30 volte i genitori hanno escogitato modi creativi, strani e casuali per affrontare i bambini che si comportano male

Ognuno ha il proprio stile genitoriale, fatto su misura per adattarsi alla relazione unica tra loro e il loro bambino. Alcune mamme e papà sono incredibilmente amorevoli e gentili. Alcuni credono che l'alto controllo sia l'approccio ideale. Altri navigano crescendo i propri figli cercando di fondere autorità e gentilezza per garantire che i loro piccoli crescano per essere adulti felici, sani e completi.

I genitori di tutti i tipi di solito vogliono il meglio per i loro figli, ma le piccole stranezze e gli strani imbrogli che i loro temerari fanno a volte li colgono alla sprovvista. E mentre le conseguenze delle regole infrante possono variare, questo thread su "Ask Reddit" dimostra che una cosa è vera: alcuni genitori diventano estremamente creativi nell'affrontare i bambini che si comportano male e cercano di riportare la struttura in casa nel modo più modi sconcertanti.

"Qual è la punizione più strana che i tuoi genitori ti abbiano mai dato?" ha chiesto Redditor stuartwolf e ha ricevuto un diluvio di risposte da adulti che hanno rivelato alcune delle tattiche disciplinari più ridicole mai eseguite. Di seguito, abbiamo raccolto alcune storie a cui puoi relazionarti, o almeno essere grato che i tuoi genitori non ti abbiano fatto riempire di penny palline da tennis aperte senza motivo. Quindi continua a scorrere e vota i tuoi preferiti!

Psst! Scopri ancora più storie su punizioni assurde da parte di genitori "pazzi" nel pezzo precedente di Bored Panda proprio qui .

#1

Ho dovuto scrivere resoconti sui libri della Bibbia. Avrei dovuto leggere il libro della Bibbia, discutere i temi principali e spiegare come si collegava al mio cattivo comportamento. Di conseguenza, conosco davvero la mia Bibbia e non credo più nella religione.

Crediti immagine: Netflix_and_backrubs

#2

Quando mi stavo preparando per il liceo facevo schifo a scrivere, in particolare domande a risposta / saggio lunghe. Per mediare questo mio padre ha passato una settimana a farmi scrivere un saggio diverso ogni giorno dei compiti più semplici e banali. Quello che mi è rimasto davvero impresso è stato il primo, “Come mettere via un pallone da calcio”. In questo modo, anche se all'epoca sembrava disumano, ho imparato come espandere un pensiero semplice in dettagli altamente descrittivi e sono diventato un grande scrittore per il resto della mia carriera scolastica.

Crediti immagine: AverageJoes24

#3

I miei genitori hanno detto che stavo giocando troppo a Skyrim quando è uscito, quindi hanno portato il router con loro al lavoro ogni giorno. Meno male che non hai bisogno di Internet per giocare a un gioco per giocatore singolo offline.

Crediti immagine: Bozzz1

#4

I miei genitori mi toglievano regolarmente la tessera della biblioteca quando facevo qualcosa che valeva la pena punire.

Quindi l'ho memorizzato.

Quando se ne accorsero si rifiutarono di venire in biblioteca con me per tutta la durata della mia punizione.

Così ho iniziato a fare volontariato in biblioteca una volta alla settimana, quindi hanno dovuto portarmi.

Crediti immagine: mswhatsit_32

#5

Nessuna punizione. E questo di per sé era una punizione.

Sono stato totalmente bombardato durante il mio primo semestre al college. Ho preso 16 crediti e mi sono ritrovato con un GPA di 0,77 per il semestre. Sì, meno di 1.0.

I miei genitori erano delusi, ma mi dissero che sapevano che avrei potuto fare di meglio e sapevano che avrei fatto meglio. Mi hanno perdonato e sostanzialmente hanno detto "Ok, quindi hai fatto un casino, ora migliora le cose e rendici orgogliosi".

Il fatto che non fossero arrabbiati mi pesava davvero. Mi ha DAVVERO messo un sacco di colpa e vergogna, anche se non mi hanno messo quelle cose, * io * l'ho fatto a me stesso!

Mi ha davvero motivato a non cazzeggiare più al college. Mi sono allacciato e ci sono riuscito davvero.

Crediti immagine: whomp1970

#6

Erano arrabbiati perché stavo giocando a troppi videogiochi (civilization, master of Orion II, world of warcraft I, Final fantasy I, 2, 3, tactical, ogre battle, Ur-Quan masters, ok, quindi ho giocato a molti giochi. ..), quindi mi hanno fatto uscire di più con gli amici. Ora tieni presente che avevo amici ed ero socievole e uscivo una o due volte alla settimana con loro … ma QUALSIASI videogioco era MALE.

