressivi, eccessivamente competitivi e, a volte, colleghi pugnalati alle spalle, fondamentalmente tutte cose che rendono il tuo orario di lavoro praticamente insopportabile.

Inoltre, la stessa ricerca di lavoro può anche essere piuttosto spiacevole. Ad esempio, quando si partecipa a un colloquio per una posizione, non è raro sentirsi interrogati. La maggior parte di noi tende a dimenticare che il punto centrale dell'occupazione risiede all'interno di uno scambio di servizi, il che significa che entrambe le parti sono ugualmente importanti.

"Cos'è successo durante un colloquio che ti ha fatto subito capire che non avresti accettato il lavoro, non importa quanto ti avessero offerto?" – questo utente online lo ha portato su uno dei subreddit più popolari per scoprire le esperienze di altre persone con la ricerca di lavoro. La domanda è riuscita a ricevere oltre 6,4K voti positivi e 2,8K di storie.

Maggiori informazioni: Reddit

# 1

Stupidi giochi di interviste. Le teste di cazzo mi hanno messo a un tavolo basso con una sedia bassa, hanno messo dell'acqua in una caraffa con un bicchiere vuoto – tutto appena fuori dalla mia portata in modo che dovessi alzarmi e raggiungerlo, e poi mi hanno intervistato come un pannello di sei dipendenti seduti a un tavolo alto con sedie alte. Le domande riguardavano più il mio personaggio che le mie capacità. L'intera faccenda è stata messa in scena in modo così evidente da farmi sentire a disagio.

Un colloquio è una conversazione, non un interrogatorio. Trattalo come un interrogatorio e vado a puttane. È un chiaro segno di un ambiente di lavoro tossico: devo ancora vedere un'eccezione a questa regola.

Crediti immagine: fargmania

#2

"e qual è lo stipendio iniziale per questo lavoro?"

"Importa?"

ADDIO

Crediti immagine: Punkstarbabe

#3

L'intervista è stata tranquilla, tranne che alla fine, quando ha chiesto: "C'è qualcosa che ho bisogno di sapere su di te ora, prima di iniziare, che sarebbe un problema se uscisse dopo?"

Io, completamente confuso: "…Come cosa?"

"Oh, non lo so, se hai precedenti penali per esempio, o se sei gay"

Crediti immagine: redpandafury

#4

Quando ha iniziato a spiegare che il mio "ruolo" nella gestione dei pagamenti avrebbe comportato il deposito dei "pagamenti dei clienti" sul mio conto personale prima di trasferirli alla "società".

Sarò anche stupido, ma non sono caduto dal camion delle rape ieri.

Crediti immagine: astirante

#5

Tre delle quattro persone che mi hanno intervistato hanno passato tutto il tempo a parlare di quanto fosse pessima l'azienda e del motivo per cui non voglio davvero il lavoro. Il quarto era l'amministratore delegato. La sua storia era diversa.

Non ho accettato il lavoro.

Crediti immagine: IAmDotorg

#6

Ho provato a trovare un lavoro come venditore di telemarketing una volta. L'intervistatore mi ha fatto andare in un'altra stanza e chiamarla, e lei avrebbe finto di essere una persona da cui sto cercando di ottenere soldi. Ho iniziato con la sceneggiatura e lei ha detto: "Oh, ma sono solo una povera studentessa universitaria senza soldi!"

Anche se sapevo che stava solo fingendo, mi sentivo comunque malissimo. Sapevo che non avrei mai potuto fare quel lavoro nella vita reale. Le ho detto che il mio arrivo lì era una cattiva idea e che dovevo andarmene.

Crediti immagine: CapnFang

#7

Mi hanno richiamato per un… 5° colloquio… dopo che ne ho avuto abbastanza e ho detto loro che stava diventando un po' troppo e che prenderò un passaggio.

Crediti immagine: kyle71473

#8

Mi ha chiesto se fossi disposto a prendere un differimento di tre mesi durante un periodo di "prova". Se dopo 3 mesi non piacevo a loro, mi lasciavano andare e mi davano un assegno di $ 0,10 per dollaro per ogni dollaro/ora lavorata. Se mi mantenessero, riceverei un assegno per tutte le mie ore, oltre a un bonus di $ 500 per le forniture per ufficio, ma potrei acquistare solo dal loro catalogo selezionato. Le ho quasi riso in faccia.

Crediti immagine: anon

#9

Ho avuto un'intervista di 3 ore in cui tutti i membri del team di intervistatori erano amichevoli, entusiasti e facevano commenti costanti su "ti piacerebbe stare bene qui", "sei un giocatore? anche noi lo siamo – potremmo organizzare alcune partite in LAN", "sai XX? Abbiamo davvero bisogno di qualcuno con quell'esperienza".

Poi sono entrati i C-Levels. Hanno finto disinteresse, hanno avuto conversazioni laterali e i commenti per me erano tutti sulla linea di "forse verremo con te, forse esternalizzeremo semplicemente – perché non ci convinci", "forse dovremmo prenderti solo su base contrattuale per iniziare fino a quando non ti metti alla prova", "forse assumeremo solo due juniores per lo stipendio che stai chiedendo" – mentre la squadra si rabbuiava.

