50 fatti casuali che sembrano falsi ma non lo sono, condivisi da questo account Twitter (nuove foto)

La vita è piena di misteri senza risposta… così come quelli con risposta di cui semplicemente non siamo ancora consapevoli! Con quanto siamo impegnati in questa vita non-stop e iper-intensa nell'era digitale, può essere una vera sfida prendere qualcosa di semplice come un libro per imparare qualcosa di nuovo. Quindi, per quelli di noi che sono a corto di tempo, imparare cose nuove sulla storia e la scienza attraverso bocconcini di informazioni sui social media diventa l'approccio più comodo.

Inserisci i fatti WTF , palco a destra. Il popolare account Twitter condivide diversi fatti intriganti sul mondo ogni singolo giorno, e sono fantastici per chiunque abbia una mente curiosa e un debole per imparare cose nuove. Alcuni di questi fatti sono così bizzarri che il tuo primo istinto potrebbe essere quello di dubitare della loro veridicità. Tuttavia, questo è più o meno il punto del progetto WTF Facts: mostrare curiosità di nicchia che spingono i limiti della nostra conoscenza. Non dimenticare di votare i fatti che hai appreso per la prima volta mentre scorri verso il basso, Panda.

Oh, e nel caso tu sia ancora entusiasta di apprendere alcuni fatti nuovi e interessanti sul mondo quando hai finito con questo elenco, dovresti assolutamente dare un'occhiata ai precedenti articoli di Bored Panda sul progetto WTF Facts qui: Parte 1 e Parte 2 . Buona lettura!

Bored Panda ha contattato l'esperto di intrattenimento, cultura pop e lifestyle Mike Sington di Hollywood per ascoltare la sua opinione sull'alfabetizzazione mediatica, verificare la (non) affidabilità di fonti e affermazioni e ridurre i tempi di attenzione . Ha condiviso alcune indicazioni secondo cui una fonte, un articolo o un fatto che troviamo online potrebbe essere falso.

"Segnalazioni rosse a cui prestare attenzione che un'affermazione possa essere falsa: è stravagante, è troppo bello per essere vero, non hai visto l'affermazione da nessun'altra parte, non hai mai sentito la fonte, la fonte non è affidabile, tu non riesco a trovare altre due fonti che fanno la stessa affermazione, il tuo istinto ti dice, questo non può essere vero,'" Mike ha elencato alcune delle cose di cui dobbiamo essere consapevoli.

#1

Crediti immagine: mrwtffacts

Secondo Mike, esperto di cultura pop con sede a Los Angeles, la popolarità dei social media significa che l'affidabilità delle informazioni ha subito un duro colpo. Dobbiamo stare molto attenti a quali fonti e affermazioni ci fidiamo. "L'ascesa dei social media ha ridotto l'affidabilità delle informazioni perché la disinformazione può diffondersi così rapidamente prima di poter essere corretta", ha detto a Bored Panda.

L'esperto ha sottolineato che anche una semplice ricerca su Google di una fonte o di un fatto è "un ottimo modo per ricontrollare l'affidabilità". Dovresti rimanere scettico se non riesci a trovare ulteriori prove o fonti. "Fai questo e pensa prima di ripubblicare o potresti contribuire al problema. L'amplificazione non rende un'affermazione vera o accurata", ha sottolineato il fatto che dovremmo fare la cosa responsabile e non diffondere voci false.

Mike ha anche condiviso le fonti di cui si fida di più. Tra questi ci sono: Associated Press , Reuters e The New York Times . "Impiegano fact-checker ed editori che assicurano che le informazioni che pubblicano siano corrette. Fondamentalmente stanno facendo le ricerche e i compiti per te", ha detto. "Ci sono letteralmente troppe fonti online da elencare di cui non ci si può fidare e che dovrebbero essere evitate. Praticamente chiunque può pubblicare tutto ciò che vuole… procedere con cautela", ha avvertito.

#2

Crediti immagine: mrwtffacts

#3

Crediti immagine: mrwtffacts

"La nostra capacità di attenzione è stata ridotta a pochi secondi alla volta perché questo è il modo in cui le informazioni e l'intrattenimento ci vengono fornite ora. Le persone ottengono piccolissime notizie scorrendo un feed di Twitter, si divertono scorrendo rapidamente Instagram e TikTok. Sta creando un'abitudine che non deve esserlo", ha detto Mike. Tuttavia, questo non significa che non possiamo contrattaccare, per ampliare i nostri tempi di attenzione.

"La buona notizia è che c'è un sacco di intrattenimento di lunga durata e notizie disponibili, devi solo cercarlo. Credo che ne valga la pena. Ho scoperto che migliora la tua capacità di concentrazione, è più calmante, ti conservi di più informazioni e ti dà una visione più equilibrata e sfumata del mondo."

Avviato abbastanza di recente, WTF Facts si è creato un solido seguito sin dal suo inizio nel maggio 2020. Il progetto WTF Facts è già cresciuto fino a oltre 146k follower che non vedono l'ora di ricevere le ultime curiosità strane e interessanti. Sono circa un centinaio di nuovi follower per ogni tweet pubblicato dall'account.

Per quanto interessanti possano essere questi fatti ricontrollati, è sempre una buona idea avere un po' di scetticismo ogni volta che leggi qualcosa online. Avere un approccio scientifico e fare alcune delle tue ricerche è sempre una buona idea perché aiuta a sviluppare la tua mente e inizia anche a formare un approccio che aiuta a eliminare tutte le notizie false o le bugie che potresti incontrare mentre fai trekking attraverso le vaste terre selvagge della rete .

