35 comportamenti strani che le persone pensavano fossero completamente normali, come condiviso in questo thread virale

Ognuno di noi ha una prospettiva unica. Ciò che vediamo attraverso i nostri stessi occhi, ciò che sperimentiamo, è incomparabile ai giorni di chiunque altro. E anche se suona molto poetico e romantico, c'è ancora un'enorme sovrapposizione tra il modo in cui le persone percepiscono e vivono il mondo. Una delle cose belle dell'essere umani è che abbiamo molto più in comune l'uno con l'altro di quanto pensiamo. Probabilmente senti che un grande "ma" sta arrivando…

In alcuni rari casi, tuttavia, ciò che riteniamo del tutto normale è, in realtà, tutt'altro. Gli utenti di Internet hanno condiviso le loro storie più interessanti sulle cose strane che i loro amici pensavano fossero qualcosa che accadeva a tutti, solo per poi rivelarsi l'esatto opposto.

Dalle persone che pensano che gli effetti dell'intolleranza al lattosio siano capitati a tutti o che condividono uno spazzolino da denti con tutta la loro famiglia al pensare che le tigri fossero leoni femmine, c'è un po' di seria ed esilarante stranezza per tutti. E poi ci sono le persone che mangiano i loro cereali con il succo d'arancia che sono in un campionato a parte! Dai un'occhiata alle storie più particolari qui sotto, Panda! Hai storie simili che vorresti condividere con gli altri lettori? Passa nella sezione commenti e raccontaci tutto.

# 1

Sono al college e ho la fortuna di poter affittare una casa, ma ho dei coinquilini, uno dei quali chiameremo Cade. Cade è alto 6'4", un po' corpulento, un ragazzo tranquillo per la maggior parte del tempo ma un ragazzo gay piuttosto impertinente una volta superata la prima barriera.

Comunque, un giorno sono entrata in cucina e lo vedo lavare i piatti. Fantastico, niente di grave, non abbiamo una lavastoviglie automatica ed è stato il suo turno. Sto per andarmene quando lo vedo raccogliere qualcosa dal bancone, addentarlo e poi rimetterlo giù. Mi fermo a guardare solo perché noto stranamente che la cosa è di un giallo brillante e di solito le persone non mangiano solo cose di un giallo brillante.

Si scopre che Cade mangia i limoni. Come le mele. Con la buccia ancora accesa. L'ho affrontato a riguardo e lui pensa che sia la cosa più divertente di sempre che io ne sia impazzito, quindi ora una o due volte alla settimana ricevo uno snapchat di lui che mi sta mangiando un limone in modo aggressivo. Penso che saremo amici per molto tempo.

Crediti immagine: YellowCladKing

#2

Mia sorella una volta mi ha detto: "Ehi, che sogno hai scelto la scorsa notte?" Ero così confuso. Ha spiegato che ogni notte entra in una stanza dei sogni e sceglie ciò che vuole sognare. Sono diventato super geloso.

Crediti immagine: queenofbongobong

#3

Questo riguarda me. All'inizio dei miei 20 anni ho iniziato ad avere molto dolore nella mascella superiore sinistra. Il mio dentista ha detto che non c'era niente che non andava con i miei denti e che dovevo andare da uno specialista del seno. Raggiungi l'ORL (medico dell'orecchio, naso e gola) e commentano quanto devo essere imbottito.
Sono un po' perplesso e dico che in realtà sto respirando molto più facilmente del solito quel giorno. E quello è stato il giorno in cui ho scoperto che la maggior parte delle persone può respirare attraverso il naso la maggior parte delle volte e non solo in occasioni speciali. Si scopre che sono allergico agli acari della polvere in un modo "come hai fatto a non avere anafilassi e sei morto" e ho avuto un attacco di allergia per 23 anni consecutivi.
La visita dei medici ha legittimamente cambiato la mia vita. Non dovevo più scegliere tra respirare e mangiare.

Ci saranno sempre valori anomali e le esperienze di vita di due persone non saranno mai veramente identiche. Allo stesso tempo, è importante riconoscere che, a parte potenti stranezze genetiche e un'educazione estremamente poco ortodossa, molti di noi hanno bisogni e pulsioni molto simili che sono modellati tanto dalla nostra biologia quanto dall'ambiente in cui siamo cresciuti.

Ad esempio, la scrittrice Ariane Sherine, che ha scritto di vivere una vita lunga e sana, in precedenza ha detto a Bored Panda che ci sono cose fondamentali che contribuiscono a questo . Cose come esercizio, buon cibo, altruismo e relazioni di qualità.