Li interruppi dicendo "sembra che tu abbia una grande squadra qui, ma non mi interessa lavorare per una gestione ostile". Poi hanno cambiato completamente la loro melodia e stavano cercando di tornare sui propri passi. Era ovviamente la loro idea di "negoziazione salariale". Mi hanno chiamato più volte dopo chiedendomi di rientrare, ma non ce l'ho fatta.

Sorpresa, l'azienda è stata venduta non molto tempo dopo e ho sentito che hanno pulito la casa.

Crediti immagine: breid7718

# 10

Mio fratello una volta ha avuto un colloquio per una posizione di cuoco in un ristorante locale. Entrò e si imbatté immediatamente in un'impiegata che piangeva e urlava "Vaffanculo John!"

John è stato il ragazzo che lo ha intervistato.

Crediti immagine: Arcinbiblo12

# 11

Ho sostenuto un colloquio per un lavoro che era apparentemente un ruolo tecnologico: aggiornamento e manutenzione del sito web dell'azienda. A metà di questa intervista di un'ora, mi hanno chiesto se mi sentivo a mio agio con le vendite, perché hanno detto che metà del ruolo sarebbero stati clienti a chiamata fredda e ci sarebbero stati obiettivi di vendita mensili minimi da raggiungere.

Sono una delle persone più introverse mai introverse, quindi no, non mi sentirei a mio agio. Non avrei nemmeno fatto domanda per il lavoro se fossero stati espliciti nell'elenco sul fatto che avesse una significativa componente di vendita/contatto con il cliente.

Non mi hanno richiamato e sono stato sollevato.

Crediti immagine: risenphoenixkai

# 12

Questo è stato un colloquio per la scuola di specializzazione, quindi leggermente diverso, ma mi ha comunque completamente convinto a dirottare completamente la mia attenzione su altri programmi e interviste. Mi è stato chiesto di preparare una presentazione di cinque minuti che avrei fatto tramite zoom all'inizio dell'intervista. Circa un minuto dopo l'inizio della presentazione, l'intervistatrice si è alzata e si è allontanata dal suo laptop prima di tornare circa un minuto dopo. Ha perso il 20% della mia presentazione.

Ho continuato a fare la mia presentazione perché c'era anche un rappresentante degli studenti alla chiamata, ma l'intervistatore della facoltà non si è scusato né ha ammesso di aver lasciato durante la mia presentazione. Se non valgo cinque minuti della tua attenzione come potenziale studente, allora il tuo programma non vale le mie decine di migliaia di dollari. Fortunatamente per me, lo stesso giorno sono stato accettato nel mio programma di prima scelta.

Crediti immagine: JimboSliceCAVA

# 13

"Cominciamo con una preghiera"

Fottuto no.

# 14

Ho fatto un colloquio in una scuola charter "senza scuse". Hanno fornito uno scenario in cui uno studente entra in classe e non ha fatto i compiti. Dice che è perché ha passato la notte precedente al pronto soccorso perché suo fratello è stato colpito da una fucilata. La politica scolastica prevede che i compiti non finiti siano una detenzione obbligatoria.

Non potevo, in buona coscienza, rispondere a quella domanda nel modo in cui volevano.

Crediti immagine: fxcassell

# 15

Il medico che mi ha intervistato mi ha chiesto cosa sento di poter migliorare. Ho detto che speravo di avere confini migliori con i miei pazienti e il mio lavoro. Ha subito detto: "Oh, non ho limiti. Non puoi averli quando possiedi la tua pratica".

Quello è stato il mio momento di bandiera rossa?

Non lavorerò mai per qualcuno che non sa riconoscere il valore di avere dei limiti appropriati. È una ricetta per il burnout.

Crediti immagine: feistynurse50

#16

Sono andato a fare un colloquio per una posizione di marketing di livello base nell'industria cinematografica. Due ore nel capo sono scivolate dentro che non sarei stato pagato per i primi mesi mentre mi addestravano. Era un lavoro a tempo pieno. Voleva anche che iniziassi immediatamente quel giorno a usare il mio laptop personale. Ho inventato una scusa e me ne sono andato poco dopo.

Crediti immagine: thecylonstrikesback

#17

Mi è stato detto che la persona che avrei sostenuto come assistente esecutivo era sulla sua terza moglie, ha 6 figli e che avrei dovuto includere la moglie in alcune decisioni in modo che non si sentisse insicura (essendo la terza moglie e tutto il resto). Nessuno ha tempo per il dramma dell'insicurezza della terza moglie

Crediti immagine: SSOJ16

#18

Questo è stato durante uno schermo del telefono piuttosto che un'intervista. Il lasso di tempo era il 1997, durante il culmine del boom di .com. Sono un programmatore. Lo screener mi ha detto che era un'"azienda dal ritmo veloce" e ho chiesto alcuni chiarimenti su cosa significasse esattamente. Dopo alcune risposte evasive, ho chiesto più direttamente che tipo di ore lavoravano le persone e ho scoperto che molte persone lavoravano più di 60 ore a settimana. Ho gentilmente rifiutato. La società aveva un'IPO all'inizio del 1999 che avrebbe potuto essere redditizia per me, ma avevo una figlia di 18 mesi e un'altra in arrivo: stavo cambiando lavoro per poter trascorrere più tempo con loro, non meno. Mi sento molto bene per quella decisione.

# 19

Alla domanda se avessi avuto un primo colloquio con la famiglia. Non vogliono qualcuno che deve partire in tempo per prendersi cura dei bambini o che è interessato alla loro stessa vita

Crediti immagine: meepbeep12

# 20

Mi hanno contestato dicendo che volevo vedere mia figlia crescere quando mi hanno chiesto quanto straordinario fossi disposto a fare.

