30 volte l’intuizione delle persone non ha mancato di individuare che qualcosa non andava

È terrificante quando il tuo intuito inizia a dirti che le cose intorno a te non funzionano, ma non riesci a spiegare perché esattamente questo sta accadendo.

Quindi, per saperne di più su questo fenomeno, Redditor u/inferno2808 ha chiesto ad altri utenti: " Qual è stato il tuo momento più spaventoso "qualcosa non va"? '" e come ci si potrebbe aspettare, le persone hanno presentato molte storie agghiaccianti.

Dai seguaci inquietanti agli atti mortali della natura, continua a scorrere e scopri perché a volte è una buona idea fidarsi del tuo sesto senso.

# 1

Quando avevo 10 anni, mia nonna stava guardando me e i miei fratelli più piccoli mentre i nostri genitori erano a una conferenza di lavoro di un fine settimana.

Eravamo seduti in soggiorno a mangiare frittelle, ei miei fratelli stavano guardando i cartoni animati mentre io leggevo l'ultimo libro di Harry Potter, che era appena uscito il giorno prima.

Mio fratello ha chiesto a mia nonna altre frittelle e lei ha iniziato ad alzarsi. Stavo prestando attenzione solo a metà perché ero assorbito dal mio libro, ma con la coda dell'occhio mi sembrava che stesse impiegando più tempo del solito.

Cercò di alzarsi, ma la sua gamba non si mosse. Cercò di raccoglierlo con le mani, ma una delle sue mani non si mosse. Sapevo che qualcosa non andava e ho messo giù il mio libro.

Poi è caduta dalla sedia a terra. Ho urlato e lei ha cercato di dirmi che stava bene, la sua gamba si era appena addormentata ed è inciampata, ma la sua voce usciva tutta confusa e solo metà del suo viso si muoveva. Ho riconosciuto i segni di un ictus da The Baby-Sitters Club.

Sono corsa in cucina – all'epoca non aveva il cellulare – e ho chiamato il 911. Beh, prima ho chiamato la mia migliore amica, l'unico numero di telefono che riuscivo a ricordare, e ho chiesto a sua madre se avevo bisogno di comporre un prefisso prima del 911. POI ho chiamato il 911. Nel frattempo, i miei fratelli hanno chiesto al tuttofare che stava falciando il cortile di entrare e dare una mano.

L'ambulanza è arrivata e l'hanno portata in ospedale, e non ricordo molto altro. La mamma del mio migliore amico deve essersi in qualche modo impossessata dei miei genitori perché alla fine si sono presentati all'ospedale.

Ma ecco la buona notizia: poiché è stata curata così rapidamente, si è completamente ripresa ed è ancora viva e in buona salute quasi 20 anni dopo!

Crediti immagine: Friendly_Coconut

Il pensiero di porre questa domanda è venuto a u/inferno2808 spontaneamente. "Stavo guardando un film dell'orrore e l'idea mi è appena venuta in mente", ha detto il Redditor a Bored Panda .

"C'erano molte storie nei commenti, ma quella che mi ha colpito di più riguardava il ragazzo che stava lavorando a un sistema radio in una città remota… Mi ha fatto davvero pensare se il nostro intuito fosse o meno capace di guidandoci attraverso situazioni pericolose. È un argomento piuttosto interessante".

Personalmente, u/inferno2808 crede che le persone dovrebbero permettere al loro istinto di essere coinvolto nel processo decisionale o nel giudizio. La domanda è quanto. "Come possiamo vedere, il nostro cervello può percepire il pericolo e metterci in guardia al riguardo. Ma penso che sia naturale che persone diverse abbiano opinioni diverse su questo".

#2

A tarda notte, ero seduto in macchina ad aspettare che il mio ragazzo finisse il suo turno. Un ragazzo passa e noi stabiliamo il contatto visivo. Sento questo senso di pericolo ma immagino di reagire in modo esagerato. Passano pochi minuti e la paura non passa. Alla fine decido di spostare la mia auto dal bordo del parcheggio alla parte anteriore del ristorante nell'area di parcheggio clienti. Accendo la macchina e proprio mentre la sto mettendo in moto, il ragazzo si precipita fuori da dietro e cerca di strattonare la mia portiera, tirandola davvero forte. Premo il gas e lui mi segue per un secondo, poi colpisce il mio finestrino con un sasso. Continuo ad andare e lui mi lancia il sasso e poi scappa via. Tremavo così tanto che riuscivo a malapena a sterzare. Abbastanza sicuro che mi stesse intrufolando proprio mentre decisi di avviare il motore.

Crediti immagine: Thin_Host

In realtà, è una posizione abbastanza ragionevole. L'economista Daniel Kahneman teorizza che il pensiero intuitivo ha sia un lato positivo che uno negativo: è più veloce di un approccio razionale ma più incline all'errore.

Kahneman, che ha vinto un premio Nobel per l'economia per il suo lavoro sul giudizio umano e il processo decisionale, ha proposto che abbiamo due diversi sistemi di pensiero: il sistema 1 è veloce e intuitivo mentre il sistema 2 è più lento e si basa sul ragionamento. Il sistema veloce, pensa, è più soggetto a errori. Ha il suo posto: può aumentare le possibilità di sopravvivenza consentendoci di anticipare gravi minacce e riconoscere opportunità promettenti. Ma il sistema di pensiero più lento, coinvolgendo il pensiero critico e l'analisi, è meno suscettibile a produrre decisioni sbagliate.

#3

TL; DR: Ho salvato la vita di mio padre da un sospetto alle 2 di notte che avevo qualcosa che non andava.

