50 genitori diventano crudi e onesti su ciò che si rammaricano di avere figli

Noi di Bored Panda abbiamo scoperto di recente una discussione su Reddit, iniziata dall'utente Hiircine , che ha chiesto: "Genitori che si pentono di avere figli: perché?"

Dopo aver esaminato i 5.000 commenti ricevuti finora, abbiamo iniziato a scavare in Internet, per vedere se la popolarità di questo thread fosse il risultato dell'algoritmo della piattaforma o se fosse un argomento che le persone trovano davvero importante.

Ora che abbiamo svolto la nostra ricerca, possiamo affermare con sicurezza che quest'ultimo è vero. Quindi abbiamo compilato alcune delle confessioni oneste e fatto questo elenco nel tentativo di dare voce a coloro che spesso non hanno la possibilità di spiegare le loro opinioni

Ricorda solo che non è necessario essere d'accordo con loro per entrare in empatia. Queste sono solo persone che vogliono dire agli altri come si sentono.

# 1

Mia figlia è gravemente disabile, al punto che non vivrà mai una vita normale. Non può camminare o parlare, ha un sondino e una sedia a rotelle, è legalmente cieca (può vedere luci/forme/colori, ma basta) e ha convulsioni da una causa sconosciuta, e ha 6 anni. Direi che lei lo sviluppo mentale non è molto più di pochi mesi/al massimo un anno. Se avessi saputo che sarebbe nata in questo modo (ha iniziato ad avere convulsioni a 3 settimane) avrei abortito nel momento in cui ho scoperto di essere incinta. Era pianificata e voluta, e me ne pento ogni giorno. Non che non sia una bella persona, ha così tanto sperma e personalità e ha il mio atteggiamento, ma non penso per un secondo che meriti di vivere la vita che è stata preparata per lei. Vorrei poter fare di più per lei.

Crediti immagine: Kitteneater1996

Per fornirti un punto di vista alternativo, abbiamo contattato Talya Stone, un'ex specialista di pubbliche relazioni diventata blogger e la donna dietro i giornali online Motherhood: The Real Deal e 40 Now What — audace e autentico, Stone affronta costantemente argomenti difficili e, tra altri argomenti, ha prodotto molti testi perspicaci sulla genitorialità.

"Penso che sia importante sapere che le coppie possono superare prima i tempi difficili senza figli", ha detto Stone a Bored Panda . "Quindi fai sacrifici, sopporta alcune cose difficili, buttati in situazioni di pentola a pressione, assumi responsabilità che preferiresti non. Questo è ciò che riguarda tutte le cose difficili della genitorialità. Avere un cane e dover raccogliere la sua cacca, alzati nelle ore stupide per portarli a spasso anche quando sei a pezzi, e non essere in grado di fare un sacco di cose perché hai deciso di avere un bambino di pelo è una buona preparazione per avere un bambino o un bambino vero!"

"Inoltre, trascorri del tempo con persone con neonati e bambini piccoli. Molto. Vedrai com'è davvero la vita in prima linea nell'essere genitori piuttosto che le cose fittizie nei film", ha aggiunto Stone.

#2

Certi giorni è difficile non pentirsene. Ho un bambino di 6 anni con grave ADHD (trauma cerebrale alla nascita) e un bambino autistico di 4 anni ancora con i pannolini. Mia moglie è un militare attivo e ho dovuto lasciare un lavoro molto redditizio per prendermi cura di loro. Li amo, ma ogni tanto devo cantarlo per ricordare a me stesso che lo faccio.

Crediti immagine: Veloreyn

Detto questo, Stone crede che tutti abbiano dei dubbi sull'essere genitori. "Ti preoccupi se sarai bravo o saprai cosa stai facendo", ha detto.

"Nessuno sa cosa sta facendo e non esiste un manuale! I dubbi sono del tutto normali. Ma devi entrare in sintonia con te stesso. Su cosa sono realmente i tuoi dubbi? Sono solo una storia che hai creato attorno a te stesso e alle tue capacità, o qualcosa del genere più profondo? Inoltre, se hai dei dubbi a causa forse di cose che ti porti dietro dal tuo passato, ora è un buon momento per lavorare su tutto questo in terapia. E, soprattutto, sii onesto con te stesso".

#3

Tutto ciò di cui hai bisogno è che un bambino con bisogni speciali pensi qualcosa del tipo: "Non vorrei che morisse o altro, ma se potessi tornare a prima che fosse concepito, farei le cose in modo diverso".

Crediti immagine: meoka2368

Contrariamente a quanto molti si aspettavano, i tassi di natalità negli Stati Uniti sono diminuiti durante la pandemia di COVID-19 in mezzo alla doppia crisi economica e sanitaria, fornendo prove alle previsioni fin dall'inizio dell'epidemia che l'incertezza economica potrebbe innescare un bambino busto.

Ciò ha continuato la tendenza al ribasso dei tassi di fertilità negli Stati Uniti, che erano già ai minimi storici prima dell'inizio della pandemia.

#4

Sento che ha distrutto il mio matrimonio. Entrambi siamo cambiati da quando è nato nostro figlio e temo che le persone che siamo diventati non siano compatibili come le persone che eravamo una volta. Non ci parliamo mai, non facciamo mai niente insieme e il sesso molto, molto raro è fondamentalmente il suo tentativo di mantenere la sua capacità di affermare che fa uno sforzo nella nostra relazione. Qualsiasi comunicazione che accade tra noi riguarda la logistica di nostro figlio. Capisco che c'è un breve periodo dopo la nascita in cui tutti devono adattarsi, ma sono passati più di 4 anni.

Amo mio figlio più di chiunque altro sulla Terra, lo stesso vale per mia moglie. Ma mi manca avere un compagno nella vita. Se avessi saputo che sarebbe stato così, non credo che avrei preso le stesse decisioni.

Crediti immagine: LoveMyKidMissMyWife

Un sondaggio del Pew Research Center del 2021 ha scoperto che una quota crescente di adulti statunitensi che non sono già genitori afferma che è improbabile che abbiano figli e le loro ragioni vanno dal semplice non voler avere figli alle preoccupazioni per il cambiamento climatico e l'ambiente.