Sì, era sarcastico e l'ho detto in un modo che sapevo avrebbe silurato l'intervista. Sono stato insultato dalla domanda. Non sono uno schiavo.

#21

Non era l'intervista in sé, ma ho intravisto una lavagna nelle risorse umane che aveva un elenco di punti elenco che sembrava essere cose di cui parlare per convincere le persone a unirsi all'azienda, e uno degli elementi era: "Non un culto."

Crediti immagine: poe_todd

#22

Dopo 2 interviste del panel, è stato invitato a pranzo con il team: sapevo praticamente di avere il lavoro, l'offerta era solo una formalità a quel punto. Sono andato in un ristorante a buffet casuale in un hotel dimenticabile a miglia dal luogo di lavoro (il che era davvero strano). Si è unito all'auto con la squadra ed è stata un'atmosfera molto strana durante il viaggio e arrivare al tavolo: tutti camminavano sui gusci d'uovo attorno al manager, ridevano troppo forte delle sue battute ecc.

Non appena ci siamo seduti, il manager è andato a prendere il suo cibo e il resto della squadra è rimasto al tavolo – quando il suo telefono ha iniziato a squillare (l'aveva lasciato sul tavolo), erano in preda al panico per essere i primi uno per ottenerlo prima del 2° squillo. Erano così deferenti (quasi comicamente) e così preoccupati per cosa sarebbe potuto succedere se il manager si fosse arrabbiato, semplicemente non riuscivo a vedermi lavorare lì. Ho rifiutato l'offerta quando è arrivata il giorno successivo. Ho visto il lavoro pubblicizzato di nuovo alcuni mesi dopo, non sono rimasto sorpreso. Fidati sempre del tuo istinto.

# 23

Una delle domande del colloquio era che sarei stato disposto a licenziare immediatamente una madre single che dipendeva dall'assicurazione sanitaria della compagnia perché il suo registro fosse svincolato di 50 centesimi.

Crediti immagine: SpeakerCareless

#24

Quando ero disoccupato a lungo termine, facevo domanda per ruoli ovunque potessi trovare davvero.

Ho ottenuto un colloquio per una posizione di vendita al dettaglio, non eccezionale ma meglio di niente.

Il primo colloquio è di gruppo, ho superato quella multa.

Il secondo colloquio è con il gestore del negozio.
Passa circa 10 minuti a dirmi come è merda il mio curriculum.

Crediti immagine: godzillastailor

#25

1) Cercava un “assistente personale” e credo che non mi abbia nemmeno chiesto il mio nome, tanto meno nulla sulle qualifiche. Ma si è seduto accanto a me sul divano nel suo ufficio (l'unico posto a sedere oltre alla sua sedia da scrivania) e mi ha detto che ero perfetto e che sarei tornato domani mattina per iniziare subito. Mi sono sentito fortunato ad uscire da lì senza essere aggredito, ovviamente non sono mai tornato indietro.

2) Stavo facendo un colloquio presso uno studio medico. Il direttore dell'ufficio era in ritardo e un altro tecnico mi stava mostrando le cose. Mi diceva casualmente "chi sedeva qui e chi sedeva là" e da quanto tempo avevano lavorato lì. Mi sono subito reso conto che, in uno staff di circa 16-20 persone, TUTTI, compreso il responsabile dell'ufficio che stavo per incontrare, erano lì da meno di 6 mesi. No! C'è qualcosa che causa molto turnover e non ho bisogno di sapere cosa. Ho chiesto al tecnico di scusarsi per me e ho detto che non potevo aspettare, dovevo andare a prendere il mio figliastro dal calcio

Crediti immagine: riposobiotchface

#26

I primi 30 minuti dell'intervista sono stati la donna che sarebbe stata il mio capo elencando i suoi successi. Era la direttrice di un minuscolo museo in una piccola città dove ci eravamo appena trasferiti per lavoro di mia moglie. Era scomodo e i due membri del consiglio presenti sembravano ancora più a disagio di me.

Non so se fosse intimidita da me (ero più qualificato per lavorare lì di lei), o se le piacesse semplicemente cantare le sue lodi, ma ho subito pensato: "non potresti pagarmi abbastanza per lavorare per Voi."

Dopo i suoi 30 minuti di autocelebrazioni, c'è stato circa mezzo minuto di silenzio. Poi ho guardato i due membri del consiglio e ho detto: "Giusto. C'erano delle domande per me".

Sono stato chiamato quella notte e ho offerto la posizione. Ho rifiutato. Uno dei membri del consiglio che era presente ha chiamato e ha chiesto se c'era qualcosa che potevano fare per farmi entrare, la paga era negoziabile entro limiti ragionevoli per un piccolo museo in una piccola città. Sono stato sincero e ho detto che non avrei mai potuto lavorare per quel regista. Il membro del consiglio ha detto: "credimi, capisco perfettamente".

#27

La quantità di bugie scoperte durante l'intervista stessa. Ti dicono una cosa online e nelle e-mail, solo per vedere qualcosa di diverso quando ti presenti e fai il colloquio.

Se c'erano già così tante bugie e falsità viste durante l'intervista, non si può dire quanto peggio possa effettivamente essere. Potrebbe capire perché la persona se n'è andata.

