54 volte le mamme hanno proiettato le proprie insicurezze sulle loro figlie che si sono rese conto solo più tardi nella vita

Il legame tra una madre e sua figlia è uno dei più forti in circolazione. Ma proprio come qualsiasi relazione genitore-figlio, a volte può diventare faticosa e soccombere al conflitto. Naturalmente, non significa automaticamente che tutto è perso. Le intenzioni di entrambe le parti potrebbero essere buone e potrebbero comunque amare la loro relazione. Potrebbe essere solo una battuta d'arresto temporanea.

Ma a volte, come mostra un thread di Reddit , potrebbero volerci anni prima che ti rendi conto di cosa sta succedendo. Soprattutto se sei il più giovane.

Creato dall'utenteskeleton-hands , ha sollevato la domanda: "Tua madre ti ha mai fatto commenti durante la tua adolescenza che, [quando] sei cresciuto, [ti ha fatto] capire che era amareggiata e gelosa della tua giovinezza? Com'è rimasto con te?"

E in risposta, molte donne hanno condiviso le loro storie personali, riflettendo su come queste esperienze le hanno influenzate a lungo termine.

# 1

Una volta, ero nel mio bagno, a pettinarmi e truccarmi con la porta aperta. Indossavo abiti attillati – niente di assurdamente attillato ma potevi vedere la mia figura – e pesavo al massimo 115-120 libbre. Sono sempre stato un bastone e lo sono ancora, anche se ora ho più di 30 anni. Comunque, mia madre è passata e mi ha guardato per un momento. Ha fatto quel suono "tsk", quindi mi sono rivolto a lei. Abbiamo incrociato gli occhi in tempo perché la sentissi dire: "Stai ingrassando". Poi è uscita per chiudersi nella sua stanza. Non mi è rimasto impresso perché le credevo – potevo guardarmi allo specchio e riconoscere sinceramente che era la sua proiezione – ma perché doveva essere mia madre – la donna che è sempre al mio fianco, mi sostiene, è la mia roccia e scudo. Mi è rimasto impresso perché, in quel momento, ho potuto riconoscere che era rotta. Non era questa persona onnipotente senza difetti. I miei genitori erano entrambi narcisisti, quindi è stata una specie di epifania per me. Mi hanno sempre illuminato a gas, e questo è stato IL momento in cui tutto ha avuto un senso per me.

Quindi, quando mia madre me lo ha detto, in realtà mi ha fatto un favore perché questo mi ha dato la chiarezza di cui avevo veramente bisogno. Senza saperlo, inconsapevolmente mi ha dato il permesso di ignorare completamente le sue parole e comportamenti dalla mia coscienza. Per quanto indietro sia quando penso a quel momento, sento la libertà che mi ha dato.

Crediti immagine: Xandrathea

#2

Mia madre mi ricordava regolarmente che era magra fino a quando non rimaneva incinta di me. Mi darebbe molto più cibo di quello che potrei sopportare e mi urlerebbe contro se non lo mangiassi tutto. Ero leggermente sovrappeso, ma mi diceva sempre che ero troppo magra e che dovevo mangiare di più. Mi sono convinta che stesse cercando di ingrassarmi per sentirsi meglio, così ho iniziato a buttare la mia cena nel gabinetto in modo che non mi urlasse contro per non averlo finito.

Ora mi sto avvicinando ai miei 30 anni e sto ingrassando. Ho avuto frequenti attacchi di ansia perché non voglio disperatamente essere grassa e infelice come lei.

Crediti immagine: Catnapper_Sakura

#3

Mia madre mi ha detto che non avevo "braccia da balletto" quando avevo sei o sette anni. Ho smesso di ballare immediatamente e sono sempre stato consapevole delle mie braccia.

mia madre è stata una ballerina per tipo 15 anni. Di recente ho appreso che quando lei e sua sorella erano piccole, un'insegnante ha detto a sua sorella che non aveva le braccia da ballo. Immagino che mia madre si sentisse speciale per essere stata scelta e che volesse continuare a sentirsi speciale mettendomi giù

Crediti immagine: [eliminato]

#4

Mia madre ogni giorno mi diceva che mi odiava. Vorrei non essere mai nato. Vorrei correre sotto l'autobus più vicino. Rifiutato di comprarmi vestiti (inclusa l'uniforme scolastica) perché ero così grasso, niente mi stava bene. Ero un po' paffuto, ma non grasso. Ciò ha portato a un'anoressia totale per 10 anni. Poi ero troppo magra, avevo un aspetto orribile ecc. Non avrei mai avuto un ragazzo. Avrei voluto essere perfetta come i figli di tutti i suoi amici. Mi sono strofinato la biancheria intima in faccia quando ho raggiunto la pubertà dicendo che qualsiasi "scarico" era perché continuavo a giocare con me stesso (non avevo idea di cosa stesse parlando).

Mio padre, che adoravo, si è seduto lì e non ha detto nulla perché era terrorizzato da lei. In seguito ha divorziato da lei (appoggiò pienamente la sua decisione) ma divorziò anche dai suoi figli. Non so cosa sia peggio: cosa ha fatto o il mio amato papà che mi ha rifiutato da adulto.

Quando mi è stato detto che non avrei mai avuto figli di 20 anni, a quanto pare era Dio perché sapeva che sarei stato un genitore orribile. Bene, mamma, perché ho 2 bambini meravigliosi che adoro e i miei amici e i loro amici commentano sempre la nostra fantastica relazione – anche i miei 2 bambini si adorano a vicenda.

