40 delle situazioni più imbarazzanti in cui le persone si siano mai trovate, come condiviso in questa discussione su Twitter

Tutti abbiamo i nostri momenti in cui il nostro cervello si spegne e facciamo cose stupide. Sto parlando di quelli che stanno con te per sempre. Quelli che rivivi nella tua mente più e più volte quando sei sveglio a letto alle 2 del mattino, combattendo il pensiero che la persona che ha assistito alle tue azioni possa ancora ricordarle.

Bene, ho buone notizie per te. Anche se lo fanno, probabilmente sono troppo occupati a stressarsi per il proprio imbarazzo per pensare al tuo. E c'è un thread su Twitter che illustra perfettamente questo punto.

Alcuni giorni fa, Sophie Petzal di Londra, in Inghilterra, ha confessato a Internet di aver tentato accidentalmente di rubare il cibo di un uomo. Mentre lo teneva!

Quando il tweet di Sophie è diventato virale, le persone hanno iniziato a relazionarsi con esso e a condividere storie personali simili. Abbiamo raccolto i migliori e speriamo che ti aiutino ad accettare le tue carenze e ad andare avanti. Nessuno è perfetto!

# 1

Crediti immagine: kippaxireland

#2

Crediti immagine: cw5h2o

Secondo Susan Krauss Whitbourne, Ph.D., ABPP, che è professoressa emerita di scienze psicologiche e del cervello presso l'Università del Massachusetts Amherst, che tu sia un recidivo o solo occasionalmente questi momenti "oops", sarebbe utile sapere per districarsi dall'imbarazzo.

Fortunatamente, c'è uno studio del professore del John Jay College Joshua Clegg che fornisce alcune indicazioni.

"Definindo le situazioni socialmente imbarazzanti come 'istanze problematiche di affiliazione sociale', Clegg basa il suo lavoro sulla teoria secondo cui la maggior parte delle persone ha bisogno di appartenere", ha spiegato Whitbourne. "Questo desiderio di affiliazione ci porta a impegnarci nell'autoregolamentazione, in cui siamo costantemente alla ricerca di cosa pensano gli altri di noi. Quando pensiamo che le persone ci valutano negativamente, il nostro senso di sé subisce un enorme colpo. "

#3

Crediti immagine: fionabarton

#4

Crediti immagine: maddy_l3wis

#5

Crediti immagine: __else__

Per approfondire l'esperienza di sentirsi socialmente a disagio, Clegg ha intrapreso quello che gli scienziati chiamano uno studio narrativo, in cui lui e il suo team di ricerca hanno chiesto ai partecipanti di riferire in modo approfondito su un caso particolare.

Hanno utilizzato un'intervista semi-strutturata che ha concesso ai partecipanti la libertà di descrivere le proprie esperienze, ma ha anche fornito alcune indicazioni in modo che le risposte fossero facilmente interpretabili.

#6

Crediti immagine: danusia0301

#7

Crediti immagine: theofficialword

#8

Crediti immagine: msannapanda

Clegg e il suo team hanno discusso ciascuna delle risposte, alla ricerca di temi comuni. Tra i partecipanti c'erano studenti universitari e persone di età e ceti sociali diversi, incluso un uomo di 90 anni.

L'obiettivo era approfondire le narrazioni degli intervistati, piuttosto che contare le proporzioni, come avviene in altri sondaggi simili. Ciò ha reso i risultati particolarmente utili per ottenere uno sguardo dall'interno dell'esperienza dell'imbarazzo sociale.

#9

Crediti immagine: StefanNotSteven

# 10

Crediti immagine: 1scummymummy

# 11

Crediti immagine: scienziati

"Situazioni sociali tese o incerte sono state il primo tipo di imbarazzo che Clegg e il suo team hanno identificato", ha detto Whitbourne.

"Potrebbero essere improvvisi (come quando fai cadere o rovesci qualcosa), ma spesso sono quelli che ti aspetti in anticipo siano imbarazzanti. Ad esempio, Clegg ha descritto l'esperienza di 'incontrare i genitori dell'altro significativo. In generale, meno sai cosa aspettarti da una situazione, più ti aspetti che sia imbarazzante. Se sei fortunato, però, la situazione non va così male come ti aspettavi, quindi l'imbarazzo non viene mai realizzato".

# 12

Crediti immagine: kosmickkid

# 13

Crediti immagine: jillsdaniel

# 14

Crediti immagine: AlasdairKenned1

# 15

Crediti immagine: cartellomike

L'imbarazzo potrebbe assumere la forma di una trasgressione percepita. Ad esempio, immagina di dire o fare qualcosa che va oltre i confini del gusto o della correttezza. (Potresti fare una battuta su qualcuno che non conosci molto bene, ma ti rendi conto solo dopo aver sbottato il commento che è andato troppo oltre.)

È imbarazzante non solo commettere una trasgressione sociale come questa, ma anche far parte di un gruppo in cui è stata fatta da qualcun altro.

#16

Crediti immagine: ChristyShenani1

#17

Crediti immagine: Sonic_Screwup

#18

Crediti immagine: vittone

# 19

Crediti immagine: castawayinlondo

"Durante un momento imbarazzante, è probabile che tu senta un'intensa concentrazione dell'attenzione sociale. Il tempo può sembrare troppo lento o fermarsi, poiché nella tua mente (e forse nella realtà) sei diventato il bersaglio dello sguardo di tutti", ha detto Whitbourne .