Crediti immagine: Lostarchitorture

#28

Ho parlato con un'azienda che offriva 125k all'anno. Alla telefonata successiva mi è stato detto che non aveva il diritto di offrirlo e l'ha lasciato cadere una quantità significativa. Così ho riattaccato mentre parlavo con loro con voce molto calma.

È un vecchio trucco, non credono mai che riattacchi mentre parli con calma.

#29

Nel 2008, ho visto un post su Craigslist per un lavoro di scrittore. Durante l'intervista, mi è diventato chiaro che il vero lavoro era creare e mantenere centinaia di account di posta elettronica falsi e pubblicare recensioni false per prodotti che non avevo mai utilizzato. Non avevo mai sentito parlare di questo concetto prima (ehi, era il 2008), quindi a un certo punto ho semplicemente ridacchiato e ho sbottato: "Non è illegale però?" Per fortuna non li ho mai sentiti.

#30

Ho superato il colloquio e una giornata di formazione per un lavoro di addetto alle vendite nel reparto borse a mano di un grande magazzino e stavo seguendo un dipendente prima di entrare nel programma. Stava andando abbastanza bene, mi piacciono tutti quelli che ho incontrato e la persona che seguivo (che sarebbe stata la mia collega nel dipartimento) era molto dolce e disponibile… ma poi ho incontrato l'unico altro lavoratore in quel dipartimento.

Era una donna anziana che, prima ancora che potessi presentarmi, iniziò subito a criticare cosa indossavo, come stavo in piedi e come sorridevo. Apparentemente i miei occhi erano vuoti, il mio sorriso era spento e io sembravo "semplice". Poi semplicemente se ne andò. Ero un po' troppo scioccato dalla sua rapidità per rispondere subito e sono rimasto lì.

Il dolce collega si è scusato su e giù per l'atteggiamento dell'altro, ma il danno era fatto. Ho avuto un momento di assoluta lucidità e sapevo che se non me ne fossi andato adesso sarei rimasto bloccato per anni con quella donna orribile in un lavoro terribile.

Ho chiamato l'ufficio delle risorse umane il giorno seguente per spiegare la situazione e tutto ciò che mi hanno detto è stato "se lasci al telefono verrai inserito nella lista nera e non potrai mai più lavorare in un altro NOME DI DEPARTMENT STORE". Ho detto loro che ero perfettamente a mio agio con quello e ho riattaccato.

È stata davvero una benedizione sotto mentite spoglie. Circa 2 mesi dopo ho avuto un lavoro d'ufficio molto bello e ben retribuito e ho sentito che il grande magazzino stava licenziando metà della sua forza lavoro.

#31

Mi hanno intervistato per il lavoro che pensavano dovessi avere, non per il lavoro per cui mi ero candidato.

Crediti immagine: StargazerNataku

#32

Sono un programmatore di livello senior e l'azienda offriva solo due settimane di ferie, non negoziabili. Lol….l'inferno no.

Crediti immagine: BamaBachFan

#33

Dopo il colloquio di lavoro mi hanno detto che mi avrebbero chiamato tra una settimana. È passato un mese e non ho ancora ricevuto una chiamata, quindi ho deciso di chiamarli io stesso. Hanno detto "oh sì.. ci ricordiamo di te.. sì.. Um spiacente, ci siamo completamente dimenticati di richiamarti. Abbiamo già trovato qualcuno (meglio)". Si scopre che qualcuno ha poi rifiutato il lavoro e quindi mi ha contattato di nuovo per vedere se ero ancora interessato dopo due mesi. Ho detto "No grazie. Ho già trovato un lavoro".

#34

All'inizio degli anni '90 stavo intervistando una società di sondaggi di fama nazionale. Ero un amministratore di database e stavano pianificando di migrare i loro dati da file flat a un database.

L'ultimo ragazzo con cui ho intervistato sarebbe stato il mio diretto supervisore. Una delle cose che ha detto nell'intervista è stata che non pensava che avessero davvero bisogno di un database.

All'epoca gli amministratori di database scarseggiavano e potevi essenzialmente scrivere il tuo ticket. Non avrei perso tempo a cercare di lavorare con qualcuno che avrebbe combattuto il concetto stesso della mia descrizione del lavoro.

#35

Un approccio no-harm-no-foul alla protezione dei minori. Stavo facendo un colloquio per un lavoro di insegnante, sono arrivato a scuola, ho detto perché ero lì e prima ancora di dare il mio nome mi hanno fatto passare, oltre le porte chiuse e in una sala d'attesa. Nessuno ha chiesto il mio nome, DBS o ID, e in 10 minuti ero da solo con 2 bambini che stavano facendo un tour della scuola che includeva parti del terreno che erano abbastanza lontane dalla vista dell'edificio. La data del colloquio è stata pubblicata sull'elenco di lavoro online, quindi letteralmente chiunque avesse accesso a Internet avrebbe potuto scoprire che la scuola stava ospitando colloqui quel giorno. Non avevano fatto un solo passo per controllare che non fossi un molestatore di bambini, un rapitore o un assassino condannato. Quando ho espresso le mie preoccupazioni sull'incontro con i membri effettivi della leadership, *poi* hanno chiesto il mio nome e di vedere il mio DBS, quindi hanno detto "Beh, avrebbero dovuto controllare, ma va tutto bene, no?"

Ho lasciato.