Durante il primo blocco del Regno Unito non vedevo mio padre che viveva da solo da 3 mesi, ma parlavamo al telefono tutti i giorni religiosamente. Una notte, mentre stavo per addormentarmi alle 2 del mattino, improvvisamente ho iniziato a provare un'ansia opprimente, sudorazione e solo la sensazione che qualcosa fosse 'fuori'. Non riuscivo a riaddormentarmi a causa della preoccupazione, quindi decido di chiamare il mio papà nottambulo perché sapevo che si sarebbe alzato e avrebbe risposto al telefono… ma con mia sorpresa nessuna risposta.

Ho svegliato il mio partner e gli ho detto che qualcosa non andava e mio padre non aveva risposto al suo telefono, cosa che a questo punto aveva decuplicato la mia ansia. Ha suggerito che se non avesse ancora risposto al telefono la mattina saremmo andati a controllarlo. Tuttavia, non riuscivo a scrollarmi di dosso questa sensazione, quindi alle 3 del mattino io e il mio compagno siamo saliti in macchina e siamo andati a casa di mio padre per 3 ore.

Quando siamo arrivati ​​a casa di mio padre, sono entrato e ho trovato mio padre che fissava il muro, di colore grigio/giallo, biascicando le sue parole e completamente confuso su dove fosse. Ho immediatamente chiamato un'ambulanza e ha trascorso le successive 4 settimane in ospedale con insufficienza renale acuta da cirrosi epatica allo stadio terminale non diagnosticata. Non dimenticherò mai il Dottore che mi ha detto che se fossi arrivato a casa sua poche ore dopo avrei chiamato un becchino e non un'ambulanza.

A causa della confusione improvvisa e casuale causata dalla cirrosi, credeva sinceramente che il telecomando della TV fosse il suo telefono, quindi perché non poteva/non poteva cercare un trattamento. L'insufficienza renale si manifesta così rapidamente che i due insieme sono fatali in poche ore, quindi il fatto che io mi presenti quella mattina è stato fondamentale per lui che ricevesse il trattamento al momento giusto.

Mentre lo scrivo, mio ​​padre sta guidando verso casa mia per trascorrere il Natale qui con noi e i sintomi della cirrosi rimangono sotto controllo: un lieto fine! A volte l'ansia può essere un regalo salvavita.

Modifica: Wow, sono onorato del tuo supporto e dei tuoi premi – grazie mille! Un po' più di contesto per sensazioni extra… Ho perso mia madre e mio patrigno 6 mesi prima che ciò avvenisse, quindi mio padre è la mia roccia e sono estremamente grato perché ogni giorno è sano e felice. Anche se la sua cirrosi non va via abbiamo ancora tempo dalla nostra parte 🙂

Altri scienziati cognitivi sostengono che l'intuizione può portare a un processo decisionale efficace anche più frequentemente di quanto suggerisce Kahneman. Gerd Gigerenzer del Max Planck Institute for Human Development di Berlino è uno di questi. È d'accordo sul fatto che le persone raramente prendono decisioni sulla base della sola ragione, soprattutto quando i problemi affrontati sono complessi. Ma sostiene che il merito dell'intuizione è stato ampiamente sottovalutato: vede l'intuizione come una forma di intelligenza inconscia.

In uno studio , Ap Dijksterhuis ei suoi colleghi, allora all'Università di Amsterdam, giunsero a una visione altrettanto favorevole del valore dell'intuizione. I ricercatori hanno testato quella che hanno chiamato l'ipotesi della "deliberazione senza attenzione": sebbene il pensiero consapevole abbia più senso per decisioni semplici (ad esempio, quale dimensione della padella usare), può effettivamente essere dannoso quando si considerano questioni più complesse, come l'acquisto di una casa .

#4

Ero seduto sulla spiaggia da solo e ho notato che un uomo che camminava lungo l'acqua mi stava fissando. Ho cercato di scrollarmi di dosso pensando che forse aveva amici o familiari da qualche parte dietro e in realtà non mi stava guardando.

Cominciò a risalire dall'acqua e si avvicinò a me, ma non si fermò e mi circondò. Mi sentivo a disagio, quindi non ho stabilito il contatto visivo. Si è allontanato. Sto pensando in quel momento, forse era nella mia testa.

Circa un'ora dopo, è tornato e ha fatto la stessa cosa. Scese in acqua, mi guardò, poi si avvicinò a me. È venuto di nuovo verso di me e mentre inizia a girarmi intorno, lo guardo e noto che sta fissando non solo me ma anche tutte le mie cose, come se stesse facendo l'inventario di quello che avevo con me. Alla fine ho detto: "Posso aiutarti?" E sembrava sorpreso che io parlassi e dicesse: "oh no, no, no!" E se ne va.

Dopo che se ne è andato, non riuscivo a scrollarmi di dosso la sensazione di disagio. Dicono che quando sai che qualcosa non va, di non ignorare il tuo istinto. E non posso spiegarlo ma LO SAPEVO.

Ero troppo spaventato per tornare alla mia macchina da solo, così ho finito per andare da un altro uomo nelle vicinanze che si era tenuto per sé e gli ha detto cosa era successo e che volevo solo che qualcuno tornasse al parcheggio con lui, quindi ho non dovrebbe tornare indietro da solo. Ha confermato che l'uomo in realtà mi stava guardando totalmente per tutto il tempo che ero lì – ha notato e ha detto di averlo visto strisciare anche tra un paio di altre ragazze.

Quella spiaggia è rovinata per me. Mentre tornavo indietro con il gentile sconosciuto, mi sentivo ancora come se fossi osservato ed ero paranoico per tutto il viaggio verso casa. Sono così grato per quel gentile sconosciuto.