“Le relazioni strette e appaganti con gli altri sono una delle cose più importanti quando si tratta di felicità, sia romantica che platonica. Gli studi dimostrano che più amicizie e relazioni strette hai, più a lungo vivi. È probabile che anche fare volontariato e aiutare gli altri ti renda felice", ha detto.

#4

Eccomi!

Ricordo che, per molto tempo, ho pensato che fosse del tutto normale non riuscire a respirare a pieno. Ricordo distintamente di avere 16 anni e di aver chiesto ai miei amici "sai quella sensazione quando in realtà prendi un respiro pieno nei polmoni e sembra INCREDIBILE" e nessuno aveva idea di cosa stessi parlando.

Risulta che ho avuto l'asma non diagnosticata per la maggior parte della mia vita. Ha più senso ora.

#5

Mia zia ha messo una recinzione intorno alla piscina per tenere fuori le anatre. Non ci ha creduto quando le abbiamo detto che potevano semplicemente sorvolarlo… Questo conta?

Crediti immagine: nb4ban

#6

Quindi solo un piccolo sfondo così questo ha più senso, una volta quando avevo circa 8 anni, ero sdraiato a letto a guardare la luna fuori dalla mia finestra e all'improvviso ho visto due lune. Mi ha spaventato così sono andato da mia madre, chiedendole se fosse un male e lei ha detto "no, è normale" e mi ha rimandato a letto. Bene, avanti veloce verso di me verso i 17, sono andato dall'oculista con mia madre per aggiornare la mia prescrizione. Per farla breve, ho detto al dottore che ho visto due serie di lettere, e lui guarda i miei occhi più da vicino e mi dice che ho un occhio pigro, e che non è normale. Quindi mia mamma, che è proprio lì, dice “non è normale?! Pensavo che tutti vedessero il doppio!” E il dottore era proprio come "…..no". È venuto fuori che mia madre aveva la stessa situazione agli occhi, ma non è mai stata affrontata, quindi ha pensato che ce l'avessero tutti. Ops.

"Ci sono altre cose che contribuiscono alla felicità e al benessere, tra cui fare esercizio fisico regolare, mangiare sano, avere abbastanza soldi per sentirsi a proprio agio, avere la sicurezza del lavoro e godersi le esperienze piuttosto che i beni personali", ha detto Ariane a Bored Panda.

“Anche la cura di sé e il prendersi del tempo per se stessi sono molto importanti. Ma direi che le relazioni strette sono probabilmente le cose più essenziali per la felicità".

#7

Mio marito non aveva idea di essere intollerante al lattosio. Pensava che tutti avessero la diarrea ogni giorno. Ha 26 anni e l'ha scoperto l'anno scorso. Come l'ha scoperto? Gliel'ha detto sua madre. Ha conosciuto tutta la sua vita.

Crediti immagine: do_the_yeto

#8

Il mio ex e tutta la sua famiglia condividono uno spazzolino da denti, lei ha sostenuto che come se condividessero tutti una spazzola per capelli… felice che sia finita

Crediti immagine: scolaro

#9

L'ex marito di mia sorella pensava che la luna fosse il sole, ma in "modalità notte", quindi è più debole.

L'uomo aveva 43 anni.

Questo è quando mia sorella ha capito che questa era l'ultima goccia e ha bisogno di divorziare.

Crediti immagine: anon

La nostra biologia richiede più o meno di formare legami sociali stretti, essere gentili e ottenere abbastanza movimento. La stragrande maggioranza di noi è cablata per questo ed è ciò che ci rende felici.

L'esperta di psicologia Suzanne Degges-White ha detto in precedenza a Bored Panda che la nostra biologia, così come la cultura con cui cresciamo, modella il nostro atteggiamento verso l'altruismo, la gentilezza e l'essere socievoli.

"Molti di noi sono educati a credere che sia la 'cosa giusta da fare.' Fondamentalmente, tutti i sistemi di credenze spirituali hanno una versione della 'Regola d'oro, 'Fai agli altri quello che vorresti fosse fatto a te'", ha spiegato. "Anche noi facciamo dei buoni giri perché sappiamo che un giorno potremmo aver bisogno di un po' di 'generosità dall'universo', quindi è come mettere 'denaro' in un conto del karma".

# 10

Questo ero io fino a circa due anni fa.

Pensavo che i kiwi facessero prudere la bocca a tutti. Come se fosse solo una parte dell'esperienza della frutta. Ho anche pensato che i mango fossero "caldi" per tutti.