#36

L'amministratore delegato dell'azienda ci ha chiesto (sì, era un'intervista di gruppo) di fare un voto.

Disse che ogni volta che commettevamo un errore, i suoi contabili avrebbero calcolato quanto denaro fosse costato all'azienda il nostro errore. Ci ha chiesto di promettere che ogni volta che ciò fosse accaduto, avremmo scelto volontariamente di pagare la società per ciò che avevano stabilito che fosse la perdita di entrate.

#37

Ho fatto una battuta sull'essere multilingue, ma il giapponese non sarebbe stato utile per questo lavoro. (Lì non ci sono persone che parlano giapponese dove era il lavoro) l'intervistatore ha insistito sul fatto che parlassi giapponese con questa donna cinese che era nell'edificio per dimostrare che lo sapevo. Poi quando ho rifiutato perché la signora era CINESE, ha riso e ha detto che sapeva che stavo mentendo. Sono uscito.

#38

mi ha fatto aspettare 2 ore e mezza mentre il ragazzo che avrebbe dovuto intervistarmi era nel suo ufficio con un amico e stavano ridendo (e probabilmente bevendo)

modifica: ho dimenticato di dire che l'"intervista" è stata una conversazione di 2 minuti ed è andata così:
-Hai lavorato in una posizione simile prima?
me-no è il mio primo lavoro che non ho mai lavorato da nessuna parte
-Beh, abbiamo bisogno di persone con esperienza, quindi non possiamo assumerti.

Crediti immagine: alpha_keny_body

#39

Ho rivelato il mio autismo e l'intervistatore mi ha chiesto se stavo per "correre in giro urlando con le mani in aria" se stavo passando una brutta giornata.

#40

La prima domanda era se mi sentivo a mio agio con il lavoro per lunghe ore e spesso nei fine settimana.

Modifica perché questo sembrava risuonare; separa il tuo tasso dal tuo valore, sempre. Lavora per vivere, non vivere per lavorare!

#41

Sono andato per un colloquio di lavoro e l'ho superato, sapevo che l'avrei ottenuto non appena me ne fossi andato. Pochi giorni dopo sono stato chiamato dall'agenzia di collocamento che pubblicizzava il lavoro online e mi ha detto di andare nel loro ufficio per firmare un contratto. Sono andato lassù e ho ottenuto questo contratto di 10 pagine che mi diceva che manterranno la mia paga e mi pagheranno solo dopo aver preso una percentuale ogni mese. Potrebbero o meno trattenere la mia paga anche per qualche altro motivo, se lo ritenessero opportuno, ad esempio: se dovessi prendere un congedo per malattia durante la libertà vigilata ecc. ecc. Hanno detto che la società per cui lavoro consegnerà loro il mio assegno e poi pagheranno me.

L'ho letto, ho detto che dovevo andare di sotto a bere qualcosa e non sono più tornato. Mi hanno chiamato per mesi e li ho semplicemente ignorati. Pensare che c'erano persone là fuori che firmavano queste stupidaggini.

#42

Una volta mi è stato detto: "è molto importante qui non lasciare che la tua morale si confonda con il fare buoni affari". Ho accettato il lavoro per disperazione e l'uomo era un'azienda losca. hanno iniziato a chiedermi di mentire apertamente ai clienti sui loro investimenti dopo circa 6 mesi e sono stato licenziato quando si sono resi conto che stavo dicendo la verità ai miei clienti. La società ha finito per fallire e ottenere diverse cause contro di loro. Ho aiutato volentieri il procuratore distrettuale con quello più recente e sono felice di dire che l'azienda ha perso. Fanculo quella compagnia e i loro presunti proprietari "buoni cristiani".

modifica: solo per dare un'ulteriore idea di come fosse questa azienda, erano in parte una società di sviluppo di app e prendevano gli investimenti piuttosto ingenti delle persone per fare le app senza in realtà avere un team di persone che realizzava le app. mi dicevano di dire alla gente che sarebbe stato fatto presto quando non era ancora stato avviato. erano anche una società di sviluppo di idee che prendeva soldi da persone con anche le idee più folli (una donna aveva un giubbotto vibrante per esempio, un'altra aveva un bastone con sopra le luci di Natale) e prometteva che avrebbero potuto farli diventare un sacco di grandi magazzini pur non avendo alcun contatto in quei negozi (e contemporaneamente affermando che erano idee fantastiche). il fondatore dell'azienda è apparso in varie riviste rinomate come un "amministratore delegato giovane e brillante" e ha inserito l'azienda in vari elenchi di "start up in più rapida crescita e più promettenti". quando è arrivato al punto di rottura con le app, hanno affermato che gli hacker hanno cancellato il loro database principale con tutte le app finite e hanno rilasciato alcune interviste sui "pericoli molto reali degli hacker aziendali". non avevano nemmeno un database centralizzato, né le app finite da archiviare su uno se lo avevano.