Non aver paura di chiedere aiuto e se ti senti in pericolo, non ignorare quella sensazione!!

Crediti immagine: sheworewhat

Anche Kamila Malewska dell'Università di Economia e Commercio di Poznán in Polonia ha studiato l' intuizione in contesti del mondo reale e scopre anche che le persone spesso la applicano in una varietà di scenari. Malewska ha chiesto ai manager di un'azienda alimentare come usano l'intuizione nel loro lavoro quotidiano. Quasi tutti hanno affermato che, oltre alle analisi razionali, sfruttavano i sentimenti viscerali quando prendevano decisioni.

Quindi forse c'è di più in queste storie oltre all'allineamento delle stelle, dopo tutto?

#5

ne ho 2 Entrambi mi hanno scosso.

Ho lavorato come buttafuori nel Missouri e verso mezzanotte una notte sono stato mandato a Walmart per alcune cose. Guidando giù per 50 ho intravisto una figura sul ciglio della strada. Una specie di angolo spettrale del tuo occhio. Ho accostato e una giovane donna si è avvicinata alla portiera del mio passeggero.

Era quasi in iperventilazione ed era davvero impazzita. Non riuscivo a capirla, quindi le ho detto di salire sul mio camion. Mentre ci sedevamo lì per un momento, cercò di parlare. Proprio in quel momento un furgone si è fermato dietro di me, sempre sul lato della statale 50, e un uomo è saltato fuori e si è avvicinato al finestrino lato passeggero ancora abbassato.

Afferrò la ragazza e iniziò a maledirmi. Passa circa mezzo secondo prima che mi riprenda e con la mia voce più grossa spiego con calma che ha bisogno di fare marcia indietro e che non lascerà il mio camion. Gli ho detto che non ho idea di cosa stia succedendo, ma la sto portando dove vuole andare.

Abbiamo parlato mentre andavamo in ospedale. Era fuori dallo stato, alcuni ragazzi che ha incontrato tramite un amico l'hanno aggredita e drogata in un campo. È stata picchiata fino a quando non ha fatto finta di essere morta. È scappata dal retro del furgone quando si sono fermati a fare benzina.

Di solito non mi fermo per gli estranei a mezzanotte, ma qualcosa nel mio intestino mi ha fatto sbattere i freni per quella donna.

Un'altra storia del Missouri, ancora in fermento, guidavo le ragazze per spettacoli privati. Una ragazza ha deciso di programmare il suo spettacolo e fare un po' di soldi senza dovermi dare la mancia, immagino. I ragazzi non le hanno dato l'indirizzo per la festa, hanno solo detto loro di incontrarli in una stazione di servizio chiusa fuori da 50.

Lungo la strada si è innervosita e mi ha chiamato. Ero a letto mezzo addormentato, ma dopo averla sentita ho cercato di convincerla a voltarsi. Ha insistito per incontrare i ragazzi perché aveva bisogno di soldi. Ho fatto qualche commento sul fatto che se non vado con lei sarà colpa mia quando è scomparsa e al telegiornale.

Così l'ho incontrata alla stazione di servizio vuota. L'intera scena mi ha reso nervoso, soprattutto perché non mi aspettavano. E gli stronzi diventano stupidi quando sono spaventati. Ci siamo seduti per 10 minuti mentre aspettavamo. Per tutto il tempo ho cercato di convincerla ad andare a casa.

3 veicoli si sono arrotolati con diversi ragazzi a bordo. Erano tutti ubriachi/incasinati. È saltata fuori dall'auto per essere amichevole. Ma nel momento in cui sono uscito e mi hanno visto hanno iniziato a imprecare e urlare e sono usciti in fretta.

Non sono l'idiota più duro, è solo che non credo che si aspettassero un testimone.

Evita l'autostrada 50

Crediti immagine: oltraggio suburbano

#6

Guardare l'acqua lasciare il porto

Crediti immagine: ThatCoyoteDude

#7

Stavo andando a scuola alle medie e questa signora con un'auto si è fermata accanto a me e mi ha chiamato Linda. Non è il mio nome, ma ero abbastanza vicino che alzai lo sguardo.

Si è scusata e ha spiegato che pensava che fossi suo nipote. Poi mi ha offerto un passaggio a scuola. Solo che ero già nel cortile della scuola. Ho fatto mezzo isolato a piedi prima di dover girare per entrare nell'edificio.

Quando ho detto di no, ha cercato di chiedermi di salire in macchina. Ho detto no grazie e sono scappato a correre. Molto più tardi mi venne in mente che probabilmente non aveva alcuna intenzione di accompagnarmi a scuola.

Crediti immagine: depressiva cara

#8

Stavo lavorando a un sistema radio nella torre dell'acqua locale di una città piuttosto remota nell'entroterra. Era una bella giornata di fine primavera di ottobre quando sono arrivato lì, ma dopo circa 2 ore i rumori degli uccelli si sono fermati, la brezza si è fermata… Ho tolto la mia attrezzatura da Standby e l'ho contrassegnata come prova dal vivo perché avevo la sensazione più strana che non ha avuto il tempo di testarlo completamente ed è andato fuori a sedersi in macchina. Circa novanta secondi dopo ci fu un fulmine diretto sulla torre che avevo appena lasciato, era il punto più alto in 200 km. Era letteralmente la cosa più rumorosa che avessi mai sentito. Sempre.