Bene, mia moglie mi ha informato che probabilmente sono allergico a quei frutti poiché i mango non dovrebbero bruciarti la bocca e i kiwi non dovrebbero farti prudere la bocca. Davvero non le credevo. Mesi dopo sto soffocando con il mango. Non riesco a respirare, la mia faccia sta diventando rossa. Non riuscivo nemmeno a pronunciare la parola per dirle che non riuscivo a respirare. EpiPen e una visita al pronto soccorso più tardi. Sono allergico ai mango e ai kiwi ea una miriade di altri frutti tropicali.

Nessun frutto dovrebbe far bruciare la bocca (a parte il jalepeno e i peperoni). E nessun frutto dovrebbe farti prudere la bocca o gonfiare le labbra. A quanto pare si chiama allergia.
Ops

# 11

Una volta io e il mio migliore amico eravamo in chat vocale perché si stava facendo piuttosto tardi. A un certo punto ha detto che probabilmente avrebbe dovuto andare a letto perché stava iniziando a vedere cose cruente e altrimenti inquietanti. Apparentemente ha allucinazioni ipnagogiche ogni tanto e dava per scontato che fosse normale vedere cose quando ti stanchi

Crediti immagine: Palycat

# 12

Il mio amico pensava che tutti assumessero regolarmente compresse contro i vermi per smettere di contrarre i vermi. Solo quando si è sposata e ha detto a suo marito che sarebbe andata a prendere le loro compresse contro i vermi, ha scoperto che non era normale.

Crediti immagine: happy_elephant3

"Gli esseri umani sono cablati in modo che quando facciamo qualcosa di gentile per un altro, ci sentiamo bene con noi stessi e i neurotrasmettitori come le endorfine e l'ossitocina hanno dimostrato di ottenere una spinta quando facciamo qualcosa di buono per un altro. È attraverso la cooperazione che la società funziona, quindi la sopravvivenza della razza umana dipende dalla volontà di aiutare gli altri. I valori familiari, le convinzioni spirituali e la biologia giocano tutti un ruolo in questa motivazione", ha affermato.

"Molti di noi sono orgogliosi di essere al servizio degli altri poiché è culturalmente apprezzato e vogliamo avere un significato nei nostri mondi. Quindi, quando compiamo buone azioni, mostriamo agli altri la nostra volontà di aiutare chi è in difficoltà/bisogno; viviamo fuori incoraggiamento basato sulla fede a trattare gli altri nel modo in cui vorremmo essere trattati noi, sosteniamo i valori della famiglia e il nostro cervello riceve una positiva scossa di felicità quando aiutiamo gli altri”.

In altre parole, per quanto diversi possano essere i nostri obiettivi, ambizioni ed esperienze di vita, ci sono alcune cose fondamentali che semplicemente non cambiano. Rendersi conto che questo è una specie di ispirazione, non credi? Dopotutto non siamo così diversi… con alcune eccezioni peculiari che si trovano in questo elenco, ovviamente!

# 13

Il mio compagno di stanza al college pensava che lavassi i vestiti in lavatrice ad ogni singolo ciclo. La nostra macchina aveva un ciclo delicato, un ciclo cotone, un ciclo di risciacquo singolo, un ciclo di pressatura permanente, ecc.

Si è sempre lamentato del fatto che la lavatrice impiegasse un'eternità.. perché lavava i suoi vestiti 4-5 volte ogni volta che faceva il bucato.

Crediti immagine: anon

# 14

Ho fatto un pigiama party con un'amica alle medie un fine settimana. Sono andato a fare la doccia e lei mi ha dato un asciugamano. Aveva un odore strano, ma non riuscivo a trovare altri asciugamani all'interno del bagno, quindi l'ho usato accarezzandomi a malapena e asciugandomi all'aria.

Si scopre che tutta la sua famiglia condivide un asciugamano per evitare di doverne usare di nuovi ogni volta. Le ho detto quanto fosse strano ed è rimasta scioccata nello scoprire che la mia famiglia ha i LORO asciugamani da usare, ma li mettiamo in lavatrice ogni 2 circa usi.

Non ho dormito di nuovo laggiù.

Crediti immagine: mrzpldubbz

# 15

Avevo un amico a cui ho scattato le riprese quando avevamo tipo 20 anni. Non aveva mai sparato prima e quando cercava di mirare inclinava la testa in modo strano. Quando l'ho interrogato, ha detto "beh, da quale occhio vedi ?!"

Era stato cieco da un occhio per tutta la vita e pensava che tutti fossero così.