#4

Crediti immagine: mrwtffacts

#5

Crediti immagine: mrwtffacts

#6

Crediti immagine: mrwtffacts

Uno dei moderatori che aiuta a gestire il subreddit r/AskHistorians in precedenza mi ha detto che dobbiamo prima determinare se le fonti che stiamo leggendo sono affidabili o meno .

"A meno che tu non abbia molto tempo libero a disposizione, non sarà possibile controllare ogni affermazione storica che vedi su Internet. Anche in questo caso, molte conoscenze sono bloccate nelle biblioteche accademiche e dietro i paywall, quindi può essere impossibile per accedere comunque. Quando si osservano fatti "strabilianti" su Internet, è essenziale un sano senso di scetticismo, così come lo è guardare la fonte. È stato affermato dall'utente Twitter @fakefacts420 o da un professore di storia all'Università di Oxford? Stai leggendo questo su un sito web dell'università o un'e-mail che tua nonna ti ha inoltrato?" hanno detto a Bored Panda durante una precedente intervista.

#7

Crediti immagine: mrwtffacts

#8

Crediti immagine: mrwtffacts

#9

Crediti immagine: mrwtffacts

Il moderatore ha condiviso con Bored Panda che alcune persone "armano" le più note teorie del complotto storico per "sfruttare gli eventi passati per spingere un punto politico ai giorni nostri".

Queste cospirazioni possono essere, beh, praticamente qualsiasi cosa. “Che si tratti di persone che vogliono sventolare la bandiera confederata sostenendo che la guerra civile degli Stati Uniti non riguardava la schiavitù, di destra che affermano che i nazisti erano socialisti o di persone con idee anti-immigrazione che cercano di affermare che l'Impero Romano è caduto a causa di immigrazione incontrollata».

#10

Crediti immagine: mrwtffacts

#11

Crediti immagine: mrwtffacts

#12

Crediti immagine: mrwtffacts

Nel frattempo, Joseph M. Pierre, professore di psichiatria presso la David Geffen School of Medicine dell'UCLA, ha spiegato che combattere la disinformazione è una battaglia difficile e continua.

“Combattere la disinformazione è una sfida enorme e spesso è inefficace quando si tratta solo di presentare informazioni accurate come alternativa alle false credenze. Secondo me, la comprensione delle teorie della cospirazione e di altre false credenze è meglio intesa come un sottoprodotto della sfiducia e della disinformazione. Se le persone non si fidano delle fonti di informazione autorevoli, non sostituiranno le loro false credenze con i fatti e non saremo in grado di essere d'accordo su cosa siano i fatti. È lì che siamo spesso in questi giorni", ha detto il professor Pierre a Bored Panda.

#13

Crediti immagine: mrwtffacts

#14

Crediti immagine: mrwtffacts

#15

Crediti immagine: mrwtffacts

Il professore ha affermato che le cosiddette "strategie di inoculazione" sono interventi che possono, in teoria, "battere sul colpo la disinformazione". Anche se, sfortunatamente, spesso è il contrario nella realtà, con la disinformazione che batte sul tempo le informazioni accurate. Soprattutto su Internet dove le informazioni e le voci si diffondono in modo incredibilmente rapido.

“Se dobbiamo parlare di istruzione, ciò che è veramente necessario è un riassetto dal basso verso l'alto, insegnando alle persone il pensiero analitico, il ragionamento sui dati e l'alfabetizzazione mediatica a partire dalla scuola elementare. Sono passati 30 anni in Internet ora e non ho mai visto alcuna prova che questo faccia parte dell'istruzione in America. È in altre contee", ha detto il professore.

#16

Crediti immagine: mrwtffacts

#17

Crediti immagine: mrwtffacts

#18

Crediti immagine: mrwtffacts

#19

Crediti immagine: mrwtffacts

#20

Crediti immagine: mrwtffacts

#21

Crediti immagine: mrwtffacts

#22

Crediti immagine: mrwtffacts

#23

Crediti immagine: mrwtffacts

#24

Crediti immagine: mrwtffacts

#25

Crediti immagine: mrwtffacts

#26

Crediti immagine: mrwtffacts

#27

Crediti immagine: mrwtffacts

#28

Crediti immagine: mrwtffacts

#29

Crediti immagine: mrwtffacts

#30

Crediti immagine: mrwtffacts

#31

Crediti immagine: mrwtffacts

#32

Crediti immagine: mrwtffacts

#33

Crediti immagine: mrwtffacts

#34

Crediti immagine: mrwtffacts

#35

Crediti immagine: mrwtffacts

#36

Crediti immagine: mrwtffacts

#37

Crediti immagine: mrwtffacts

#38

Crediti immagine: mrwtffacts

#39

Crediti immagine: mrwtffacts

#40

Crediti immagine: mrwtffacts

#41

Crediti immagine: mrwtffacts

# 42

Crediti immagine: mrwtffacts

#43

Crediti immagine: mrwtffacts

#44

Crediti immagine: mrwtffacts

#45

Crediti immagine: mrwtffacts

#46

Crediti immagine: mrwtffacts

#47

Crediti immagine: mrwtffacts

#48

Crediti immagine: mrwtffacts

#49

Crediti immagine: mrwtffacts

#50

Crediti immagine: mrwtffacts

(Fonte: Bored Panda)