Quindi i miei genitori mi hanno costretto ad andare in giro nel garage dei miei amici dove hanno appena bevuto e fumato a 13 anni. Un paio di loro finirono per drogarsi seriamente intorno ai 16 anni, ei miei genitori mi costringevano ancora ad uscire con loro – perché i loro genitori erano "brave persone" che lo "risolvono".

Beh, non l'hanno mai fatto.

Ho sempre pensato che fosse divertente che considerassero i giochi di strategia cerebrale più dannosi per il mio sviluppo che uscire con ubriachi di 13-16 anni.

Crediti immagine: Superdad

#7

Non mi era permesso leggere a meno che non fosse specificamente per la scuola.

Crediti immagine: xero_art

#8

Quando avevo 10 anni, mamma portava i miei giochi per NES per una settimana.

Quando avevo 13 anni, mamma portava i miei giochi SNES per una settimana.

Quando avevo 16 anni, la mamma prendeva i miei FLOPPY DISCS BIANCHI per una settimana.

Non le ho spiegato l'errore finché non mi sono trasferito.

Crediti immagine: tourettes_on_tuesday

#9

Ha già raccontato questa storia ed è stato chiamato Satana. Fondamentalmente ho cresciuto il mio fratellino. Quando era alle medie era bocciato in matematica. Si dimenticava sempre di consegnare i compiti, rifiutava il tutoraggio e non studiava per i quiz. Gli ho detto che se avesse fallito avrei fatto qualcosa di drastico. Ha fallito durante l'anno. Quindi ho cancellato ogni salvataggio nella sua PS2. Tutti loro. C'erano centinaia di ore di partite salvate. Non l'ho mai visto piangere così tanto in vita mia. Ha superato la scuola estiva con una B.

Modifica: sto ricevendo molto odio e sicuramente ne otterrò di più in un minuto, ma qui c'è di più sulla storia. Questa è stata una frustrazione lunga un anno. Facevamo i compiti insieme e lui non li consegnava e l'insegnante non li accettava in ritardo. Si è rifiutato di studiare. Il suo modello di comportamento era fuori controllo. Per tutte le persone che dicevano che avrei dovuto dargli schede di memoria vuote e dargli quelle vere in seguito avrebbe visto bene. Lui è intelligente. No, ho cancellato quei file davanti a lui. Aveva bisogno di cambiare il suo comportamento e ho avuto davvero difficoltà a disciplinarlo come suo fratello e non come suo genitore. Odiavo quanto piangesse. Era orribile. Non c'era altro modo. So che è stato crudele.

#10

Ho rifiutato la cena e mi è stato permesso di avere solo pane e burro.
Mia madre è una pessima cuoca, quindi ero molto d'accordo con questo.

Crediti immagine: K3Elisa

#11

Se imprecavo, mia madre mi faceva andare in bagno e dire tutte le imprecazioni che conoscevo mentre mi guardavo allo specchio, così "potevo vedere quanto mi facevo brutto mentre imprecavo".

Bene, ho imparato che se volevo imprecare impunemente tutto quello che dovevo fare era dire "A*s" e farmi mandare in bagno dove avrei potuto dire qualunque maledizione mi venisse in mente, senza punizione, per tutto il tempo che volevo . lol

Crediti immagine: Angsty_Potatos

#12

Aveva 14 anni. La prima volta che mi sto ubriacando. Come DAVVERO sprecato. Aveva una bottiglia da 0,5 litri di alcol all'80%. Nessun ricordo della notte. Apparentemente due dei miei amici mi avevano portato a casa e avevano parlato con mio padre che mi aveva solo chiesto se avevo qualcosa oltre all'alcol.

La mattina dopo i miei genitori mi prepararono la colazione a letto. Nessuna sanzione. Solo una conversazione stranamente carina su cosa è andato storto. Alla fine mio padre ha appena detto: "Non ti dirò di non bere, so che non funziona. Tutto quello che voglio che tu faccia è prendere decisioni migliori nella vita di me" e ha lasciato la stanza.

Più tardi quel giorno siamo andati a fare shopping e mi hanno comprato uno snowboard nuovo. Strano.

#13

Io e i miei fratelli stavamo litigando. Come punizione i nostri genitori ci hanno fatto leggere e fare una relazione sul libro. Ma amo leggere, l'ho sempre fatto, quindi mentre i miei fratelli leggevano The Hardy Boys. Ho dovuto leggere un libro sulla disposizione dei fiori.