Circa il 44% dei non genitori di età compresa tra 18 e 49 anni afferma che non è troppo o per niente probabile che un giorno avranno figli, con un aumento di 7 punti percentuali rispetto al 37% che ha affermato lo stesso in un sondaggio del 2018.

#5

Perché i bambini non sono il completamento della vita che crediamo lo siano. In realtà tolgono ogni giorno la qualità della tua vita. I miei figli hanno 13 e 11 anni e ANCORA rovinano la mia vita quotidiana. La cosa peggiore è che li amo così tanto che non potrei farne a meno anche se disturbano continuamente la mia pace. Non consiglio di avere figli. Forse uno ma non necessario. Perpetuiamo la specie inutilmente.

Crediti immagine: Uniqueusername121

Tuttavia, i genitori e le persone senza figli spesso si considerano nemici e entrano in accese discussioni che possono essere facilmente evitate.

Talia Stone crede che entrambi i gruppi dovrebbero avere più empatia.

"Prima di avere figli, non avevo idea del motivo per cui qualcuno non avrebbe voluto un bambino. Poi ho avuto un figlio, tutte le mie libertà sono state frustate da sotto di me e l'ho ottenuto", ha detto. "Ci sono molte ragioni per cui le persone scelgono di non avere figli in questi giorni, e dovrebbero essere tutti rispettati e mai messi in discussione".

"Allo stesso modo, le persone senza figli devono rispettare la scelta di qualcuno di voler diventare genitori. Non ci dovrebbe essere alcun giudizio da nessuna delle parti. La migliore strategia è accettare interiormente di averlo capito, ma non fa per te… non sfregare la faccia a nessuno dentro!" lei ha aggiunto.

#6

Perdere così tanto di te stesso, del tuo partner e della tua libertà è la cosa peggiore all'inizio, ma man mano che i miei figli crescono, mi rendo conto di come la paternità abbia rivelato le parti peggiori del mio carattere. Meschino, arrabbiato, irascibile, remoto… Non riconosco la persona che sono diventato; Temo di non essere stato all'altezza del compito di essere genitori, e nel frattempo questo mi ha trasformato in una persona inferiore.

Crediti immagine: occhi aperti e braccia incrociate

#7

Quando i miei figli erano piccoli, è successa Columbine. Mi sono reso conto di aver portato i bambini in un mondo terribile. Me ne sono pentito per molto tempo.
Poi hanno avuto il cuore spezzato dal giovane amore e me ne sono pentito di nuovo.
Odiavo il fatto che il fatto di volere dei figli miei facesse soffrire quei ragazzi in un modo da cui non potevo proteggerli.
Ma sono cresciuti per essere adulti felici, sani e indipendenti e sono molto orgoglioso di quello che sono diventati.

Crediti immagine: lcotemi

#8

La mia vita si è trasformata in un vero inferno quando mio figlio maggiore era un adolescente.
Ha iniziato a fare uso di droghe a 14 anni, è stato arrestato per irruzione in auto all'incirca alla stessa età. Le cose hanno continuato a peggiorare e non abbiamo avuto il controllo su di lui, abbiamo provato di tutto. Ha continuato a fare uso di droghe, ha venduto droghe. Lo stato della Florida ha una legge secondo cui i genitori sono responsabili del minore fino all'età di 18 anni. Non poteva essere emancipato perché non era finanziariamente indipendente e non potevamo permetterci di mantenerlo fuori casa. Quindi siamo stati costretti a tenerlo a casa nostra. Sono stati 4 anni di inferno, ho avuto 2 crolli e il nostro matrimonio è andato in pezzi. Era un bravo ragazzo fino all'età di 14 anni, intelligente a scuola, e né mio marito né io facevamo uso di droghe. Non c'è alcuna garanzia su come andrà a finire tuo figlio.

Crediti immagine: itsmejuli

#9

Mi riempie di paura e preoccupazione per il loro futuro. È come avere il cuore fuori dal corpo. Non voglio vivere, ma devo farlo per il loro bene, e so che c'è così tanto là fuori da cui non posso proteggerli.

Crediti immagine: Mark Hirsbrunner

# 10

Non ero pronto a smettere di essere egoista. Ho solo due anni, quindi è ancora la fase intensa, ma finora la genitorialità è stata inesorabilmente estenuante. Mi sento come se un bambino mi avesse chiuso molte possibilità, sicuramente [eliminato] ogni parvenza di spontaneità nella mia vita.

Crediti immagine: camelicano

# 11

Non posso dire di "rammaricarmi" di aver avuto figli, ma spesso penso che la mia vita sarebbe migliore se non lo avessi fatto. Essere genitori è difficile nelle migliori circostanze, ma è un lancio di dadi. Se hai un bambino con problemi medici o di sviluppo, è un enorme drenaggio. Mi sento come se fossi invecchiato di circa 20 anni negli ultimi 5, come se fossi solo un fantasma di me stesso.

Crediti immagine: livello 1 Noctudeit

# 12

Amo entrambi i miei figli, ma se potessi rifarlo non lo farei. Sono rimasta incinta da giovane e non sapevo che avrei trasmesso loro il mio bipolarismo. Entrambi soffrono di una grave depressione. Cercare di allevarli quando entravo e uscivo dagli ospedali è stato difficile e ha reso loro un disservizio.
Ora sono cresciuti e raramente trovano tempo per me. La festa della mamma e il mio compleanno è un messaggio veloce o una menzione su Facebook. Il mio più giovane mi dice che sono l'unico membro della famiglia che lo accetta quando ha problemi mentali, ma è l'unica volta che lo sento. Il più vecchio è anche peggio. Piango regolarmente che vorrei che fossero più vicini a me.
Per farla breve, ho fatto del mio meglio, ma non importava.

Crediti immagine: tammage

# 13

Amo i miei figli più di ogni altra cosa in questo mondo. Le parole non possono descrivere il tipo di amore che provo per loro. Ma allo stesso tempo, mi pento di averli. Mi pento di essere la persona che sono diventato come genitore. Sono sempre stato spensierato e spigliato del momento.. ora sto attento e se i piani non sono scolpiti nella pietra, probabilmente non accadranno.

Ho sempre detto che non avrei mai avuto figli. Odio i bambini..lo faccio. Semplicemente non sono quel tipo di persona premurosa. Sono sempre stata molto attenta ad assicurarmi che fosse in uso la protezione (preservativi, controllo delle nascite), ma sono quello 0,1% e apparentemente molto fertile.