Crediti immagine: Stewyg86

#9

Sono un muralista di gesso e sono stato assunto dalla mia città per creare opere d'arte lungo le passerelle del centro per un festival. Il problema con l'arte del gesso è che devi crearla lo stesso giorno in cui verrà mostrata, il che significa che dovevo iniziare intorno alle 4 del mattino per essere completamente finito quando il festival è iniziato alle 10 del mattino.

Erano circa le 5 del mattino, ancora buio, e stavo finendo fuori da una caffetteria situata in un edificio indipendente. Ho notato un ragazzo che camminava lentamente per la strada, a diversi isolati di distanza e molto più avanti di me. Era abbastanza lontano che anche se avesse iniziato a correre verso di me, avrei avuto tutto il tempo per salire in macchina e fuggire. Tuttavia, qualcosa non andava bene, quindi l'ho tenuto d'occhio. Quando è arrivato a circa un isolato di distanza, ha svoltato a sinistra in una strada dove non potevo più vederlo. Non appena è successo, la mia voce interiore mi ha detto che dovevo andarmene da lì. Quindi, senza raccogliere il mio gesso o altre provviste, ho afferrato le chiavi della mia macchina e ho trascinato i miei a * s alla mia macchina dall'altra parte del parcheggio. Sono entrato e ho chiuso a chiave le porte appena in tempo per vederlo correre letteralmente fuori dal lato opposto della caffetteria dove l'avevo visto camminare – proprio dove sarei stato su mani e ginocchia in una posizione vulnerabile se l'avessi fatto non mi sono alzato. Non so cosa stesse pianificando, ma il suo linguaggio del corpo mi diceva che era in modalità attacco.

Ho finito per aspettare circa mezz'ora, ho preso le mie provviste e sono tornato una volta sorto il sole. Mi ha impedito di finire il mio lavoro in tempo, ma prenderò volentieri quella L ogni giorno.

Crediti immagine: Barfignigen

# 10

Poche settimane fa, il bambino si è svegliato di notte. L'ho sistemato ma invece di tornare a letto come al solito, mi sono seduto fuori dalla sua stanza in attesa che si sistemasse. Pensavo non fosse sistemato perché l'icona del movimento sul monitor lampeggiava.

Curiosità: lampeggia anche se il lettino è vuoto di una creatura che respira.

Ho messo la testa dentro, pensando "perché si muove così tanto"?. Solo che era silenzioso nella sua stanza. La voce nella mia testa risuonava. Qualcosa non quadra. Sono andato a mettergli una mano sulla schiena e ho scoperto che non respirava. Sono riuscito a riaverlo ma credo di aver avuto un piccolo ictus dalla paura. Non sono mai stato così terrorizzato.

Se fossi tornato a letto, il mio bambino non si sarebbe svegliato la mattina dopo. Sono grato per gli istinti della mamma e ora li ascolto hard-core. Non me ne frega un cazzo reale se la gente pensa che io sia paranoico. Il mio istinto ha salvato il mio ragazzo.

# 11

Non sono stato io a notare “qualcosa non va”. Una volta una donna si è avvicinata a me su un treno su cui ero salito e mi ha detto "Volevo solo che tu sapessi che quell'uomo ti sta seguendo" e lo era. Mi ha seguito (in modo tranquillo) quando ho cambiato treno e ho finito per chiedere a un poliziotto di accompagnarmi a casa. È stata una delle esperienze più inquietanti della mia vita. Con il senno di poi non sarei dovuto nemmeno andare a casa. Sono abbastanza sicuro che abbia smesso di seguirmi quando ho parlato con l'ufficiale di polizia. Ma ancora.

Crediti immagine: Sprmodelcitizen

# 12

Mia madre si è svegliata da un sonno profondo e ha avuto una sensazione orribile, quindi ha controllato che i suoi figli stessero bene e dormissero perché erano come le 2 del mattino.

Sentendosi stupida per non essersi preoccupata per nulla, decise di fumare una sigaretta per calmare i suoi nervi prima di andare a letto.

Mentre cercava di accenderlo ha notato qualcosa con la coda dell'occhio, prima di andare al bar mio padre si è preparato del ramen sul fornello a gas e ha spento la fiamma ma ha lasciato il gas acceso. Inorridita, lo staccò e spalancò le porte e le finestre non osando fumare all'interno fino a 2 giorni dopo per paranoia

Crediti immagine: 3milyBlazze

# 13

Mio fratello ed io eravamo ragazzini ruspanti negli anni '80. Il nostro campo estivo è stato in giro per il centro tutto il giorno fino a quando non è arrivato il momento di essere prelevati davanti all'YMCA che i nostri genitori ci hanno lasciato quella mattina.

2 o 3 anni dopo questa routine avrei avuto 9 anni e abbiamo passato molto tempo in biblioteca, e mi sono concentrato sugli aerei della Seconda Guerra Mondiale e ho letto tutto su di loro.

Un giovane mi ha fatto amicizia con la storia di essere un assistente di produzione di uno studio cinematografico incaricato di fare ricerche sul background per un film in uscita e voleva la mia opinione.

Nel corso delle settimane mi ha pagato (tipo $ 10 al giorno, che erano MOLTI soldi per un bambino negli anni '80) per rispondere alle sue domande e consigliare libri e alla fine è arrivato il giorno in cui mi avrebbe portato al film studio ma non si è mai fatto vivo e non l'ho mai più visto.

Il momento che qualcosa non quadra è venuto da mio fratello, che ha visto questo ragazzo strisciare su di me e si è accontentato di farmi pagare mentre eravamo in biblioteca, ma non appena ha saputo della nostra piccola gita, ha seguito il ragazzo fuori al parcheggio e metterlo dritto.

