30 persone che se ne sono andate nel bel mezzo di colloqui di lavoro condividono perché l’hanno fatto

La prima parte della ricerca di un lavoro è cercare di metterti in gioco e inviare curriculum, richieste, compilare candidature e contattare chiunque vorresti lavorare. Quindi inizia il gioco dell'attesa e, a questo punto, la cosa più desiderabile è ricevere una chiamata che ti inviti a un colloquio di lavoro.

Un colloquio di lavoro è il momento in cui non solo puoi vendere le tue capacità, ma esprimere le tue emozioni e mostrare i tratti della tua personalità, dimostrando che puoi andare d'accordo con i colleghi e sei disposto a scendere a compromessi quando qualcosa non va per il verso giusto. Allo stesso tempo, è l'occasione per il candidato di scoprire se vuole davvero lavorare lì, perché durante queste conversazioni, ha un'idea di cosa significa lavorare in un'azienda.

A volte diventa molto chiaro che i valori dell'azienda non corrispondono ai tuoi, quindi hai il diritto di terminare il colloquio e di non perdere tempo. Le persone su Internet hanno avuto esperienze interessanti quando si tratta di colloqui di lavoro e hanno condiviso le loro storie.

Se vuoi sentirne altri, Bored Panda ha un altro elenco contenente le interviste ridicole e davvero pessime in cui le persone si sono trovate dove avevano bisogno di alzarsi e andarsene, che puoi trovare qui .

La descrizione del lavoro n. 1 ha mentito sulla posizione completamente remota

La posizione è stata pubblicizzata come completamente remota.

Mi alzo per un colloquio e dicono che il ruolo è in realtà ibrido (3 giorni a settimana in carica) e lo hanno pubblicizzato solo come remoto per ottenere un pool più ampio di candidati.

Non ho mostrato alcuna ombra e ho detto che avrei scritto recensioni su Glassdoor, Google e Indeed spiegando che questa organizzazione non opera con onestà e integrità e che la mia esperienza dovrebbe essere un avvertimento per gli altri che potrebbero essere attratti dai cosiddetti ' posizioni remote.

Poi sono uscito.

Perché come cazzo osano sprecare il mio tempo.

Crediti immagine: FreeMule901

L'intervistatore n. 2 ha iniziato la discussione sul pagamento con "Quanto hai bisogno per sopravvivere?"

Ieri ho fatto un colloquio per una posizione con una nuova impresa di costruzioni residenziali. Per il contesto, ho quasi 15 anni nel settore edile e la posizione non era chiaramente definita. Durante l'intervista mi è stato chiesto del mio set di abilità e ho risposto onestamente e con sicurezza che tutti gli aspetti della costruzione di una residenza erano nella mia timoneria. Arriva il discorso sullo stipendio. L'intervistatore mi fa la peggiore domanda di partenza possibile. "Quanto ti serve per sopravvivere?" La mia risposta è stata sulla falsariga di: "E ti chiedi perché le ultime tre persone che hai assunto si sono scagliate contro di te?" Vuoi persone di qualità, affidabili e capaci? Lo paghi tu. Vuoi i fiocchi? Paghi loro il salario di sussistenza, e non appena 10 centesimi all'ora arrivano meglio, si svincoleranno. Buona fortuna” E me ne andai. Mi hanno chiamato tre volte da allora. L'ho lasciato andare alla segreteria telefonica.

Conosci il tuo valore e se sei bravo in qualcosa, non farlo per meno del valore di mercato.

Crediti immagine: Guyman-Realperson

# 3 L'intervistatrice controllava costantemente il suo telefono

la signora con cui stavo intervistando mi avrebbe fatto una domanda, poi si sarebbe fermata e avrebbe guardato il suo telefono. dopo circa la terza volta, l'ho ringraziata per il suo tempo e ho detto qualcosa nella misura in cui "apprezzo le persone che apprezzano il mio tempo, mi dispiace per qualsiasi emergenza tu possa avere che devi controllare il tuo telefono, ma non lo faccio" Penso che funzionerà" e se ne andò.