Crediti immagine: eyedontnowutimdoing

#16

Il mio amico non riesce a riconoscere i volti. L'ho capito con certezza solo quando è quasi salito su un camion di sconosciuti perché pensava che fossi io perché lei aveva i capelli rossi. Lo conosco da tipo 6 anni. Sembrava sorpreso quando ho detto che non era normale.

Crediti immagine: Doctor_StrangeLuv

#17

Ho aiutato mio cugino maggiore a trasferirsi in una nuova casa da adolescente, abbiamo lavorato senza sosta per oltre 12 ore. Ero così fottutamente esausto che a un certo punto ho vomitato nel suo cortile.

Il giorno dopo si è comportato come se stessi fingendo di essere stanco, a cui ho risposto: "come diavolo fai a fingere di vomitare?". Dice "facile" e procede istantaneamente a *vomito proiettile a volontà!* L'ho solo guardato con orrore e sconcerto. Si è comportato come se fosse perfettamente normale e presumeva che tutti potessero farlo, si è offeso quando gli ho detto che era bizzarro da morire. Ca**o.

#18

Non sto scherzando. Il mio ragazzo da quasi 8 anni pensava che i leoni fossero maschi e le tigri fossero leoni femmine… un po' come i tori e le mucche

Crediti immagine: ShanNtrav

# 19

Ora della favola:

Mio marito ha imparato a guidare a 12 anni. Durante l'estate e le vacanze, guidava regolarmente il camion del nonno nei campi per consegnare a tutti il ​​pranzo e l'acqua. Avrebbe anche guidato il trattore da e verso i campi.

Di conseguenza, quando l'ho incontrato sulla trentina, aveva un record di guida perfetto. La sua guida difensiva è stata fenomenale. Gli unici biglietti che ha ricevuto sono stati: guida senza cintura di sicurezza e parcheggio sul marciapiede. (Quest'ultimo era proprio di fronte a casa nostra e l'ab***hy vicino l'ha chiamato).

Avanti veloce di 10 anni. Va dall'oculista per la prima volta in 20 anni. Ha bisogno di occhiali. La notte in cui raccogliamo gli occhiali, lui sta guidando verso un semaforo. Mentre si ferma, afferma: "WHOA, i semafori non sono più esplosioni di stelle" Sono sempre stati così????"

# 20

Il mio ex marito ha un reflusso davvero grave. Una volta l'ho visto masticare qualcosa mentre eravamo fuori a fare la spesa e così gli ho chiesto un pezzo di quella che pensavo fosse una gomma. NO.
Era il cibo che avevamo mangiato circa un'ora prima.
Mi ha detto che il suo cibo sarebbe sempre tornato su tutto il tempo e che lo avrebbe semplicemente masticato e inghiottito di nuovo. Ero come WTF. NOOO.

Crediti immagine: sweetsweetdingo

#21

Al college, io e un gruppo di amici eravamo seduti a parlare di cose che facevamo da ragazzini. Uno dei ragazzi del gruppo ha detto "non odiavi quando avevi il raffreddore e tua madre ti faceva un clistere?" Ben presto scoprì di essere l'unico.

Crediti immagine: Dammit_MoonMoon

#22

Ho un amico che pensava che fosse normale passare 2 settimane + senza un sorso d'acqua.

Crediti immagine: DerpeyBloke

# 23

Una volta nei miei 20 anni al lavoro un collega e io abbiamo iniziato a litigare su che colore fosse il lunedì (è rosso) e non ci siamo resi conto che non era normale fino a quando un altro collega è passato e ci ha chiesto cosa diavolo stavamo andando sulla sinestesia per.

#24

C'era questo ragazzo con cui sono andato al college – quando era sotto la doccia, se l'impulso lo avesse colpito, si sarebbe semplicemente preso il culo sotto la doccia invece di uscire per usare il bagno. Apparentemente l'ha fatto per tutto il tempo in cui era un bambino, e solo quando è arrivato al college e ha dovuto condividere il bagno ha scoperto che le altre persone che facevano la doccia nelle bancarelle adiacenti non erano brave a puzzare di merda mentre lui ha calpestato un ceppo nello scarico.