Dopo circa 2 ore sono uscito piangendo perché non volevo più leggere di fiori. Mi hanno fatto riferire su quello che avevo letto fino a quel momento. Apparentemente guardare un bambino di 7 anni che piange parlare di come puoi usare il respiro del bambino per accentuare altri fiori è qualcosa che ridi ancora circa 20 anni dopo.

#14

Per qualche ragione i miei genitori hanno permesso a me e mio fratello di avere un arco e una freccia molto semplici che ci è stato permesso di tirare contro una scatola di cartone nel cortile sul retro. Io, essendo molto giovane e molto stupido, sono strisciato nella scatola mentre mio fratello sparava. I genitori non erano contenti e per dimostrare quanto fosse pericoloso quello che avevo fatto, mi hanno fatto sdraiare sul divano per tutto il giorno e fingere di essere in un letto d'ospedale.

Crediti immagine: lordofwar28

#15

Sono sempre stato più un tipo da artista. Non mi importava molto di lanciare il pallone in giro o di lavorare sulle macchine. Non sono stato sminuito o altro, la mia famiglia mi ha lasciato fare.

Ma il mio patrigno era un genio del male e quando facevo qualcosa che era considerato un'infrazione minore mi dava la possibilità di andare a letto presto o restare sveglio fino alla mia normale ora di andare a letto, ma dovevo guardare lo sport con lui in salotto camera. E non potevo semplicemente isolarmi o leggere. Si sedeva lì e faceva chiacchiere sul gioco o cercava di spiegare le regole o le statistiche dei giocatori o qualcos'altro di cui non mi sarebbe importato di meno.

Ho 34 anni e ci ridiamo ancora a volte. Merda era brutale.

Crediti immagine: CDC_

#16

Ogni volta che tornavo a casa con i postumi della sbornia, dovevo aiutare mio padre a fare lavori manuali fuori al caldo. Riparare un tosaerba, piantare / fare giardinaggio, dipingere, derubare le api, lo chiami. Era sempre lì con me che lavoravo, aveva sempre bisogno del mio aiuto. Ho solo pensato che fosse solo una coincidenza di merda e i miei genitori non avevano idea che avessi bevuto, ma una volta diventato adulto ho capito che non era assolutamente una coincidenza. Sono stati con me per tutto il tempo.

#17

Non i miei genitori, ma mia sorella mi stava facendo da babysitter e io ero uno stronzo, quindi mi ha mandato nella mia stanza. Ora avevo una TV, quindi non era un grosso problema, ma i pulsanti erano rotti, quindi dovevi usare il telecomando. Lo ha impostato sul canale radar meteorologico 24 ore su 24, 7 giorni su 7, lo ha disattivato e se n'è andata con il telecomando. Mossa totale di stronzate

#18

Ho picchiato un bullo, mia madre ha avuto una forte conversazione con me e poi mi ha portato a mangiare del sushi.

#19

Quando ero piccolo, la punizione di mia madre era di farmi inginocchiare sul riso crudo per circa 15 minuti. Dovevo tenere la schiena dritta, altrimenti il ​​tempo aumentava. Lo ha fatto perché era così che sua madre puniva lei e suo fratello. Alla fine ha smesso di usare questa punizione dopo aver stabilito dei limiti chiari con mia nonna molto autoritaria. Non si è mai sentita bene a farmelo fare. La mia sorellina non ha mai dovuto affrontarlo… per un po' me ne sono risentito, ma alla fine sono stato grato che non l'avesse sperimentato.

Crediti immagine: anon

#20

Io e mia sorella stavamo litigando dopo che ho cercato di rubare alcune delle sue patatine fritte e lei mi ha pugnalato con una forchetta. Papà ci portò sul retro e ci legò faccia a faccia con una corda. Ci ha detto che quando capirai come lavorare insieme sarai in grado di uscirne.

Crediti immagine: Dusty_Muffin_11

#21

Ero un adolescente (penso di avere 15 anni) e tormentavo il mio fratellino disgustandolo. Roba come ruttargli in faccia quando non se l'aspettava, fargli annusare i miei piedi, ecc., E lo odiava davvero. Mi ha fatto ridere e l'ho chiamato una figa per essere disgustato così facilmente.

Dopo che un giorno è andato da lei piangendo per questo, mia madre mi ha avvertito che se non avessi smesso, mi sarebbe dispiaciuto molto.