Crediti immagine: [eliminato]

#4 La sicurezza non ha permesso a nessuno di entrare nell'edificio anche se avevano appuntamenti e hanno fatto aspettare le persone al sole sulla strada

Si l'ho fatto. Da qualche parte nel 2012. L'azienda era JP Morgan, Bangalore. Avevo un colloquio programmato per le 10:30 e quando sono andato lì in tempo insieme ad altri, ci hanno fatto aspettare per strada in una giornata di sole. La sicurezza non ha nemmeno permesso a nessuno di entrare nel campus nonostante avesse appuntamenti validi. Non li farò del male perché stavano solo seguendo gli ordini.

Nonostante abbia chiamato più volte la persona delle risorse umane che ha riprogrammato l'intervista, è arrivato alle 11:45. Ogni volta che chiamavo, chiedeva altri cinque minuti. Una volta entrato nel campus, gli ho detto che razza di idioti erano quei ragazzi per aver fatto aspettare circa 40 persone sulle strade polverose e inquinate di Bangalore sotto il sole cocente.

Gliel'ho detto in faccia: non lavorerei mai per aziende come queste che trattano le persone come una merda e se ne vanno.

Crediti immagine: Srikanth

Il candidato n. 5 con 10 anni di esperienza è stato testato per la loro conoscenza SQL (linguaggio di programmazione)

Quando avevo circa 10 anni di esperienza, in un'intervista, l'intervistatore mi ha chiesto di scrivere la sintassi di semplici istruzioni SQL. Ho pensato che volesse solo vedere se ho esperienza in SQL e ho scritto l'SQL.

Ancora una volta, la domanda successiva è scrivere la sintassi di un altro SQL. Ho chiesto, cosa stai cercando di testare, se conosco la sintassi?

Intervistatore: "Sì, certo".

Io stesso: “Se non hai altre domande oltre alla sintassi, credo, potremmo non essere in grado di procedere con l'intervista”.

La faccia dell'intervistatore è diventata rossa e ha detto: “Decido cosa testare. Il tuo compito è rispondere a qualunque cosa io chieda”.

Sono andato via.

Crediti immagine: Aravind Akshan

# 6 Descrizione del lavoro mentito sulla retribuzione

Cercando di sfuggire al mio pagamento, ordina un lavoro presso una famosa azienda di ricambi auto. In effetti, l'annuncio dice $ 25 per ordine, l'intervistatore dice che il cliente paga $ 25 per ordine, noi ti paghiamo $ 15. La mia risposta? “Perché non l'hai detto nell'annuncio in effetti? Inoltre, perché dovrei lasciare un lavoro per MENO soldi?" Uscito.

Crediti immagine: BalancesHanging

# 7 L'intervistatore ha detto al candidato che non assumono donne perché gli uomini sono superiori

Mi ero trasferito a Fort Wayne, In. dalla costa occidentale con il mio fidanzato e viverci per circa sei mesi. Avevo 21 anni e ho fatto domanda per un lavoro d'ufficio. C'era una strana atmosfera mentre mi sedevo nell'area della reception, ma l'ho scrollato di dosso perché ero nervoso. Alla fine, sono stato richiamato e mi sono seduto. L'uomo che mi ha intervistato continuava a farmi domande strane che non riguardavano il lavoro. Improvvisamente mi guardò dritto negli occhi e mi disse che non assumevano "donne" per la posizione e che gli uomini erano di gran lunga superiori alle ragazze. Mi sono alzato, sono uscito nell'area della reception e ho annunciato ad alta voce a tutte le donne sedute lì in attesa di essere intervistate che non sarebbero mai state assunte a causa del fatto che la compagnia è sessista. Le donne alzarono lo sguardo scioccate. Forse pensavano che fossi un perdente fino a quando non ho detto loro di alzarsi e guardarsi intorno soprattutto nell'area di lavoro e vedere se potevano trovare una donna. Non uno.

Crediti immagine: Kristy Fleming

# 8 La descrizione del lavoro ha mentito su quale fosse la posizione

Le persone avevano pubblicizzato il lavoro come una posizione dirigenziale in ufficio con uno stipendio affidabile, ma in realtà stavano intervistando per una posizione di venditore porta a porta con la maggior parte della retribuzione costituita da commissioni.