La nostra relazione è a dir poco irritabile poiché la mia memoria mi serve fin troppo bene. L'ho disprezzata quando stavo crescendo. Non riesco ancora a mandarle nient'altro che biglietti vuoti per la festa della mamma perché non si adatta ai versi scritti all'interno.

A parte la bassa autostima, ecc., faccio fatica a formare una relazione intima. Relazioni o altro. Sono single da quando ho divorziato dal padre dei miei figli 16 anni fa. Ma siamo un trio molto felice. Mio figlio è all'università e non ho idea di come ce la farò quando mia figlia andrà l'anno prossimo. Entrambi stanno facendo medicina, BTW, di cui mia madre è molto gelosa!

Le ho chiesto una volta perché l'ha fatto. Ha affermato di "disciplinarmi". Ero un allievo eterosessuale che non ha mai avuto nemmeno una punizione a scuola.

È stato solo quando ho avuto i miei figli che non potevo credere che qualcuno potesse trattare il proprio figlio in quel modo: se uno sconosciuto avesse parlato ai miei figli come lei ha fatto con me, li avrei uccisi.

La linea sottile tra disciplina e abusi sui minori non è così sottile.

Mi dispiace, la festa della mamma nel Regno Unito è stata ieri e lo trovo sempre difficile.

Crediti immagine: StickyTunas

#5

Mia madre mi ha detto che era più carina/magra/più giovane di me quando aveva la mia età. Ha detto a mia sorella dai capelli rossi che i suoi capelli erano brutti (era una bionda bottiglia, color topo naturalmente). Ho sentito regolarmente che è salita sui mezzi pubblici da minorenne quando aveva 20 anni. Che era anoressica (detto con orgoglio tra l'altro) nella sua adolescenza. Ugh, anche sul letto di morte era orgogliosa di quanto fosse magra. A causa della sua malattia. Per lei era molto importante essere magra

Crediti immagine: Itsamerio3007

#6

Mia mamma un po', ma soprattutto mia zia. Tutte le donne della mia famiglia sono a torso piatto. Ogni volta che avevo la scollatura che mostrava che si comportavano come se fossero stati accecati e mi dicevano di coprirmi (sono una coppa C, quindi non è come se avessi delle tette mostruose). Mia zia ha perso un sacco di peso e stava mostrando dei nuovi vestiti "rifaciti" che aveva comprato e ha detto: "Non potresti mai indossarlo, le tue tette sono troppo grandi" come se fosse un insulto. Non molto tempo dopo ha affermato di essere magicamente cresciuta da una tazza A a una C a causa della sua perdita di peso (che ovviamente non ha senso, ma ha insistito sul fatto che proveniva dall'inalazione di inquinanti atmosferici nel luogo in cui viveva). In seguito ho scoperto che stava comprando reggiseni troppo grandi e li stava riempiendo di cuscinetti in gel per poter dire alla gente che le sue tette erano cresciute.

Così dispettoso.

Crediti immagine: [eliminato]

#7

Mia madre mi ha sempre detto che mi avrebbe aiutato a pagare un lavoro al naso se mai ne avessi voluto uno. Sono cresciuto pensando di essere così brutto e che il naso mi rovinasse la faccia. Ora so che non sono affatto brutta, ma il mio naso è ancora la mia più grande insicurezza.

Crediti immagine: iamagiraff3

#8

"Non sarai mai più carina di come sei a 16 anni" era estremamente sbagliato e molto disordinato nella mia testa

Crediti immagine: goody-two-sneakers

#9

Mia madre ha trovato dei jeans dei suoi 20 anni, e quando li ho provati ha ridacchiato dicendo che era stata più piccola nei suoi 20 anni rispetto a me da adolescente.

Crediti immagine: vele volanti

# 10

Avviso di attivazione

Disturbi alimentari, alcolismo

Mia madre ha tenuto tutti i suoi diari della sua adolescenza. Aveva un disturbo alimentare non diagnosticato molto evidente, quindi questi diari contenevano principalmente misurazioni ossessive del petto, della vita, dei fianchi, delle taglie dei vestiti e del peso.

Si ubriacava e mi pesava per far notare quanto fossi "meno caldo e sano" rispetto a lei. Mi diceva che stavo "sprecando i grandi geni che mi ha dato" non essendo magra. Grandi idioti.

Ha creato un disturbo alimentare, come ci si potrebbe aspettare

Mi sono fatto anche il piercing all'ombelico al college e ha deciso di dirmi che sarebbe stata ancora più bella con un piercing all'ombelico se non le avessi fatto un taglio cesareo d'emergenza.

Tutte le ragazze che stanno leggendo questo: sei così BELLA e vale molto di più del tuo peso o della tua taglia di reggiseno. Non permettere a nessuno di farti pensare che non lo sei.

Compagne mamme di reddit: tuo figlio presta molta attenzione a come parli di corpi. Fallo con grazia e rispetto, perché è ciò che tu e tuo figlio meritate entrambi.

Crediti immagine: comfycucumber

# 11

Mia madre faceva un po' di modella e ne parlava continuamente ogni volta che qualcuno mi faceva i complimenti. Ricordo di essere stato nella mia prima adolescenza e di avermi esercitato un'enorme pressione per diventare come lei.

