50 fatti casuali e interessanti condivisi su questa pagina Twitter estremamente popolare (nuove foto)

Ok, chiunque non si diverta a nutrire il proprio cervello con nuovi fatti casuali, alzi la mano! Percepisco chiaramente un silenzio dietro il laptop, e non c'è da stupirsi che i social media educativi siano diventati così popolari ultimamente.

Mentre sprechiamo gran parte della nostra vita sugli schermi, almeno impariamo qualcosa di utile per pompare i muscoli del cervello o prepararci per le battaglie a quiz. E se sei uno dei facticionados (esiste questa parola?!), probabilmente conosci già molto bene la pagina Twitter Uber Facts . Con un enorme pubblico di 13,6 milioni di follower, è una potenza assoluta per la conoscenza casuale di cui nessuno sapeva di aver bisogno.

Secondo la descrizione dell'account, presenta "le cose meno importanti che non avrai mai bisogno di sapere", quindi ottieni l'aspetto divertente di esso. Di seguito, abbiamo raccolto alcune delle conoscenze più interessanti condivise sulla pagina, quindi lascio il palco a loro!

# 1

Crediti immagine: UberFacts

#2

Crediti immagine: UberFacts

#3

Crediti immagine: UberFacts

Con gli account di social media educativi che stanno diventando sempre più popolari ogni giorno, inizi a chiederti quanti di loro siano effettivamente legittimi. Dopotutto, nessun cosiddetto "fatto" condiviso online può essere preso così com'è, poiché dobbiamo ricordare a noi stessi che le fake news si diffondono sui social media sei volte più velocemente dei fatti.

Conosciuti anche come fake news, questi pezzi di disinformazione possono persino essere usati come strumento politico e arma e rappresentano un vero pericolo per chi non ha un occhio allenato. A volte, tuttavia, le informazioni vengono così diffuse che potresti non sospettare nemmeno che siano difettose.

#4

Crediti immagine: UberFacts

#5

Crediti immagine: UberFacts

#6

Crediti immagine: UberFacts

Quindi, per scoprire come esattamente un utente medio di Internet come noi può imparare a separare i fatti veri dalle informazioni false, abbiamo parlato in precedenza con Daniel Markuson . Markuson è l'esperto di sicurezza informatica di NordVPN e ha condiviso alcuni suggerimenti e approfondimenti molto utili. Markuson ha spiegato che non esiste un metodo infallibile per separare la verità dalla disinformazione.

Ma una regola generale è controllare la credibilità della fonte: "Questo vale in particolare per le piattaforme di social media perché sono ottimizzate per aumentare il coinvolgimento e mancano di funzionalità di gatekeeping appropriate che filtrino la disinformazione".

#7

Crediti immagine: UberFacts

#8

Crediti immagine: UberFacts

#9

Crediti immagine: UberFacts

Quando si tratta di determinare se la fonte di notizie è credibile, ci sono alcuni segnali significativi da cercare. Si scopre che, spesso, fonti di notizie inaffidabili si spacciano per quelle note digitando erroneamente i loro nomi nell'URL. "Allo stesso modo, potrebbero utilizzare estensioni di dominio non convenzionali invece dei soliti ".com" o ".org". In generale, assicurati che le tue notizie provengano da fonti consolidate e note. Questi tipi di punti vendita ottengono informazioni direttamente da fonti primarie e devono difendere la propria reputazione".

# 10

Crediti immagine: UberFacts

# 11

Crediti immagine: UberFacts

# 12

Crediti immagine: UberFacts

Alla domanda sui motivi per cui le fake news sono diventate così diffuse, l'esperto di cybersecurity ha affermato che è "per fattori che riguardano sia il contenuto dei messaggi che le basi tecnologiche delle piattaforme su cui le notizie sono proliferate".

“Le notizie false sono di solito legate all'attualità e fanno affermazioni straordinarie che inducono emozioni. Questo, combinato con il fatto che le piattaforme di social media raccolgono dati sul tipo di post su cui gli utenti trascorrono la maggior parte del tempo e forniscono loro contenuti con caratteristiche simili, fornisce le condizioni perfette per la diffusione della disinformazione", ha concluso Daniel.

# 13

Crediti immagine: UberFacts

# 14

Crediti immagine: UberFacts

# 15

Crediti immagine: UberFacts

#16

Crediti immagine: UberFacts

#17

Crediti immagine: UberFacts

#18

Crediti immagine: UberFacts

# 19

Crediti immagine: UberFacts

# 20

Crediti immagine: UberFacts

#21

Crediti immagine: UberFacts

#22

Crediti immagine: UberFacts

# 23

Crediti immagine: UberFacts

#24

Crediti immagine: UberFacts

#25

Crediti immagine: UberFacts

#26

Crediti immagine: UberFacts

#27

Crediti immagine: UberFacts

#28

Crediti immagine: UberFacts

#29

Crediti immagine: UberFacts

#30

Crediti immagine: UberFacts

#31

Crediti immagine: UberFacts

#32

Crediti immagine: UberFacts

#33

Crediti immagine: UberFacts

#34

Crediti immagine: UberFacts

#35

Crediti immagine: UberFacts

#36

Crediti immagine: UberFacts

#37

Crediti immagine: UberFacts

#38

Crediti immagine: UberFacts

#39

Crediti immagine: UberFacts

#40

Crediti immagine: UberFacts

#41

Crediti immagine: UberFacts

#42

Crediti immagine: UberFacts

#43

Crediti immagine: UberFacts

#44

Crediti immagine: UberFacts

#45

Crediti immagine: UberFacts

#46

Crediti immagine: UberFacts

#47

Crediti immagine: UberFacts

#48

Crediti immagine: UberFacts

#49

Crediti immagine: UberFacts

#50

Crediti immagine: UberFacts

(Fonte: Bored Panda)