Crediti immagine: [eliminato]

L'intervistatore n. 9 stava mangiando, facendo commenti ridicoli come se non ascoltassero il candidato

Più di una volta purtroppo.

La prima volta, l'uomo che mi ha intervistato stava mangiando il suo pranzo e facendo commenti piuttosto ridicoli, come dire che "ho lasciato un lavoro dopo soli 9 mesi" quando ho chiarito che avevo lavorato per un'impresa individuale e il mio capo è stato ucciso in Un incidente aereo. Ho ritirato il mio curriculum, ho detto che non ero interessato e me ne sono andato.

La seconda volta, sono stato richiamato per un terzo colloquio. Ogni volta, mi erano state poste domande super specifiche. Durante il terzo colloquio mi sono reso conto che mi stavano solo pompando in cerca di informazioni per risolvere i loro problemi procedurali e non mi avrebbero assunto. Sono stato educato al riguardo, ma ho detto loro che se avessero avuto bisogno di ulteriore assistenza avrei dovuto essere risarcito e lasciato.

Crediti immagine: whatshouldIdonow8907

L'intervistatore n. 10 ha detto al candidato che la morte della madre non era una scusa per essere in ritardo per l'intervista

Mia madre era appena morta la settimana prima e io non c'ero. Sono arrivato con circa 15 minuti di ritardo. La persona che avrebbe dovuto intervistare è uscita e ha iniziato a parlare della passione dell'azienda e di come gli piace tenere il tempo o qualcosa del genere.

Mi sono scusato e gli ho detto che mia madre era morta la settimana prima e che non stavo completamente bene. La sua risposta? Di più su come vogliono persone impegnate che non trovano scuse quando sono in ritardo.

L'ho lasciato lì a metà frase e me ne sono andato.

Crediti immagine: Abi Faniran

Il candidato n. 11 ha aspettato un'ora e nessuno si è presentato

Non sono nemmeno arrivato all'intervista.

Ero arrivato con circa 10 minuti di anticipo; non troppo presto, ma con un margine educato e responsabile. Poi, mi sono seduto lì per più di un'ora oltre l'orario programmato. Nessuno è uscito per scusarsi per l'inconveniente, spiegare il ritardo o dire per quanto tempo ancora.

Ho deciso, in quel momento, che non volevo avere niente a che fare con persone che avrebbero trattato un candidato di lavoro con tanta noncuranza. Se si comportassero in modo irrispettoso nei miei confronti, perché dovrei pensare che le condizioni siano migliori per il personale retribuito?

Ho detto alla receptionist che me ne stavo andando e le ho chiesto di dire all'intervistatore quanto tempo avevo aspettato. Non so se sia successo quest'ultimo. So che ero orgoglioso di tenere la testa alta e andarmene.

Crediti immagine: Callie Doggett

# 12 La descrizione del lavoro ha mentito sulle responsabilità della posizione

Stavo cercando un lavoro nel marketing e il mio reclutatore mi ha mandato da un noto rivenditore di bellezza in Australia per un ruolo aziendale.

Ho ricevuto la descrizione del lavoro in anticipo, ovviamente, ed ero entusiasta. Sarebbe un ruolo importante per me all'inizio della mia carriera.

Sono arrivato alla sede centrale e quasi subito mi è stato chiesto la mia religione e i miei valori. Okkkkk. Ho chiesto cosa c'entrasse con la posizione e il manager ha detto che era religioso e cercava qualcuno con la stessa ideologia. Ho detto che non avrei risposto ma non ho avuto problemi con la sua fede perché non dovrebbe venire fuori sul lavoro. Ha quindi affermato che la posizione era più un lavoro di merchandising visivo (nella vendita al dettaglio di beni di largo consumo questo significa persona di scorta o qualcuno che cambia le bandiere e i biglietti in negozio)

Dissi gentilmente che non era quello che stavo cercando e me ne andai. Li ho segnalati al reclutatore che li ha rimossi dai libri.