#43

Ho avuto un colloquio programmato e sono stato mandato ad aspettare al piano di sopra al "livello esecutivo". La donna che doveva intervistarmi era stata chiamata e aveva detto che stavo arrivando. Mi sono seduto davanti alla finestra del suo ufficio. Mi sono seduto lì per 45 minuti dopo il mio tempo di intervista. Ho quasi lasciato ancora e ancora perché l'intera configurazione sembrava strana. Mi ha fatto sedere lì, ma non ha nemmeno messo la testa fuori dalla porta per dire "Sto correndo un po' indietro" o qualcosa del genere.
Finalmente abbiamo avuto il colloquio. Ho accettato il lavoro perché era davvero un ottimo lavoro in una piccola contea povera.
È stato il peggior lavoro che abbia mai avuto, in assoluto.
Si scopre che era una pazza completa. L'intero staff era spaventato a morte da lei dai ragazzi del cortile che non lavoravano nemmeno nell'edificio a tutte le persone che lavoravano direttamente sotto di lei. Nessuno lavorerebbe al piano di sopra al "livello esecutivo" a causa sua! Si sono tutti stipati negli uffici al primo piano e hanno lasciato quel livello vuoto per allontanarsi da lei. La gente si confidava con me perché dovevo lavorare a stretto contatto con lei. Mi dicevano che quando esco da una conversazione con lei mi sento una pazza! La donna che aveva il mio lavoro prima di me si era apparentemente licenziata dopo aver avuto una sorta di esaurimento nervoso.
Trattava i dipendenti come sporcizia ed era la persona più paranoica che abbia mai incontrato. Pensava che le persone stessero irrompendo in casa sua per rubare gioielli (senza alcun segno tranne i gioielli mancanti) e pensava anche che sua figlia le stesse mentendo sui libri di cui aveva bisogno per prendere un diploma di insegnante al college. Pensava che anche le persone stessero registrando le sue telefonate. Si è rifiutata di fornire formazione o istruzioni ai dipendenti in modo che nessuno potesse mai dire che aveva detto loro di fare qualcosa che in seguito si è rivelato sbagliato. Ero seduto nel mio ufficio a "livello esecutivo" e mi è stato detto di cercare un documento word per come svolgere il lavoro. Quando me ne andavo, la domenica mi ammalavo pensando di andare a lavorare lunedì, e non è un modo di vivere. Non mi interessa quanto sia buono il lavoro.
La lezione è che se il tuo istinto ti dice che qualcosa non va nell'intervista, scappa.

#44

Una volta ho avuto un colloquio in cui ho trascorso la maggior parte della giornata lì. Mi hanno portato in giro e mi hanno presentato a tutti (circa 30 persone), hanno pranzato in gruppo, ecc. Mentre tutti erano molto gentili e il lavoro sembrava interessante, ho notato che tutti sembravano molto stanchi. A un certo punto della giornata stavo facendo una chiacchierata con un manager e mi è venuto in mente il tema del viaggio. Ha poi detto che erano passati anni dall'ultima volta che si era preso una vacanza. Dopo alcune domande, ho presto capito che non andare in vacanza era abbastanza comune lì.

Mi è capitato di incontrare lo stesso manager circa un anno dopo ed è stato felice di riferire che mentre non si era ancora preso una vacanza, in realtà ne aveva una prenotata. Sembrava ancora esausto.

#45

Non è stata un'intervista ma una "sessione di prova" in cui ho dovuto lavorare lì per 3 ore e poi prendere la mia decisione.

Gran parte dell'hardware non funzionava, il ragazzo che mi stava addestrando era assente e doveva addestrarmi durante una videochiamata, quindi ogni volta che qualcosa andava storto ero fottuto e sospirava rumorosamente ogni volta che avevo bisogno di una spiegazione. Perché come osa qualcuno ha bisogno di qualcosa che gli viene spiegato durante il suo primo lavoro

Crediti immagine: TheNameless00

#46

Stabilimento di produzione – colloquio con il responsabile dello stabilimento per la posizione di controllo qualità.

Il responsabile dello stabilimento ha chiesto al responsabile della qualità di un altro stabilimento di partecipare all'intervista.

Il direttore dello stabilimento è stato estremamente critico nei confronti di tutto ciò che ho detto. Ha colpito alcuni dei miei corsi di formazione e credenziali. Sono corsi di formazione super comuni nel mio campo, ma il direttore dello stabilimento voleva corsi di formazione più "ufficiali" poiché era un ufficiale della Marina in pensione che ha ricevuto tutta la sua formazione attraverso il governo e non le mie credenziali di "terze parti" riconosciute a livello mondiale.

L'intervista continuava a diventare sempre più scomoda e continuavo a chiedermi se questo ragazzo stesse solo cercando di farmi andare via.

L'altro manager è stato molto gentile e ha posto domande relative al mio campo e sembrava davvero contento delle mie risposte e credenziali. Sembrava un bravo poliziotto cattivo poliziotto.

Il responsabile della qualità ha finito per portarmi a fare un giro della struttura. Abbiamo parlato un po' apertamente. Era abbastanza sicuro che mi avrebbero offerto qualcosa. Ho chiesto il suo parere sull'impianto e sul gestore. Ha semplicemente risposto con "beh … dovresti lavorare con * lui * ogni giorno". E mi ha dato uno sguardo d'intesa.

Mi hanno offerto la posizione, ho rifiutato. Il direttore dello stabilimento mi ha chiamato lui stesso per farmi sapere che gli avevo fatto perdere tempo.

Sarebbe stato un aumento del 40% della mia paga. La maggior parte lo chiamerebbe che cambia la vita. Ma il mio lavoro è già abbastanza stressante senza che un direttore di stabilimento mi abbia il fiato sul collo. Ho finito per trovare un lavoro retribuito simile che è praticamente privo di stress rispetto al mio ultimo lavoro e non potrei essere più felice.