"Ti senti ansioso e imbarazzato, e forse provi anche palmi sudati e palpitazioni cardiache. Sebbene ad alcuni individui piaccia essere al centro dell'attenzione, in particolare quelli ad alto contenuto di narcisismo, dopo aver commesso una trasgressione sociale, la sensazione che gli altri stiano fissando è in genere a disagio durante o dopo un momento imbarazzante".

# 20

Crediti immagine: ArkenstoneGames

#21

Crediti immagine: l_mitchellv

#22

Crediti immagine: Susan Alipur

# 23

Crediti immagine: EmilyLeeksOT

Una volta che inizi a sentirti a disagio, è probabile che ti comporti in modi che diventeranno ancora più imbarazzanti.

"La tua ansia può portarti a ridere ansiosamente, a parlare con un tono di voce vacillante, a sembrare a disagio e ad arrossire o balbettare. Allo stesso tempo, le altre persone nella stanza potrebbero provare una sorta di imbarazzo empatico. Pensano a cosa possa succedere. potrebbe essere come se accadesse loro qualcosa di imbarazzante, ma potresti anche sentire che il tuo comportamento li fa sembrare cattivi. E se porti un amico a una festa e l'amica si versa la soda addosso? Potresti essere contento che almeno nessuno dei ti è venuto addosso, ma potresti anche sentire che anche tutti gli altri ti giudicheranno goffo, perché era tuo amico", ha continuato il professore.

#24

Crediti immagine: hmjoneswriter

#25

Crediti immagine: Habitares Ltd

#26

Crediti immagine: JulieZwillich

#27

Crediti immagine: RoisinRants

Clegg e il suo team hanno notato che gli intervistati erano ansiosi di far sparire tutto il più velocemente possibile. Come ha affermato un partecipante, "Mi sentivo come se più a lungo lo lasciavo riposare, più si sarebbe infettato e sarebbe stato semplicemente a disagio e avrebbe lasciato l'amaro in bocca a tutti".

"Quando hai commesso un atto imbarazzante, ci sono due alternative generali: fingere che non sia accaduto (evitamento) o affrontarlo direttamente", ha sottolineato Whitbourne.

"Il comico Chevy Chase, nei suoi primi giorni, era il maestro nel lanciare una grande caduta da cui saltò in piedi e si mosse come se nulla fosse. Può essere divertente per un comico commettere un simile passo falso, ma quando succede per te, non c'è niente di divertente in questo."

In una risposta evitante, cerchi di distanziarti dalla situazione distogliendo lo sguardo, oppure potresti semplicemente alzarti e andartene quando si presenta la prima opportunità.

#28

Crediti immagine: Paul Ockenden

#29

Crediti immagine: mago dell'orrore

#30

Crediti immagine: M84861620

#31

Crediti immagine: ciclista

Sfortunatamente, però, fingere che non sia successo qualcosa di brutto non lo fa andare via.

"Potresti decidere che dal momento che non c'è niente che puoi fare, è meglio dimenticarlo e andare avanti, ma almeno nella mente di alcune persone, non è stato risolto", ha detto Whitbourne.

Un esempio fornito da Clegg è quello di una giovane donna in una piscina a cui si era staccato il costume da bagno. Ovviamente, era imbarazzata, ma invece di ammettere i suoi sentimenti, si è semplicemente allontanata a nuoto il più rapidamente possibile, sperando che nessuno se ne accorgesse (anche se, ovviamente, probabilmente l'hanno fatto).

#32

Crediti immagine: Silverflmerider

#33

Crediti immagine: RebeccaJJules

#34

Crediti immagine: raviac

"Una strategia molto migliore per risolvere l'imbarazzo è affrontarlo direttamente", ha detto Whitbourne. Nella maggior parte dei casi su cui Clegg ha indagato, la situazione è stata risolta al meglio attraverso l'umorismo.

"Questo deve valere per te quando sei tu quello che ha commesso l'atto imbarazzante. Non otterrai amici se usi l'umorismo per prendere in giro la loro imbarazzo. Tuttavia, i tuoi amici si sentiranno molto meglio riguardo alla situazione e probabilmente ti ammiro per il tuo coraggio quando ammetti una trasgressione sociale. Non devi essere un comico professionista per sapere come usare l'umorismo in una situazione imbarazzante. Anche dire "imbarazzante!" può fare il trucco".

#35

Crediti immagine: phyllis_fu

#36

Crediti immagine: ddoubleooseven

#37

Crediti immagine: rainpawsitive

#38

Crediti immagine: KathyFoley

Ma dal momento che tutti hanno causato momenti di imbarazzo, non ha senso immaginare di poterne essere immune e scrutare te stesso quando ne crei uno anche tu.

Invece, mostrando che sei in grado di riconoscere il disagio e gestirlo, ridurrai al minimo i suoi effetti sul modo in cui gli altri ti vedono e su come vedi te stesso.

#39

Crediti immagine: jfjqbxjan

#40

Crediti immagine: JJDrew Autore

(Fonte: Bored Panda)