Crediti immagine: Rebecca Caldwell

Al candidato n. 13 che ha terminato la scuola mortuaria è stato detto che le responsabilità lavorative includerebbero lo scavo di tombe

Mi ero appena diplomato all'obitorio e avevo superato gli esami di maturità. Ho avuto un colloquio con una piccola impresa di pompe funebri che aveva anche un cimitero. Non erano passati cinque minuti dall'inizio del colloquio e il proprietario ha detto che il mio primo lavoro era pulire il garage, poi avrei iniziato a posizionare i segnalini nel cimitero e ad aprire e chiudere le tombe. Essendo nuovo gli ho detto che avrei pulito il garage, ma non sono andato a scuola a scavare fosse. Lo ringraziai per il suo tempo, mi alzai e me ne andai.

Crediti immagine: Larry Mathews

# 14 L'intervistatore era scortese e sessista

Non io, ma un compagno di classe.

Quando mi sono laureato alla Northwestern nel 1982, avevano una signora esperta che gestiva il processo di collocamento e colloquio. Ha tenuto una piccola lezione dicendoci in dettaglio cosa fare e come compilare moduli informativi, come CV o curriculum. Sembrava piuttosto severa e senza sciocchezze.

Abbiamo sentito di un uomo di un'azienda tecnologica che stava intervistando una giovane donna laureata in ingegneria. Entrò nella stanza all'ora stabilita, si sedette e disse: "Ciao". Si è semplicemente seduto lì, a guardarla, e non ha detto nulla. Dopo cinque minuti di semplice maleducazione, sessismo o quello che doveva essere un colloquio di stress, si alzò e andò a trovare la signora che gestiva il collocamento, che venne a prendere l'intervistatore e gli disse di andarsene, e che era stato bandito. dall'effettuare altre interviste. Ha anche scritto alla sua azienda per spiegare cosa è successo.

Crediti immagine: Jim Skelton

# 15 Rimasto prima dell'inizio del colloquio perché hanno sentito l'intervistatore gridare a un altro candidato "Perché dovrei assumerti quando potrei assumere qualcuno più economico in Cina"

Una volta me ne sono andato prima di un colloquio. Potevo sentire l'intervistatore gridare a un altro candidato, qualcosa del tipo "perché dovrei assumerti quando potrei assumere qualcuno più economico in Cina" in un tono arrabbiato, indignato e sferzante. Mi sembrava che la situazione avesse lo scopo di intimidire i candidati e convincerli a lavorare a buon mercato, inclusa l'organizzazione di una situazione in cui potessero sentire ciò che accadeva prima ancora di entrare.

Si alzò, disse all'altro candidato "Non credo di voler lavorare qui" e se ne andò.

Crediti immagine: Scott Willis

# 16 L'intervistatore ha iniziato a fare domande sulla religione del candidato

Sono uscito dall'intervista. Volevo davvero quel lavoro e tutto stava andando bene, finché non hanno iniziato a fare domande sulla mia religione, fede e così via. Non era collegato al lavoro, facevano solo domande che possono insultarti. Ho semplicemente interrotto le loro domande e chiarito loro che non voglio continuare l'intervista.

Crediti immagine: Samvel Ghazaryan

Il candidato n. 17 ha scherzato sul fatto che le loro debolezze fossero "capelli scuri e occhi azzurri"

Mi ha chiesto quali sono le mie "debolezze". Odio fottutamente questa domanda. Così ho risposto con: "Capelli scuri e occhi azzurri". Non pensava fosse divertente. Sono appena uscito da solo.

Crediti immagine: shesavestheday

Il candidato n. 18 è stato costretto ad aspettare 45 minuti per l'inizio del colloquio

Sono arrivato al colloquio in tempo per essere accolto da qualcuno che conoscevo ma che consideravo professionalmente immorale. Mi hanno fatto aspettare circa 45 minuti prima di vedermi, quindi ovviamente hanno pensato che qualcos'altro fosse più importante. Ho deciso che non volevo lavorare per un'azienda così poco professionale. Abbastanza semplice!