Mio fratello aveva solo 12 anni, ma era già alto 6'2 e tipo 190 libbre e in pratica ha detto a questo ragazzo non solo che si sarebbe fatto incasinare da mio fratello se lo avesse mai visto di nuovo, ma che avrebbe chiamato la polizia se non ha mai visto il ragazzo in giro per la città, mai più.

Quindi sì, grazie fratello, preferisco rimanere non violentata e/o non assassinata.

# 14

È una lunga storia, ma ho beccato un ragazzo inquietante che cercava di esporsi a mia figlia di 11 anni. È stata una sensazione viscerale andare a controllarla (ero in un'altra parte di un negozio e sono arrivato appena in tempo). Segui sempre il tuo istinto e fidati del tuo istinto.

Crediti immagine: Sickofusernames95

# 15

Avevo questo compagno di bevute. Era un assiduo frequentatore del bar in cui lavoravo. Alla domanda se volevo prendere da bere, va bene, certo e quindi è iniziata la nostra amicizia con il bere. Durante questo periodo ero un forte bevitore. Come il mio coinquilino e io di solito prendevamo cinque tiri per diventare brillo e poi continuavamo a bere per tutta la notte.

Una sera questo ragazzo mi chiede di uscire con i suoi amici in questo pub. Prima prendo il mio drink, e poi il secondo drink che si offre di comprare. Suppongo di essermi fidato di lui a questo punto, quindi non sono andato al bar quando è andato. Lui torna e io bevo il drink.

Ho capito che qualcosa non andava in pochi minuti. La mia testa ha iniziato a vorticare, stavo biascicando e mi sentivo incasinato e ubriaco. Ho capito subito che dovevo partire. Era molto esplicito sul fatto che fossi rimasto, ma l'ho appena superato. Mi ha seguito fuori. Ora questo è il momento in cui Uber è stato avviato per la prima volta, quindi ho chiamato Uber dal mio telefono. Stavo cercando di chiudere la porta, lui stava ancora cercando di convincermi a restare. O forse dovrebbe venire con me per assicurarsi che io sia tornato a casa bene. Fanculo, me ne sono andato.

Il giorno dopo ho dormito tutto il giorno, non potevo davvero muovermi o alzarmi. Ero dentro e fuori i sensi. Fottutamente strano. E perché penso che sia stato lui a drogarmi? Avevo messo tutte le mie carte e la mia carta d'identità in una tasca all'interno della mia giacca che era chiusa con la cerniera. Erano spariti tutti, e indovina chi li aveva? Quel ragazzo. È entrato nella mia fottuta giacca e ha preso tutta la mia merda così non avrei potuto pagare un taxi. Scherza su di lui che Uber era appena diventato una cosa.

#16

Avevo programmato di visitare mio padre nel pomeriggio. L'ho chiamato la mattina per chiedergli se aveva bisogno di qualcosa perché stavo comunque per andare al negozio e potevo facilmente prendere alcune cose per lui. Non ha risposto. Un po' strano per lui ma non troppo raro. Ma avevo quel pensiero nella parte posteriore della mia testa. Quindi ho riprovato tipo 30 minuti dopo. Ancora una volta, niente. Né linea fissa né mobile. Così ho deciso di andare lì presto e controllare. Non riesco davvero a spiegarlo, ma sapevo solo che era successo qualcosa. L'ho trovato morto in casa sua. Cadde e spalancò la testa.
Ancora oggi non so davvero cosa fosse peggio: trovarlo così o nei 30 minuti di auto in cui è cresciuta la sensazione che stavo per entrare in qualcosa del genere.

Crediti immagine: DrPCox85

#17

Manda un messaggio alla mia amica Katie la sera prima e non ho mai ricevuto una risposta diversa da lei. Ho avuto la sensazione viscerale che qualcosa non andasse bene in base a quello. Più tardi nel corso della giornata l'altro mio amico ha detto che dovevamo parlare e ho subito capito che il mio amico era morto.

Era morta in un incidente d'auto la notte in cui le ho mandato un messaggio e l'ho saputo nel profondo prima che qualcuno me lo dicesse. Mi manchi Katie! RIP.

Crediti immagine: Mister_JayB

#18

Ero un'adolescente di circa 15 anni, che faceva da babysitter a 4 cugini più piccoli, la maggiore aveva circa 8 anni. Stavo guardando la TV in soggiorno quando qualcuno bussò alla porta. Era tardi e sapevo che era strano. Mi sono avvicinato alla porta con un "Ciao?" Un maschio ha risposto e ha chiesto se c'era qualcuno a caso ho detto di no. Hanno poi detto puoi aprire la porta, ho bisogno di una luce per una sigaretta. Ho risposto di nuovo no. Tornai in soggiorno e vidi due facce che cercavano di guardare dal lato delle tende. Poi hanno ricominciato a bussare. Entrai in cucina per armarmi mentre entravo, c'era già qualcuno per metà dentro e un altro dietro di lui. Sono entrato in modalità protettiva pensando che non avrei permesso loro di raggiungere i bambini, ho preso un grosso coltello sulla panchina e mi sono caricato verso di loro, sono inciampati e sono scappati. Tremando ho preso il cellulare, bussava ancora dalla porta d'ingresso chiedendo di essere fatto entrare. Ho chiamato la polizia sul cellulare. Ho spiegato che ho 4 bambini in casa e ci sono 4 persone che cercano di entrare. Mi hanno detto di rimanere calmo e di andare in un posto sicuro con i bambini. Un bagno che potrei chiudere a chiave fino all'arrivo della polizia. Chiusi l'ingresso sul retro e tornai davanti. Ho guardato fuori dalla finestra ed erano in piedi minacciosi in fondo al giardino mentre io ero al telefono con la polizia. La polizia è arrivata con elicotteri e cani poliziotto. Non sono mai stati catturati.