Ora che l'abbiamo superato e sono più fiducioso in me stesso, posso dire che era solo gelosa. Ma per alcuni anni mi sono sentito davvero disconnesso da lei e non potevo mai sentirmi a mio agio nella mia stessa pelle

Crediti immagine: Lucy Petal

# 12

Ho avuto l'acne da adolescente e ricordo che mi ha regalato un kit per la rimozione dei punti neri come regalo di Natale un anno. Ho passato letteralmente un'ora in bagno a schiacciarmi la faccia con questi strumenti e quando sono uscito e ho chiesto se sembrava migliore, lei ha risposto "no, posso ancora giocare a collegare i punti sulla tua faccia". Sono andato in bagno e ho pianto mentre mi guardavo allo specchio prima di sprofondare sul pavimento.

Crediti immagine: DovahkiinQahnaarin

# 13

Gesù ragazzi mi dispiace tanto. Le tue mamme suonano male! Nessuna giovane donna dovrebbe mai sentire quella merda, specialmente dalla madre o dalle donne che dovrebbero proteggerla. Mia madre ha posto l'accento sull'aspetto e sul peso e ha alcuni problemi di immagine corporea malsani che sicuramente mi hanno cancellato. Ma lei mi stava sempre rafforzando e mi diceva quanto ero bella. A volte dare troppa importanza agli sguardi e all'attrazione degli uomini, ma dopo aver letto tutti i commenti – DANNAZIONE! Avrei preferito questo trattamento al tuo. Spero che se qualcuno di voi ha figlie, le costruisca e rompa quel ciclo odioso e brutto. Noi donne dobbiamo essere migliori e amarci.

Crediti immagine: Altruistic_Athlete50

# 14

Mia madre (e altri) dicevano che ero brutta o dicevano certe cose a o su di me che mi facevano sentire brutta. Ovviamente sono cresciuto con grandi problemi di autostima e fiducia in se stessi, odiando il mio aspetto (lo faccio ancora in una certa misura). Guardando indietro alle vecchie foto, però, essere poco attraente era tutt'altro che vero. Mi addolora pensare ai molti anni che ho passato letteralmente a nascondermi dal mondo a causa (tra le altre cose) dell'ansia per il mio aspetto. Non sono sicuro se mia madre fosse davvero amareggiata o gelosa… Penso che abbia avuto periodi di infelicità/scontento generale per la sua stessa vita che se la è presa con me, mettendomi giù. Non l'ho mai affrontata riguardo alle sue parole. Ora abbiamo un rapporto migliore anche se lotto ancora con la dismorfia corporea.

Crediti immagine: Metacarpus88

# 15

Mia madre si rifiutava assolutamente di credere che avessi delle tette più grandi di lei, mi lamentavo di essere una coppa D e poi una coppa DD e non mi avrebbe comprato la taglia giusta di reggiseno finché non fossimo andati al Victoria's Secret e mi fossi misurato come una coppa DD e poi ha pensato che mi stessero vendendo per farmi stare bene? Si è scoperto che aveva anche tazze D che aveva spremuto in tazze B per anni.

Crediti immagine: angeluchia

#16

Quando ero un adolescente mia madre faceva tutti i tipi di commenti offensivi sul mio corpo che probabilmente portavano al mio disturbo alimentare a lungo termine su cui avrebbe fatto battute. Non è chiaro se si sia VERAMENTE resa conto che stavo legittimamente lottando. Aveva anche sempre qualcosa da dire sulle dimensioni del mio seno perché io sono un DDD e lei era una coppa A. Devo averlo avuto da parte di mio padre della famiglia. Ho provato molta vergogna per il mio corpo e il mio sesso quando ero più giovane, ma invecchiando è stato lasciato nel passato e posso vedere da dove proveniva davvero la sua ostilità

Crediti immagine: scheletro-mani

#17

Mia madre pesava 98 sterline quando si è diplomata al liceo. Ero un ragazzo grosso. Avevo i geni di mio padre e quando ero in età prepuberale (circa 10 anni), ho guadagnato 50 libbre in un anno apparentemente senza motivo. Invece di cercare di andare a fondo di quello che è successo, mia madre si è concentrata su di me che stavo perdendo peso. Avevo 10 anni e tenevo un diario alimentare. Mia madre controllava tutto quello che mi mettevo in bocca. Subito dopo aver guadagnato tutto quel peso, mi ha fatto provare il suo abito da sposa. Si è sposata a 29 anni. Io ne avevo 10. Non mi andava bene. Ricordo ancora quanto mi sentissi terribile al riguardo. Fino ad oggi, cerca di incentivarmi a perdere peso. Odio fare shopping con lei perché, anche se è ingrassata, è più piccola di me – è anche più bassa di 7 pollici. Se trovo qualcosa che mi piace che non rientra nella mia taglia, lo comprerà per sé e mi dirà che posso averlo quando perdo abbastanza peso

Crediti immagine: cookiecoop

#18

oh mio dio SI!! Pensavo di essere l'unico. Da bambino sono sempre stato sottopeso, ma ho guadagnato peso intorno ai 12-13 anni e sono finito per essere più magro di "sano". Mia madre faceva sempre commenti sprezzanti sul mio corpo, come se il mio sedere fosse troppo grande e le mie cosce troppo grasse. Ero di taglia media al massimo lmao. Sento che questo è venuto dalle sue stesse insicurezze, dato che era sovrappeso e mio padre faceva sempre commenti degradanti sul suo corpo. Anche la sua cultura dell'Asia meridionale potrebbe avere qualcosa a che fare con questo (non sto cercando di essere razzista o altro qui, solo la mia stessa osservazione). All'epoca faceva davvero male (avevo un disturbo alimentare quando avevo 10-11 anni) ma ora ho imparato a ignorarla.