Da allora ho ricevuto molte, molte chiamate ed e-mail su quella posizione e ho fatto sapere all'azienda che non ho alcun interesse a lavorare lì. È passato più di un anno e la posizione è ancora aperta. Chissà perché?

#47

Ho avuto un colloquio presso un piccolo studio legale una volta, con il proprietario. Al traguardo dei 10 minuti in cui ero seduto in una sala riunioni da solo, mi sono alzato e ho iniziato a dirigermi lungo il corridoio per andarmene. È stato accolto dal proprietario, non ho mai chiesto scusa, ho solo detto che era una giornata intensa.

Sab, ha parlato, ha spiegato che voleva migliorare LegalZoom creando lo stesso servizio ed espanderlo leggermente per comprendere un paio di altri elementi. Intendiamoci, non hanno tecnici e questa era una piccola azienda, molto boutique. Mi sono alzato, le ho stretto la mano, le ho detto buona fortuna, spero che stia bene e ho lasciato subito l'ufficio.

In modo esilarante, ho ricevuto un'e-mail 2 giorni dopo che **loro** stavano andando avanti con altri candidati. Riso.

Crediti immagine: Shroom4Yoshi

#48

Mi ha chiesto se ero un banditore perché "sembravo un banditore". Ero appena uscito dalla facoltà di giurisprudenza e gli ho appena detto che non pensavo sarebbe stato adatto quando mi ha offerto il lavoro. Se qualcuno me lo chiedesse ora, me ne andrei dall'intervista.

#49

Dopo aver conseguito la laurea in ingegneria ho sostenuto un colloquio per una posizione in un laboratorio di affidabilità. Durante l'intervista una delle persone che ho incontrato era una donna con un master nello stesso campo con cui avrei lavorato al fianco. Oltre a parlare con lei ho avuto modo di vedere cosa stava facendo e tra quello che ho visto e quello che mi ha detto era chiaro che il lavoro che le avevano fatto fare era molto al di sotto delle sue capacità.

Per il contesto, avevo lavorato come tecnico sul campo mentre ero al college e il mio lavoro tecnico era più impegnativo e mi aveva fornito una quantità di responsabilità molto maggiore di quella che era questa donna che era chiaramente molto capace e aveva un master facendo.

Certamente non avevo ottenuto la mia laurea per prendere un downgrade di responsabilità.

Il campo in cui mi trovo è piuttosto piccolo e in seguito ho finito per lavorare con altre persone che erano state in quell'azienda e tutti mi hanno detto che avevo fatto la scelta giusta.

#50

L'ultima volta che stavo cercando lavoro, in uno dei posti in cui ho ottenuto un colloquio, il reclutatore mi ha mentito su quale fosse la posizione e il post sul loro sito era abbastanza vago da farmi sospettare, ma non l'ho colto prima del colloquio.

Si è scoperto che dopotutto non ero qualificato, quindi non mi hanno offerto il lavoro e ovviamente è stato molto imbarazzante. Volevano un amministratore del database e la mia esperienza era essenzialmente su desktop e versioni precedenti, quindi app Qt, embedded e hacking del kernel occasionale.

Anche se l'avessero fatto, il reclutatore che ti sta mentendo non è un buon segno. Anche il loro ufficio era molto cupo, sebbene fosse principalmente il tempo.

#51

Vengo da un concerto come sviluppatore junior, ho fatto un colloquio per un ruolo di sviluppatore. Sono entrato e la loro API era lenta, il loro sito Web fondamentalmente uno scherzo e la maggior parte dei loro rapporti erano a malapena funzionanti. Ho pensato "Wow, posso davvero avere uno scopo qui. Perché mi sembra di essere troppo qualificato per questo ruolo? È solo roba di programmazione di base e nessuna matematica avanzata". Sembravano super eccitati e ho detto "Quindi qual è l'intervallo di compensazione per questo ruolo?" e la loro risposta è stata "Questa band può arrivare fino a $ 36.000 per il candidato giusto". … e questo ha reso tutto sensato. Non hanno mai avuto uno sviluppatore perché è al di sotto delle tariffe entry level.

#52

Il responsabile delle assunzioni mi ha chiesto se potevo iniziare prima del giorno x, perché hanno un piano di assunzioni mensile.

L'azienda non si stava espandendo

#53

Non il colloquio ma l'orientamento. Mi sono seduto con la giovane donna e lei si è limitata a sospirare, ha alzato le spalle e ha detto: "Senti, me ne andrò entro la fine della settimana. Il mio ragazzo ora guadagna abbastanza per farmi essere una mamma casalinga. Non lo faccio ti interessa. Ti interessa? Non mi interessa davvero. Guarderemo solo il video e ci limiteremo a stare insieme. Suona bene? Fantastico. Tornerò. " Poi si è avvicinata per premere play sul video aziendale e mi ha lasciato lì per quasi un'ora. Ho rifiutato il lavoro e me ne sono andato.

#54

Stavo uscendo con gli amici in una tavola calda a Los Angeles una notte nei primi anni '90 quando sono stato avvicinato da un produttore per "The Real World" di MTV. Ha detto che stavano facendo il casting per la seconda stagione e mi ha invitato a fare un provino. Sembrava che potesse essere divertente, quindi ho detto sicuro perché no, e sono andato avanti nel processo, attraverso quattro round di interviste, incontri con i dirigenti, ecc.