# 19

Sono stato a casa di amici per una festa in passato, qualche anno fa. Aveva un'altra amica, la chiameremo Grace. Grace aveva portato quest'uomo con sé alla festa e tutti lo adoravano: a quanto pareva era un artista locale piuttosto noto. Gli ho dato un'occhiata e ho avuto una sensazione seriamente innervosita. Non riuscivo a spiegare perché in quel momento, ma i suoi occhi mi fecero impazzire. Nessuna emozione. Solo… freddo. Estremamente scoraggiante.

Quindi dico al mio amico che questo tizio mi sta facendo impazzire ma non so spiegare perché. Mi dice che sono sensibile, questo ragazzo è un gioiello locale, yadda yadda. Quindi faccio schifo e inizio a provare a interagire: è stata una festa molto piccola.

Nel giro di forse cinque minuti, questo ragazzo ha chiesto a me e alla mia amica, oltre a Grace, di fare un viaggio su strada fino a una remota cascata nel Montana con lui.

“È un'esperienza spirituale”, dice. “Ci vado sempre, porto le persone lassù”.

Ovviamente, ho rifiutato la sua offerta. Ha passato diversi minuti a cercare di convincermi, ma alla fine nessuno voleva andare nel Montana: la mia amica ha lavorato molto e Grace era impegnata con qualcosa che non poteva mancare, quindi l'ha lasciato cadere.

Grace ha continuato a vedere questo ragazzo e dal nulla ha premuto un interruttore e ha iniziato a picchiarla. Ha rotto con lui e lui avrebbe guidato in tondo intorno al suo appartamento, chiamandola e lasciando messaggi che l'avrebbe uccisa. Ha dovuto chiamare la polizia e farlo arrestare e trasferirsi in un'altra città durante la notte per allontanarsi da lui.

Non sono mai stato così dispiaciuto di avere ragione. Per fortuna, Grace è felice e al sicuro ora.

# 20

Era al centro commerciale locale alcuni anni fa, ero lì con un'amica. È andata in bagno e io stavo aspettando da sola fuori dal bagno, era quasi l'orario di chiusura, quindi non sorprende che qualche guardia mi abbia detto che era quasi ora di partire.

Ma prima che potessi rispondere, gli ho dato una buona occhiata e il mio stomaco si è girato. Non era una guardia. Ma si è comportato come se fosse. Poi si è offerto di accompagnarmi fuori dall'edificio, le persone sono passate e ho notato che il suo badge era di plastica e di un negozio di giocattoli. Gli ho semplicemente detto di no e ho continuato ad aspettare il mio amico, ogni volta che lo guardavo il mio stomaco si girava e io ha avuto i brividi. Quando il mio amico è uscito dal bagno non c'era più.

Mi ha chiesto con chi stavo parlando e dopo che le ho detto che ce ne siamo andati in fretta.

Una settimana dopo ero di nuovo lì per prendere alcune cose e ho chiesto a una vera guardia di sicurezza del ragazzo di prima. Lo hanno dovuto scortare fuori più volte perché continuava a fingere di essere una guardia per far salire gli adolescenti nella sua macchina. Non ho più visto il ragazzo da allora e mi vengono ancora i brividi quando vedo la porta del bagno. Aspettare lì sono stati anni. Chissà cosa sarebbe realmente potuto succedere se l'avessi ascoltato? Mi chiedo anche se qualcuno lo abbia mai seguito davvero.

Spero di no.

Crediti immagine: Abbandonato-Triste

#21

Quando avevo circa 19 anni stavo aspettando che il mio allora ragazzo uscisse dal lavoro al centro commerciale, in piedi fuori vicino all'ingresso dei dipendenti. Erano quasi le 22:00 e il centro commerciale era già chiuso, quindi il parcheggio era abbastanza vuoto. Questa macchina è arrivata fino al marciapiede, probabilmente a quindici piedi da dove ero in piedi vicino al muro e il finestrino si è abbassato, l'autista era l'unica persona nell'auto e mi ha chiesto se sapevo come arrivare a X road. Quella strada era quella visibile da dove mi trovavo, quindi l'ho indicata e gli ho detto che l'uscita su quella strada era proprio dall'altra parte della strada. Continuò a guardarmi e disse: "Ho difficoltà a sentirti". Così mi avvicinai di un metro e mezzo e glielo gridai. Disse: "Potresti mostrarmelo? Sono terribile con le indicazioni stradali". Ho immediatamente deciso che quest'uomo voleva solo che mi avvicinassi abbastanza per afferrarlo o per entrare nella sua macchina e ho semplicemente indicato la strada e ho detto: "Guida da quella parte, non puoi sbagliare" e sono entrato direttamente nell'ingresso dei dipendenti per aspetta invece il mio ragazzo. Non avrei dovuto essere lì dentro, ma ho pensato che essere sgridato dalla sicurezza fosse molto meglio che essere rapito da un ragazzo sulla quarantina.

#22

È un po' lungo, ma è la cosa più spaventosa che sia mai accaduta nella mia vita.