Crediti immagine: Paul Young

# 19 Gli intervistatori hanno iniziato a fumare e non hanno smesso quando il candidato ha detto loro che erano allergici

Negli anni '90, dopo aver preso VRS dal mio lavoro di PSU, ho partecipato a un colloquio. C'è stato un panel di 3 membri che ha intervistato. Non appena è iniziata l'intervista, i tre intervistatori hanno iniziato a fumare. Ho chiesto loro di essere allergico al fumo di sigaretta e non lo sopporto.

Hanno detto che è una mia scelta partire se non mi sento a mio agio. Quindi, ho abbandonato l'intervista.

Crediti immagine: Mani Shankar

Il candidato n. 20 ha fatto domanda per una posizione a tempo pieno ma l'intervistatore ha detto loro che erano rimaste solo posizioni part-time

Ho fatto domanda per una posizione di 40 ore poiché il mio attuale lavoro in quel momento era solo 16 con forse 8 ore di straordinario. Stesso tipo di lavoro con forse più compiti dell'attuale. Una paga più alta, quindi sembrava non un problema, basta conquistarli.

Si sono presentati che hanno chiesto, quindi è la posizione di 40 ore per cui hai fatto domanda?

sì mi piacerebbe davvero a tempo pieno.

Ah beh quelli sono andati tutti ho solo 12 ore rimaste. Questo non è quello per cui ho fatto domanda e mentre le ore meno e l'aumento della paga equivarrebbero alla paga attuale. Mi sono semplicemente sentito mentito e non mi fidavo di questi due manager.

Li ho appena tagliati fuori dai loro discorsi aziendali, ho stretto loro la mano e me ne sono andato.

Crediti immagine: Cameron Alexander

# 21 Il profumo che il candidato avrebbe dovuto vendere era falso

Il lavoro consisteva nel vendere profumi e acqua di colonia imitati nei mercatini delle pulci e nelle fiere. Non mi interessa derubare le persone, anche se avessi "l'aspetto" che volevano.

Crediti immagine: SundayMorningTrisha

# 22 Il candidato si è reso conto che non erano la persona giusta per il lavoro

Due volte. Ma non è stata una vera e propria "uscita". In entrambi i casi, ho messo in pausa il colloquio e ho ammesso che non pensavo di essere la persona giusta per il lavoro. In entrambi i casi, ero contrito e li ringraziai per il loro tempo. Non riesco a ricordare che fossero sconvolti, anche se una era un'intervista del panel e uno dei manager era davvero sbalordito.

Crediti immagine: Dan Bradbury

L'azienda n. 23 non era d'accordo con i requisiti salariali del candidato anche se chiedevano la loro disponibilità in ogni momento

Uno dei miei primi colloqui fuori dalla scuola. Mi hanno interrogato su tutti i tipi di questioni tecniche, va bene. Ma poi mi hanno detto la retribuzione relativamente bassa, unita alla loro richiesta di essere reperibile quasi 24 ore su 24, 7 giorni su 7. Da quando avevo poco più di 20 anni, ho avuto una vita sociale frenetica. Per me essere reperibile richiede molto da parte loro. Ho detto loro che i miei requisiti di stipendio partono da $ 100.000. Questo era nei primi anni '80. Sono rimasti sorpresi e non soddisfatti della mia richiesta. Nessun problema, vado avanti.

Crediti immagine: Bill Remer

L'intervistatore n. 24 ha dovuto interromperlo perché il candidato avrebbe risposto con risposte di una sola parola e si sono resi conto che il curriculum era gonfiato

Non sono uscito di per sé, ma ho interrotto l'intervista poco dopo 10 minuti come intervistatore. Il candidato non era preparato e ha risposto alle mie domande aperte con risposte in una sola parola. Ho cercato di mettere il candidato a proprio agio con domande quotidiane casuali, ma anche quelle sono state accolte con uno sguardo vuoto e risposte senza uscita. Era evidente che il curriculum di HR era grossolanamente gonfiato.

Crediti immagine: 31onesierra

L'intervistatore n. 25 ha chiarito che aveva bisogno di un dipendente per far sembrare buone le sue metriche

Una volta.

Mi era già stato offerto un lavoro, ma avevo ancora dei colloqui programmati. Ho deciso di vedere se avrei avuto un'offerta migliore, quindi sono andato.