Crediti immagine: dumbb*tch1234567

# 19

Un giorno c'era un ragazzo che faceva da tutor a mio fratello minore e il tutor aveva la mia età. Mio padre voleva che socializzassi di più con le persone della mia età, quindi mi ha suggerito di salutare il ragazzo. Soffro di ansia sociale e ho negato il consiglio a cui mia madre ha commentato "la tua risposta sarebbe stata comprensibile se fossi stata bella come lo ero io alla tua età". E onestamente quel commento mi perseguita ogni giorno.

Crediti immagine: peachcookieastrid

# 20

Quando ho lottato con l'acne da adolescente, mio ​​padre adottivo ha avviato una discussione a tavola su come "non mi lavavo la faccia, ovviamente, perché solo i ragazzi hanno i brufoli". Anche mia madre, che non aveva mai avuto un brufolo in vita sua nonostante non si fosse lavata la faccia, ha iniziato. Dopo circa cinque minuti, ho detto senza emozioni: "Davvero non mi interessa". Mia madre ha risposto: 'Sì, certo, non lo faresti. Non devi guardare te stesso. Tutti gli altri devono. non ho risposto. Invece, mi sono alzata per pulire il mio piatto, ma mia madre è venuta dietro di me in cucina, urlando su che razza di stronzo e immatura, adolescente, qualunque cosa fossi.

All'inizio non ho detto una parola, poi con calma ho detto: "Qualcuno deve comportarsi come l'adulto qui intorno" e me ne sono andato. Gridò: 'Vai in camera tua e non uscire! Non voglio vederti!' Da allora, ho sviluppato un disturbo di dismorfismo corporeo intorno alla mia pelle

#21

Quando avevo 20 anni, i jeans a vita ultra bassa erano popolari. Per questo motivo, ho comprato il mio primo paio di bikini, biancheria intima in stile stringa. Non ricordo come li ha trovati mia madre, ma quando li ha visti, ha chiesto: 'Come fanno a non sporgere i tuoi peli pubici?' L'ho guardata di lato e ho detto: '…mi rado.' Poi mi ha dato l'occhiata più disgustata come se fossi una persona orribile da radersi in modo da poter apparire bene in mutande. All'inizio dei miei 30 anni, ho iniziato a mangiare pulito e a sollevare pesi pesanti. Alla fine ho perso peso e lei ha detto: 'Stai cercando di essere anoressica o qualcosa del genere?'" Entrambe queste esperienze mi sono rimaste impresse: ricordo il suo tono di voce, il disgusto sul suo viso, l'incapacità di accettarmi per essere diverso da lei Ora ho 41 anni e mi dà ancora fastidio

#22

Mia madre probabilmente è una coppa AA, e ogni volta che mostravo una scollatura, era come se il mondo stesse volgendo al termine. Quando andavamo a fare la spesa, mi veniva sempre detto che niente mi andava bene perché "non avevo tette come lei". Allo stesso tempo, mostrare qualsiasi tipo di pelle era inappropriato. Fondamentalmente, indossavo solo camicie larghe fino al diploma di scuola superiore. Mia madre ha anche cercato di convincermi che anch'io ero una coppa AA. Ho indossato la taglia di reggiseno sbagliata fino all'età di 18-19 anni. Per fortuna, un'amica al mio primo anno di università mi ha fatto provare il reggiseno. Si scopre che in realtà sono una tazza C

Crediti immagine: kierchom

# 23

Verso i 16 anni stavo lottando con uno dei miei capezzoli che si inverte… Ero terrorizzato e internet non mi ha aiutato.

Mi sono confidato con mia madre e lei mi ha chiesto di vedere. Mi sono tolto la maglietta e l'ho mostrata – mi ha riso in faccia. Non mi ha aiutato né consolato.

Sono andato dal dottore senza il suo aiuto subito dopo.

Anche oggi sono consapevole del mio seno anche se non ho motivo di esserlo. Il mio cervello lo sa, ma non riesce a superare quello che è successo.

Mi diceva anche che ero una "tardiva" e il mio corpo non è cambiato da quando ero un'adolescente. Sono minuta con il seno piccolo… Immagino di non essere mai sbocciato. Odio quel termine, cazzo.

Grazie al cielo ho un partner di supporto che mi dice che il mio corpo è bellissimo… ho la forma di una super modella degli anni '90 e non avrebbe mai dovuto essere di moda.