Ero solo un bambino quando una volta mio nonno decise di portare me e mio cugino a fare una gita alla stazione di servizio a prendere il diesel per il trattore. Vivevamo in una fattoria in mezzo al nulla, quindi non c'era molto altro da fare. Abbiamo guidato tre in profondità nella sua cabina singola S10. Ho guidato sul sedile centrale e mio cugino sul passeggero. Mio cugino ed io abbiamo entrambi 12-13 anni all'epoca e avevamo i capelli lunghi per i ragazzi in questa città. Quando arriviamo alla stazione di servizio, mio ​​nonno parcheggia davanti a una pompa e si dirige all'interno lasciando le chiavi nel camion con noi allacciate all'interno. Considerando che viviamo in una piccola città con quasi nessuno dentro dove non succede nulla, questo non era insolito. Tutto era normale fino a quel momento

Poco prima che entrasse mio nonno, un uomo anziano della stessa età seduto su una panchina fuori dalla stazione lo fermò e ci indicò. Non riuscivo a sentire quello che dicevano, ma all'improvviso ho avuto una strana sensazione. Mio nonno è entrato dopo la breve interazione e si è avvicinato alla cassa. L'uomo non distoglie lo sguardo da noi dall'altra parte del parcheggio. All'improvviso si alza e inizia a camminare verso di noi. Inizio ad andare nel panico e anche mio cugino.

Appena raggiunto il camion ha aperto la portiera lato guida. Mio cugino si slaccia e mi dice di uscire mentre salta fuori. Comincio a premere la fibbia di rilascio ma è bloccata e la cintura di sicurezza è bloccata saldamente contro di me dal mio panico. Mio cugino si appoggia indietro e cerca di spingere il rilascio, ma si rende conto che anche lui è bloccato e poi salta fuori immediatamente. Il ragazzo si limita a guardarmi e sorride mentre prende le chiavi nell'accensione. Ancora oggi ricordo di aver guardato quel sorriso malvagio e di aver visto le sue dita toccare la chiave. Mi dà ancora i fottuti brividi e ricordo di aver pensato che avevo finito. La prossima cosa che noto è che mio cugino si è appoggiato all'indietro con un martello che ha afferrato dal pianale del camion. Urlando che sta per colpirlo. Il vecchio alza subito le mani e dice che sta solo scherzando ed esce. Cammina dietro la stazione proprio mentre mio nonno esce per nulla più saggio.

Quando mio nonno rientra, entrambi cerchiamo di spiegare cosa gli è appena successo, ma per lui non abbiamo alcun senso. Onestamente penso solo che fosse il fatto che eravamo sotto shock e lui era così vecchio e ignaro di quel genere di cose nella nostra zona. Appena arrivati ​​a casa ne abbiamo parlato al resto della famiglia. Iniziano immediatamente a interrogare mio nonno su ciò che l'uomo ha detto loro. Dice loro che l'uomo ha appena chiesto se fossimo le sue "nipoti", ma non gli ha prestato molta attenzione perché l'uomo sembrava sordo. Questo vecchio briccone pensava che fossimo due bambine e aveva intenzione di rapirci! Se mio cugino non fosse stato così veloce in piedi, non sono sicuro che sarei qui per raccontare questa storia.

Questa merda mi ha segnato per tutta la vita. Ricordo tutto così bene. Ero completamente terrorizzato e ho pianto per tutto il tragitto mentre mio cugino mi teneva. Questo ragazzo mi ha appena guardato e ha sorriso come se si stesse godendo il mio puro terrore. Era a dir poco puro male del cazzo. Lo sogno ancora di tanto in tanto, a dire il vero. Non appena mio nonno ha messo insieme tutto, ha convinto tutti gli uomini della mia famiglia ad afferrare le pistole e subito è tornato alla stazione di servizio. Hanno chiamato la polizia e abbiamo perquisito la zona per circa un'ora prima che la polizia si mostrasse. Non è mai stato catturato. Spero in Dio che stia marcendo in un fosso da qualche parte. Probabilmente non dovrei sentirmi così, ma una parte di me vorrebbe che mio cugino lo avesse picchiato a morte con il martello. Avrei dormito di più negli ultimi dieci anni da quando è successo.

# 23

Mi sono svegliata un'ora e mezza prima della sveglia e non riuscivo a riaddormentarmi, quindi mi sono alzata per preparare il pranzo ai miei compagni. Mi sono alzato e la porta d'ingresso era aperta e la luce del soggiorno era accesa. Mia madre stava con me e aveva il suo cane, quindi ho pensato che l'avesse portata fuori, ma l'aria intorno a me era davvero strana. Così ho iniziato a preparare il pranzo e ho capito che non era ancora entrata. Apro la porta per guardare fuori e lei è in fondo ai gradini del mio portico, adagiata in una pozza di sangue. I thought she had gotten shot. Turns out she tripped up walking down my stairs and cracked her head open. Spent a week in the hospital with a brain injury. She's okay now. The doctors actually had found a spot in her leg where her cancer had spread and found it earlier than they would have if she hadn't fallen.

#24

One day I was in a parking garage across the street from a courthouse after filing a document (I'm a paralegal). As I'm me, I get off the elevator where I THINK my car is parked and it's nowhere to be found. This is not unusual so, I start wondering around pushing the button for it to beep. After about a minute of wondering I notice a guy walking around too. He doesn't appear to be following me but, he's giving me the creeps anyway so, I keep an eye on him. There is no one else on that level except him and me.

Finally I determine that my car must not be on that level and get in the elevator to go down a level. I get off the elevator and keep an eye on it for a second. The guy doesn't appear so I brush it off as my paranoia. I start walking around pushing the button again. Then, as I turn the corner, there's the guy again. So, this time I KNOW he's following me. I head for the elevators, then I notice that he's heading that way too and is on par to cut me off and I start to panic. Again, we're alone on the level.