Non ho quell'istinto materno naturale che tutte le donne sembrano avere, sai… quello che scalcia nel momento in cui sanno di essere incinta. Devo lavorarci sodo ed è estenuante. Mi manca la mia solitudine e poter "controllare" la realtà di tanto in tanto.

Detto questo, non c'è niente che non farei per i miei figli. Saranno sempre i miei bambini. Sono piccole creature incredibili. I miei ragazzi giocano a baseball da viaggio e io non scambierei lunghe notti sui campi da baseball per niente. Guardarli giocare è una delle gioie più grandi della mia vita. Tuttavia, mi ritrovo spesso a chiedermi come sarebbe la vita senza di loro.

Crediti immagine: vixiecat

# 14

Non mi rendevo conto che un istinto materno non è universale. Sai come vedi i genitori in sala parto e piangono lacrime di gioia? Non ho sentito niente. Onestamente, avrei potuto lasciarli in ospedale e non mi avrebbe infastidito. Di solito non ho alcun desiderio di passare del tempo con loro. Li amo e ho un forte senso del dovere, semplicemente non mi piacciono o non voglio fare nessuna delle cose che fanno. Tuttavia ho passato tutta la vita a fare di tutto per prendermi cura di loro in ogni modo che una buona madre dovrebbe. I miei ragazzi sono ben curati e io sono sempre qui per loro, ma sembra molto innaturale, falso e spiacevole. È un po' come un lavoro al dettaglio che non ti piace in cui metti su una persona falsa e sgattaiola attraverso di essa il meglio che puoi. Non posso lasciare questo lavoro, però. Il peggio è come vengo demonizzato per questo. Ho fatto tutto il possibile per loro per 16 anni, compresi tutti i programmi extra (il baseball per bambini è agonizzante per fingere di divertirsi, lo giuro) e non è mai stato facile. Non dovrei ottenere più credito di quelle mamme che amano nient'altro che passare il tempo con i loro figli? Non mi sembra difficile. No..fallisco perché voglio la mia vita.

Crediti immagine: Alien_Nicole

# 15

Posso praticamente fare eco alle risposte di tutti gli altri. È ancora più difficile quando sei un forte introverso. Mi ha spinto a riaccendermi/a riaccendermi la depressione. Prendo farmaci da quando è nato il nostro primo. Il secondo è stato uno stupido errore (anche il piano B non ha funzionato). Da allora ho subito una vasectomia, anche se avrei dovuto farne una dopo la nascita del primo. Bloccato con un neonato e un bambino ora. Sono anche un padre che sta a casa, quindi arriva con il suo ca**o sociale. Ho fatto acquisti da Target con mio figlio da solo e ho ricevuto commenti come "È solo strano vedere un papà che fa la spesa". Vai a farti fottere.

Crediti immagine: anon

#16

Matrimonio distrutto tramite:

* Dimentica l'amore appassionato (diventa un lavoro ingrato) quando i bambini iniziano a camminare
* Le cose che hai fatto insieme, non le puoi più fare, insieme, o molto raramente
* Le cose che ti sono piaciute individualmente, non possono nemmeno essere replicate
* Dimentica il tempo libero, lo spazio personale, ecc…
* Nel corso degli anni le persone cambiano e nulla accelera il cambiamento come avere un altro essere dipendente (o tre).

Questo è per la parte del matrimonio.

Poi c'è l'equilibrio tra lavoro e vita privata che esce dalla porta del cazzo.
Lo stress sul lavoro, e il crescente stress del mercato del lavoro, non hai il lusso di venire a trovarci
dissipare. Quello che succede è che torni a casa dopo una giornata brutta e stressante e lo stress è COMPOSTO
con problemi casa/bambini. Ce l'ho da anni…

Amo i miei figli, li avrei ANCORA, ma ci sono sacrifici per i quali le persone non sono preparate. Ho visto matrimoni distrutti, case distrutte, esaurimenti mentali, uso di droghe, ecc…

Crediti immagine: etica

#17

Anche se ho sempre amato stare con i bambini (ero il ragazzo che giocava con tutti i bambini a qualsiasi festa) e sembravano prendermi cura di me, sapevo che non avrei mai voluto averne uno tutto mio. Fortunatamente mia moglie si è sentita allo stesso modo… fino a quando non ha raggiunto i 40 anni, e poi è impazzita per questo ritrovato inestinguibile desiderio di maternità. Abbiamo avuto problemi a rimanere incinta a quell'età e sono seguiti cicli di fecondazione in vitro; dopo molti, uno ha avuto successo, dopo enormi costi di tempo, finanziari ed emotivi. Nostro figlio è arrivato ed era sano e abbastanza adorabile. Una grande storia di successo dall'esterno, giusto?

Sono stato immediatamente immerso in una spirale apparentemente infinita di risentimento e depressione (il vero tipo, clinico, che richiede una visita da uno psichiatra e una cura). Sapevo a un livello profondo che non volevo questo. Ha completamente distrutto la spontaneità e la flessibilità; tutto doveva essere pianificato e nostro figlio, come tutti i bambini molto piccoli, doveva essere guardato praticamente 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Tutte le nostre amicizie sono state sospese, dal momento che uscire di casa anche per cose programmate era difficile. Il lavoro e altri obblighi mancavano ogni volta che veniva tirato su col naso. Man mano che cresceva, le cose miglioravano, un po'. C'erano tutti i tipi di attività inutili di cui non gli importava molto (karate, nuoto, 20 altre cose), viaggi continui a scuola, pianificazione di appuntamenti di gioco, cose che, per quanto ne so, quasi tutti i genitori non amano e solo pochi sono vocalmente onesti su.

Il terapeuta mi ha detto che questo era molto più comune di quanto pensassi, ma c'era un enorme tabù nel dire che odiavi semplicemente essere un genitore. Quindi, ho cercato su Google "Odio essere un genitore" e, Lo: era dappertutto. Persone sopraffatte dalla noia e dal rimpianto.