Mi è diventato chiaro che il manager era un "artista di svolta". Non so se esiste un termine migliore, ma era abbastanza chiaro che era lì per cercare di salvare un franchise in difficoltà (pensa come una versione interna di Kitchen Nightmares o Bar Rescue). Ha chiarito che dovevo far sembrare buone le sue metriche. Se questo fosse stato McDonald's (non lo era) sarebbe stato l'equivalente non solo di assicurarmi di chiedere a tutti i clienti "Vuoi patatine con quello?" ma facendo dipendere il mio lavoro da quante patatine ho venduto.

Crediti immagine: Doug Wall

# 26 L'intervistatore non è venuto e ha chiamato tre giorni dopo volendo riprogrammare

Sono arrivato presto e dopo aver aspettato 20 minuti passati, un signore è entrato e mi ha chiesto se fossi stato aiutato. Gli ho detto che ero qui per incontrare X. Mi è stato detto che era fuori ufficio e che non erano stati in grado di contattarla sul suo lavoro o sui cellulari personali. Ho detto loro che non potevo più aspettare e li ho ringraziati. Il kicker? Tre… TRE giorni dopo ha chiamato per riprogrammare! Non ho nemmeno risposto. Non potevo credere al coraggio di quella donna!

Crediti immagine: Jennifer Ross

# 27 Il candidato ha ricevuto una chiamata sul fatto che il fratello avesse un incidente d'auto

Non me ne sono andato per colpa del posto di lavoro o del datore di lavoro… mio fratello ha avuto un incidente d'auto e ha ricevuto una chiamata da mia sorella che me lo ha fatto sapere

Crediti immagine: Nik_Nogarda

# 28 Il candidato presumeva che non avrebbero avuto bisogno di interagire con i clienti

Non ho mai avuto così tanta ansia da stamattina. Ho ottenuto un colloquio per sostenere una valutazione per un lavoro di magazzino in un determinato negozio. Pensavo che avrei lavorato in una parte tranquilla ed erano i turni di notte. La valutazione era di interagire con i clienti ecc… e mi sono subito bloccato. Pensavo che tutto sarebbe andato alla grande, sembrava semplice, poi hanno portato tutti questi compiti con i clienti, quindi ho dovuto prendere da parte uno dei manager e dire loro che non sono tagliato per questo.

Mi sento assolutamente inutile. Sono senza lavoro da più di un anno. Niente sembra andare a modo mio e voglio davvero mettermi in gioco e mostrare cosa posso fare, tutti facevano davvero il tifo per me per ottenere questo e mi sento come se li avessi delusi tutti.

Crediti immagine: throwanxietyaway929

Il candidato n. 29 ha ricevuto un test psicometrico ma si è reso conto che era una completa sciocchezza

Sì. Una volta mi è stato fatto un test psicometrico da un intervistatore e sono stato lasciato da solo a completarlo.

Ho dato una rapida occhiata, mi sono reso conto che era una totale sciocchezza e me ne sono andato.

È stato un po' un peccato dato che il lavoro sembrava decente, avevamo già coperto la parte del colloquio chiacchierando per oltre un'ora prima.

Crediti immagine: Richard Oliver

L'intervistatore n. 30 ha offerto al candidato dell'alcol e lo ha informato che era la cultura dell'azienda

Una volta. Era appena uscito dal college. Avevo una laurea in Economia aziendale appena coniata presso la Texas State University ed ero fuori a sostenere un colloquio per lavori commerciali di livello base.

Non ricordo la compagnia ma ero nell'intervista con il mio curriculum a parlare con una donna e durante l'intervista mi ha offerto da bere. Vino o birra erano le scelte.

Apparentemente nella cultura aziendale era normale. Non ero l'unica persona a offrire da bere. A uno veniva offerto da bere se quell'individuo stava andando bene durante l'intervista.

Ho rifiutato e ho detto che dovevo usare il bagno davvero male – e ho chiesto dove fosse – Ha indicato e ho lasciato il suo ufficio e il suo edificio.

Non ricordo più cosa facesse l'azienda ma era per una posizione di vendita.

Crediti immagine: Robert Larson Jr.

(Fonte: Bored Panda)