Just then the elevator doors open and two guys in suits get off. I run up to them and say "THERE you guys are. I've been looking for you all over this level and the one above. Where the hell did you guys park?" and I laugh. The guys kind of look at me weird but, to their credit, they don't even blink and one of them responds with "Oh, sorry, we're on this level but we brought Tom's car instead of mine and I forgot to tell you. We're parked over here" and they lead me away. I see the guy that had been following me stop, stare, then start down the stairs beside the elevator. Once he leaves I tell the guys what had happened and they helped me find my car (it was on the first level, I just never got close enough to hear it beep) and I was safe. To this day I know that guy was waiting for me to find my car so he could do something nefarious.

I avoid parking garages at all costs now. If I'm forced to park in one, I take a picture of where I park so I don't get lost anymore. I also carry pepper spray on my keychain.

#25

When I was a teen I worked for my grandfather's construction company doing all manner of tasks. Everything from helping roofers to working on equipment to landscaping at my gramps house.

One day he purchased a bunch of motorcycles and scooters thinking he could clean them up and sell for a profit. He bought new batteries for everything and told me to fill them and swap them out.

I filled the first battery with the acid solution like normal and afterwards got a bad feeling while thinking to myself I should put on some goggles or a face shield. Looked around and found a face shield and put it on. Continued to fill the batteries when all of a sudden the bottom side of the acid container blew out and sprayed acid all over my face. Seeking out and wearing that face shield saved me from potentially disfiguring burns and blindness!

#26

I was living about five hours away from my parents and spent Easter with them. The plan was to take Monday off work and drive back that day, but for some reason, I decided to go back on Sunday night.

Woke up about three to a weird noise and hit the touch lamp next to my bed. It made a loud popping sound and turned off. Thinking hm, something isn't right here, I got up and grabbed the bedroom door handle. It was so hot that I immediately pulled my hand back. As it turned out, my entire apartment was in flames.

My living room caught fire from a faulty electric outlet and it spread to the dining room by the time I got up. The only ways out were through the living room to the front door or through the dining room and kitchen to the back door.

I used whatever strength I had to shove my headboard away from the window, broke the window out with my glass, and just screamed. My landlord was letting a guy illegally live in a storage room. He heard me and ran right down the block to the fire station. They actually got me through the window and then put out the fire.

I was hours away from my family, had no money or ID, lost my cell phone and car keys in the fire, and it was only like four am. I ended up losing pretty much everything. My neighbor was nice enough to let me shower at her place and give me some clothes until my parents made the drive.

Image credits: BlackCatMumsy

#27

I was home alone and someone rang my bell door, it was dark and I could see a person, but I was unable to see his face ( only like a shadow ). I didn't open the door because he never answered so I went back to playing, however my dog would look straight at the door like he know something was not right. After like 2 hours my parents arrived and told me there are 2 police cars on our street. Apparently, that person was a burglar and he knocked out one of my neighbors and stole from his house. This happened 2 years ago but I still feel unsafe because I am probably the only one that was able to see his face.

Image credits: Cheevvyy

#28

I was age 4 and with my parents in town on a very busy market day when I suddenly got lost and separated from my parents in the crowd. I quickly felt very disorientated and started walking around in circles and sobbing that I had lost my mum & dad, when this tall man approached me and told me that he would help me find my parents. He then said that I should come with him to his van that was parked a street away, telling me that he could drive me around to help me find my parents.

Nothing about him made sense to me and so I told him that I should stay where I was. He then started getting more pushy & short with me, trying to persuade me harder to go with him. I was terribly naive but I was instinctively scared & distrustful of him. It was just as he went for my hand that my dad and mum suddenly found me. My parents had been freaking out trying to find me that they didn't even notice the strange man I was with, but the second he saw them he melted into the crowds and disappeared.

I hate to think what my fate would have been if I had been a little more gullible or trusting.

#29

Not me but my brother was walking home when he was about 7 or 8 and a man pulled up demanding to take my brother to the hospital because he was limping and was starting to push him into the car (he had foot surgery previously). Our neighbor, whose kids we used to play with, suspected something was up and yelled at the man and took my brother inside her house. The police didn't catch the guy and years later come to find out the guy and his car matched the description of the man who kidnapped Steven Stayner a short time later, which was a famous incident in our parts. Life could have been very different if our neighbor hadn't been paying attention.

I wanted to add that Timothy White became a sheriff but unfortunately died of an an aneurism. I like to think he did some good before he passed.

Image credits: 2515chris

#30

I took a class on, among other things, lighting in a theater. One day I was using a single person lift to put myself 20 meters above the floor to change one tiny thing on one light. As I raised the lift closer to the light I had this feeling and then it got progressively worse. Literally every single safety thing that could be wrong on this very heavy light 20 meters above the crossroads of multiple walkways was wrong and about as wrong as it could be. It is a miracle this light hasn't fallen off and killed someone yet and it was about to. Moreover, whatever idiot managed to screw it up this badly(who had also somehow been competent enough to be certified to use a two person lift even though I saw every single person in a 45 person class of predominantly 14 year olds do a better job on a light the first time they ever touched one) also managed to touch the power coupling to the crazy hot light and make it stay there and the power coupling was melted and somehow still functional and it's a miracle the entire auditorium hadn't burned down whenever this idiot did this. It was extremely scary to me as I've been doing extracurriculars in that auditorium for the past nine years and I don't think this light had been touched in nine years so every one of the thousands of times I had used that path my life had been in danger.

Well, I fixed the light so it's safe now and had every single other light in the auditorium checked so it wouldn't be possible for another light done this badly to continue like this. Every other light in the auditorium was perfectly fine.

Image credits: Igor_InSpectatorMode

(Fonte: Bored Panda)