#18

Mia figlia è nata mentalmente disabile. Mi dico sempre che potrebbe essere peggio, che ci sono bambini che si agitano avanti e indietro sulla sedia a rotelle… il fatto è che ora è felice ma non ha il concetto di morte e posso solo immaginare come sarà quando sua madre e Sono andato. Probabilmente verrà istituzionalizzata e maltrattata.

Crediti immagine: Habanero10

# 19

È come avere un animale domestico.

Tranne che devi nutrire, vestire, nutrire, medicare, educare, illuminare, intrattenere ed essere sempre lì per loro.

In breve, è un lavoro a tempo pieno che richiede zero qualifiche, la paga è potenzialmente incredibile e potenzialmente orribile, e se sbagli abbastanza vai in galera.

Crediti immagine: grim698

# 20

Ho avuto figli perché era previsto nella religione in cui sono cresciuto. Ora ho 31 anni con 4 bambini di 10, 9, 7 e 4 anni. Ho lasciato la religione ma mio figlio di 9 anni è disabile, completamente non verbale e porta i pannolini. Non sarà mai in grado di vivere in modo indipendente. I miei 2 più piccoli hanno grandi ritardi nel parlato. Sinceramente sono solo esausto. Non ho iniziato ad affrontare i miei problemi di salute mentale fino a qualche anno fa e ora sono in un posto migliore, ma con la consapevolezza che mentalmente probabilmente non avrei dovuto avere figli. O almeno non così tanti. Nelle mie brutte giornate vorrei davvero aver lasciato la chiesa dopo aver sposato mio marito ma prima di avere figli. È così difficile. Non posso mai abbassare la guardia. La nostra casa ha più serrature su ogni porta, finestra, armadio, frigorifero, lo chiami. Il mio bambino di 9 anni non ha idea di pericolo e scappa via ogni volta che ne ha l'opportunità. Una volta la porta d'ingresso è stata lasciata aperta. Sono andato a fare pipì e lui era uscito di casa ed era andato a casa dei vicini. E non c'è fine in vista. Questa è la mia vita adesso. Fino alla morte. Non lascerò mai e poi mai che i miei figli vedano questo lato di me, saranno sempre amati e provvisti. Questa è la mia merda da affrontare, non la loro. Solo una pillola dura da ingoiare.

Crediti immagine: kissandsaygoodbi

#21

Sicuramente non rimpiangere di avere i miei, sono fantastici e rendono la mia vita meravigliosa.

Detto questo, a volte mi sento in colpa per il mondo in cui li ho portati e mi chiedo se avere figli in generale (portare gli innocenti in un mondo in cui sicuramente soffriranno) non sia immorale.

Crediti immagine: screaming__argonaut

#22

Non me ne pento completamente. Ma non è l'appassionata contentezza che alcuni ti porterebbero a credere. Non vedo l'ora di infilarla nella notte perché a quel punto sono esausta e le ho già letto il suo libro preferito 20 volte oggi. Adesso ha 2 anni ed è più come litigare con una scimmia 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Anche le scimmie più felici hanno bisogno di un giorno libero. Non fraintendetemi: la amo e la rispetto. Ma i bambini non sono razionali e ragionevoli.

Potrei sentirmi meglio se la nostra società riconoscesse che allevare un figlio è un utile uso del tempo. Scelgo di stare a casa piuttosto che lasciare che un asilo nido allevi mio figlio. Mi viene chiesto spesso quando vado a "cercare lavoro". So che alcuni dei miei amici mi disprezzano perché metto la famiglia davanti a un reddito leggermente più alto. Alcune persone pensano che sia divertente scherzare con me sul fatto che non devo "andare al lavoro" e come mi godo "tanto tempo libero".

se esci in pubblico, aspettati che qualcuno faccia un commento scortese o sogghigni, indipendentemente dallo stile genitoriale che usi per risolvere un problema. Preparati a sentire che, qualunque cosa tu faccia, non sei un genitore giusto.

aspettati di non essere promossa o assunta se sei una donna con una gravidanza o bambini piccoli. Forse non è legale, ma essendo le leggi sul lavoro ciò che sono, ai datori di lavoro non interessa. Perdi troppo lavoro a causa di un bambino malato e potresti finire disoccupato.

Siamo molto peggio finanziariamente di quanto alcuni vorrebbero farvi credere. E questa è una gravidanza sana pianificata e noi abbiamo prima i soldi in banca. Vorrei che gli stupidi blog sui genitori smettessero di dire che i bambini non sono così costosi. Sai che l'asilo nido costa più delle tasse universitarie statali in molte parti del paese?

Quindi, avere figli è fantastico: se vuoi lavorare 7 giorni su 7, dormire poco, non essere apprezzato, essere ROTTO e avere sconosciuti che esprimono giudizi.

# 23

Come genitore, sento l'urgenza di ubriacarmi molto più spesso.

Crediti immagine: anon

#24

In ritardo alla festa, ma hey ho.

Ero madre di tre figli. Le cose che spesso si accennano alla mancanza di sonno, autonomia, soldi ecc. sono tutte valide. E durano molto, molto più a lungo di quanto ti aspetti e a volte possono portarti quasi al suicidio. Soprattutto quando arriva il secondo e non dormi ancora abbastanza, ma ora ne hai due con orari completamente diversi. Ma finiscono, alla fine.

Ma, e questo è un grande ma, il mio più grande rimpianto è il mio più piccolo, perché è morta all'età di 6 anni. Aveva un tumore al cervello che l'ha resa cieca e ha influenzato negativamente il suo comportamento e ha consumato completamente il mio tempo e le mie energie. La sua perdita ha quasi distrutto la nostra famiglia. Non conoscerei il dolore che provo ancora se non fosse nata, e non proverei il senso di colpa di sentire che le cose, comunque a livello pratico, ora sono più facili senza di lei.

#25

Penso che ogni genitore se ne rammarichi a un certo punto, sia che si tratti di un pensiero svolazzante che è lì e se ne è andato o di una lunga conversazione che hai con te stesso. Perché è un cazzo di duro lavoro. Quando ero più giovane ho svolto dei lavori forzati di merda e nessuno di loro è paragonabile all'essere un genitore, specialmente un genitore a tempo pieno.