Crediti immagine: RankNFile17

#24

Quando avevo 12 anni e frequentavo la seconda media, avevo questo paio di pantaloncini che adoravo. Erano luccicanti e viola. Li ho indossati costantemente. Tuttavia, mia madre li indossava spesso e si vantava costantemente con tutti di come poteva adattarsi ai miei pantaloncini. Intendiamoci, questi pantaloncini mi stavano bene quando ero ancora un bambino. Un anno dopo, quando ho attraversato uno scatto di crescita e ho guadagnato 20 libbre, ero follemente insicuro che mia madre potesse ancora entrare nei pantaloncini, ma non potevo più. Una volta che non riuscivo più a adattarmi a loro, li prese allegramente e continuò a vantarsi di come poteva. Guardando indietro all'età di 31 anni, mi rendo conto che mia madre aveva dei seri problemi di immagine corporea. Penso anche che all'epoca avesse a che fare con un disturbo alimentare".
"Ad ogni modo, era AF fastidioso e odiavo la sensazione che fosse in competizione con me

Crediti immagine: MiddlingMe

#25

Mia madre mi ha detto per anni che non capiva come avrebbe potuto avere un bambino grasso e brutto come me dato che era una donna così bella e magra quando è rimasta incinta di me. È rimasto con me per molti molti anni e ho avuto un'opinione così bassa di me stessa fino a quando non ho incontrato qualcuno alcuni anni fa che mi ha restituito la mia autostima.

Crediti immagine: Bagpuss45

#26

Le uniche due volte in cui le ho detto di essere stata soprannominata, mi ha dato la colpa o ha detto qualcosa del tipo: 'Beh, dovresti essere grata. Non ricevo più quel tipo di attenzione dagli uomini.' La prima volta che gliel'ho detto avevo 14 anni e stavo tornando a casa con la mia uniforme scolastica. La seconda volta, avevo 19 anni e stavo camminando nella foresta vicino a casa mia. Non le dico più quando mi chiamano più

Crediti immagine: madre_di_calamaro

#27

Quando avevo 21 anni, ero depresso perché ho rotto con il mio ragazzo violento che in qualche modo volevo indietro. Ho pesato 99 libbre. Le mie ossa si vedevano ovunque. Quando i miei genitori vennero a trovarmi, mia madre disse: "Sei così bella, magra e magra così!" Le ho detto che avrei mangiato a malapena e avrei pianto fino a farmi addormentare ogni notte. Dopo qualche istante di silenzio, ha risposto: 'Andrà tutto bene. Basta non ingrassare come ho fatto io.' Passarono alcuni mesi e avevo guadagnato peso e mi sentivo molto meglio. Quando sono tornato a casa, la prima cosa che mia madre ha detto è stata: 'Hai messo un po' di peso? Non ingrassare, per favore! Guarda le tue braccia: stanno iniziando a diventare paffute!' Allora pesavo 110 sterline. Ho risposto: 'Mi sento meglio di come mi sentivo prima. Mangio regolarmente e faccio esercizio. Questo è quello che mi dici?' Mi ha rivolto questa brutta occhiata e ha detto: 'Se diventi più grassoccio, nessun uomo ti guarderà. Attiravo sempre l'attenzione degli uomini. Mi ha fatto sentire carina.'"
"Durante il mio episodio depressivo, facevo a malapena cose per il college e superavo a malapena gli esami. Bevevo una bottiglia di vino la notte e fumavo un pacchetto al giorno. Ero letteralmente malata.

Con mia madre, non era necessariamente un tipo di gelosia. Stava proiettando le sue insicurezze su di me, e questo mi dava molto fastidio. Ci penso ancora ogni tanto.

Crediti immagine: iaana

#28

Mia madre mi chiamava costantemente "diga" perché odiavo il balletto e volevo giocare a calcio. Ora sono un adulto adulto e la scorsa settimana mi ha chiamato "butch" per aver preso lezioni di MMA per mettermi in forma".
"Mia madre è facilmente la persona più tossica del pianeta. Per il contesto, questa donna sembra la Custode della Cripta e il dottor Eggman ha avuto un bambino

#29

Ero nella migliore forma della mia vita al liceo. Ho praticato sport universitari ed ero davvero orgoglioso di me stesso. Una volta ho mostrato a mia madre un bikini che avevo comprato per una festa in piscina. Ha risposto: "Le ragazze della tua taglia non dovrebbero indossare il bikini", poi ha sorriso e si è vantata di come pesasse meno di me quando era incinta. A quel tempo, avevo 5'2" e pesavo 125 libbre con le tazze D. Quando mia madre mi ha avuto, aveva 5 piedi e pesava 100 libbre con le tazze A. Mi ha messo a dieta quando avevo 8 anni perché ho iniziato seno in crescita Nessun bambino delle scuole elementari dovrebbe essere costretto a bere SlimFast, specialmente a scuola

#30

Sì. Mia madre ha sempre truccato gli occhi allo stesso modo: eyeliner inferiore pesante, mascara e ombretto. Non le sta bene e fa sembrare i suoi occhi piccoli e scuri, ma è quello che le piace, immagino.

Quando ero piccola ci preparavamo in bagno insieme, quindi ho imparato a guardarla (anche se da giovane evitavo l'eyeliner). Ma immagino che non fosse ancora giusto perché, un giorno, quando avevo forse 14 anni, mia madre ha fatto un commento su COME mi stavo truccando e che il mio mascara non stava bene. È un commento così piccolo da fare, ma ora ho quasi 30 anni e ancora non mi piace truccarmi con nessuno (i miei amici, il mio ragazzo, ecc.) Perché sento che sarò criticato.

TUTTAVIA, penso che il commento sia stato spinto dal fatto che lei ha notato che non usavo l'eyeliner e che io adolescente stavo cercando di fare qualcosa di diverso da quello che le piaceva. Perché ormai da diversi anni si complimenta con il mio trucco e mi chiede di mostrarle come lo faccio e quali prodotti uso, ecc. sulla difensiva perché non lo sapeva, ma io ero più giovane e sì? Ha senso?