**Non ho ascoltato. Il peggior errore della mia infanzia.**

Mia madre gestiva una piccola attività di "asilo nido per cani" / toelettatura di animali domestici. La volta successiva che l'ho fatto a mio fratello, mi ha messo a lavorare a pulire le sporche cucce dei cani, senza guanti e senza spatola.

Peggio ancora, mi ha fatto conoscere cosa sono le "ghiandole a ** l" del cane, che i toelettatori spesso devono "esprimere". Circa 3 volte al giorno quella settimana, ho dovuto esprimere le ghiandole a ** l del cane. Non mi era permesso indossare i guanti. Ho vomitato. Ogni. Separare. Volta.

Aveva pianificato che la punizione durasse tutta la settimana, ma mio fratello le ha chiesto di lasciarmi fuori dai guai dopo aver visto quanto fossi sconfitto e distrutto entro mercoledì.

Crediti immagine: Woebegone67

#22

Una volta ho falsificato la firma di mia madre su un avviso di disciplina scolastica. Mi ha fatto scrivere la mia firma 500 volte "così non avrei più scritto il nome sbagliato"

Crediti immagine: anon

#23

Ho dovuto riempire di monetine palline da tennis aperte.

Non sono ancora… sicuro di cosa si trattasse.

Ero innocente tra l'altro.

Crediti immagine: geneticamente__dispari

#24

Sarei stato messo a terra sul portico anteriore perché quando ero a terra nella mia stanza mi divertivo letteralmente con qualsiasi cosa, anche la lanugine del tappeto. Quindi mio padre alla fine ne ha avuto abbastanza e mi ha fatto sedere in veranda e non mi è stato permesso di parlare con nessuno se non per dire che sono in punizione e non posso parlare

Crediti immagine: malificidio15

#25

Mia madre mi diceva sempre che sarei finito in prigione.

Come punizione, mi faceva sedere per tempo sotto una scrivania da ufficio con una sedia con lo schienale a stecche capovolta in modo che lo schienale coprisse l'apertura come sbarre.

All'ora di cena mi ha dato da mangiare panini duri e acqua perché "Questo è quello che servono in prigione".

Ho scoperto anni dopo che, sebbene non sia un buon cibo, il cibo della prigione è molto meglio dei panini duri e dell'acqua.

Crediti immagine: TARxHEELx23

#26

Quando io e mio fratello eravamo piccoli abbiamo iniziato a giocare con i nostri giocattoli invece di pulirli come ci era stato detto di fare, così mio padre ci portò in cucina e ci fece inginocchiare sul riso finché mia madre non ci vide e ci fece alzare.

Quando mio fratello aveva circa 7 o 8 anni, masticava il colletto delle sue camicie e ci faceva dei buchi, così mio padre gli fece iniziare a mangiare queste masticazioni per cani come punizione. Poi si è arrabbiato ancora di più quando mio fratello ha finito il primo e ne ha chiesto un secondo perché gli piaceva.

#27

IL MIO DELITTO: avevo 8 anni e decisi di andare in un campo di grano a cacciare volpi con martello e shuriken fatti in casa. Non l'ho detto a nessuno e sono stato via diverse ore. Quando mi hanno trovato…
LA MIA PUNIZIONE: sono dovuto correre a casa a piedi nudi su una strada polverosa davanti a mio padre che era in bicicletta. Mentre correvo mi raccontava la storia di un ragazzo che andava anche lui a cacciare la volpe. Quando i genitori lo trovarono, lo inzupparono di benzina e continuarono a colpirlo con un bastone finché le salsicce non gli caddero dal corpo.
Non mi dispiaceva correre, ma quella storia mi ha fatto venire i brividi per diversi anni…

#28

Ho preso un brutto voto in un compito di matematica alle elementari. Quando mio padre mi ha lasciato per la giornata, gli ho subito detto che aveva bisogno di firmare qualcosa (il test). Era COSÌ FURIOSO, che anche se ero già in ritardo per la scuola, ha guidato per 2 miglia fino a casa, mi ha sculacciato e mi ha fatto *camminare* a scuola. ero mooooolto in ritardo.

Crediti immagine: fatbean100

#29

Quell'anno non mi è stato permesso di fare dolcetto o scherzetto perché non ho mentito alla mia babysitter sul fatto di non aver fatto colazione quel giorno.

Crediti immagine: Grapezard

#30

Quando avevo 6 anni ho fatto qualcosa di stupido che ha fatto arrabbiare mio padre e non mi è stato permesso di menzionare nulla relativo ai Pokemon per un mese

(Fonte: Bored Panda)