Quando sei in piedi fino a tardi, pulisci i tappeti per la quinta volta in un'ora; quando dormi 8 ore negli ultimi tre giorni e ti senti come se avessi appena preso dell'acido per alleviare i postumi di una sbornia; quando urlano un sanguinoso omicidio perché hai detto che non possono mangiare quel cactus; quando mettono alla prova di proposito i limiti della tua pazienza; quando sono stronzette maleducate o ingrate nonostante vivano una vita mille volte migliore di te.

È naturale come l'amore che provi quando ti sorridono o ridono di qualcosa che hai fatto o ti coccolano o fanno qualcosa per la prima volta e ti danno quella sensazione di "L'ho fatto, il mio essere umano è umano!"

Sei un Dio per questa piccola persona ma sei anche il loro Schiavo. È facile perdere di vista te stesso e/o il tuo partner quando hai questa responsabilità sulle spalle ed è facile incolpare il bambino per questo.

Soprattutto se hai bambini troppo piccoli. Avevo 26 anni quando è nato mio figlio e mi sono divertito molto in quegli anni di età adulta senza figli. Un sacco di fottuto divertimento. E letteralmente ogni persona che conosco che ha avuto un figlio prima dei 21 anni si è rivelata un genitore di merda, perché non hanno mai avuto l'esperienza di essere un adulto.

Ad ogni modo, mi sono sballato troppo mentre scrivevo questo e ho dimenticato il mio punto.

#26

Tre parole: Pervasivo ritardo dello sviluppo…

Quelle tre parole mettono in discussione la mia intera esistenza. Fondamentalmente ho portato qualcuno in questo mondo per divertirsi di merda.

Crediti immagine: anon

#27

L'intero thread dovrebbe essere insegnato al liceo, sesso ed. La maggior parte delle persone non si rende conto di cosa significhi effettivamente avere un figlio. È difficile. Cambierà la tua vita e le tue relazioni. Non è male, le persone devono solo avere una comprensione più realistica di ciò che è coinvolto.
Ho avuto un figlio che è nato quando avevo 18 anni, ora ne ha 11. Ero un ragazzino, non andavo bene con i genitori e mi sacrificavo correttamente per lavorare con sua madre. Siamo durati circa un anno dopo la sua nascita. Posso ancora uscire con lui ogni fine settimana e parlare con lui al telefono quando posso. Ora ho 30 anni e ho 7 mesi con una donna che amo. Ero preparato questa volta. Ho imparato tutto quello che potevo sul processo di nascita e sui neonati. Continuo a imparare ogni giorno. È semplicemente fantastico. Non fraintendermi, io e mia moglie siamo sempre stanchi, non facciamo sesso spesso o vediamo i nostri amici abbastanza spesso, ma ero preparato per questo. La vita è un meraviglioso viaggio incasinato, educati al meglio che puoi e fai il meglio che puoi con il resto.

#28

Mi dispiace perché sono infelice. Assolutamente miserabile. Mi sento come se fossi stato messo sotto pressione da mia moglie. Non accetterebbe un no come risposta. Beh, ci siamo fottuti durante la prima gravidanza e abbiamo avuto due gemelli. Era stato sposato solo un anno ish. Dopo di che il mio matrimonio è andato ben oltre la merda ed è solo peggiorato. Dopo un po' è andata meglio e poi ha voluto un altro bambino. Non volevo ancora i primi due, ma ho ceduto. Ora ne abbiamo tre. Sono ancora più infelice. Mi sento bloccato e non posso accontentare tutti. Lavoro come una tonnellata, quindi mia moglie li ha la maggior parte del tempo. Ogni volta che li disciplina, lei mi urla contro perché non lo sto facendo a modo suo. Sono costantemente sminuito da lei e mi hanno sempre detto che sto facendo qualcosa di sbagliato. In realtà odio la mia vita. Ho pensato di farmi fuori un paio di volte, ma mi dispiacerebbe farlo ai miei figli. NON mia moglie, i miei figli. Mi sveglio ogni giorno odiando me stesso, la mia vita e ogni fottuta scelta che abbia mai fatto. Se potessi tornare indietro nel tempo mi picchierei a sangue con un piede di porco anche solo per aver pensato di sposarmi. Farebbe letteralmente di tutto per ricominciare da capo ed essere single per sempre. Ho solo 25 anni ma non avrei mai pensato che avrei odiato così tanto la vita quando ne avevo 18.

Crediti immagine: cheetosnfritos

#29

Non me ne pento di per sé, tuttavia ero incinta del mio primo figlio quando avevo 19 (36 ora) quindi ho vissuto tutta la mia vita adulta da genitore. Ho perso molto e loro hanno perso molto con me che non ero abbastanza pronto e saggio per essere un buon genitore. È molto faticoso e stancante. Passavo molto tempo a rimpiangere di avere figli, ma ora mi sento come se fossi a casa. Quasi. Detto questo, adoro i miei figli con tutto il mio cuore e ho un rapporto super speciale con il mio più piccolo. Tutto sommato dico che essere genitori è come un ascensore. Ha i suoi alti e bassi.

Crediti immagine: whatthetaco

#30

Non voglio dire che mi pento di avere figli, ma in un certo senso me ne pento. I nostri ragazzi sono meravigliosi ma non ricevo l'aiuto o il sostegno che mio marito ha promesso. Volevo il marito, i bambini, i lavori e mio marito ha insistito sul fatto che voleva la stessa cosa. È stato lui ad avviare la conversazione con il bambino e ha detto che voleva una grande famiglia. Ha insistito sul fatto che voleva essere alla mano. Ora abbiamo il nostro 2 e lo vedo a malapena e partecipa a malapena alla loro educazione. Onestamente non so come riusciremo a farli addestrare al vasino perché lavoro a tempo pieno e non so se mio marito si farà avanti. Mi sento orribile per i nostri figli perché sto facendo del mio meglio ma non ottengono la vita che avrebbero dovuto. La mia salute mentale è spazzatura e a mio marito non importa. Amo i nostri ragazzi ma sapendo quello che so ora, non so che sceglierei di farlo di nuovo. Non ho intenzione di interrompere il mio controllo delle nascite fino alla menopausa.

#31

Amo mio figlio, ma non sono tagliata per la vita da mamma single. Ho avuto una specie di esaurimento nervoso qualche settimana fa e ora la mia famiglia sta finalmente aiutando con lui. Prima di allora sono stati 10 mesi con lui, da solo, 24 ore al giorno. Ho chiesto aiuto alla mia famiglia. Non ho niente. Così l'ho perso e ho provato a farmi da parte. Ho appena vissuto a malapena e ora aiutano con mio figlio.