Crediti immagine: elegant_road551

#31

Quando ho avuto il mio primo ragazzo, mia madre mi diceva sempre che alla mia età aveva molta più esperienza e aveva un numero di corpi più alto di me. Ha anche fatto quei commenti quando il mio ragazzo era in giro. Ora non mi riguarda davvero, ma all'epoca, quando ero ancora vergine, ero decisamente preoccupata di non fare sesso

Crediti immagine: hannah_s0912

#32

Quella di sembrare "un uomo del blocco orientale" quando avevo 12 anni e avevo appena provato il mascara sulle ciglia inferiori per la prima volta mi assicurava di non riuscire a truccarmi fino ai vent'anni.

E quello che sembrava "un bambino senzatetto per strada" dopo aver scelto i miei vestiti, leggermente hippie in un mercatino delle pulci a 14 anni, mi ha dato l'impressione di non essere una persona visiva. È durato fino ai miei vent'anni.

Crediti immagine: vili-a

#33

Stavamo guardando il suo abito da sposa. Ha detto che non avrei dovuto provarlo, dato che allora era così piccola e non mi stava bene. Questo era vero. Dice costantemente quanto fosse piccola. Adesso pesa più di 90 kg, più di 60 e ha tenuto tutti i suoi vestiti, ma non prenderebbe mai in considerazione l'idea di prestarmi i suoi vecchi vestiti perché "non mi prenderò cura di loro" e "potrebbe entrarci un giorno".

Crediti immagine: Telefono-Finale

#34

Mia madre era molto bella ai suoi tempi e aveva un corpo super caldo, ma si è lasciata andare un po' dietro ai suoi figli e pesava quasi 300 libbre, non di più quando stavo crescendo. Ricordo di essere stata paffuta per tutta la mia infanzia perché mi dava da mangiare troppo e diceva anche che era molto più magra di me, sarei stata vittima di bullismo e lei ha detto che quando era più giovane avrebbe semplicemente ignorato le persone e che avrei dovuto farlo lo stesso. Mi manipolava facendomi indossare certe cose dicendo che se le avessi indossate mi avrebbe aiutato a perdere peso come pantaloni della tuta e borchie in quel modo. È un problema del genere che ormai vicino ai miei 30 anni anche io ho combattuto contro i disturbi alimentari. Anche ora da adulta commenta sempre quanto sono ingrassata o come i miei vestiti a volte sembrano poco lusinghieri. Quando ero incinta mi ha detto di smettere di mangiare il gelato o mi sarei trasformata in un maiale. Inutile dire che la evito il più spesso possibile

Crediti immagine: Gonna coerente7290

#35

Non credo che mia madre lo intendesse mai in modo negativo quando ero più giovane, ma ha sempre commentato quanto sono lunghe e sottili le mie gambe. Diceva sempre che "ho le gambe di papà" e non le sue.

Penso che la infastidisca di più al giorno d'oggi, anche se odia che indosso jeans attillati a metà degli anni '30 (sotto il pretesto di "limitare il flusso sanguigno" – non sono così stretti), quindi so che ne è gelosa.

Inoltre, non credo che aiuti il ​​fatto che io sia anche molto più alto di lei.

#36

Mia madre mi chiamava mucca quando iniziavo a svilupparmi molto. Sicuramente mi è rimasto impresso e ho problemi.

#37

Sono cresciuta grassoccia e ho sviluppato un grave disturbo alimentare, ho perso tutto il peso intorno ai 18 anni e mia madre ha avuto un esaurimento nervoso quando era brillo perché "non era più quella piccola". Le sue parole. Mi sono chiesto se l'avesse detto solo perché stava bevendo (??) o se fosse stata davvero stranamente in competizione con me per tutta la mia vita e mi avesse visto solo come una "competizione". Ad ogni modo non l'abbiamo mai menzionato da allora, ma non credo che smetterò mai di chiedermelo.

#38

Mia madre aveva molte strane abitudini alimentari (tagliare il cibo in piccoli pezzi, accaparrarsi, solo senza grassi, ecc.) e molti sentimenti per lo più inespressi e come dovrebbe essere un corpo (magro, in forma, modesto, invisibile). Mi ha davvero colpito e tutti e 5 i suoi figli hanno avuto disturbi alimentari.

Era naturalmente magra ma dopo aver avuto io e il mio gemello alla sua quarta gravidanza, il suo corpo non è mai tornato indietro. Si vestiva artisticamente, ma dopo di noi indossava solo abiti larghi ed elastici e si cambiava nell'armadio in modo che mio padre non potesse vederla nuda.

Mi sento ancora molto in colpa per essere io la ragione per cui si sente così male per il suo corpo ora. Capisco che non è colpa mia, ma a volte mi pesa ancora.

Mi piace comprarle cose che le piacerà indossare – sciarpe, gioielli – e una volta abbiamo comprato insieme pantaloni larghi abbinati (idea sua). Cerco solo di lasciarla essere chi vuole davvero essere quando usciamo e spero che questo la farà sentire bellissima.

