30 Illustrazioni di “Ancora una buona mamma” che incoraggiano le mamme ad abbandonare le “norme sociali”

Dopo che Jamina Bone ha dato alla luce il suo secondo figlio, è stata colpita da una forte depressione postpartum, nota anche come PPD.

"È passato da un approccio molto educativo in cui cercavo costantemente il modo 'migliore' per gestire ogni aspetto all'essere incapace di muovermi", ha detto Bone a Bored Panda . "Pianificavo le attività, limitavo il tempo davanti allo schermo e rendevo ogni opportunità un momento di apprendimento. Ero un educatore speciale prima di avere figli, quindi questo era tutto ciò che volevo e mi sentivo in grado di fare tutto. Quando la PPD è arrivata, era come guadare fango o anche sabbie mobili e ci si aspetta che facciano tutte le cose ".

Si sentiva distrutta, indegna di essere una mamma per i suoi piccoli esseri perfetti ed egoista perché voleva andarsene. "Tenevo i pensieri negativi nella mia testa e spesso immaginavo cose terrificanti dal farmi del male alla morte del mio bambino. Essere isolato per i primi mesi e la mancanza di sonno erano fattori precisi che hanno giocato nella depressione, ma anche non affrontare la morte improvvisa di mia suocera si ammalò di cancro quando ero incinta. Non sapevo che fossero fattori di rischio ". La donna non si rendeva conto di essere depressa. Pensava solo che stesse fallendo.

Nel tempo, tuttavia, Bone è riuscito a uscire dalla routine. Ora, la mamma di due bambini sta incoraggiando le "mamme IMPERFETTE" ad abbandonare le norme sociali e ad abbracciare il loro vero sé tosto. Uno dei modi in cui lo fa è illustrare le situazioni quotidiane. Attraverso le sue foto, Bone ricorda alle persone che una donna può avere dei dubbi ed essere comunque una brava mamma. Può sentirsi delusa ed essere comunque una brava mamma. Ancora più importante, può essere se stessa, dimenticare la mentalità pseudoperfetta spensierata ed essere comunque una brava mamma.

Maggiori informazioni: mommingwithtruth.com | Instagram

# 1

Crediti immagine: mommingwithtruth

"Noi mamme siamo bombardate dai modi" corretti "di fare da genitori da Google a Pinterest e perfezionate sui social media", ha detto Bone. "Condividiamo le tappe fondamentali del bambino con i nostri amici e i nostri cari, ma dimentichiamo di discutere le difficoltà della genitorialità. Beh, siamo reali, la maternità. Ci si aspetta che la madre dia il 100% del suo corpo, la maggior parte del suo tempo e la maggior parte la sua energia mentale pianifica per i what-if e tutti i bisogni. La comunità è persa, il supporto è visto come una debolezza e se sei depresso, sei visto come un ingrato ed egoista ".

# 2

Crediti immagine: mommingwithtruth

Bone pensa che siamo una società che solleva il comportamento "altruista" delle madri sui piedistalli mentre condanna quelle che chiedono aiuto. Non ci rendiamo conto che confondiamo l'altruismo con l'odio per noi stessi o il disprezzo per noi stessi. "Mia madre era altruista, ma direi anche che odiava il suo corpo, si sentiva inamabile e agitata dal senso di colpa per non aver visto gli abusi accaduti ai suoi figli", ha spiegato Bone. "Ha usato così tante opportunità per punirsi dal non frequentarsi, dal non prendersi cura del proprio corpo, fino al vergognarsi di fronte a noi".

# 3

Crediti immagine: mommingwithtruth

Quindi, come la maggior parte degli adulti con figli propri, Bone si ritrova a cercare di correggere gli errori. "Molti di noi hanno costruito le nostre basi per adulti sul trauma senza rendersi conto della necessità di una guarigione interna. Stranamente, la depressione era il mio" dono "indesiderato che ha costretto me e la mia famiglia a risolvere ogni aspetto della nostra vita che non funzionava a nostro favore. Abbiamo stabilito dei limiti, siamo andati in terapia, abbiamo parlato con i nostri medici e chiuso la porta a ogni aspettativa esterna per la nostra famiglia ".

# 4

Crediti immagine: mommingwithtruth

La madre con i piedi per terra descrive la sua genitorialità come "abbastanza buona" e dice che è ancora un lavoro in corso. "Sto curando me stesso e cercando di interrompere i cicli di abuso e abbandono che mio marito e io abbiamo avuto collettivamente nella nostra infanzia. Mi concentro sul mio insieme di valori di ciò in cui sono bravo. I miei figli si sentono al sicuro, tenuti e visti e sentito, e finché vado avanti nel mio viaggio genitoriale, sono abbastanza bravo ", ha spiegato Bone, aggiungendo che lei e suo marito comunicano più che mai, il che aiuta anche a condividere i fardelli e le gioie della genitorialità.

# 5

Crediti immagine: mommingwithtruth

Bone ha detto che uno dei passi più importanti per superare il travolgente senso di colpa è celebrare le tue vittorie. "Ho sviluppato un semplice quiz online per aiutare le mamme a trovare ciò in cui sono brave. Questo quiz ti porta a conoscere i valori che sono più importanti per te in modo che tu possa imparare a spegnere il senso di colpa quando vedi una Karen che pubblica il suo glutine -Spuntini gratuiti e senza zuccheri aggiunti con i suoi pasti cucinati in casa ritagliati in forme carine di cui i suoi figli non si lamentano mai dopo aver organizzato attività scolastiche, insegnando a scrivere al suo bambino di 1 anno perché non è mai troppo presto per imparare a scrivere. " Sapere che Karen ha punti di forza e valori diversi dai tuoi è fondamentale.

# 6

Crediti immagine: mommingwithtruth

"Sto anche creando un restyling della salute mentale per le mamme esauste che usciranno presto! Sono davvero orgoglioso di questo e ho anche ricevuto input da uno psicologo specializzato in salute mentale materna per essere sicuro che stavo aiutando e non ostacolando la crescita. le bugie false mamme il senso di colpa ci porta a credere, spesso diventiamo amici di quelle voci e non sappiamo chi siamo senza di loro. Cominciamo a credere alle bugie sulla verità e col tempo dimentichiamo chi siamo o chi siamo Diventare. Sapere da dove cominciare per superare queste convinzioni limitate può essere debilitante ". Questo restyling, chiamato "Basta", richiede essenzialmente alle mamme 5 settimane di progresso e costruzione di abitudini basate su pensieri più sani, prendendo il controllo dei trigger e trovando un equilibrio fattibile.

# 7

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 8

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 9

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 10

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 11

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 12

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 13

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 14

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 15

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 16

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 17

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 18

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 19

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 20

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 21

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 22

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 23

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 24

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 25

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 26

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 27

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 28

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 29

Crediti immagine: mommingwithtruth

# 30

Crediti immagine: mommingwithtruth

(Fonte: Bored Panda)