Mi odio per tutto questo. Mi odio così tanto.

#32

Non è che mi pento di averla, ma se potessi avvolgerla in ovatta e pluriball, metterla in un armadio per dieci anni con la garanzia che avrò lo stesso bambino, allora lo farei senza dubbio.

La genitorialità non è proprio come mi aspettavo che fosse. Voglio dire, le persone mi hanno detto che devi fare sacrifici quando diventi genitore, ma poiché non avevo mai fatto sacrifici prima di averla, non avevo idea di cosa potesse comportare o provare. Ho anche pensato che non mi sarebbe dispiaciuto perdere tutte le feste e le vacanze perché avrei avuto il dono finale, un bambino, ma ho scoperto che anche questo non è vero. Mi dispiace perdere le feste e le vacanze, e quindi cerco di stipare il più possibile, il che rende il mio tempo di qualità con mio figlio poco e raro. Sì, le ho 5 sere a settimana, le do da mangiare, le faccio il bagno, le insegno, la disciplina, la metto a letto ma intendo del tempo di qualità adeguato Sento che le manca perché a volte non ho alcun desiderio come preferirei essere altrove.

Mi sento costantemente in colpa perché non sto mettendo tutto me stesso per essere la migliore mamma che potrei essere, come mi immaginavo di essere e sento che lei si sta perdendo. Prima di averla volevo sempre 3 figli, ora 1 mi basta, non ne voglio più.

Come ho detto, non userei la parola rimpianto, ma se avessi potuto dare un'occhiata a com'è davvero, davvero, la genitorialità prima di rimanere incinta, sarei stata molto più attenta. Le persone possono dirtelo ma niente può davvero prepararti per quello che è veramente. È un lavoro 24 ore su 24, 7 giorni su 7, il lavoro più faticoso di sempre.

Crediti immagine: anon

#33

Sono rimasta intrappolata durante la gravidanza. Stavo uscendo con una ragazza in quel momento e siamo stati accesi / spenti per un po' e le cose non stavano andando bene per noi a lungo termine. Soprattutto perché era una bugiarda compulsiva, ma non è questo il punto qui. Ha smesso di prendere il controllo delle nascite apposta per provare ad avere un bambino con me e ha funzionato.
Quindi ora eccomi qui quasi 4 anni dopo ora single (mi ha tradito con tutti, i fratelli eschimesi qui dentro?) con un figlio fantastico che amo teneramente ma sogno la mia vecchia vita ogni giorno. Ora posso vederlo solo nei fine settimana (lo ricevo tutti i fine settimana), quindi lavoro tutta la settimana e poi sono un papà single nei fine settimana. Posso ancora fare le cose durante la settimana, ma spesso sono depresso e resto a casa durante quel periodo perché mio figlio mi manca.
Non mi sono mai sentito così solo

#34

Sono un genitore che per lo più non si pente, ma c'è uno stress costante. I problemi di denaro non sono divertenti, ma ci sono anche molte altre cose. I bambini piccoli possono soffocare o essere rapiti. I bambini più grandi possono essere molestati. I nuovi conducenti possono morire in un incidente (è successo un paio di volte al mio liceo). Gravidanza adolescenziale. Sembra che ci sia sempre qualcosa di cui preoccuparsi.

#35

L'ho fatto, quando erano piccoli, è davvero difficile. Ho avuto una prolungata depressione post-partum; Non so quanto sia rilevante. Ora che sono in età scolare, le cose vanno infinitamente meglio e sono felice di essere un genitore.

Crediti immagine: trytryagainn

#36

I miei figli sono cresciuti; nostro figlio non ci parlerà (nemmeno per dirci perché), la nostra figlia maggiore ha una rabbia psicotica e ci chiamerà solo per urlare, e la nostra figlia minore è un'alcolizzata in una relazione violenta con uno schizofrenico che non si prende il suo medicinali.

Ma li rimpiango? No. Ho ricevuto più amore da loro che qualsiasi rimpianto che possono averci dato, e senza di loro non avrei mia nonna.

Crediti immagine: Freddie Freelance

#37

Mi pento di avere mio figlio a causa della mia malattia mentale. Non solo rende la genitorialità cento volte più difficile, ma ho questo travolgente senso di colpa che mio figlio potrebbe ereditarlo. È qualcosa che non augurerei mai a nessuno, eppure l'ho fatto inconsapevolmente alla persona che amo di più al mondo (non mi è stato diagnosticato fino all'età di 3 anni).

Ci sono giorni in cui riesco a malapena a prendermi cura di me stesso, e a volte provo risentimento per il fatto di dover prima prendermi cura di lui. Per fortuna prendo medicine/terapia da alcuni anni ormai e quei giorni non accadono spesso, ma è stato molto più difficile quando lui era più giovane e aveva più bisogno di me.

Lo amo più di quanto le parole possano esprimere ed è la mia persona preferita al mondo. Per quanto indietro possa sembrare, è proprio per questo che a volte me ne pento.

#38

I bambini sono una sfida. Mia moglie ed io abbiamo un figlio di un anno, ed è abbastanza grande da poter andare in posti dove non dovrebbe essere (mia moglie l'ha beccato a mangiare cibo per gatti una settimana fa). È rumoroso e adora urlarci contro se non gli prestiamo attenzione. Avrà un attacco se non gli cambiamo il pannolino al minimo segno di umidità, e con l'ora legale, ora ha difficoltà ad addormentarsi alle 7:00. Siamo solo sul punto di finire con la formula.

Sai quanto costa la formula? Ci spendiamo circa $ 30 a settimana. Il cibo in barattolo costa solo circa $ 0,70/barattolo, ma è un cane da caccia, quindi passerà facilmente attraverso un pasto E farina d'avena, quindi il cibo probabilmente costa vicino a $ 80/mese oltre la formula se troviamo buone vendite e facciamo scorta. Pannolini? Una scatola economica da $ 40 potrebbe durare un mese a meno che non sia malato o beva molti liquidi. Pulisce circa $ 20 al mese. Siamo fortunati che abbia due nonni che amano viziarlo con i vestiti, quindi siamo stati in grado di limitare i nostri acquisti di vestiti.