#39

Man mano che il mio corpo diventava quello di una donna – anche se ero ancora una ragazza – e iniziavano le insicurezze naturali, mia madre affermava che era "coraggioso" da parte mia indossare pantaloncini con "le gambe". Ero un peso perfettamente normale in quel momento. E anche se non lo fossi, che cazzo? Parlava costantemente del mio corpo e di come fosse sempre molto più magra di me. Un Natale, ho festeggiato con gli amici e gliel'ho raccontato felicemente, dicendo: "Ho mangiato così tanto". Ha risposto: "Sì, possiamo vederlo". E continuò all'infinito. Quando mi è stata diagnosticata una condizione della tiroide, ha detto: "Ho visto che il tuo collo era gonfio e grasso qualche tempo fa, ma non volevo dire nulla perché sei così sensibile".
"Wow, l'unica volta in cui avrebbe potuto essere rilevante sottolineare un cambiamento nel mio corpo – ovviamente, è colpa mia. Una volta che mi sono reso conto del suo comportamento, le ho detto di stare zitto. Mi ha aiutato ma solo per un breve periodo di tempo.

Ne sento ancora gli effetti e ho cercato una terapia per sviluppare un migliore senso di sé e per relazionarmi di nuovo con il mio corpo

#40

Mia madre diceva sempre che ero carina e bella e ha rafforzato il mio aspetto fisico. Tuttavia, ha anche posto una grande enfasi sull'attrazione degli uomini e odiava il proprio aspetto. È stato abbastanza intenso che i miei rapporti con gli uomini hanno sofferto un po' fino a quando non sono andato in terapia.

#41

Non mia madre, ma la mia matrigna amava dirmi che "va bene, ad alcuni uomini piacciono i fianchi grandi" quando provavo abiti nuovi. Era una persona estremamente gelosa e meschina, non solo della mia giovinezza, ma del mio rapporto con mio padre. Ha reso la mia adolescenza un vero inferno.

#42

Ho difficoltà a trovare un partner, non ho mai avuto una relazione alla tenera età di 27 anni. Mia madre ama menzionare "innocentemente" che era molto popolare tra i ragazzi quando era giovane. Parla tutto il tempo di come è uscita con un gruppo di ragazzi prima di incontrare mio padre, di quanti ragazzi hanno avuto una cotta per lei ecc. ma non posso fare a meno di sentirmi ferito, soprattutto perché è una questione delicata per me. È sempre infelice quando cerco di apparire e di sentirmi carina e ha sempre un commento sarcastico in serbo per me quando mi trucco, profumo o mi vesto bene (ha trascurato pesantemente il suo aspetto e non indossa nemmeno il deodorante…). Non sono mai stato popolare tra i ragazzi e mi è sempre stato sfregato in faccia e ora quando qualcuno è sinceramente interessato a me non riesco a crederci.

#43

Ho quasi 50 anni e mia madre fa ancora queste cazzate. È fissata sui miei capelli. Se faccio qualcosa in termini di colore, va fuori di testa e fa sempre piccole osservazioni sottovoce sul mio peso. È irritante ora, e lo era quando lo era – adolescente, anche se ero magro AF da adolescente.

#44

Ricordo sempre il giorno in cui mia madre – che ha una coppa AA – mi chiese, come se fosse sorpresa: "C'è imbottitura in quel reggiseno?" Ero tipo, 'No.' Era a letto e io ero in piedi sopra di lei. Ha allungato la mano, ha colpito la mia tetta forte e ha detto: "Oh, non c'è davvero!" Poi, ha preso a coppa le sue stesse tette, ha guardato le mie e ha detto: 'Beh, le tue cadranno. Il mio non cadrà mai. Non indosso mai reggiseni imbottiti, dato che sono sempre stato in giro con una coppa D-DD. La mia coppa più piccola era una B quando ero in preda a un disturbo alimentare, ma non ho mai indossato reggiseni imbottiti perché non mi piace attirare l'attenzione che deriva dai seni più grandi

#45

Mia madre mi insultava sempre il naso quando ero bambino. Volevo così tanto un lavoro al naso quando ho imparato cosa fosse all'asilo. Mia madre è per lo più un mix casuale di bianchi europei e mio padre è completamente italiano. Ho ereditato un naso molto italiano, e dopo che i miei genitori hanno divorziato, mia madre è diventata molto razzista nei confronti degli italiani. Sembro "più italiano" di mio fratello minore, quindi ho ricevuto la maggior parte degli insulti. Quando ero al liceo e più indipendente, mi sono fatto un piercing al naso, ora ho un anello al naso e un setto! Mi ha dato molta sicurezza decorare il mio naso con gioielli, è ancora la mia più grande insicurezza, ma attirando l'attenzione su di esso, sto affermando che mi piace molto di più (:

#46

Sì, mia madre ha fatto tonnellate di commenti inappropriati e offensivi crescendo. Da molto piccolo fino anche all'età adulta. Ho nutrito molta rabbia nei suoi confronti. Ha detto cose come se fossi stato un errore e mi ha chiamato ca**o un paio di volte. Commentava sempre il mio peso e mi prendeva in giro quando ordinavo qualcosa che pensavo mi avrebbe riempito ma non l'ho fatto.

Poco più che ventenne ho deciso di perdonarla a sua insaputa. Mi ha aiutato a capire i motivi dietro il suo risentimento nei miei confronti. Non mi ero reso conto di quanto fosse schifosa la sua infanzia e di come suo padre l'avesse abusata e abbandonata. Odiava quanto mio padre mi amasse e mi trattasse bene. Era a pezzi e credo di averglielo ricordato.

