40 volte le persone e i media hanno pensato che sarebbero scappati con le loro bugie fino a quando i loro soggetti non hanno risposto loro in prima persona

Più del 70 per cento degli americani che seguono l'attualità si sente preoccupato per le "notizie false". Beh, hanno tutte le ragioni per farlo. Informazioni false o fuorvianti possono essere viste ovunque, dai media online alla stampa, dalla TV alla radio. Ma anche se ci sentiamo sopraffatti dal numero di bugie di cui siamo bombardati quotidianamente, non dovrebbe scoraggiarci dal smascherarle.

Fortunatamente, alcune persone che si sono imbattute in falsità che hanno detto su di loro online hanno scelto di fare a tutti un servizio pubblico e di denunciarli. Per celebrare le loro risposte nitidissime, i membri del subreddit Quit Your BS hanno deciso di documentare le loro azioni e condividere gli screenshot con l'intera comunità.

Dall'apprendimento di tua moglie inesistente al vederti in un annuncio a cui non ti sei registrato, dai un'occhiata ad alcuni dei migliori post che Bored Panda ha selezionato da questa pagina e vota quelli che ti sono piaciuti di più! Se sei dell'umore giusto per altri post in cui le persone espongono le sciocchezze degli altri, dai un'occhiata ai nostri post precedenti qui , qui e qui .

# 1 Consegnare il finale twist

Crediti immagine: rebel_wo_a_clause

# 2 Non vedere molti contenuti di Star Trek qui

Crediti immagine: thenewyorkgod

# 3 Immagino che a Hollywood eroica piaccia davvero quel film…

Crediti immagine: Phenomenal Pancake

Dal 2013, il forum Quit Your BS ha accumulato più di 1,7 milioni di membri. Il subreddit è iniziato quando l'utente GreenMagine ha condiviso una conversazione su Facebook in cui una persona è stata accusata di mentire sul fidanzamento. Un altro utente ha risposto al post: "Vorrei che ci fosse un intero subreddit per questo, come r/quityourb*****it o qualcosa del genere. O almeno spero che la tendenza continui". Redditor (e ora moderatore) Doxep ha risposto dicendo che hanno creato un forum con quel nome esatto.

Da quel giorno, la community è cresciuta forte ed è diventata uno dei luoghi principali in cui le persone possono denunciare qualsiasi tipo di bugia, fake news e disinformazione. E dal numero di post condivisi dai membri, sembra che le falsità online vengano condivise troppo spesso.

# 4 Aspetta cosa… Come… Anche…

Crediti immagine: Desiderio9

# 5 La montagna chiama una fan page di Instagram sulle loro cazzate

Crediti immagine: _testep

# 6 La ragazza espone l'account di Bs usando le sue immagini per vendere il loro prodotto

Crediti immagine: 773202noot

Un sondaggio condotto dal Pew Research Center ha rilevato che il 64% degli adulti americani ha affermato che le notizie inventate stavano causando una grande confusione sui fatti di base di questioni ed eventi attuali. Hanno intervistato 500 persone su telefoni fissi e 502 su telefoni cellulari. Gli intervistati provenivano da background, livelli di istruzione, dati demografici diversi e avevano redditi diversi.

Sebbene gli americani siano consapevoli del fatto che queste storie diffondono perplessità, rivelano una buona dose di fiducia nella loro capacità di rilevare tali storie inventate. Circa quattro intervistati su dieci si sentivano molto sicuri di poter riconoscere le storie false e un altro 45% si sentiva alquanto fiducioso.

In generale, circa un terzo dei cittadini statunitensi ha confermato di imbattersi spesso in notizie politiche inventate online. Il Pew Research Center ha spiegato che "è difficile misurare con precisione la misura in cui le persone vedono effettivamente notizie che sono state completamente inventate, dato che i consumatori di notizie potrebbero vedere ma non riconoscere notizie inventate e scambiare storie di fatti per false. " Eppure, questi numeri mostrano "un senso di alto livello della percezione del pubblico di questo tipo di contenuti".