Ora che l'ho detto, pensa a tenere una scatola da 15 libbre. Non male, vero? Che ne dici di tenere quella scatola per 10 minuti? Ora le tue braccia sono un po' stanche. Ora supponi di dover tenere quella scatola per diverse volte al giorno, e ora ha braccia e gambe, e vuole dimenarsi e dimenarsi quando l'hai tenuta troppo a lungo. Prendersi cura di un bambino è un allenamento, tranne per il fatto che non ti mantiene in forma e ti dà i peggiori dolori e tensioni alla schiena.

Dico tutto questo, ma voglio chiarire che non mi sono MAI pentito di avere mio figlio. È tutte queste cose, oltre a molte sfide uniche che sono venute dalla sua esistenza, ma la gioia che porta a mia moglie ed a me compensa ampiamente tutto ciò. I suoi sorrisi, risate, balbettii e vederlo crescere sono state alcune delle esperienze più gratificanti della nostra vita e qualcosa di cui amerò fino alla morte.

#39

Perché mi sento come se fossi in un ciclo continuo di servitù, in cui non posso nemmeno essere me stesso. Mi sento come se stessi lavorando su un brutale debito del prestito studentesco che il tasso di interesse continua ad aumentare e se non effettuo pagamenti tempestivi la vita delle persone è in gioco.

#40

Inizierò dicendo che non ho mai voluto figli. Mi sono sposato a 20 anni, ho avuto il mio primo figlio a 21, il secondo a 22. Il primo è uscito da solo. Il secondo bambino è affetto da autismo da moderatamente a gravemente. Non avrà mai un lavoro né vivrà da sola. Non ho mai avuto modo di godermi i miei 20 o 30 anni. Non potrò mai fare le fantastiche vacanze con cui tutti i miei amici intonacano Facebook. Non avrò mai tempo libero con mio marito perché nessuno vuole guardare un ventenne autistico e poco funzionante. Diavolo, non puoi nemmeno lasciarla a casa da sola per qualche ora per fare shopping o guardare un film o altro. Mio marito ha dovuto lasciare il lavoro per diventare un papà casalingo per lei perché non ci sono servizi decenti per gli adulti con autismo. Abbiamo dovuto allontanarci da amici e famiglia solo per trovare una scuola decente per lei. I bambini richiedono così tanto tempo, denaro ed energia. Avere un disabile è ancora più estenuante fisicamente e mentalmente. Amo i miei figli. Più di quanto io possa mai esprimere. Non hanno mai chiesto di essere portati in questo mondo. Ho l'obbligo di prendermi cura di mia figlia perché nessun altro lo farà. Non ci sarà mai una fine per noi per quanto riguarda "crescere" nostra figlia e poi lasciarla andare di casa in modo da poter vivere le nostre vite. Divento triste per aver perso le cose. Avventure e viaggi e vacanze. Ma modifichiamo i nostri piani per includerla. Siamo fortunati perché nostra figlia è dolce e una ragazza adorabile. Non riesco nemmeno a immaginare quanto sia dura la vita per lei. Almeno sono in grado di fare le mie scelte, avere amici, lavorare e amare. Queste cose probabilmente non saranno disponibili per lei. Quindi immagino di non pentirmi davvero di avere figli, mi pento di avere un bambino che deve vivere ogni giorno con l'autismo. Per lei, non per me.

#41

…ho due figli… entrambi adolescenti adesso. Il primogenito ha ansia e depressione… a volte mi chiedo come io e mia moglie siamo riusciti a rimanere sposati in tutto questo. Amiamo entrambi i nostri figli più di ogni altra cosa, ma averne uno con problemi di salute mentale è semplicemente estenuante. Inizi ad anticipare la follia mentre torni a casa dal lavoro. Quasi nulla la fa uscire dai suoi stati d'animo e pesa molto su tutte le relazioni in famiglia. Fa terapia e medicine, e loro aiutano alcuni, ma è come se fosse semplicemente decisa a vedere la peggiore visione possibile di tutto. Quindi immagini la vita che probabilmente condurrà questa persona che ami, data questa tendenza, ed è semplicemente deprimente. Diventa difficile mantenere la speranza.

"Rimpianto" è una parola forte, ma se potessimo tornare a quando era piccola e felice, e restare lì, sarebbe molto meglio.

#42

Madre di un bambino di 19 mesi qui… Capisco così… Sono esausta e abbattuta dalla mia vita. Sono una madre single. Se non fosse per mia madre che paga quasi tutti i conti della mia vita, io e mia figlia saremmo senzatetto e moriremmo di fame. I fatti di base: non posso lavorare perché l'assistenza all'infanzia costa $ 400 a settimana e non riesco a trovare un lavoro che renderà fattibili 400 a settimana (lavorare per mettere mio figlio all'asilo e nient'altro) trovare un lavoro mi considererebbe non idoneo per l'assistenza in contanti e buoni pasto (limite di reddito di $ 1200/mese) e lo stato non mi avrebbe pagato l'assistenza all'infanzia, quindi non potevo continuare ad andare al college a tempo pieno. I $ 569 in contanti che ricevo dal welfare sono immediatamente andati pagando le bollette CC e le bollette regolari (di solito lasciate con un saldo negativo che la mia povera madre riempie le lacune) tuttavia dirò che i miei buoni pasto sono sufficienti per farci passare il mese. Mi sento così bloccato nel mio ciclo in cui mi trovo. Cerco così tanto di ottenere un "buon" lavoro, ma nonostante l'esperienza e l'istruzione nessuno pensa che io sia abbastanza bravo da rispondere ai telefoni per più di $ 16 l'ora. Nella valle del silicone è il salario più basso.
TLDR: Sono fottutamente al verde!

#43

Sesso. Niente sesso.

#44

Sono diventato padre a 19 anni. Il ragazzo ha rovinato la mia vita professionale. Ora ho 25 anni, sono bloccato in un vicolo cieco, vivo in un piccolo appartamento con sua madre, che ora è mia moglie.

Avevo un piano, ero nell'esercito quando la mia ragazza è rimasta incinta, poi ho trovato lavoro come guida presso un'agenzia di viaggi, avrei preso qualche anno di pausa dalla scuola per girare il mondo, poi avrei torna a studiare.