Man mano che crescevo, cresceva anche lei. Oggi siamo più vicini che mai e non la tengo contro di lei. Non ha lavorato con la sua merda prima di averci ed è gocciolato giù. I chose not to have kids largely because of it but I'm happy with my choices. Everything happens for a reason and I'm glad I was the one who got to break the cycle.

#47

Honestly no, but I've definitely seen my friends' moms make sort of weird comments to them. My high school bff's mom in particular stands out; she would give us booze and be the cool mom & acted more like a friend than a mother. My friend was gorgeous but her mom would randomly criticize her appearance (even small stuff like “ooo you have a white head, cover that up or let me pop it!”). It didn't come across as bitter or jealous in retrospect but more trying to live vicariously through her daughter.

Meanwhile my mom was a lot stricter and I got in SO much trouble when my parents caught me drinking. When I was 16 I was really jealous of not having a “cool mom”… now as a 30 year old I look back and see her mom's behavior as weird and inappropriate (and borderline insecure). My mom wasn't perfect by any means, but I'm honestly glad she was always a parent first rather than a buddy. (I wouldn't say we were “friends” until I was a young adult; we had too much tension in my teens.)

#48

Not my mom but my grandma. I love her to death and she's nice most of the time, but she's got her own issues and they shine through sometimes. It was my 12th birthday and I'd eaten more enchiladas than I could count. After dinner, I asked for a cucumber with lime (one of my favorite snacks) and she told me that I couldn't have one since I'd already eaten enough. Keep in mind this was about 2 hours after dinner and it was af*cking cucumber, which is mostly water anyway. My mom heard her and ripped her a new one, but the damage was done and I didn't eat for the rest of the afternoon.

Another time, she heard me talking about dying my hair and started freaking out that it was all gonna fall off and I'd regret it once I was bald and ugly. That was when I was 14 and I've dyed my hair over a dozen times by now and she's much more relaxed about it.

She's gotten better over the years, but eating healthy amounts of food and changing physical appearances were a struggle for her to accept.

#49

Shed manage my weigth. The one week all i got was water and salades. And rude comments. The next week i would get junkfood and sweets. On going cycle it was.

I hate food. I eat healthy, but i dont enjoy eating or preparing food.

Dont know if she was jealous or just liked controlling me.

#50

My mom would regularly punish me for doing things like taking a shower. Or wanting to do make up. She'd constantly belittle me saying that I 'just wanted to be a pretty princess'. So I actually started to hate girly things. And saw them as weakness. Not to mention the ptsd that took several years to undo when it came to taking showers. I still struggle sometimes with the girly things. My childhood was utterly ruined and nonexistent

#51

Not my mother, my stepmother. When I was twelve with her and my dad standing in line at Starbucks, I casually mentioned needing to go to the store to get a bigger bra because I was outgrowing mine. Without missing a beat, she replied, “mine are still bigger” and pretended to forget what she said a second later.

She and I don't talk and my connection to my dad is limited for this reason.

#52

My mom didn't so much make comments, but she did stand by and nod approvingly when my dad would negatively compare my body and my sisters' bodies to hers; comments like how if we gained some weight we had "no excuse!" because "your mother has always been a small-waisted woman!" like he would be indignant. Sooo weird for me now to think about how they acted like it was normal to be comparing us to her, like she was the template of what a female body should look like and anyone who didn't look identical to her was failing.

#53

My mom has always been overweight, and she'd almost celebrate when I would eat a lot of food. She'd encourage it and food would definitely be a bonding thing for us. But when I was younger my metabolism was that of a young person and people used to joke that I had a hollow leg. As I got older and experienced life outside of home I realized not everyone eats until they're uncomfortably full and not everyone spends all their freetime watching tv. So I changed my lifestyle so I could do all those fun things I was missing out on (and saved money by not eating until I was bursting at the seems) and she noticed. And she didn't really like it. If I deny offered food because I'm not hungry, she acts like I personally offended her. Every comment was "yeah, well just don't get too skinny." The thing is I'm not skinny. I wear sizes 12/14/XL. But to her it's like I'm borderline underweight.

#54

I was going through an episode of depression because i broke up with my abusive boyfriend that i somehow wanted back (very stupid back then), was barely doing stuff for college and barely passing my exams, used to drink a bottle of wine a night and smoke a pack a day. I was 21 and weighed 45 kilograms, my bones were showing everywhere and i was literally sick. When my parents once came to visit me in the city i am studying, she goes “oh my god, you look so good, skinny and slim like that” and i go “you know i barely eat and cry myself to sleep every night, right?” then she goes silent for a few moments and she replies “it s going to be fine, just don't get fat like i got since i was in my 30s”. Then a few months pass and i go home for a few days, i started to gain some weight and felt a lot better. First thing she says to me when she sees me “oh god, did you put some weight on? Do not get fat, please! Look at your arms, they're starting to get chubby!” and i only had 50 kilograms then (i'm 163 cm tall). So i reply “you know i feel better than how i felt a few months ago, i eat regularly and exercise and this is what you tell me?”. She gives me this ugly look and goes “if you get any chubbier no man will look at you. I used to grab men's attention all the time, it made me feel pretty”. It wasn't necessarily a jealousy type of thing, but she was projecting her own insecurities on me and that bothered me very much, i still think about it every now and then…:

(Fonte: Bored Panda)