#25

Stavo parlando con mio marito al telefono e mi ha detto di resistere, doveva rimettersi i vestiti. Era al lavoro. Ho chiesto cosa diavolo stesse facendo e a quanto pare si toglie sempre tutti i vestiti per fare una discarica. Anche al lavoro. Sapevo che lo faceva a casa, ma dopo si faceva sempre la doccia, quindi ho pensato che fosse solo una prefazione alla doccia. Ha detto che li mette in equilibrio sopra la porta della stalla in modo che non ottengano "particelle di cacca" su di loro. Gli ho detto che nessun altro lo fa. Non se n'è accorto perché nel bagno degli uomini che ha usato negli ultimi 10 anni c'è solo una bancarella. Non so perché nessun collega gli abbia mai chiesto perché sta appendendo i panni sopra la porta della stalla…

#26

Quindi in realtà ero io, ma crescendo mia madre mi diceva sempre di prendere le ciambelle dalla panetteria di Walmart e mangiarle mentre giravamo per il negozio (vivevamo in campagna, quindi andavamo al negozio solo ogni due settimane). Per molto tempo questo è andato avanti fino a diventare una pratica comune e alla fine l'ho fatto senza nemmeno dirglielo. Intorno alle scuole medie una ragazza che ha una cotta per me mi vede mangiare una ciambella a Walmart e mi chiede se li prendo e basta. Rispondo "ovviamente", lei procede a prenderne uno e mangiarlo con me per dimostrare che è figa quanto me ma proprio non capisco.

Poi racconto a mia madre che questa sciocca ragazza non aveva idea che Walmart avesse delle ciambelle gratis… E fu allora che mi disse che le pagava da anni. Ma non le chiedevo il permesso da molto tempo, quindi non si può dire quante ciambelle ho rubato inconsapevolmente da Walmart.

Non capita molto spesso di scoprire qualcosa di strano su di te che pensavi fosse perfettamente normale.

#27

Ho un amico che ha perso un'enorme quantità di peso, eppure mangia e beve come una merda tutto il tempo. Mi era stato rivelato da lui che "spesso si sente così pieno a volte, che si fa solo vomitare per sentirsi meglio". Questo va avanti da parecchi anni ormai. È bulimico e pensa che sia solo un piccolo modo per sbarazzarsi di tutti i cibi e le bevande cattivi di cui si rimpinza. È diventato così bravo a farsi vomitare che è quasi silenzioso. Nessun suono di bavaglio, nessun vomito disordinato. Solo un flusso di cibo masticato e birre. Sono abbastanza sicuro che anche sua moglie sia ignara di questo.

#28

Il mio amico credeva sinceramente che "Leprechaun" fosse solo un termine per i piccoli indigeni irlandesi.

Crediti immagine: RumHamHavoc

#29

Fino ai miei primi vent'anni, pensavo che i sogni lucidi fossero la norma. Rabbrividisco pensando a tutte le volte in cui ho sentito qualcuno descrivere un brutto sogno e ho detto qualcosa sulla falsariga di "Perché non hai semplicemente cambiato il sogno?"

Crescendo, l'ho detto a diversi parenti stretti e NESSUNO mi ha detto che era strano.

#30

I miei vicini hanno mangiato i cornflakes con il succo d'arancia invece del latte. I loro genitori li avevano condizionati tutti a pensare che fosse un comportamento normale e accettabile.

Crediti immagine: Fruitloops_for_B

#31

La mia amica non sapeva che i martini non fossero normalmente serviti in bicchieri giganti a grandezza d'acqua e pensava di essere stata derubata quando ne ha ordinato uno in un bar. I suoi genitori erano alcolizzati.

Crediti immagine: ceecee1791

#32

Un membro della famiglia pensava che le allucinazioni fossero qualcosa con cui tutti si occupavano. Pensavano che i mostri sotto il letto e altri racconti culturali di fantasmi fossero cose reali, ulteriormente confermate dalla loro esperienza.

Ciò ha portato a una successiva diagnosi di schizofrenia una volta che non sono stati in grado di far fronte abbastanza bene per affrontare i sintomi ed è diventato evidente ai membri della famiglia.

Crediti immagine: Mettastorm

#33

Un po' tardi qui, ma il mio ex pensava che non dovessi lavare i taglieri. Stavo lavando i suoi piatti e ho iniziato a lavarlo e lui si è arrabbiato. Ho pensato che fosse una cosa di buon senso che qualcuno alla scuola di medicina dovrebbe sapere.

#34

Io e mia sorella a un festival in fila per i bagni.

Io: vuoi prima fare pipì? Posso tenere la tua birra.
Sorella: No, va bene. Lo metterò semplicemente nel porta birra.
Io: …… intendi l'orinatoio?

Crediti immagine: DiktatorSilje

#35

Portavano una scatola della pizza di lato sotto il braccio…..

Oh! Sono così felice che abbia messo altre persone a disagio come ha messo me. Era un vicino a una festa della pizza di quartiere che era già un po' strana. Ogni volta che qualcuno parla di lui dico: "Sapevo che era strano dall'incidente del cartone della pizza".

Crediti immagine: lrichard225

(Fonte: Bored Panda)