10 foto che mostrano la realtà del COVID-19 negli ospedali, catturate da questo fotografo

Per tanti di noi isolati nelle nostre case, la lotta in prima linea del Covid-19 rimane un mistero. Non siamo consapevoli dell'energia e del sacrificio che il personale medico dedica alla lotta contro la pandemia e tutte le sofferenze che ha richiesto ai malati.

Go Nakamura , tuttavia, è qui per darci una migliore comprensione della situazione. Il fotoreporter di Houston che si è trasferito in Texas poco più di un anno fa ha visitato lo United Memorial Medical Center più di 20 volte da maggio, documentando tutto ciò che accade nel reparto COVID.

Poiché il bilancio delle vittime del coronavirus negli Stati Uniti lunedì ha superato le 300.000 persone , speriamo che queste immagini aumentino il nostro senso di responsabilità collettivo e ci ricordino di fare tutto ciò che è in nostro potere per stare al sicuro.

(h / t buzzfeed )

# 1 26 novembre. Il dottor Joseph Varon conforta un paziente affetto da coronavirus. Sono grato di essere stato testimone di un momento meraviglioso e ringrazio tutto il personale medico per il loro duro lavoro anche durante le festività natalizie

Crediti immagine: go nakamu

"Nell'unità Covid, di solito hanno 20 posti letto. La prima volta che ho visitato, i letti erano quasi pieni, e poi mentre tornavo durante l'estate, hanno ampliato il reparto in modo che ormai si trattasse di circa 30 posti letto", Nakamura ha detto a BuzzFeed.

Il fotografo deve essere completamente coperto dall'attrezzatura di protezione personale prima di iniziare a scattare all'interno del reparto Covid e ci sono anche alcune regole che deve seguire. Ad esempio, Nakamura non può scattare foto di cose che potrebbero identificare il paziente. "Quando entro nel reparto Covid con il medico, lui chiede al paziente per me se posso entrare con lui. Molti dei pazienti sono incoscienti, ma quelli che sono coscienti diranno no o sì. Chi dice no, io aspettare fuori. Per quelli che dicono di sì, sono stato rigorosamente istruito a non scattare una foto dei volti dei pazienti, quindi ogni volta che scatto una foto, nascondo i loro volti dietro i dispositivi, le pompe IV o gli elettrocardiogrammi. penso che se potessi mostrare solo i volti dei pazienti, sarebbe una foto molto più forte e molto più facile da inquadrare. Quindi è una sfida ".

# 2 Un membro dello staff medico riposa di fronte a un fan nell'unità di terapia intensiva Covid-19 il 30 giugno a Houston

Crediti immagine: go nakamu

Quando Nakamura è nel reparto Covid, sente la sua adrenalina pompare ma deve tenerla insieme e concentrarsi sulle riprese. Quando esce dall'ospedale e guarda le immagini sullo schermo del computer, è allora che tutto mi colpisce così duramente.

"Ho accesso alle risorse sul trauma tramite Getty, e i medici e gli infermieri stessi sono stati di grande aiuto. La prima volta che sono entrato nella stazione degli infermieri dell'ospedale, il dottor [Joseph] Varon è venuto alla porta e mi ha invitato a entrare, e ha iniziato a presentarmi. Il personale medico parlava e rideva tra loro, e ho pensato che questo fosse un ottimo ambiente, un posto di lavoro divertente e cinque minuti dopo, il dottore si è rivolto a me, mi ha guardato direttamente negli occhi con un faccia seria e ha detto che proviamo a ridere di tutto perché altrimenti impazziresti ".

# 3 Un membro del personale medico afferra una mano di un paziente per riposizionare il letto nell'unità di terapia intensiva Covid-19 il 31 ottobre a Houston

Crediti immagine: go nakamu

Nakamura ha detto che sta facendo questo lavoro perché vuole che le persone sappiano cosa sta realmente succedendo negli ospedali. "È molto duro dentro. Non sono un medico specialista, quindi non sono abituato a vedere le cose difficili. A volte voglio coprirmi gli occhi, ma devo scattare la foto e voglio che le persone sappiano come gli altri stanno lottando – ovviamente i pazienti ma anche gli operatori sanitari ", ha detto, aggiungendo che il personale dell'ospedale è esausto.

"Penso che il dottor Varon abbia lavorato per più di 260 giorni di fila e le infermiere dall'inizio dell'estate senza giorni di ferie. Hanno lavorato così duramente. Se riesco a far uscire le foto, lo apprezzo molte persone possono vederli, voglio far loro sapere cosa sta succedendo dentro e cosa possono fare per migliorare la situazione ".

# 4 I membri del personale medico riposano nell'unità di terapia intensiva Covid-19 presso lo United Memorial Medical Center il 2 luglio a Houston

Crediti immagine: go nakamu

# 5 Jaqoues Bistre Varon, membro dello staff medico, ribalta un paziente in posizione prona nell'unità di terapia intensiva Covid-19 il 7 dicembre

Crediti immagine: go nakamu

# 6 Pompe intravenose e macchine per l'elettrocardiogramma sono state viste nella stanza di un paziente nell'unità di terapia intensiva Covid-19 il 7 dicembre a Houston

Crediti immagine: go nakamu

# 7 Il personale medico con indosso il DPI completo spinge una barella con il corpo di un paziente morto a causa del coronavirus su un'auto fuori dall'unità di terapia intensiva Covid-19 il 30 giugno a Houston

Crediti immagine: go nakamu

# 8 I membri dello staff medico curano un paziente che indossa un ventilatore a casco nell'unità di terapia intensiva Covid-19 il 28 luglio a Houston

Crediti immagine: go nakamu

Il 2 dicembre, il membro dello staff medico Gabriel Cervera Rodriguez chiude gli occhi durante una breve pausa nell'unità di terapia intensiva Covid-19

Crediti immagine: go nakamu

# 10 I membri dello staff medico curano un paziente nell'unità di terapia intensiva Covid-19 il 10 novembre a Houston

Crediti immagine: go nakamu

(Fonte: Bored Panda)