Amo ancora il bambino e ne ho fatti altri due. Ho pensato che quando ho iniziato così presto avrei dovuto semplicemente seguirlo e finire presto.

Crediti immagine: cancellati

#45

Essere genitori è una rottura di coglioni.

Qualcuno ti direbbe che sono un grande papà e amo e mi prendo cura di mio figlio a non finire.

Ma non ne ho assolutamente un altro. Hanno un modo per rendere la tua vita su di loro. Non ci sono giorni liberi.

Ricordo una volta che io e mia moglie potevamo partire alle 3 del mattino per fare uno spuntino. Non più.

Potremmo volare in un paese diverso senza dover stare svegli per tutto il viaggio in aereo con il bambino. Hai mai avuto il jetlag? Questo è un sonno serio e immagina di non essere in grado di dormire perché il tuo bambino è sveglio e pronto per partire.

Sono esigenti. Hanno bisogno di tutta la tua attenzione. Sono costosi.

Sono anche carini e ti mostrano amore e affetto come nessun altro. Sono indulgenti e spesso facilmente felici.

Ma so solo che non sono tagliato per questo. Quello che ho, gli darò il mondo. Ma non ne ho più.

#46

Amo i miei ragazzi più di quanto avrei mai pensato di poter. Tuttavia… è sabato sera e sono ricoperta di vomito da bambino con il bambino che si rifiuta di dormire altrove tranne che su di me. Si sveglierà circa 3 volte tra ora e quando il bambino si sveglia alle 6 del mattino. Porto 20 kg in più di quelli con cui mi sento a mio agio e non ho vestiti che mi stanno bene. Mi sento in colpa per così tante scelte che faccio.

Ci sono volte in cui mi pento di avere il mio secondo figlio perché è così difficile destreggiarsi tra i bisogni di due e trovare ancora il tempo per i miei bisogni. La gente mi dice che sarà più facile, ma per ora lo odio.

#47

Non mi pento di avere i miei figli, ma sicuramente rendono difficile lasciare mia moglie.

Se non fosse stato per loro sarei partito molto tempo fa…

Crediti immagine: noxparadox1

#48

Beh, mi pento principalmente di avere figli perché ho una relazione con qualcuno a cui tengo molto poco. Non me ne vado perché non voglio che i miei figli siano un peso per la società. Non voglio che due diavoli disadattati si liberino nella società, ho commesso l'errore, quindi è mia responsabilità affrontarlo.

Inoltre non me ne vado perché so che se lo faccio, la loro qualità di vita peggiorerà notevolmente. La mia ragazza di una signora viene da una famiglia abbastanza whitetrash / chav / bogan. Sì, lo zio papà e la mamma zia sono lì, il padre ha sposato la sorella di sua madre, quindi ha anche i cugini fratello/sorella. Comunque, so che se me ne vado le vecchie abitudini torneranno e i ragazzi finiranno per soffrire.

Quindi aspetto. Mi occupo degli strilli interminabili di lei, delle argomentazioni illogiche ("non voglio che tu sprechi soldi per un canale radicolare! ma mi va bene che tu vada in vacanza da solo") la casa sudicia (butta spazzatura i pavimenti, mi spinge fino al muro.) e il disgustoso aumento di peso. Mi siedo e studio, studio le materie universitarie, vado avanti con le mie lezioni di lingua, pianifico la mia fuga per quando sentirò che il momento è giusto e non sarà costoso per i bambini.

Oh, e ho discusso con i miei genitori un po' di tempo fa che volevo lasciarla. Ho ricevuto supporto? Oh no, in senso figurato sono stato gettato sotto un autobus. L'hanno chiamata e ripetuto quello che ho detto loro dicendo che l'avrebbero supportata per qualsiasi decisione che avessi preso. Ho sentito un tale tradimento per questo.

Modifica: No, non lavora. Cita il jabba, "Troppa seccatura"

Crediti immagine: FOTBWN

#49

Non rimpianti, solo è facile senza di loro. Nelle rare occasioni in cui i miei figli sono in pigiama party, una sola serata può sembrare una pausa estiva di sei settimane perché non hanno problemi con la cena, preparandosi per andare a letto e andando a letto. Il mio più piccolo ha i terrori notturni, quindi penso che negli ultimi dieci anni circa, anche dopo che il bambino ha pianto nella fase notturna, abbiamo avuto forse venti o trenta notti di sonno ininterrotto. È semplicemente pazzesco la quantità di tempo, denaro ed energia che dedichi a crescere i bambini.

#50

Butta via per ovvi motivi.

Non mi importa di mio figlio.

Ho messo incinta la mia fidanzata di allora per caso, e il suo essere cristiano non voleva abortire. La nostra relazione era sempre fuori dal comune, lei aveva sempre dei progetti per il nostro "futuro", ma io non volevo nemmeno sposarla, ma non gliel'ho mai detto.

Boom arriva baby, l'ho amato da morire da quando l'ho visto per la prima volta. Gli ho comprato tutto quello che potevo, tutto era per lui. La fidanzata ha una depressione post parto e mi dice che non mi ama più, le dico che è la depressione a parlare, quindi cerchiamo di rimediare. Un anno dopo mi tradisce e mi lascia, si trasferisce in 7 stati diversi e prende il bambino. Cerco di rintracciarla ma alla fine è stato inutile. Avevo il cuore spezzato da lei, e soprattutto da mio figlio.

7 anni dopo torna a vivere nella mia città natale e dice che vuole che io veda mio figlio (alla fine è stato solo perché voleva il mantenimento dei figli). Ero già andato avanti, ho fatto carriera in ingegneria, mi sono sposato e abbiamo una bellissima bambina in arrivo. Prende mio figlio e finalmente ci incontriamo, è stato davvero imbarazzante e non sapevo cosa dire. Trascorre settimane alterne con me, ma è come avere un estraneo in casa. Sono passati 2 anni e non sento alcun legame con lui. È un bravo ragazzo, non fa i capricci, è rispettoso, ama sua sorella, ma io non lo amo. Mi fa sentire in colpa. Non lo rimpiango davvero, di per sé, ma per me si sente solo un estraneo da una vita da cui ho cercato di andare avanti.

(Fonte: Bored Panda)