# 7 Chris Hemsworth chiama il Daily Mail

Crediti immagine: NotTheReverseFlash

# 8 È triste

Crediti immagine: Landfinn

# 9 La nonna chiude le cazzate * t

Crediti immagine: Italian Greyhounds

Mentre alcune persone si prendono il tempo per verificare i fatti e scoprire se le cose che apprendiamo dai media sono vere o inventate, il 23% degli intervistati ha rivelato di aver condiviso personalmente notizie false. Alcune persone lo hanno fatto consapevolmente, altri hanno spiegato che solo in seguito si sono resi conto che in realtà era falso. "Quando si tratta di come prevenire la diffusione di notizie false, molti americani si aspettano che i siti di social network, i politici e il pubblico stesso facciano la loro parte", hanno aggiunto i ricercatori.

Le fake news non sono sicuramente una nuova minaccia. Il termine è diventato la parola dell'anno del Collins Dictionary nel 2017 e da allora ha continuato a comparire nei titoli dei giornali. Sebbene le notizie false esistano su una varietà di canali, gran parte della recente conversazione al riguardo coinvolge piattaforme di social media.

#10 Youtuber Mkbhd chiama la compagnia di sedie, che lo ha photoshoppato sul loro annuncio contro la sua volontà

Crediti immagine: tasoscon

# 11 Che è stato rapidamente ucciso

Crediti immagine: Jo_Suy_Us

# 12 Cercare di far sembrare una celebrità un cattivo ritorno di fiamma

Crediti immagine: ananasledipshit

# 13 Samuel L Jackson non stava avendo nessuna delle loro cazzate Tn

Crediti immagine: iamadeadreflection

# 14 Dailymail letteralmente photoshop la foto dell'uomo per accusarlo di aver trascurato l'allontanamento sociale con suo padre…

Crediti immagine: jamescracknell

In precedenza , Andrew Selepak, Ph.D., coordinatore del programma del Master in Social Media e docente presso l'Università della Florida, ha detto a Bored Panda che "tutti si impegnano nella manipolazione dell'immagine di sé sui social media. Evidenziamo e promuoviamo i nostri momenti migliori tralasciando il cattivo o il banale".

"Prima dei social media, una persona poteva dire una bugia a un'altra e poi l'esatto opposto mentire a qualcun altro, ed è possibile che nessuno lo sappia. Ma non puoi farlo sui social media perché tutti quelli che conosci lo scoprono immediatamente".

Ha notato che l'unica cosa grandiosa di Internet è che, collettivamente, possiamo scoprire le falsità e coloro che le diffondono più che mai. "Se non altro, i social media potrebbero effettivamente limitare la quantità di persone che mentono apertamente, perché qualsiasi cosa dicono o pubblicano può essere confutata da tutti i loro follower piuttosto che da una sola persona", ha detto il docente.

# 15 Titolo fuorviante chiamato dalla mamma

Crediti immagine: Dele10

# 16 Ha incontrato la "moglie" di Zedd in bagno. Viene chiamato direttamente

Crediti immagine: Avrogadroburger

# 17 Apparentemente omofobia = Critica

Crediti immagine: L'alieno-da-marte

# 18 Credito a U/Haqummar

Crediti immagine: random_person509

Andrew Selepak ha affermato che le bugie sui social media possono essere intenzionali o non intenzionali. Ad esempio, quando vediamo una storia che critica un politico o una squadra sportiva che non ci piace, probabilmente la condivideremo perché vogliamo che sia vera: "Non siamo noi l'ideatore della menzogna, ma la stiamo diffondendo perché non abbiamo fatto la nostra due diligence per verificarlo prima".

Tuttavia, questo non è così male come essere il creatore di una bugia. "Politici, troll di Internet e influencer diffondono bugie su questioni come COVID-19, il loro partito politico o l'opposizione, o altre importanti questioni politiche, per manipolare il pubblico". Tali post sono pericolosi perché queste persone hanno una portata maggiore. Pertanto, le loro bugie possono essere ulteriormente diffuse da individui che vogliono credere che siano vere.