At first, all the questions were about my interests, my aspirations, my background, that sort of thing, but as it went along, ALL they wanted to know about was what sort of people I hated, who I could see myself in conflict with, what personality traits were most likely to make me angry. Suddenly it didn't sound like a lark anymore; it sounded like a psychology experiment, and not in a fun way. So I said thanks but no thanks and noped out of there.

It sounds naive in hindsight—it's reality TV, wtf did I expect?!—but this was early days. If the same thing happened today, first I'd be flattered, and them immediately I'd be like hahahano.

#55

It was a low paying retail job, but I've been interviewed at the same time as someone else. The issue I had with this is that it pits two people against each other and it becomes incredibly awkward. I was interviewing against a woman who had lost her job and was talking about supporting her kids. I felt like I had to make a stronger case saying that I didn't know how I'd afford college without the job.

If an interviewer doesn't have time for 2 separate interviews then just walk out because things will only get worse.

Image credits: Future_Classic_

#56

A few years ago, I had a meeting with a startup. When I entered the office, I was greeted by all the founders and a couple other employees, and they were just so weird and cold towards me. Even before I sat down in the conference room, I knew the whole thing was a joke and that I wouldn't work with them for any amount of money.

#57

The company had a system where if your application wasnt totally dog s**t you could send in an interview time out of a time window. I schedule my interview for something like 3 o'clock so I arrive probably around 2:55 and i tell the host that im there for an interview. she runs to the back and comes back handing me a paper application and tells me i need to do that. all good not a big deal even though I did one online. I hand it back to her and she says "uh the managers are busy rn can you wait a minute or two for your interview" again all good, ive got nothing else going on i can wait.

I end up waiting for 45 minutes (i should have left then but listen it my second ever job i didnt really know better) until a guy comes out to talk to me AND HES NOT EVEN THE F*****G MANAGER THERES FOUR MANAGERS AND THEY COULDNT GET ONE TO COME TALK TO ME FOR LIKE 2 MINUTES. anyway theres more to this, so i talk to this guy and hes the head server, super chill dude he tells me if it were him he'd be happy to hire me and if i can come in the next day at 2 to talk to the manager. I regretablly agree

Come back the next day and the place is packed, 20 minute wait for a table and then whole lobby is full so im not really expecting much. the manager comes out and she brings me to a table that had yet to even be bussed, like I know your busy but id rather be standing up than sitting at a table with a half eaten burger in front of me. the interview lasts about 3 minutes and she tells me to come back the next day for paperwork.

I come back and theres another girl there also waiting to start her onboarding. we waited for 30 minutes until the manager came out to do our paperwork.

And I still work here to do this day… honestly really weird place super weird but i get like 15/hr plus tips for a hs job so ill take it

#58

Showed up and it's a mass interview of 25 people mlm Ponzi scheme b******t.

Edit: I have a bachelors of science in psychology and sociology from FSU, which isn't very lucrative. For a while, I went through a plethora of s***ty call center and marketing jobs. You find yourself at these awful interviews.

Image credits: DownvoteDaemon

#59

Not me, but this kid in my scout troop applied for a custodian job or smth once. He said that the guy interviewing him was trying to subtly turn "custodian" into "personal assistant." Some of the added tasks were to pick up Starbucks for his boss, drop off his dry cleaning, and work unpaid overtime to polish his desk.

The kid wasn't even 18 yet.

Edit: I should clarify that the kid was a senior in high school at the time, so it could've been a mistake by the employer. Either way, though, that's not a good business practice.

Image credits: placeholderNull

#60

I really had a strange interview yesterday, but it didn't put me off for the job.

Before attending it, a coworker on another team told me she interviewed with the same dude for an entirely different position before accepting the position here.

For context, dude is South Korean, about 10 years older than me, definitely ESL, and we are in the South. I moved here from Miami almost 4 years ago.

He said that he's very competitive. I interpret that as his parents, uh, parented him hard on the path to success.

He asks me where my name is from. It's Polish. Great Grandmother came over during WWII. He casually mentions Ukraine and their impending invasion. This grows into a cultural conversation and if I feel any attachment to that and if I've ever traveled to Poland (haven't). I push back on to him and he says he's South Korean, and he goes back.

This wasn't confrontational. It felt share-y, genial.

He then asks me if I've traveled. Internationally. Yes, Canada, Iceland, Germany, Czech Republic, Austria, Colombia, Hungary, etc. We talk about that for a bit. He segues this into international work I've done and where I've worked. He works in that the company is owned by a parent company in the UK and we will work heavily with our European contingent for materials and supplies stateside.

He asks me if I'm okay with traveling for the position. Sì. I tell him I don't have any children, but I am married.

He gave me what would you do hypothetical situations, which he called imagination questions (an ESL thing, but I knew what he meant). He asked me at what point I would notify him, to which I replied, when you needed to know, or when I resolved it. I think I convinced him I knew what I was doing because he seemed satisfied with my answers.

He basically ended the interview by saying he sees me as a good fit for the position but we need to interview again. He tells me I'm not like most Americans he's met. He follows that up by saying I'm definitely not like anyone here (the South), “I'm sure you know what I mean.”

When I compared notes with my coworker this morning, she told me she didn't get the job. One of the reasons being he told her that he didn't like that she didn't travel internationally (by choice).

(Fonte: Bored Panda)