# 19 Ign fa un Ign

Crediti immagine: Darkcrap

# 20 Il regista di X-Men chiude l'articolo di notizie false

Crediti immagine: logangraves

# 21 Chris O'dowd chiama il Daily Mirror

Crediti immagine: dragonballelf

"È così che si diffondono le fake news", ha spiegato Selepak. “Ma può essere difficile combattere le fake news perché come individui spesso non abbiamo portata come influencer. Possiamo sfatare e contestare le bugie, ma non così tante persone lo vedranno e alcuni potrebbero essere più disposti a credere alla bugia che alla verità".

Siamo tutti colpiti dalla disonestà sui social media. Selepak ha fornito come esempio il COVID-19: "coloro che dicevano bugie sul fatto che il Covid si fosse diffuso attraverso le torri 5G hanno portato alcuni ad abbattere le torri per paura della malattia". Ha aggiunto che anche le persone si fanno male incontrando esagerazioni online. "Sappiamo che le celebrità hanno personal trainer, chef personali, … e immagini photoshoppate che pubblicano sui social media che poi ricevono migliaia se non milioni di Mi piace sui loro post. I social media hanno un modo per stabilire norme culturali su comportamento, bellezza, pertinenza."

# 22 Jeremy Clarkson chiama una storia falsa

Crediti immagine: ivanbonadeo

# 23 Il migliore. Giorno. Sempre!

Crediti immagine: seitancauliflower

# 24 Jj Watt chiama la sua stessa squadra

Crediti immagine:I_Am_The_One_66

# 25 Abbastanza sicuro che questo conti

Crediti immagine: Grimduk

“Quando le persone, e in particolare le ragazze, vedono le immagini del corpo finte presentate sui social media come la norma e dimenticano che ciò che vedono sui social media non è reale, ha un impatto sul modo in cui vedono il proprio corpo, il corpo degli altri e ciò che idealizzare come lo standard di bellezza", ha detto il docente. "Questo è malsano e può portare a ansia, depressione e disturbi alimentari".

# 26 John Stewart: No, non l'ho fatto

Crediti immagine: scrugbyhk

# 27 Non provare a prendere in giro i dati

Crediti immagine: thenewyorkgod

# 28 Ha provato a chiamare Mrbeast

Crediti immagine: Cutie Miyuki

# 29 Bob silenzioso dice di no

Crediti immagine: trisw

Sebbene i social media siano pieni di disonestà, “non possiamo aspettarci che le piattaforme rimuovano tutto questo contenuto, né dovremmo volerlo. I social media dovrebbero essere uno spazio di libertà di parola in cui le idee vengono discusse e le bugie sono pubblicamente contestate", ha concluso Andrew Selepak.

# 30 Immagina di essere così consumato chiamando tutte le fake news, da diventare tutt'uno con le fake news

Crediti immagine: thenewyorkgod

# 31 È sempre bello quando i media creano drammi falsi…

Crediti immagine: zabaaaa

# 32 Kumail "salvato" sul giornalismo di merda

Crediti immagine: krustykarbspizza

# 33 Loudwire di nuovo con la loro merda

Crediti immagine: SamuDrummer

# 34 Elon Musk chiude Time Magazine

Crediti immagine: Brad Groux

#35 Clickbait di News Outlet

Crediti immagine: sudopm

# 36 Nick Offerman chiama "Brobible"

Crediti immagine: andipe220

# 37 Guy pesca per i retweet, viene chiamato dall'account ufficiale

Crediti immagine: trollszn

# 38 Elon Musk dovrebbe iniziare a pubblicare i suoi tweet qui per essere onesti

Crediti immagine: astrvmnauta

# 39 La sorella che ha sempre voluto ma non ha mai avuto

Crediti immagine: xantv

# 40 James Gunn risponde all'articolo falso

Crediti immagine: SuperSlothyGamer

(Fonte: Bored Panda)